Alfonso Maruccia

iPhone, errore 53: harakiri nel cloud

Gli utenti parlano di melafonini riparati attraverso canali non ufficiali resi inutilizzabili dall'aggiornamento all'ultima versione di iOS. Apple conferma, chiamando in causa inderogabili questioni di sicurezza

iPhone, errore 53: harakiri nel cloudRoma - Apple iPhone avrebbe una vocazione al suicidio nel caso in cui alcuni componenti essenziali fossero sostituiti da un centro riparazioni non autorizzato. La vicenda di un singolo utente porta alla ribalta un problema che si trascina da tempo, e che Apple prova a risolvere - invero con scarso successo - parlando di difesa contro le compromissioni alla sicurezza del terminale. E regalando qualche spicciolo a chi porta un terminale rotto in assistenza.

Errore 53

L'istanza dell'"Errore 53" più sovraesposta mediaticamente è capitata ad Antonio Olmos, giornalista freelance impegnato a seguire la crisi dei rifugiati in Macedonia: il suo iPhone (necessario per il lavoro che stava svolgendo) era caduto a terra, e un negozio locale - privo del marchio o dell'autorizzazione ufficiale di Apple - lo aveva riparato sostituendo schermo e pulsante "home".

In seguito, nel tentativo di aggiornare iOS alla versione più recente, Olmos ha sperimentato la comparsa del succitato errore 53 con l'individuazione, da parte del software, di "un modulo Touch ID non identificato": l'errore 53 ha reso sostanzialmente inutilizzabile l'iPhone, proiettando i dati di Olmos in un buco nero da cui non è più stato possibile fare uscire un bit.
Gli effetti dell'errore 53 anti-manomissione erano già noti prima del caso di Antonio Olmos, gli utenti si lamentano da anni dei loro iPhone inutilizzabili e hanno a disposizione anche un'apposita - quanto inutile - pagina di sopporto sul sito ufficiale di Apple.

Il succo della questione, come Cupertino stessa ha confermato rispondendo alle richieste di chiarimento sul caso Olmos, è che l'errore 53 è necessario a difendere la sicurezza di iPhone e di Touch ID, lettore di impronte digitali utilizzabile anche per i pagamenti mobile e che non può essere toccato o sostituito in alcun modo senza l'autorizzazione della corporation.

Apple dimostra ancora una volta la propria vocazione al controllo e i pericoli dei terminali intimamente legati alle sue propaggini "cloud", dicono i commentatori, il Campo di Distorsione della Realtà di Steve Jobs è sempre più sottile e gli utenti non apprezzano il fatto che una riparazione compiuta fuori da un Apple Store - magari per cause di forza maggiore o in assenza di un negozio locale - porti all'inaccessibilità dei loro dati.

I vincoli remoti di iPhone tengono in ostaggio i dati se l'utente non si comporta bene e non si serve esclusivamente dall'abbeveratoio di Cupertino, ma per indorare la pillola la corporation ha ora avviato un nuovo programma di rivalutazione dell'usato (200 dollari per iPhone 6 Plus al massimo) valido anche per i terminali danneggiati.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • AttualitàOS X, app al macero per un certificatoGli utenti di sistemi Mac costretti a scaricare di nuovo tutte le app acquistate sullo store a causa di un certificato scaduto. Apple ha emesso un nuovo certificato ma il problema non è risolto del tutto
  • AttualitàiFixit, app sgradita a AppleLa società specializzata in smontaggio dei gadget elettronici trova un ostacolo in Apple. Sparisce l'account, sparisce anche la app ufficiale. Colpa nostra, ammette iFixit
  • BusinessAssistenza Apple, l'Italia conferma la multaIl Consiglio di Stato ratifica i 900mila euro di sanzioni per pratiche commerciali scorrette, in particolare per la non corretta comunicazione della garanzia biennale prevista per legge
393 Commenti alla Notizia iPhone, errore 53: harakiri nel cloud
Ordina
  • Un sensore per domarli, un sensore per trovarli,
    Un sensore per ghermirli e nel buio incatenarli.
    Nella Terra di Cupertino, dove l'Ombra cupa scende
    .poz
    196
  • E' esattamente quello che si meritano, calci in faccia dalla mattina alla sera... pagando... salato.
    non+autenticato
  • Siete analfabeti funzionali. Bellissimo poi l' intervento del digital fregnensic expert invocato dall' amico/giullare con argomenti totalmente estranei alla notizia, certo non arriviamo ai livelli Jaguarosi del massimino, poco ci manca.

