Alfonso Maruccia

Wikileaks, Julian Assange vendicato dall'ONU

Le Nazioni Unite si pronunciano in favore del fondatore del sito di soffiate telematiche, una "assoluzione" dai presunti crimini di Assange che i paesi interessati non prendono molto bene. Fisicamente, Assange è ancora bloccato

Roma - Le Nazioni Unite hanno stabilito che la detenzione forzata di Julian Assange da parte di Regno Unito e Svezia è una violazione arbitraria delle sue libertà di movimento, una violazione che andrebbe terminata quanto prima. Assange è soddisfatto, i governi dei paesi interessati ovviamente no. L'imbarazzo e le polemiche non si fermano, mentre il fondatore di Wikileaks continua a vivere da rifugiato nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra.

Con una decisione presa a maggioranza, il Gruppo di Lavoro sulle Detenzioni Arbitrarie dell'ONU ha giudicato illegittima la privazione delle libertà personali ad Assange, attivista e promotore delle attività di "whistleblowing" di Wikileaks che si è fatto nemici troppo potenti con la diffusione, più di cinque anni fa, dei documenti riservati riguardanti la guerra in Iraq.
Dal 2010 in poi, la storia giudiziaria di Assange si è arricchita di eventi a dir poco problematici: prima arrestato e poi messo ai domiciliari, l'attivista è stato richiesto da un mandato di estradizione della Svezia per le indagini su presunte violenze sessuali. Tutto questo, beninteso, senza mai ricevere un'accusa formale da parte delle autorità.



Prima della decisione del panel di esperti dell'ONU, Assange si era detto pronto a consegnarsi alla polizia britannica nel caso in cui il suo arresto fosse stato giudicato perfettamente legittimo. Ora che l'ha scampata, Assange si considera "vendicato" e attende che UK e Svezia implementino in pieno il giudizio delle Nazioni Unite.
In realtà il parere legale dell'ONU non comporta l'ottemperanza di alcun vincolo formale, e dalle autorità britanniche lo hanno già squalificato come un fatto ininfluente che per di più interferisce con il sistema giudiziario "sovrano" vigente in UK. Se il Regno Unito non tiene in minima considerazione una decisione presa in ambito ONU, suggerisce Edward Snowden, allora i regimi dittatoriali si sentiranno perfettamente in diritto di comportarsi alla stessa maniera.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàJulian Assange ha quasi pronto l'addio a LondraIl founder di Wikileaks dice che presto lascerà il suo esilio presso l'ambasciata ecuadoriana. Ma non sarebbero sospetti problemi di salute a costringerlo a farlo. Per lui si tratta di una libera scelta
  • AttualitàLa verità su Quinto Poteredi G. Niola - Il film che ripercorre la storia di Wikileaks esce nelle sale. Con annessa polemica di Julian Assange. Che, probabilmente, non ha tutti i torti nel giudicare negativamente la pellicola
  • AttualitàWikileaks, il partito delle soffiateJulian Assange tenterà di vincere un posto al Senato australiano, ammesso che riesca a lasciare il suo esilio londinese. E' ufficialmente nato il Wikileaks Party
8 Commenti alla Notizia Wikileaks, Julian Assange vendicato dall'ONU
Ordina
  • Usa, Inghilterra, Svezia, ecc... Democrazie fasulle se gli tocchi il potere e i soldi
    non+autenticato
  • Il bello è che le accusatrici di Assange hanno già ritrattato da anni. E questi tizi imparruccati insistono ancora.
    Se vale questo, allora vale TUTTO:
    Accuso la RAI di estorsione, mi manda il canone con minacce, anche se non riesco a vedere un programma RAI per intero che sparisce il segnale.
    Accuso Renzi di mistificazione, non ha fatto fuori il senato come aveva promesso.
    Accuso tutti i musulmani di terrorismo e schiavitù, è quello che fanno quando li si contraddice apertamente.
    Accuso gli ISP (telecom, la tre, vodafone ecc.) di permettere lo scaricamento abusivo sulle loro reti, e di discriminare gli utenti lontani dalle città (fanno pagare lo stesso con diverse velocità).
    Accuso i giudici italiani di connivenza con la difesa, in quanto riaprono tutti i processi già risolti, trascinandoli verso l'appello e la cassazione.
    Accuso i giornalisti italiani di propinare balle e copia-incollare per acchiappare i clic degli utenti, senza verificare.
    Accuso i comitati cittadini: no-tav, no-questo e no-quellaltro, per lo stesso motivo dei giornalisti.
    Accuso me stesso per non saper dare i link di prova. Ma non sono google (anzi go'gol, come diceva il berlusca)
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Il bello è che le accusatrici di Assange hanno
    > già ritrattato da anni. E questi tizi
    > imparruccati insistono
    > ancora.
    non proprio, ma la situazione e' cavillosa e pretestuosa a dir poco sia proceduralmente[1], sia nei fatti (tizie consenzienti alle quali poi e' venuta magicamente la paranoia)

