Gaia Bottà

Microsoft tra terrorismo e diritti

Redmond illustra le proprie strategie per contribuire alla lotta al terrorismo. Nel rispetto delle leggi locali, nel tentativo di bilanciare sicurezza, privacy e diritto all'informazione

Roma - La Rete è un efficace strumento per manifestare il proprio pensiero, al servizio di chiunque, inevitabilmente sfruttata anche per gli scopi più deprecabili. Fra questi scopi, sottolinea Microsoft, ricadono "contenuti usati per promuovere la violenza terroristica e per reclutare accoliti per gruppi terroristi", contenuti che alimentano il dibattito politico e il confronto nel contesto della società civile, contenuti da cui Redmond intende prendere le distanze.

I colossi della Rete, incoraggiati dall'allarme mediatico e dalle pressioni della politica, hanno già preso posizione a riguardo. Anche Microsoft ha scelto di farlo, con un post sul proprio blog ufficiale: "abbiamo la responsabilità di fornire i nostri diversi servizi Internet in modo che siano uno strumento per agevolare le persone, non in modo che contribuiscano, seppur indirettamente, ad atti terribili". Al tempo stesso, avverte Redmond, "abbiamo la responsabilità di fornire i nostri servizi nel rispetto di valori senza tempo come la privacy, la libertà di espressione e il diritto di accedere all'informazione". È così che Microsoft ha scelto di chiarire come intende operare il delicato bilanciamento per garantire sicurezza, privacy e il fluire dell'informazione, pur non gestendo in prima persona alcun social network o alcuna piattaforma espressamente dedicata alla condivisione di contenuti.

Redmond annuncia così di essere all'opera per aggiornare le proprie condizioni d'uso: oltre a proibire i contenuti d'odio e la violenza, come già avviene, saranno banditi dai servizi aperti agli utenti i contenuti esplicitamente inneggianti al terrorismo. Per cavarsi d'impaccio, e ridurre i margini di discrezionalità nello stabilire cosa sia un contenuto a sfondo terroristico, Microsoft ha spiegato di considerare tali i contenuti caricati dalle organizzazioni che le Nazioni Unite classificano come terroristiche o i contenuti che includano "raffigurazioni grafiche di violenza, incoraggino le azioni violente, supportino le organizzazioni terroristiche o i loro atti o incoraggino le persone a prendervi parte".
Segnalazione contenuti a sfondo terroristico

Definito ciò che si può considerare contenuto terroristico, Microsoft spiega di agire in ogni caso su segnalazione: in quanto soggetto che opera come intermediario, non si fa carico di monitorare i propri servizi a caccia di contenuti da rimuovere, ma si confronta con le notifiche fatte pervenire da utenti e istituzioni attraverso i canali messi a disposizione.

Bing, precisa Redmond, nello specifico non ospita alcun contenuto e ha piuttosto lo scopo di "mettere a disposizione dei link a tutta l'informazione rilevante presente su Internet": spetta alle diverse società tracciare il confine tra ciò che è informazione e ciò che si debba ritenere pericoloso per la sicurezza e per questo motivo illegale, e quindi delineare il raggio di azione per un attore della Rete come un motore di ricerca. Bing, dunque, opererà in maniera differenziata a seconda delle leggi che vigono nei diversi paesi del mondo.
Microsoft opera nella convinzione che la pluralità dell'informazione consenta ai cittadini di compiere delle scelte consapevoli e per questo motivo intende muoversi sulle orme di Google, che già collabora con delle ONG per restituire informazione utile a rendere consapevoli gli utenti che vi si rivolgano per rintracciare contenuti a sfondo terroristico.

Per il prossimo futuro, Microsoft conta inoltre di investire su tecnologie da mettere al servizio della società civile connessa, volte a contenere la proliferazione di contenuti terroristici: modellato probabilmente in maniera simile al proprio servizio PhotoDNA per tracciare contenuti pedopornografici, Redmond sta lavorando accanto al ricercatore Hany Farid del Dartmouth College, specializzato nell'analisi delle immagini, per sviluppare un sistema utile a individuare in Rete immagini, video e audio a sfondo terroristico che siano già classificati come tali, così da contrastarne la diffusione con un'analisi che operi "in maniera accurata e proattiva" sui contenuti pubblici.

Gaia Bottà
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia Microsoft tra terrorismo e diritti
Ordina
  • Proprio oggi cerco su un laptop con win8.1 di fare gli aggiornamenti, nel mentre cerco i sto cercando i 'flamelici infami', e sorpresa sorpresa cosa trovo?
    kb3035583 come aggiornamento 'consigliato', ma mi accorgo che nella cronologia aggiornamenti il diavoletto, è gia installato e se la ride alla grande.