    Qui le opzioni di default non c' entrano un fico secco, qui si parla del markettaro che ha seccato i telefoni all' update perché vi vuole tenere per le °°.

    iPhogn = All in all it was just a brick in your pocket, ho la cover che fa per voi:

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    HAHAHHAHAH.
    non+autenticato
  • A me quelli analfabeti in materia sembrate voi fan...
    Qui a difendere a tutti costi e a spada tratta (senza argomentazioni tecniche che siano degne di nota) il vostro amore digitale...

    Primo io e Bertuccia siamo tutto tranne che amici. La maggior parte delle volte che ho avuto degli scambi con lui sono stati sempre su posizioni diverse (io critico di Apple, lui no).

    Secondo, è stato linkato un mio intervento di un altro post. E le persone hanno iniziato a commentare quel mio post. Potrò dire la mia a riguardo?
    O la verità sull'oggetto del tuo amore morboso (Android) ti fa così male da dover venire qui, cambiare nome e aprire un post apposito per vomitare la tua bile?
    Prozac
    4973
  • - Scritto da: Prozac
    > A me quelli analfabeti in materia sembrate voi
    > fan...

    Disse colui che aveva l'iphone 6 ma ci coleva le app di MsA bocca aperta

    Ma negli ultimi mesi ti fai di qualche sostanza ?

    Hai sciorinato la tua altissima professione con cose altamente discutibili e le vuoi far passare per verità assoluta per darti un pizzico di importanza in più, alla Maxminch insomma.
    Questo è veramente triste, una volta eri più serio

    > Qui a difendere a tutti costi e a spada tratta
    > (senza argomentazioni tecniche che siano degne di
    > nota) il vostro amore
    > digitale...

    Le tue argomentazioni tecniche sarebbero i 100 casi ,perché lo dico io che sono il mega-ultra-esperto forense e quindi non mi potete dire nulla ?A bocca aperta

    > Primo io e Bertuccia siamo tutto tranne che
    > amici. La maggior parte delle volte che ho avuto
    > degli scambi con lui sono stati sempre su
    > posizioni diverse (io critico di Apple, lui
    > no).

    Almeno questo.

    > Secondo, è stato linkato un mio intervento di un
    > altro post. E le persone hanno iniziato a
    > commentare quel mio post. Potrò dire la mia a
    > riguardo?

    Ma se ogni volta che si tocca l'argomento ripeti come un disco rotto la tua presunta super affidabilità in materia senza che nessuno ti ha chiesto nulla.

    > O la verità sull'oggetto del tuo amore morboso
    > (Android) ti fa così male da dover venire qui,
    > cambiare nome e aprire un post apposito per
    > vomitare la tua
    > bile?

    Che come ti ho detto è la stessa situazione che trovi su milioni di PC Windows, il tuo amore morbosoOcchiolino
    Ma vedi è strano che qui invece fai finta di nullaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Prozac
    > > A me quelli analfabeti in materia sembrate
    > voi
    > > fan...
    >
    > Disse colui che aveva l'iphone 6 ma ci coleva le
    > app di Ms
    >A bocca aperta

    E che le hoOcchiolino
    Saranno fatti miei se preferisco office alle gapps?

    > Le tue argomentazioni tecniche sarebbero i 100
    > casi ,perché lo dico io che sono il
    > mega-ultra-esperto forense e quindi non mi potete
    > dire nulla ?
    >A bocca aperta

    No. Quelle sono le argomentazioni "statistiche".
    Ho portato la mia esperienza personale di oltre 100 consulenze in 10 anni.
    consulenze in cui ho avuto tra le mani diversi dispositivi. Di smartphone Android ho avuto molte marche: tra gli ultimi Samsung, HTC, Huawei, LG, Motorola. Tutti con le impostazioni di default. Per tutti sono riuscito ad avere copia fisica della memoria. In tutti ho trovato prove che hanno portato alla condanna dell'indagato.

