Alfonso Maruccia

Project Ara, gadget modulare ma non troppo

Google dice di aver finalmente pronto un piano per Ara, lo smartphone modulare annunciato anni fa. Le possibilità di personalizzazione diminuiscono ma sono in linea con le esigenze del consumatore medio, dice la corporation

Roma - Dato da molti per disperso, come buona parte dei progetti "sperimentali" di Google, lo smartphone modulare di Project Ara dà segni di vita e addirittura un periodo di lancio per la versione commerciale: tempo un anno e gli utenti potranno sbizzarrirsi creando il loro cellulare ideale da un mix di componenti variegati. Sempre che gli sviluppatori hardware decidano di supportare l'idea, ovviamente.


Di Ara si cominciò a parlare già nel 2013, quando Google promise di portare sul mercato un terminale completamente personalizzabile con la sostituzione di moduli individuali contenenti CPU/SoC, display, batteria e tutto quanto. Col tempo, di Ara si è parlato sempre meno, quasi a far intendere che il progetto fosse stato accantonato.

E invece, dopo la recente riorganizzazione della divisione hardware della Grande G, negli ultimi scampoli della conferenza I/O, Google ha confermato che Ara non è morto: il gadget modulare arriverà in versione per sviluppatori nel quarto trimestre del 2016, mentre la versione per utenti consumer è attesa al debutto in un periodo non meglio precisato dell'anno successivo.
Ara ha ora un sito web tutto suo, ma la promessa modularità totale della versione originaria è stata archiviata: Google fornirà un'intelaiatura "base" completa di CPU/SoC e altri elementi essenziali realizzata tutta in casa, mentre gli utenti avranno modo di sostituire i moduli accessori che inizialmente includeranno uno speaker, una videocamera, un display E-Ink (in stile e-reader Kindle) e un modulo di memoria.
Le ambizioni di Ara sono insomma ridimensionate in maniera sensibile, ma Google continua a credere nella validità del suo progetto: gli utenti non sono interessati a sostituire la CPU del cellulare, spiegano da Mountain View, quanto piuttosto a cambiare stile e funzionalità accessorie del proprio smartphone.

Con l'aiuto degli sviluppatori che alimenteranno il mercato di moduli sostituibili, auspica la corporation dell'advertising, anche una versione "minore" di Ara potrà innescare per l'ecosistema dell'hardware mobile quello che Android ha innescato per il software.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
50 Commenti alla Notizia Project Ara, gadget modulare ma non troppo
Ordina
  • ...e poco arrosto.

    Meglio Phone Blocks, IMHO.

    https://phonebloks.com/
    non+autenticato
  • Quello era il progetto originario,senza dubbio molto meglioSorride
    non+autenticato
  • Visto che insisti tanto con 'sta storia del "progetto originario" fammi vedere un link con i dettagli il progetto originario , scommetto che piú di un idea disegnata su carta non riesci a trovare.
  • Che pazienza ...

    non+autenticato
  • No no ciccio , parlavo di Project Ara.
  • Che ha preso spunto da Phoneblocks, come del resto,pur a suo modo, LG con il G5Occhiolino
    non+autenticato
  • Quindi non sai nulla del "progetto originario". Annoiato
  • Quali saranno questi moduli “killer app” che faranno scegliere un ingombrante Project Ara rispetto ad uno smartphone che buona parte dei moduli citati nell’articolo li ha già integrati e ben ingegnerizzati?
    Teo_
    2644
  • - Scritto da: Teo_
    > Quali saranno questi moduli “killer app” che
    > faranno scegliere un ingombrante Project Ara
    > rispetto ad uno smartphone che buona parte dei
    > moduli citati nell’articolo li ha già integrati e
    > ben
    > ingegnerizzati?

    Ci sono persone che non hanno alcun interesse ad omologarsi al gregge e mangiare pappa pronta.
  • --------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 maggio 2016 12.26
    -----------------------------------------------------------
    Teo_
    2644
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Teo_
    > > Quali saranno questi moduli “killer app” che
    > > faranno scegliere un ingombrante Project Ara
    > > rispetto ad uno smartphone che buona parte
    > dei
    > > moduli citati nell’articolo li ha già
    > integrati
    > e
    > > ben
    > > ingegnerizzati?
    >
    > Ci sono persone che non hanno alcun interesse ad
    > omologarsi al gregge e mangiare pappa
    > pronta.

    Ma questa è pappa pronta venduta in confezioni da single.
    Teo_
    2644
  • - Scritto da: Teo_
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Teo_
    > > > Quali saranno questi moduli “killer
    > app”
    > che
    > > > faranno scegliere un ingombrante
    > Project
    > Ara
    > > > rispetto ad uno smartphone che buona
    > parte
    > > dei
    > > > moduli citati nell’articolo li ha già
    > > integrati
    > > e
    > > > ben
    > > > ingegnerizzati?
    > >
    > > Ci sono persone che non hanno alcun
    > interesse
    > ad
    > > omologarsi al gregge e mangiare pappa
    > > pronta.
    >
    > Ma questa è pappa pronta venduta in confezioni da
    > single.