    Ma la sorpresa non finisce mica qui. dalla schermata disinstalla aggiornamenti il biricchino, nel frattempo e diventato IMPOSSIBILE da disattivare!

    Bravi!!! Inizio a capire i veri mafiosi siciliani, cerchiamo di sopravvivere e prendere il potere come tutti gli altri, governi compresi, la differenza sta tutto nel fatto che noi(i siciliani), non siamo riconosciuti a livello 'legale', ad essere mafiosi,Mentre governi e lobby-corporazioni SI!

    Proprio brava gente, e la maggior parte delle pecore loda pure questi mafiosi autorizzati. :^(
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuddaro
    > Proprio oggi cerco su un laptop con win8.1 di
    > fare gli aggiornamenti, nel mentre cerco i sto
    > cercando i 'flamelici infami', e sorpresa
    > sorpresa cosa
    > trovo?
    Già cosa trovi?
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > kb3035583 come aggiornamento 'consigliato', ma mi
    > accorgo che nella cronologia aggiornamenti il
    > diavoletto, è gia installato e se la ride alla
    > grande.
    Ah be se ride alora siam contenti.
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > Ma la sorpresa non finisce mica qui. dalla
    > schermata disinstalla aggiornamenti il
    > biricchino, nel frattempo e diventato IMPOSSIBILE
    > da
    > disattivare!
    Magari formattando e installando un altro os può aiutare?
    A bocca aperta
    >
    > Bravi!!! Inizio a capire i veri mafiosi
    > siciliani, cerchiamo di sopravvivere e prendere
    > il potere come tutti gli altri, governi compresi,
    > la differenza sta tutto nel fatto che noi(i
    > siciliani), non siamo riconosciuti a livello
    > 'legale', ad essere mafiosi,Mentre governi e
    > lobby-corporazioni
    > SI!
    Anche io inizio a capire come mai continui a rompere i coglioni con tremila nick e sei frustrato.
    è una vita che ti ostini a usare Microsoft e ovviamente tutte le volte ti ritrovi nella palta!
    Però credi a me non è un buon motivo per continuare a romperci le palle con la stessa solfa!
    non+autenticato
  • Il fatto che voglia installare il colapasta non significa che gli piaccia.

    A volte è semplicemente inevitabile per questioni di lavoro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx xx tt qualcuno xcaso
    > - Scritto da: Il fuddaro
    > > Proprio oggi cerco su un laptop con win8.1 di
    > > fare gli aggiornamenti, nel mentre cerco i
    > sto
    > > cercando i 'flamelici infami', e sorpresa
    > > sorpresa cosa
    > > trovo?
    > Già cosa trovi?
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > > kb3035583 come aggiornamento 'consigliato',
    > ma
    > mi
    > > accorgo che nella cronologia aggiornamenti il
    > > diavoletto, è gia installato e se la ride
    > alla
    > > grande.
    > Ah be se ride alora siam contenti.
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > >
    > > Ma la sorpresa non finisce mica qui. dalla
    > > schermata disinstalla aggiornamenti il
    > > biricchino, nel frattempo e diventato
    > IMPOSSIBILE
    > > da
    > > disattivare!
    > Magari formattando e installando un altro os può
    > aiutare?
    > A bocca aperta
    > >
    > > Bravi!!! Inizio a capire i veri mafiosi
    > > siciliani, cerchiamo di sopravvivere e
    > prendere
    > > il potere come tutti gli altri, governi
    > compresi,
    > > la differenza sta tutto nel fatto che noi(i
    > > siciliani), non siamo riconosciuti a livello
    > > 'legale', ad essere mafiosi,Mentre governi e
    > > lobby-corporazioni
    > > SI!
    > Anche io inizio a capire come mai continui a
    > rompere i coglioni con tremila nick e sei
    > frustrato.
    > è una vita che ti ostini a usare Microsoft e
    > ovviamente tutte le volte ti ritrovi nella
    > palta!
    > Però credi a me non è un buon motivo per
    > continuare a romperci le palle con la stessa
    > solfa!


    Il pc non e mio, il nick e sempre stato quello che vedi, e tu continua a dimostrare di non avere nessuna personalità, nemmeno con un nick falso, perché la tua è una malattia, si chiama psicopatia multipersonale, e deriva dal fatto di aver vissuto i troppi uomini che passavano dal lettone di mamma, dove dormivi con i tuoi fratelli e sorelle.

    E non ultimo il fatto che quei lerci che soprastavano tua madre ne hanno fatto abuso di te!