    Sapendo che le mie oltre 100 consulenze in teoria non sono una popolazione statistica del tutto affidabile, ho sottolineato quanto nella realtà le cose non si discostano assolutamente da quello che ho potuto vedere io con la mia esperienza: consulenti forensi più rinomati di me, che fanno questa attività come lavoro principale (e quindi hanno un campione più rappresentativo del mio), hanno statistiche del tutto simili. Ma anche semplicemente parlando con le forze dell'ordine escono le stesse statistiche.
    Questo non per colpa di Android. Questo semplicemente perché l'anello debole è l'essere umano!
    E tu potrai parlare di hacker finché vuoi, ma ATTUALMENTE l'insieme dei criminali è composto al 99% da non-hacker.

    > > Secondo, è stato linkato un mio intervento
    > di
    > un
    > > altro post. E le persone hanno iniziato a
    > > commentare quel mio post. Potrò dire la mia a
    > > riguardo?
    >
    > Ma se ogni volta che si tocca l'argomento ripeti
    > come un disco rotto la tua presunta super
    > affidabilità in materia senza che nessuno ti ha
    > chiesto
    > nulla.

    Dove avrei scritto che sono affidabile?
    Io porto esperienze personali. Dati di fatto.
    E per ogni esperienza di cui parlo cerco di essere il più preciso possibile.

    E se la gente linka post scritti da me, io mi senti in diritto di intervenire in quella discussione (visto che stanno commentando un mio intervento).

    > > O la verità sull'oggetto del tuo amore
    > morboso
    > > (Android) ti fa così male da dover venire
    > qui,
    > > cambiare nome e aprire un post apposito per
    > > vomitare la tua
    > > bile?
    >
    > Che come ti ho detto è la stessa situazione che
    > trovi su milioni di PC Windows, il tuo amore
    > morboso
    >Occhiolino
    > Ma vedi è strano che qui invece fai finta di
    > nulla
    >A bocca aperta

    No.
    Anzi! Tu stai semplicemente confermando quello che dico io.

    I criminali al 99% non usano crittografia.
    Questo fa sì che, se posso accedere per intero alla "memoria" di quel dispositivo (computer, mobile, ecc...), posso avere una buona probabilità di trovare prove utili all'indagine.

    Lato computer, l'ottenere una copia identica dell'intera "memoria" è triviale. Semplice. Banale. Basta avere il disco e ne faccio un clone identico. Sia che sul disco ci sia su Windows o OSX o una qualche distro Linux. Sarò più semplice estrapolare informazioni "cancellate" da un disco con NTFS piuttosto che da uno con EXT (ma non tanto più semplice).

    Lato mobile, invece, c'è un sistema operativo che permette di accedere alle informazioni in modo molto più semplice rispetto agli altri. Tale sistema operativo si chiama Android.
    Prozac
    4973
  • >
    > Lato mobile, invece, c'è un sistema operativo che
    > permette di accedere alle informazioni in modo
    > molto più semplice rispetto agli altri. Tale
    > sistema operativo si chiama
    > Android.

    E la cosa fa letteralmente impazzire i nostri amici.Occhiolino
    maxsix
    8533
  • - Scritto da: Prozac

    > No. Quelle sono le argomentazioni "statistiche".
    > Ho portato la mia esperienza personale di oltre
    > 100 consulenze in 10
    > anni.
    > consulenze in cui ho avuto tra le mani diversi
    > dispositivi. Di smartphone Android ho avuto molte
    > marche: tra gli ultimi Samsung, HTC, Huawei, LG,
    > Motorola. Tutti con le impostazioni di default.
    > Per tutti sono riuscito ad avere copia fisica
    > della memoria. In tutti ho trovato prove che
    > hanno portato alla condanna
    > dell'indagato.

    Ce le puoi dire le tipologie di reato?

    Tutta roba che nulla ha a che fare con la tecnologia suppongo.

