Alfonso Maruccia

Samsung, 15 Terabyte di SSD

La corporation coreana mette in vendita il suo "mega-drive" a stato solido da oltre 15 TB, un'unitÓ di storage prevedibilmente indirizzata al mercato enterprise. Il costo? Ignoto ma sicuramente poco consumer

Roma - Dopo la presentazione avvenuta l'estate scorsa, Samsung è ora impegnata ad annunciare l'arrivo sul mercato del disco a stato solido PM1633a: il colosso asiatico ha compresso ben 15,36 Terabyte di storage in un singolo SSD con form factor da 2,5", ne garantisce il corretto funzionamento per cinque anni e omette di riferire il prezzo di un prodotto inevitabilmente destinato a prosciugare il conto in banca di un qualsiasi utente ordinario.

PM1633a

PM1633a utilizza le memorie Flash V-NAND di terza generazione, chip composti da diversi stack montati in verticale fino a raggiungere una capacità di 512 Gigabyte: il nuovo SSD utilizza 32 di questi chip, raggiungendo una capacità nominale di 16 TB e uno spazio di storage effettivo di 15,36 Tera con 16 Gigabyte di RAM integrata. Future versioni del drive includeranno tagli da 7,68 TB, 3,84 TB, 1,92 TB, 960 GB e 480 GB.

L'interfaccia di PM1633a è la classica Serial Attached SCSI (SAS) per server e sistemi professionali, uno standard di comunicazione che non permette di raggiungere i livelli di performance stratosferici già oggi accessibili sui drive NVMe-PCIe per desktop consumer ma garantisce comunque data rate in scrittura e lettura (1.200MB/s) inavvicinabili per qualsiasi disco a tecnologia magnetica.
Samsung non ha comunicato nulla sul costo di PM1633a, anche se una stima è possibile tenendo conto del passato: la generazione precedente (PM1633) del drive SAS costava 1.000 dollari per Terabyte, e pure considerando le continue riduzioni di prezzo dello storage a stato solido non è ipotizzabile un prezzo inferiore agli 8.000 dollari.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaSamsung e gli SSD esageratiLa coreana presenta nuovi dischi a stato solido per il settore enterprise. Veri e proprio mostri di capienza equipaggiati con i chip NAND tridimensionali di ultima generazione
  • HardwareSamsung, chip mobile da 256GBL'azienda coreana presenta i nuovi chip per lo storage mobile a stato solido, con capacitÓ importanti e performance ancora pi¨ interessanti. In arrivo nei prossimi mesi, o forse anni
21 Commenti alla Notizia Samsung, 15 Terabyte di SSD
Ordina
  • Tutti i prodotti sono garantiti 5 anni, ma nelle aziende di data storage, non si misura in anni ma in TBW , come si vede da questa condizione classica di garanzia della Samsung :

    http://www.samsung.com/global/business/semiconduct...

    Il TBW è una formula che tiene conto della vita media del disco in termini di scrittura per cella.

    Come si può vedere la tecnologia della Samsung per esempio ha un TBW di 150.

    Un disco tradizionale non si misura in TBW in quanto la cella ha durata virtualmente illimitata ma si rompe la meccanica.

    Per un uso continuato in un server il TBW si può stimare circa sui 2000/2500 , cioè 15 volte superiore e considerato che costa la metà il disco SSD è circa 30 volte meno conveniente per un data center.

    Bisognerebbe sapere il TBW di questa nuova tecnologia per fare confronti.
    non+autenticato
  • >
    > Bisognerebbe sapere il TBW di questa nuova
    > tecnologia per fare
    > confronti.

    Dipende da cosa ci devi fare con un disco simile. Per fornire cloud storage questo disco non ha senso e qui il TBW conta. Per fare analisi real time in un cluster dove i dati sono replicati 2 o 3 volte conta più il fatto che il seek time è quasi inesistente.
    non+autenticato
  • Quanto costavano i primi dischi fissi?
    E' ovvio che sul serverino non entreranno mai e nemmeno nei grossi centri di calcolo per il momento ma puo'trovare tantissime altre applicazioni dove lo spazio la leggerezza la resistenza meccanica e alle vibrazioni puo' fare la differenza (un aereo per esempio), gia' adesso molti portatili montano gli ssd di serie propio per questo.
    non+autenticato
  • Molti portatili montano un SSD di serie spesso per tenere i prezzi alti.
  • Pere con mele.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Mercato enterprise?
    Quale?
    Google e compagnia non usano questi HD perché sono troppo costosi e meno affidabili di quelli tradizionali (un vero controsenso).
    Solo gli ignari utenti finali fanno a gara per avere queste trappole montate nei loro computer.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attrezza tura
    > Mercato enterprise?
    > Quale?
    > Google e compagnia non usano questi HD perché
    > sono troppo costosi e meno affidabili di quelli
    > tradizionali (un vero
    > controsenso).
    > Solo gli ignari utenti finali fanno a gara per
    > avere queste trappole montate nei loro
    > computer.