    Chiedi informazioni di qualche centro come si deve e curati, ne hai bisogno!!
    non+autenticato
  • Ma quanto ce la menano con il terrorismo?
    E' in atto un vero e proprio terrorismo mediatico che ossessivamente batte sullo stesso chiodo.
    I terroristi sono sempre esistiti, ma mai come oggi sono diventati delle celebrità internazionali, grazie a tutti quelli che guadagnano sulle sfortune altrui.
    Abbiamo capito che i popoli si guidano mantenedoli nella paura e nell'insicurezza, ma adesso facciamola finita che il giochino comincia a essere monotono per i molti che lo hanno capito.
    non+autenticato
  • - Scritto da: terro
    > Ma quanto ce la menano con il terrorismo?


    Quando sarà sconfitto non ce la meneranno più.
    Intanto però il terrorismo esiste e miete vittime tutti i giorni.


    > E' in atto un vero e proprio terrorismo mediatico
    > che ossessivamente batte sullo stesso
    > chiodo.
    > I terroristi sono sempre esistiti, ma mai come
    > oggi sono diventati delle celebrità
    > internazionali, grazie a tutti quelli che
    > guadagnano sulle sfortune
    > altrui.

    Quindi secondo te è meglio nascondere le notizie? Questo accade solo nelle dittature. In democrazia l'informazione deve (o dovrebbe) essere libera e indipendente.


    > Abbiamo capito che i popoli si guidano
    > mantenedoli nella paura e nell'insicurezza, ma
    > adesso facciamola finita che il giochino comincia
    > a essere monotono per i molti che lo hanno
    > capito.


    Sarà anche monotono ma il terrorismo esiste e nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi non aiuta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno
    > - Scritto da: terro
    > > Ma quanto ce la menano con il terrorismo?
    >
    >
    > Quando sarà sconfitto non ce la meneranno più.
    > Intanto però il terrorismo esiste e miete vittime
    > tutti i
    > giorni.

    Come il fumo, il traffico, il morbillo, e perfino le zanzare.

    > > E' in atto un vero e proprio terrorismo
    > mediatico
    > > che ossessivamente batte sullo stesso
    > > chiodo.
    > > I terroristi sono sempre esistiti, ma mai come
    > > oggi sono diventati delle celebrità
    > > internazionali, grazie a tutti quelli che
    > > guadagnano sulle sfortune
    > > altrui.
    >
    > Quindi secondo te è meglio nascondere le notizie?

    No, e' meglio darle tutte in modo che la gente sappia inquadrare i numeri in un contesto.

    > Questo accade solo nelle dittature. In democrazia
    > l'informazione deve (o dovrebbe) essere libera e
    > indipendente.

    Quindi non siamo in una democrazia.

    > > Abbiamo capito che i popoli si guidano
    > > mantenedoli nella paura e nell'insicurezza, ma
    > > adesso facciamola finita che il giochino
    > comincia
    > > a essere monotono per i molti che lo hanno
    > > capito.
    >
    >
    > Sarà anche monotono ma il terrorismo esiste e
    > nascondere la testa sotto la sabbia come gli
    > struzzi non aiuta.

    Nessuno nasconde la testa sotto la sabbia, ma anche nessuno resta chiuso in casa per paura di rischi estremamente bassi.
  • Non puoi interrompere gli "autothread" del nostro troll migliore!
    Maleducato!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Micione99
    > Non puoi interrompere gli "autothread" del nostro
    > troll
    > migliore!
    > Maleducato!

    E dove vado a scrivere che sono tre giorni che non si vede un flame?
  • > Quando sarà sconfitto non ce la meneranno più.
    > Intanto però il terrorismo esiste e miete vittime
    > tutti i
    > giorni.

    Se è il "terrorismo" dei 3 palazzi buttati giù con 2 aerei (e tutti e 3 crollati dritti in perfetta verticale) c'è ben poco da fare...
    non+autenticato
  • Preferisco non entrare nella questione sul terrorismo e sulle sue cause.

    Ma Microsoft, dopo un bel "cappello" introduttivo, afferma che interverrà "su segnalazione", ossia che farà ciò che chiunque già fa per eliminare contenuti non consoni, e con le stesse modalità.

    E' evidente che si tratta solo di autopromozione.
  • - Scritto da: terro
    > Ma quanto ce la menano con il terrorismo?
    >
    > Abbiamo capito che i popoli si guidano
    > mantenedoli nella paura e nell'insicurezza, ma
    > adesso facciamola finita che il giochino comincia
    > a essere monotono per i molti che lo hanno
    > capito.

    Che nella realtà sono sempre pochi!
    Alla restante maggioranza(che non hanno capo per pensare), tutto questo va benissimo, risparmia loro di pensare.
    non+autenticato