    > Questo non per colpa di Android. Questo
    > semplicemente perché l'anello debole è l'essere
    > umano!
    > E tu potrai parlare di hacker finché vuoi, ma
    > ATTUALMENTE l'insieme dei criminali è composto al
    > 99% da
    > non-hacker.

    E allora e' totalmente inutile citare marca del telefono e sistema operativo.
    Come non vai a citare la marca della porta blindata, se il padrone di casa lascia la chiave sotto lo zerbino.

    > I criminali al 99% non usano crittografia.

    E questo rientra nella piu' ampia distribuzione dell'intelligenza a livello globale.

    > Questo fa sì che, se posso accedere per intero
    > alla "memoria" di quel dispositivo (computer,
    > mobile, ecc...), posso avere una buona
    > probabilità di trovare prove utili
    > all'indagine.

    E va bene.

    Ma quello che ci piacerebbe sapere e' se quello che trovi nello smartphone de rimanente 1% degli indagati, lo utilizzi comunque come prova, oppure le prove sono ammesse solo se fanno comodo all'accusa?

    > Lato computer, l'ottenere una copia identica
    > dell'intera "memoria" è triviale. Semplice.
    > Banale. Basta avere il disco e ne faccio un clone
    > identico. Sia che sul disco ci sia su Windows o
    > OSX o una qualche distro Linux. Sarò più semplice
    > estrapolare informazioni "cancellate" da un disco
    > con NTFS piuttosto che da uno con EXT (ma non
    > tanto più
    > semplice).

    Diciamo pure che le informazioni cancellate da un filesystem ext, se sono state "cancellate" non le recuperi proprio.

    > Lato mobile, invece, c'è un sistema operativo che
    > permette di accedere alle informazioni in modo
    > molto più semplice rispetto agli altri. Tale
    > sistema operativo si chiama
    > Android.

    Quando non viene chiuso a chiave.
    Affermazioni tue: il 100% di quelli che hai avuto in mano avevano la configurazione di default.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Diciamo pure che le informazioni cancellate da un
    > filesystem ext, se sono state "cancellate" non le
    > recuperi
    > proprio.
    Diciamo meglio che lui spera che nessuno abbia fatto uso di secure delete che in versioni e nomi vari è disponibile a chiunque...
    Presumibilmente in quei casi si limiterà a dire che "non c'è altro"... mentre invece "altro c'era" eccome se c'era!
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Io non spero nulla.

    Eseguo la mia analisi e scrivo una relazione.
    La relazione, con eventuali CD/DVD allegati, viene acquisita come prova.

    Finora in tutti i casi in cui ero coinvolto come CTP la parte per cui ho fatto l'analisi ha sempre vinto la causa.

    Nei processi penali sono sempre stato CTP del PM. Nel 100% dei casi l'imputato è stato condannato.

    Nei processi civili, la parte per cui ero CTP ha sempre vinto la causa.


    Tutto questo non perché sono un superfigo. Tutto questo semplicemente perché nei sistemi informatici (computer, chiavette USB, HDD, smartphone, ecc...) ho sempre trovato informazioni utili. SEMPRE.

    E, finora, mai un disco crittografato.


    Poi, per me, potete fantasticare quanto volete:
    - Sì, ma io sono un super nerd e con TrueCrypt 7.1a, ti nascondo le prove e così non trovi nulla.
    - Sì, ma il super hacker amico di mio cugino nasconde le prove su un server in russia raggiungibile solo da TOR e a te ti fa vedere che si trova a casa tue!

    Alla fine, io prendo i casi, faccio le analisi, e trovo le prove...

    Per come è onnipresente e capillare la tecnologia al giorno d'oggi, questa diventa sempre più utile alle indagini IN QUALSIASI TIPO DI REATO.
    Essendo che la MAGGIOR PARTE (e con "maggior parte" intendo il 99%) dei criminali NON è un hacker, nel 99% dei casi trovi SEMPRE prove utili all'interno dei dispositivi tecnologici.
    Prozac
    4973
  • - Scritto da: Prozac

    > Finora in tutti i casi in cui ero coinvolto come
    > CTP la parte per cui ho fatto l'analisi ha sempre
    > vinto la
    > causa.