    No, questi sono moduli assemblabili.
    Dammi retta, lascia perdere che non fa per te.
    Vai a fare la fila all'apple store dove troverai gente che ti applaude.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Teo_
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: Teo_
    > > > > Quali saranno questi moduli “killer
    > > app”
    > > che
    > > > > faranno scegliere un ingombrante
    > > Project
    > > Ara
    > > > > rispetto ad uno smartphone che
    > buona
    > > parte
    > > > dei
    > > > > moduli citati nell’articolo li ha
    > già
    > > > integrati
    > > > e
    > > > > ben
    > > > > ingegnerizzati?
    > > >
    > > > Ci sono persone che non hanno alcun
    > > interesse
    > > ad
    > > > omologarsi al gregge e mangiare pappa
    > > > pronta.
    > >
    > > Ma questa è pappa pronta venduta in
    > confezioni
    > da
    > > single.
    >
    > No, questi sono moduli assemblabili.
    > Dammi retta, lascia perdere che non fa per te.

    Per chi sono fatti? Per chi non sa farsi un “modulo” da sé comprando i componenti ma vuole mostrare un padellone modulare per dimostrare di essere fuori dal gregge?
    Teo_
    2644
  • - Scritto da: Teo_

    > Per chi sono fatti?

    Per chi si vuol fare uno smartphone con le proprie caratteristiche.

    > Per chi non sa farsi un
    > “modulo” da sé comprando i componenti ma vuole
    > mostrare un padellone modulare per dimostrare di
    > essere fuori dal
    > gregge?

    Padellone come il 6s+ ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Teo_
    >
    > > Per chi sono fatti?
    >
    > Per chi si vuol fare uno smartphone con le
    > proprie
    > caratteristiche.

    Che per come è proposto ora è poco diverso dal cambiare cover di un 3310.
    Gli altri smartphone dal più economico al più costoso a parità di ingombro hanno già tutto (o quasi) integrato. Per le eventuali funzioni specifiche si usano sensori o moduli esterni, certamente più versatili ed efficaci.
    Forse si salva per usi specifici in ambienti dove non si possono introdurre fotocamere o altri elementi, ma chi della sicurezza si fiderebbe a farti passare con un Ara a cui togli il modulo fotocamera?

    > > Per chi non sa farsi un
    > > “modulo” da sé comprando i componenti ma
    > vuole
    > > mostrare un padellone modulare per
    > dimostrare
    > di
    > > essere fuori dal
    > > gregge?
    >
    > Padellone come il 6s+ ?A bocca aperta

    Sì, forse anche più spesso.
    Teo_
    2644
  • - Scritto da: Teo_
    > - Scritto da: Etype
    > > - Scritto da: Teo_
    > >
    > > > Per chi sono fatti?
    > >
    > > Per chi si vuol fare uno smartphone con le
    > > proprie
    > > caratteristiche.
    >
    > Che per come è proposto ora è poco diverso dal
    > cambiare cover di un
    > 3310.
    > Gli altri smartphone dal più economico al più
    > costoso a parità di ingombro hanno già tutto (o
    > quasi) integrato. Per le eventuali funzioni
    > specifiche si usano sensori o moduli esterni,
    > certamente più versatili ed
    > efficaci.
    > Forse si salva per usi specifici in ambienti dove
    > non si possono introdurre fotocamere o altri
    > elementi, ma chi della sicurezza si fiderebbe a
    > farti passare con un Ara a cui togli il modulo
    > fotocamera?
    >
    > > > Per chi non sa farsi un
    > > > “modulo” da sé comprando i componenti ma
    > > vuole
    > > > mostrare un padellone modulare per
    > > dimostrare
    > > di
    > > > essere fuori dal
    > > > gregge?
    > >
    > > Padellone come il 6s+ ?A bocca aperta
    >
    > Sì, forse anche più spesso.
    decisamente più spesso se ogni modulo ha un suo guscio che non viene eliminato quando lo si inserisce nel telefono come si deduce dai disegni e progetti in circolazione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro

    > decisamente più spesso se ogni modulo ha un suo
    > guscio che non viene eliminato quando lo si
    > inserisce nel telefono come si deduce dai disegni
    > e progetti in
    > circolazione.

    Ma per favore...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Teo_

    > Che per come è proposto ora è poco diverso dal
    > cambiare cover di un
    > 3310.

    Eh ? Ma che stai dicendo ?A bocca aperta

    > Gli altri smartphone dal più economico al più
    > costoso a parità di ingombro hanno già tutto (o
    > quasi) integrato.

    Ma non sostituibile,questo è il punto

    > Per le eventuali funzioni
    > specifiche si usano sensori o moduli esterni,
    > certamente più versatili ed
    > efficaci.

    E che accrocco ti ritroveresti ? Dai suA bocca aperta

    > Forse si salva per usi specifici in ambienti dove
    > non si possono introdurre fotocamere o altri
    > elementi, ma chi della sicurezza si fiderebbe a
    > farti passare con un Ara a cui togli il modulo
    > fotocamera?

    Ma parli seriamente ? Cosa c'entra ?

    > Sì, forse anche più spesso.

    Lo preferiasco se mi da più possibilità e una maggior durata della batteria.
    non+autenticato