    E cmq, alla faccia di tutti 'no ma non c'e' Gombloddo USA per la faccenda Manning' ricordiamo questo :
    < Moreover, some Snowden documents published in 2014 show that the United States government put Assange on the "2010 Manhunting Timeline",[128] and in the same period they urged their allies to open criminal investigations into the editor-in-chief of WikiLeaks.[129]
    >


    [1] prendo il riassunto di wikipedia, che va benone :
    < In November 2010 Assange was alleged to have committed two counts of sexual molestation and one count of unlawful coercion against two women during a visit to Sweden that August, and was wanted for questioning in Sweden. In August 2015 the TWO LESSER CHARGES WERE DROPPED; as of February 2016 he was still wanted for questioning over one allegation of "lesser-degree rape" (mindre grov våldtäkt) against one of the women.[132][133][134][135] Assange denies the allegations.[136][137]

    On 12 August 2015, Swedish prosecutors announced that, as the statute of limitations for two of less serious allegations has run out, and they had not succeeded in interviewing Assange, they would end part of their preliminary investigation. After 18 August 2015, Assange can no longer be charged for all three of the less serious allegations. However, the preliminary investigation into the allegation of rape still continues, as the statute of limitations there will only expire in 2020
    >
    non+autenticato
  • i pipparoli svedesi dovrebbero esser soddisfatti...... senza neanche fare il processo, Assange ormai si e' fatto 3 e piu' anni di arresti domiciliari. Chiudiamo il caso e buonanotte....
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > i pipparoli svedesi dovrebbero esser
    > soddisfatti...... senza neanche fare il processo,
    > Assange ormai si e' fatto 3 e piu' anni di
    > arresti domiciliari. Chiudiamo il caso e
    > buonanotte....

    Che poi, come tanti, ho il dubbio che gli svedesi abbiano ricevuto dei "suggerimenti" dai bravi ragazzi USA.
    Ho letto l'articolo su Ars Technica e trovo deprimenti i commenti dei lettori. Il 95% dei commentatori sono d'accordo sul fatto che Assange sia una canaglia, un criminale e un vigliacco. Un buono a nulla, un approfittatore, che è l'unico responsabile di ciò che gli è capitato. Perfettamente limpidi i comportamenti di Svezia e Inghilterra.
    Io ci vedo molto il desiderio di rivalsa: quel cattivone è uno di coloro che hanno mostrato al mondo le mutande sporche dell'Imperatore Benevolo, e loro apparentemente pensano che gettando abbastanza fango sul messaggero, alla fine passerà il messaggio che quelle mutande erano tutto sommato pulite.
    Peccato: di solito i lettori di Ars Technica sono molto più onesti.
    Izio01
    4027
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: bubba
    > > i pipparoli svedesi dovrebbero esser
    > > soddisfatti...... senza neanche fare il
    > processo,
    > > Assange ormai si e' fatto 3 e piu' anni di
    > > arresti domiciliari. Chiudiamo il caso e
    > > buonanotte....
    >
    > Che poi, come tanti, ho il dubbio che gli svedesi
    > abbiano ricevuto dei "suggerimenti" dai bravi
    > ragazzi
    > USA.
    autoquotandomi........

    " E cmq, alla faccia di tutti 'no ma non c'e' Gombloddo USA per la faccenda Manning' ricordiamo questo :
    < Moreover, some Snowden documents published in 2014 show that the United States government put Assange on the "2010 Manhunting Timeline",[128] and in the same period they urged their allies to open criminal investigations into the editor-in-chief of WikiLeaks.[129]
    "

    e' una curiosa coincidenza, gh.....


    > Ho letto l'articolo su Ars Technica e trovo
    > deprimenti i commenti dei lettori. Il 95% dei
    > commentatori sono d'accordo sul fatto che Assange
    > sia una canaglia, un criminale e un vigliacco. Un
    > buono a nulla, un approfittatore, che è l'unico
    > responsabile di ciò che gli è capitato.
    > Perfettamente limpidi i comportamenti di Svezia e
    > Inghilterra.
    MAH.... saranno tutti dei clericali repubblicaniSorride
    non+autenticato
  • Che illusione la legalità.
    Chi fa le leggi?
    Il popolo?
    I delegati del popolo con il suo totale consenso?
    Cosa ci vuole per i poteri costituiti a fare le leggi necessarie a rendere legale ciò che vogliono?
    Non abbiamo esempi di ogni genere di leggi ad personam, ad partitum, ad impresam, ecc.?
    Che valore ha riferirsi alle leggi, intese come giustizia sociale?
    Forse abbiamo portato un po' troppo oltre il concetto di Stato di diritto.
    non+autenticato
  • Questo accanimento contro Assange è una enorme nota di demerito per tutti i paesucoli coinvolti, prima fra tutti la svezia che si è prestata alle richieste americane, sguinzagliando un giudice, evidentemente di larghe, larghissime, vedute per emettere un mandato di cattura.
    Vomitevole.
    non+autenticato