    Evidentemente l'altra parte non aveva un buon avvocato, ci hai mai pensato ?

    > Nei processi penali sono sempre stato CTP del PM.
    > Nel 100% dei casi l'imputato è stato
    > condannato.

    Guarda che c'è gente che si è fatta i domiciliari per aver investito ed ucciso passanti o ciclisti anche sotto uso di sostanza stupefacenti ma dopo un paio di mesi è tornata in libertà

    > Nei processi civili, la parte per cui ero CTP ha
    > sempre vinto la
    > causa.

    Avvocato scarsino direi

    > Tutto questo non perché sono un superfigo. Tutto
    > questo semplicemente perché nei sistemi
    > informatici (computer, chiavette USB, HDD,
    > smartphone, ecc...) ho sempre trovato
    > informazioni utili.
    > SEMPRE.

    Allora sei fortunato perché non ti sei mai imbattuto con persone che avevano una minima preparazione in materiaSorride

    > E, finora, mai un disco crittografato.

    Notiziona ehSorride

    > Poi, per me, potete fantasticare quanto volete:
    > - Sì, ma io sono un super nerd e con TrueCrypt
    > 7.1a, ti nascondo le prove e così non trovi
    > nulla.
    > - Sì, ma il super hacker amico di mio cugino
    > nasconde le prove su un server in russia
    > raggiungibile solo da TOR e a te ti fa vedere che
    > si trova a casa
    > tue!

    Eh giàSorride

    > Alla fine, io prendo i casi, faccio le analisi, e
    > trovo le
    > prove...

    Se hai fortunaOcchiolino

    > Per come è onnipresente e capillare la tecnologia
    > al giorno d'oggi, questa diventa sempre più utile
    > alle indagini IN QUALSIASI TIPO DI
    > REATO.

    Guarda che il crimine ha molte più armi della giustizia, anche perchè non deve sottostare a nessuna regolaA bocca aperta

    > Essendo che la MAGGIOR PARTE (e con "maggior
    > parte" intendo il 99%) dei criminali NON è un
    > hacker, nel 99% dei casi trovi SEMPRE prove utili
    > all'interno dei dispositivi
    > tecnologici.

    Quindi se io commetto un "crimine" ,prendo l'HHD e ne faccio 1000 pezzi, sono così buono da farteli anche ritrovare saresti in grado di rintracciare tutte le informazioni per incolparmi ?A bocca aperta
    Come vedi non serve mica essere hackerA bocca aperta
    non+autenticato
  • Niente...
    Parlare in modo serio con voi è impossibile...
    Prozac
    4973
  • Ti ho fatto un esempio abbastanza banale dove non serve essere un hacker per metterti in difficoltà.
    non+autenticato
  • Giusto per rimettere la conversazione sul binario corretto: il giornalista free-lance che si è ritrovato il mattone per le mani ha riparato il tel. in un centro non autorizzato, in via del tutto eccezionale, perché era all' estero per lavoro e non poteva fare altrimenti.

    Precisiamo anche il fatto che é stato un update a "mattonizzargli" l' iCoso, non avesse premuto "si" alla notifica dell' update a ios 9 adesso potrebbe fare acquisti con apple pay con i pezzi tarocchi fino alla morte della vecchia versione, ergo la questione sicurezza é una bufala. Apple vuole i soldi delle riparazioni per se PUNTO, quello che io mi chiedo e se apple abbia avvisato esplicitamente i clienti o aumma aumma abbia deciso di punirli senza vasellina. Aspetto la voce zelante dei fanboy per i chiarimenti.

    Altro problema: assenza di capillarità del servizio di assistenza. L' articolo originale parla chiaro: fuori dai paesi industrializzati trovare un centro assistenza autorizzato è un' impresa. Ricordo, giornalista free-lance non impiegato della polizia postale, di conseguenza NON può aspettare, lo strumento di lavoro gli serve subito. La questione è questa: non si può riparare con facilità? E allora non è adatto ai professionisti. La fanboyata dei soliti noti sulla crittografia é il solito modo puerile per sfuggire alla realtà, il gingillo ha smesso di funzionare non per la mancanza di un' eventuale chiave per l' accesso ai dati crittografati, il punto è che l' iCOso é stato distrutto premeditatamente da apple.

