Alfonso Maruccia

L'intelligenza artificiale sottrarrà il lavoro agli uomini

Gli esperti continuano a lanciare allarmi sui rischi connessi allo sviluppo di tecnologie avanzate. Tecnologie destinate a trasformare il lavoro per sempre. E c'è anche l'etica delle macchine da studiare

Roma - Dopo l'allarme lanciato dal World Economic Forum (WEF) sulla perdita di 5 milioni di posti di lavoro (in 5 anni) connessa al progresso tecnologico, ai robot e all'intelligenza artificiale (IA), gli esperti di settore tornano ancora una volta a parlare delle conseguenze della nascita di IA sulla società in occasione del meeting annuale dell'American Association for the Advancement of Science.

Gli algoritmi auto-coscienti distruggeranno il lavoro in un modo mai sperimentato finora, avverte Moshe Vardi della Rice University, e nel giro di 30 anni le macchine saranno in grado di superare l'uomo in quasi ogni ambito lavorativo possibile. Per Vardi la tecnologia ha preso a distruggere il lavoro dalla rivoluzione industriale in poi, mettendo fuori gioco prima i cavalli e poi passando agli homo sapiens che pure le macchine le hanno create per i loro interessi. Quando gli automi erediteranno il mondo (del lavoro), però, il sistema economico globale si troverà a dover affrontare una percentuale di disoccupazione superiore al 25, o addirittura 50 per cento del totale.

Il ricercatore porta l'esempio dell'antica Roma, dove i cittadini erano diventati del tutto dipendenti dal lavoro degli schiavi: all'epoca, la soluzione del potere costituito fu di tenere buone le insurrezioni con panem et circenses, spiega Vardi.
Un ulteriore problema di notevole rilevanza, evidenziato questa volta dall'esperto di etica di Yale Wendell Wallach, è quello rappresentato dai principi comportamentali di robot, IA e auto che si guidano da sole. Gli esperti di etica e di teorie sociali dovrebbero far parte dei team di progettazione dei sistemi autonomi per affrontare un problema che necessiterà ancora di decadi di lavoro e ricerca, dice Wallach.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • Digital LifeWEF: il lavoro umano è senza futuroA Davos si analizzano i trend in ambito lavorativo e si prevede la perdita di milioni di posti di lavoro a causa di robot, intelligenza artificiale e simili. La slavina è già cominciata, avverte l'organizzazione
107 Commenti alla Notizia L'intelligenza artificiale sottrarrà il lavoro agli uomini
Ordina
  • Sarà la scemenza naturale a sottrarre il lavoro agli uomini.
    non+autenticato
  • Purtroppo si prospetta un futuro molto conflittuale e violento, ricordiamoci inoltre che le risorse della terra sono limitate e non ci saranno per tutti.
    non+autenticato
  • Non è vero che le risorse della terra sono limitate e non bastano per tutti.

    Non bastano se ci si ostina a volere vivere consumando oggetti inutili e cambiandoli continuamente.

    Ad una persona normale bastano veramente poche risorse per vivere. Casa, cibo, elettrodomestici utili, strumenti per la comunicazione interpersonale e per la cura della persona.

    Ciò che rende felici non è il consumo di oggetti inutili. Ma il mondo delle relazioni interpersonali e il calore umano.
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: iRoby
    > Non è vero che le risorse della terra sono
    > limitate e non bastano per
    > tutti.
    >
    > Non bastano se ci si ostina a volere vivere
    > consumando oggetti inutili e cambiandoli
    > continuamente.
    >
    > Ad una persona normale bastano veramente poche
    > risorse per vivere. Casa, cibo, elettrodomestici
    > utili, strumenti per la comunicazione
    > interpersonale e per la cura della
    > persona.
    >
    > Ciò che rende felici non è il consumo di oggetti
    > inutili. Ma il mondo delle relazioni
    > interpersonali e il calore
    > umano.

    i frati stanno diminuendo costantemente e i monasteri chiudono uno dopo l'altro
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Non è vero che le risorse della terra sono
    > limitate e non bastano per
    > tutti.
    >
    > Non bastano se ci si ostina a volere vivere
    > consumando oggetti inutili e cambiandoli
    > continuamente.
    >
    > Ad una persona normale bastano veramente poche
    > risorse per vivere. Casa, cibo, elettrodomestici
    > utili, strumenti per la comunicazione
    > interpersonale e per la cura della
    > persona.

