Alfonso Maruccia

Bitcoin, dalle polemiche alla spaccatura

Dalle ceneri della morte (presunta) di Bitcoin nascono nuovi progetti pensati per assicurare un futuro alla criptomoneta, e la community (e il business) si dividono. Un problema che potrebbe essere anche di natura legale

Roma - Il mese scorso Mike Hearn ha suonato la campana a morto per Bitcoin, una tecnologia a suo dire senza futuro perché priva di margini di crescita adeguati; ora, gli effetti delle parole di Hearn si fanno sentire all'interno di una community che comincia a frammentarsi in fazioni contrapposte. Una ricetta perfetta per il fallimento, peggiorata dai potenziali guai legali in arrivo per quelli che vogliono far evolvere il progetto in un senso o nell'altro.

Gli sviluppatori di Bitcoin hanno in questi giorni proposto diverse "hard-fork" con l'obiettivo di incrementare il limite alle dimensioni dei blocchi delle transazioni finanziarie all'interno della blockchain della criptomoneta, progetti che in buona sostanza evidenziano come Hearn avesse ragione a lamentarsi del comportamento di una community che non agisce quando deve.

Bitcoin Classic e Bitcoin XT, due delle succitate hard-fork a opera di Gavin Andresen, hanno proposto un incremento nella dimensione dei blocchi rispettivamente più conservativo e più spinto rispetto ai valori di default: in entrambi i casi, i business che al momento gestiscono il marketplace di BTC non vogliono sentir parlare di fork.
Un insieme di organizzazione impegnate nel mining e nella gestione di BTC che si fa chiamare la Tavola Rotonda di Bitcoin ha infatti pubblicato una lettera aperta alla community, invitando tutti a non abbandonare la blockchain tradizionale in favore di novità rischiose. La dimensione dei blocchi va aumentata, dice l'associazione che conta per l'87 per cento della capacità di hashing del network Bitcoin, ma l'operazione dev'essere gestita nel modo più equilibrato possibile.

La situazione si è chiarita? Neanche per sogno, visto che almeno un'azienda che traffica in BTC (Bitmain) ha già annunciato di voler testare Bitcoin Classic.

Dagli esperti legali arriva poi un avvertimento: le fork di Bitcoin potrebbero essere illegali perché non registrate con le autorità finanziarie statunitensi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessBitcoin è mortoUno degli sviluppatori vede la fine per la criptomoneta, tecnologia a suo dire "strangolata nella culla" e senza più un futuro. Per contro, gli altri programmatori toccano ferro e le prospettive finanziarie dei BTC non crollano
  • AttualitàBitcoin, le due facce della monetaLa criptovaluta verso il fork. Due sviluppatori sfidano i miners ad adottare una nuova versione che permetterebbe di superare gli attuale problemi di scalabilità
  • TecnologiaBitcoin, piano di tracciamento europeoDa Bruxelles, proposte contro i terroristi che si finanziano tramite valute virtuali. Un'attività per cui non esiste alcuna prova, conferma l'Europol, mentre l'identificazione degli utenti sarà difficilmente applicabile in concreto
9 Commenti alla Notizia Bitcoin, dalle polemiche alla spaccatura
Ordina
  • Sbaglio o prima dei bitcoin i vari cryptolocker non esistevano?
  • Sbagli.
    "Essi esistono fin dal lontano 1989 ma solamente oggi hanno trovato terreno fertile sfruttando le caratteristiche di bitcoin. Negli anni ’90 il pagamento di un ricatto portava i criminali ad esporsi troppo(non esistevano le criptovalute) e, quindi, diventava tutto più complesso e difficoltoso."

    Fonte: http://blog.comprarebitcoin.info/ransomware/
    non+autenticato
  • "le fork di Bitcoin potrebbero essere illegali perché non registrate con le autorità finanziarie statunitensi."