    Crittografia apple, quella che tanto ti fappenizzano sul server...
    non+autenticato
  • Un applauso, grande !!!

    Ma non ti aspetterai mica che un fanboy apple la veda in questo modo.

    La fantaspiegazione che non regge minimamente è "lo fanno per la tua sicurezza !" ,in pieno campo di distorsioneA bocca aperta

    L'importante è non intaccare l'aurea di perfezione mistica che aleggia intorno alla mela morsicataA bocca aperta
    non+autenticato
  • Voledo approfondire la questione lock-in riparazioni autorizzate:

    http://motherboard.vice.com/read/a-new-advocacy-gr...

    Esclusi quattro dittatorucoli del menga le persone sane di mente esistono.
    non+autenticato
  • ...La sicurezza che gli utenti, esasperati, comprino il prossimo iPhone !
    non+autenticato
  • ah certo, sono gli androcosi che parlano di sicurezza!

    quelli che non c'hanno manco l'encryption attiva di default.. quelli che, a detta di chi fa indagini forensi, gli si trapassa il phono con un grissino Rotola dal ridere

    e te credo che stanno a rosica' Rotola dal ridere

    se perdo il telefono, so per certo che non sarà sforacchiato come il primo androide a caso

    cfr. http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4282066&m=428...

    (inclusa rosikata ad libitum del solito Etype)
  • - Scritto da: bertuccia
    > ah certo, sono gli androcosi che parlano di
    > sicurezza!

    Può farlo apple che a fine 2015 è stata eletta come la più buggosa è fallata di sempre ? LOLA bocca aperta

    > quelli che non c'hanno manco l'encryption attiva
    > di default..

    A differenza dei subumani applefan non gli serve la pappa pronta perché sono degli emeriti incompetentiOcchiolino

    > quelli che, a detta di chi fa
    > indagini forensi, gli si trapassa il phono con un
    > grissino
    > Rotola dal ridere

    E tu credi pure a quel tizioA bocca aperta

    > e te credo che stanno a rosica' Rotola dal ridere

    Vi fanno fessi e contenti e gli altri dovrebbero rosicare ?A bocca aperta LOLA bocca aperta

    > se perdo il telefono, so per certo che non sarà
    > sforacchiato come il primo androide a
    > caso

    Muahahahah stai sicuro Rotola dal ridere

    Beata ingenuitàA bocca aperta

    > cfr.
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4282066&m=428

    WOW il massimo esperto nel campo proprioA bocca aperta

    > (inclusa rosikata ad libitum
    >
    del solito
    > Etype)

    Muahah io rosicare per un'idiozia apple ? Muahahah me fai morì ingenuotto Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > > quelli che, a detta di chi fa
    > > indagini forensi, gli si trapassa il phono
    > con
    > un
    > > grissino
    > > Rotola dal ridere
    >
    > E tu credi pure a quel tizioA bocca aperta

    Googla e vedrai che non solo io la penso in questo modoOcchiolino

    > > cfr.
    > >
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4282066&m=428
    >
    > WOW il massimo esperto nel campo proprioA bocca aperta

    No. Il massimo esperto no.
    Ho la mia buona esperienza decennale di Computer Forensics.
    Negli ultimi 5 anni tra i dispositivi da analizzare erano sempre presenti degli smartphone. Tra gli smartphone avuti in mano, il 100% degli Android non aveva il file system crittografato; se predisposto, aveva la microSD inserita; ho trovato informazioni utili alle indagini.

    Comunque, la mia statistica è del tutto personale. Potrei essere stato fortunato ad avere il 100% dei terminali non crittografatoOcchiolino

    Prova a chiedere a lui che tipo di esperienza ha avuto con i terminali Android:

    http://www.onif.it/fondatori/andrea-ghirardini/

    Vediamo di quanto si discosta la sua percentuale rispetto alla miaOcchiolino
    Prozac
    4973
  • - Scritto da: Prozac

    > Googla e vedrai che non solo io la penso in
    > questo modo
    >Occhiolino

    Dove hai visto il tuo nome ?A bocca aperta

    > No. Il massimo esperto no.
    > Ho la mia buona esperienza decennale di Computer
    > Forensics.