    quindi
    cibo e tutte le aziende che producono attrezzi per la produzione del cibo, trattori, aratri, mietitrebbie, concimi, aziende di trasformazione es. caseifici etc. e poi tutte le aziende che producono cose che servono per queste aziende.
    Poi casa
    e tutte le aziende che producono cose per fare le case, mattoni cemento, piastrelle, sabbia, asfalto, e tutte le aziende che producono cose che servono per queste aziende.
    Poi tutte le aziende che producono cose per fare mobili, elettrodomestici, strumenti di comunicazione e tutte le aziende che producono cose che servono per queste aziende.
    Poi ospedali tutte le aziende che producono cose per ospedali e tutte le attrezzature collegate.
    Etc. Etc.
    praticamente esattamente quanto abbiamo oggi anzi di più
    non+autenticato
  • Hai calcolato quanti disoccupati ci sono nel mondo?

    Beh ognuno può lavorare non più di 3 ore al giorno, max 4 ore.

    Esattamente per fare ciò che hai scritto, case, elettrodomestici, e prodotti vari.

    E via via che l'automazione andrà sostituendo il lavoro umano le 4 ore diventeranno 3, 2, 1. E alla fine rimarranno i lavori legati al sociale, i servizi e l'insegnamento. Si può arrivare ad un solo giorno a settimana.

    Ecco il robot che fabbrica una casa in 2 giorni.

    iRoby
    7580
  • - Scritto da: iRoby
    > Hai calcolato quanti disoccupati ci sono nel
    > mondo?
    >
    > Beh ognuno può lavorare non più di 3 ore al
    > giorno, max 4
    > ore.
    >
    > Esattamente per fare ciò che hai scritto, case,
    > elettrodomestici, e prodotti
    > vari.
    >
    > E via via che l'automazione andrà sostituendo il
    > lavoro umano le 4 ore diventeranno 3, 2, 1. E
    > alla fine rimarranno i lavori legati al sociale,
    > i servizi e l'insegnamento. Si può arrivare ad un
    > solo giorno a
    > settimana.
    >
    > Ecco il robot che fabbrica una casa in 2 giorni.
    >
    >

    peccato che con uno stipendio di 4 ore al giorno non ci viva una famiglia oggi ne servono 2 di 8 ore.
    Non dire di raddoppiare gli stipendi perchè tanto verrebbero immediatamente dimezzati nel loro valore di acquisto dalla svalutazione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    > peccato che con uno stipendio di 4 ore al giorno
    > non ci viva una famiglia oggi ne servono 2 di 8
    > ore.
    > Non dire di raddoppiare gli stipendi perchè tanto
    > verrebbero immediatamente dimezzati nel loro
    > valore di acquisto dalla svalutazione.

    Ma chi lo dice?

    Hai mai studiato qualcosa di monetarismo?

    Il denaro creato dagli Stati può avere il valore che si vuole. Viene creato dal nulla e può essere usato come unità di misura del lavoro umano.

    Il suo valore viene regolato da un sistema monetario che attualmente è in mano ad élite che non vogliono questo sistema venga messo in discussione.

    Krugman e Lietaer il premio nobel e l'ex dirigente della banca centrale belga lo hanno detto più volte.

    Se gli stati sovrani si riprendono il controllo della moneta e usano le teorie keinesiane e cartaliste si può fare anche domani che si lavori solo 3 giorni a settimana ad uguale valore del denaro. Basta applicare le Teorie Monetarie Moderne e la Mosler Economics.
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: iRoby
    > - Scritto da: Pietro
    > > peccato che con uno stipendio di 4 ore al
    > giorno
    > > non ci viva una famiglia oggi ne servono 2
    > di
    > 8
    > > ore.
    > > Non dire di raddoppiare gli stipendi perchè
    > tanto
    > > verrebbero immediatamente dimezzati nel loro
    > > valore di acquisto dalla svalutazione.
    >
    > Ma chi lo dice?
    >
    > Hai mai studiato qualcosa di monetarismo?
    >
    > Il denaro creato dagli Stati può avere il valore
    > che si vuole. Viene creato dal nulla e può essere
    > usato come unità di misura del lavoro
    > umano.
    >
    > Il suo valore viene regolato da un sistema
    > monetario che attualmente è in mano ad élite che
    > non vogliono questo sistema venga messo in
    > discussione.
    >
    > Krugman e Lietaer il premio nobel e l'ex
    > dirigente della banca centrale belga lo hanno
    > detto più
    > volte.
    >
    > Se gli stati sovrani si riprendono il controllo
    > della moneta e usano le teorie keinesiane e
    > cartaliste si può fare anche domani che si lavori
    > solo 3 giorni a settimana ad uguale valore del
    > denaro. Basta applicare le Teorie Monetarie
    > Moderne e la Mosler
    > Economics.
    Si infatti, vedo che tutto il mondo non vede l'ora di passare alle teorie monetarie moderne, non aspetta altro
    non+autenticato
  • Ma non ci passano perché il sistema conviene che rimanga così. Con milioni di schiavi sottopagati a lavorare per mantenere il sistema di privilegi neoliberista.