    "Autorità" su cosa? I Bitcoin non hanno proprietà né territorio. Come pensano gli Yankee di avere un qualche potere a riguardo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: xx tt
    > "le fork di Bitcoin potrebbero essere illegali
    > perché non registrate con le autorità finanziarie
    > statunitensi."
    >
    > "Autorità" su cosa? I Bitcoin non hanno proprietà
    > né territorio. Come pensano gli Yankee di avere
    > un qualche potere a riguardo?

    E' un dubbio che avevo anche io, ma per un altro motivo: perché, i Bitcoin "originali" negli USA sono legali??? In USA posso pagare in Bitcoin???...
    non+autenticato
  • Il bitcoin o qualunque equivalente è destinato ad estinguersi o addirittura a non nascere.
    Troppo volatile.
    Troppo sconosciuto.
    E specialmente TROPPO LIBERO.
    Forse qualcuno si è accorto che OGNI atto relazionale e MOLTI atti privati devono essere approvati, direttamente o indirettamente, da un ente pubblico?
    Persino cambiare una presa di corrente, o aggiustare un'auto, o cambiare la disposizione della PROPRIA casa (senza toccare muri portanti).
    Il cittadino deve essere limitato e sorvegliato, non perché serva a qualcosa di particolare, solo per impedirgli di credere di avere qualche libertà, cosa molto pericolosa per chiunque sieda in una sedia politica o burocratica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Serendipi
    > Il bitcoin o qualunque equivalente è destinato ad
    > estinguersi o addirittura a non
    > nascere.
    > Troppo volatile.
    > Troppo sconosciuto.
    > E specialmente TROPPO LIBERO.
    > Forse qualcuno si è accorto che OGNI atto
    > relazionale e MOLTI atti privati devono essere
    > approvati, direttamente o indirettamente, da un
    > ente
    > pubblico?
    > Persino cambiare una presa di corrente, o
    > aggiustare un'auto, o cambiare la disposizione
    > della PROPRIA casa (senza toccare muri
    > portanti).
    > Il cittadino deve essere limitato e sorvegliato,
    > non perché serva a qualcosa di particolare, solo
    > per impedirgli di credere di avere qualche
    > libertà, cosa molto pericolosa per chiunque sieda
    > in una sedia politica o burocratica.

    Certo, certo... invece credere che si possa creare una moneta basata "sul nulla" di un algoritmo matematico, è stata un'idea intelligente...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > > Persino cambiare una presa di corrente, o
    > > aggiustare un'auto, o cambiare la disposizione
    > > della PROPRIA casa (senza toccare muri
    > > portanti).

    beh, forse se fossi il vicino che rimane nella presa di corrente, o il pedone messo sotto perché il coglione ha messo mano ai freni... la penseresti diversamente...
    sulla diversa ripartizione dei muri interni, mi sa che sei rimasto indietro (serve il progetto, ma non l'autorizzazione, credo)
    non+autenticato
  • Le religioni si basano sul nulla, eppure funzionano.
    Cosa ti fa credere che il BTC sia basato sul nulla?
    Secondo te le altre monete che circolano, su cosa sono basate?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ozzipeppe
    > Le religioni si basano sul nulla, eppure
    > funzionano.
    > Cosa ti fa credere che il BTC sia basato sul
    > nulla?
    > Secondo te le altre monete che circolano, su cosa
    > sono basate?

    - Scritto da: ozzipeppe
    > Le religioni si basano sul nulla, eppure
    > funzionano.
    > Cosa ti fa credere che il BTC sia basato sul
    > nulla?
    > Secondo te le altre monete che circolano, su cosa
    > sono basate?

    E' semplice. Sono basate su uno Stato che "forzatamente" ti impone di accettarle. Tu il BTC lo puoi rifiutare, ma se abiti in zona euro, l'euro devi accettarlo. Per FORZA. Ma è così complicato da capire? Ma credete tutti di essere superiori solo perché blaterate di libertà?...
    Ovvio molto probabile che gli Stati "lascino fare" fin quando il BTC non darà più fastidio di tanto, poi bloccheranno, ed il cerino resterà in mano all'ultimo che li ha... come con le azioni... auguri
    non+autenticato