    Cosa che può avere chiunque...

    > Negli ultimi 5 anni tra i dispositivi da
    > analizzare erano sempre presenti degli
    > smartphone. Tra gli smartphone avuti in mano, il
    > 100% degli Android non aveva il file system
    > crittografato; se predisposto, aveva la microSD
    > inserita; ho trovato informazioni utili alle
    > indagini.

    Questo perché ti è sempre capitata gente comuneOcchiolino
    Chi ha qualcosa da proteggere non lo lascia in chiaro, inoltre non ho bisogno di criptare tutta l'unità mi basta un file a mo di cassaforte.

    > Comunque, la mia statistica è del tutto
    > personale. Potrei essere stato fortunato ad avere
    > il 100% dei terminali non crittografato
    >Occhiolino

    O semplicemente non erano veri criminali ma gente comuneOcchiolino
    Chi è del campo e ha informazioni scottanti sa benissimo come procedere.

    > Prova a chiedere a lui che tipo di esperienza ha
    > avuto con i terminali
    > Android:

    Cosa dovrebbe entrarci ? Ora è lui il massimo esperto mondiale ?A bocca aperta

    > Vediamo di quanto si discosta la sua percentuale
    > rispetto alla mia
    >Occhiolino

    Che è un po' come farsi gli affari altrui su un pc perché l'utente medio lo usa senza alcuna accortezza, perché di questo stiamo parlando eh.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Ora è lui il massimo
    > esperto mondiale ?
    >A bocca aperta

    Forse no, ma molto probabilmente é piú esperto di tutti noi messi insieme.

    A parte te, sia chiaro. Tu mi nasci imparato su tutto. A bocca aperta
  • - Scritto da: aphex_twin

    > Forse no, ma molto probabilmente é piú
    > esperto di tutti noi messi
    > insieme.

    E tanta sicurezza deriva da ?A bocca aperta

    > A parte te, sia chiaro. Tu mi nasci imparato su
    > tutto.
    >A bocca aperta

    Imparo ciò che m'interessa o che mi incuriosisceOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: aphex_twin
    >
    > > Forse no, ma molto probabilmente é piú
    > > esperto di tutti noi messi
    > > insieme.
    >
    > E tanta sicurezza deriva da ?A bocca aperta

    15 anni di studi.

    Chiaro che tu mi nasci piú skillato. E poi , con i tuoi 3 milioni di chilometri, avrai avuto sicuramente il tempo di imparare l'analisi forense meglio di chiunque altro.
  • - Scritto da: aphex_twin

    > 15 anni di studi.

    Su cosa patate ?A bocca aperta

    > Chiaro che tu mi nasci piú skillato. E poi ,
    > con i tuoi 3 milioni di chilometri, avrai avuto
    > sicuramente il tempo di imparare l'analisi
    > forense meglio di chiunque
    > altro.

    A differenza tua non mi baso unicamente sul parere di un fantomatico esperto, sai il giorno dopo potrebbe capitargli il contrario di quanto affermavaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Non ci sono parole....

    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • Io si ,si chiama macaco creduloneA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: Etype
    > > - Scritto da: aphex_twin
    > >
    > > > Forse no, ma molto probabilmente é
    > piú
    > > > esperto di tutti noi messi
    > > > insieme.
    > >
    > > E tanta sicurezza deriva da ?A bocca aperta
    >
    > 15 anni di studi.
    >
    > Chiaro che tu mi nasci piú skillato. E poi ,
    > con i tuoi 3 milioni di chilometri, avrai avuto
    > sicuramente il tempo di imparare l'analisi
    > forense meglio di chiunque
    > altro.

    Ma fammelo un santo piacere anche a me.
    Una risposta e fine.

    Poi ignoralo.
    maxsix
    8533
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)