    E la gente è troppo ignorante per capirlo.

    Disoccupati e barboni devono esserci per mettere paura a chi vorrebbe un sistema diverso. I disoccupati servono per creare competizione tra gli individui per ridurne i salari. E questo non lo dico io, lo dicevano molti economisti neoliberisti.

    I paesi che hanno applicato in parte le teorie monetarie moderne si sono risollevati come Argentina, Islanda, Ungheria.

    I paesi protestanti calvinisti ecc. Come i paesi scandinavi hanno tenuto le monete sovrane e hanno l'individuo e lo stato sociale al centro delle loro attenzioni anche per il semplice insegnamento religioso che è peccato non favorire gli interessi dell'individuo.
    La Norvegia ha usato il petrolio scoperto nei suoi mari per istituire fondi pensione per i suoi abitanti.
    iRoby
    7580
  • - Scritto da: Pietro

    > Non dire di raddoppiare gli stipendi perchè tanto
    > verrebbero immediatamente dimezzati nel loro
    > valore di acquisto dalla
    > svalutazione

    Allora spiegami perché agli inizi dell'800 operai e minatori lavoravano 15 ore al giorno con stipendi praticamente da fame. Con parole tue, eh.
    non+autenticato
  • Volevo aggiungere che coi nuovi materiali da costruzione come il calcestruzzo cellulare Ytong, Gasbeton ecc. Si costruiscono case molto economiche in pochissimi giorni al costo di soli 2000 euro.

    Io e mio fratello da soli abbiamo aggiunto una stanza alla mia casa usando i mattoni Ytong.

    iRoby
    7580
  • si tratta di una cosa gia ampiamente vista: qualcuno cerca di rubare a tutti la ricchezza generata dal progresso tecnologico, che e' di tutta l'umanita, il computer e' una invenzione di tutta l'umanita, frutto del lavoro di tutti.

    da questo punto di vista si tratta quindi solo di distribuire in modo piu equo la ricchezza prodotta, e quanto al lavoro da fare, si lavora meno e/o meglio, cioe' le centomila cose che moltio gia oggi fanno volontariamente.

    quindi chi si allarma dovrebbe impegnarsi a fondo sul problema della equa redistribuzione.

    ovviamente ci sono visoni utopiche e distopiche sull'argomento ecc..
    non+autenticato
  • Nessuna distribuzione di ricchezza è possibile con le multinazionali.
    Per definizione esse accentrano la ricchezza nelle mani dei consigli di amministrazione e di pochi altri azionisti che contano.
    L'indotto, quando esiste, non è rilevante ai fini di definire la ricchezza "distribuita".
    Creare un mondo di dipendenti (la parola dice tutto) non è la sluzione per distribuire ricchezza e neanche per svegliare una umanità dormiente che si lascia ammaliare da (relativamente) pochi affabulatori.
    Ma certo, questo è il punto di vista di chi non rientra fra gli affabulatori e neanche fra i miliardi di dormienti.
    Un punto di vista di assoluta minoranza.
    non+autenticato
  • Basta cambiare la distrizione della richezza prodotta. Certo i 60 che detengono tanto quanto il resto dell'umanità non saranno d'accordo ma per questo esistono le rivoluzioni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pierob
    > Basta cambiare la distrizione della richezza
    > prodotta. Certo i 60 che detengono tanto quanto
    > il resto dell'umanità non saranno d'accordo ma
    > per questo esistono le rivoluzioni
    Utile sarebbe anche non ripetersiSorride
    Cmq tu sei ricco per quanto io te lo riconosco e dia valore alla tua ricchezza ... diamo tempo al tempo,
    non+autenticato
  • La ripetizione è stata involontaria. Un casino con il browser. Mi scuso
    "Distrizione" vs "distribuzione"
    non+autenticato
  • Basta cambiare la distrizione della richezza prodotta. Certo i 60 che detengono tanto quanto il resto dell'umanità non saranno d'accordo ma per questo esistono le rivoluzioni
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)