    Ma che dici, questo HD viaggia come un missile (cit.)

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • > Google e compagnia non usano questi HD perché sono troppo costosi e meno affidabili

    Sei stato troppo brutale, attenzione ai biNbiminkia disposti a difendere ad ogni costo il giocattolo che hanno comprato a caro prezzo...
    non+autenticato
  • Lavori in Google tu? Ma che ne sai?! Non pensare a google solo come a Google Drive e al cloud che ti "regala". Gli utilizzi sono molteplici; se tu non lo trovi utile o troppo costoso, non vuol dire che non lo sia per qualcun altro!

    PS: spiegami per cortesia chi sono gli utenti finali e perché google non lo è.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kurt Russel
    > Lavori in Google tu? Ma che ne sai?! Non pensare
    > a google solo come a Google Drive e al cloud che
    > ti "regala". Gli utilizzi sono molteplici; se tu
    > non lo trovi utile o troppo costoso, non vuol
    > dire che non lo sia per qualcun
    > altro!
    Se stiamo a guardare, non serviva togliere il floppy disk, che bastava ampiamente.
    Non serviva la tv a colori, tanto bastava quella in B/N, non serviva il digitale terrestre, tanto eravamo abituati a vedere la nebbia sull'analogico, non serviva passare al gsm, con l'emacs si prendeva molto meglio... e così via.
    Purtroppo ci sono personaggi che vogliono per forza farci vedere il mondo a colori e ci lucrano sopra. Come fare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ethype

    > l'emacs si prendeva molto meglio...
    *etacs
    non+autenticato
  • - Scritto da: attrezza tura
    > Mercato enterprise?
    > Quale?
    > Google e compagnia non usano questi HD perché
    > sono troppo costosi e meno affidabili di quelli
    > tradizionali (un vero
    > controsenso).
    > Solo gli ignari utenti finali fanno a gara per
    > avere queste trappole montate nei loro
    > computer.

    Forse Google non se lo compra. Ma di aziende che fanno big data ce ne sono tante e il target di questo disco sono proprio loro perchè per big data la rapidità di accesso ai dati conta.
    non+autenticato
  • SAN in fibra e RAM cache.
    E non hai bisogno di questi HD.
    Niente contro, semplicemente sono ancora lontani dall'essere una tecnologia affidabile e duratura.
    Poi se hai soldi e non guardi al budget per la ridondanza e le sostituzioni, hai campo libero.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Orgone
    > SAN in fibra e RAM cache.
    > E non hai bisogno di questi HD.

    Quello che ho scritto mi sembrava tanto semplice che non sono sceso nei dettagli. Ho come al sopravvalutato i lettori di PI.

    Se si sta facendo analisi real time in un cluster dove i dati sono replicati 2 o 3 volte l'affidabilità del disco vale meno della rapidità di accesso ai dati.
    Il disco ha un parametro chiamato seek time che influenza ogni singolo accesso a basso livello. In un SSD il seek time è praticamente nullo.
    Se vuoi risolvere il problema del seek time con una cache ti serve così tanta memoria che alla fine ti costa più del disco SSD.

    Quindi big data è il target principale di mercato. Di sicuro il traget non è cloud storage perchè il quel caso l'affidabilità del disco conta molto di più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attrezza tura
    > Mercato enterprise?
    > Quale?
    > Google e compagnia non usano questi HD perché
    > sono troppo costosi e meno affidabili di quelli
    > tradizionali (un vero
    > controsenso).
    > Solo gli ignari utenti finali fanno a gara per
    > avere queste trappole montate nei loro
    > computer.

    Secondo me gli utente ignari non comprano un hard disk da 16TB .
    In commercio si arriva al massimo ai 2 o 3 ma non di più per il momento, perché non servono proprio.

    Al massimo lo usi per farci un backup ma in quel caso non ti compri un SSD, poi oggi sono tutti a giocare col cloud, gli hard disk non sono manco più di moda.

    Per quanto riguarda i Data Center questi hard disk non si usano per almeno 4 motivi diversi :

    1 - Sono effettivamente più costosi dei tradizionali

    2 - Sono (ancora) limitati fortemente nel numero di scritture quindi inadatti per server e database.

    3 - I server hanno i dischi che vanno sempre a pieno regime e grazie agli algoritmi di gestione, i tempi di accesso meccanico sono irrisori.

    4 - In quella manciata di millisecondi che il server attende la risposta dal disco, non è che il sistema operativo se ne sta a far nulla, ma manda avanti gli altri processi. Non è detto che se tolgo un disco tradizionale e ci metto un SSD galattico che spezza questo equilibrio, poi funziona meglio.

    Quindi al di là dei sistemi critici che di solito hanno bisogno di qualche gigabyte al massimo, ai tempi attuali un hard disk simile ha una sola utilità : fare abbassare i prezzi di quelli più piccoli.
    non+autenticato
  • Gli HD non vanno di moda ? E tu i dati dove li metti ?