Alfonso Maruccia

iOS 10, le app non si cancellano per davvero

Da Cupertino arriva un'importante precisazione su una delle novità del prossimo upgrade di iOS, un sistema che dà semplicemente l'illusione di poter rimuovere le app installate di default. I binari eseguibili resteranno dove sono

Roma - Quando iOS 10 arriverà sul mercato da qui a qualche mese, gli utenti finali avranno la possibilità aggiuntiva di eliminare le app installate di default sul sistema. Una possibilità, fin qui inedita, che deve però scontrarsi con la realtà dei fatti: quelle app non vengono cancellate davvero e le possibilità di controllo dell'utente sono ancora una volta un'illusione.

A confermare il dettaglio non esattamente secondario è Apple stessa, che per bocca del vicepresidente senior dell'ingegneria del software Craig Federighi ha spiegato come funziona il meccanismo: al comando di "eliminazione" corrispondono la rimozione della app dallo schermo home e dei dati utente associati, ma il file binario corrispondente continua a esistere sullo storage interno del dispositivo.

Federighi giustifica la cosa con una questione di sicurezza, visto che si parla di servizi integrati a basso livello su iOS (10) che sono firmati digitalmente direttamente da Cupertino; si tratta della medesima ragione per cui le app di default vengono aggiornate con nuove funzionalità solo con l'upgrade dell'OS stesso.
Gli utenti dei gadget della Mela continueranno insomma a non detenere il pieno controllo sul loro dispositivo. Tra le app che sarà possibile in apparenza rimuovere figurano al momento Calculator, iCloud Drive, Videos, FaceTime, iBooks, News, Notes e molte altre.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
47 Commenti alla Notizia iOS 10, le app non si cancellano per davvero
Ordina
  • all'unico sensato di questa scelta, l'aggiornamento della singola app che si sarebbe potuta patchare singolarmente in caso di bug o falla di sicurezza. Ancora una volta bisogna attendere i tempi biblici di apple per rilasciare un intero OS.
    non+autenticato
  • unico sensato "motivo" di questa scelta

    motivo mi è rimasto nella tastiera
    non+autenticato
  • Non sarò certo io a difendere Apple, ma in questa circostanza il comportamento preso mi sembra meno grave del solito. La vera domanda è: cancellando un'app non si avranno benefici in termini di spazio sulla memoria interna, ma per quanto riguarda la ram? Queste app vengono nascoste ma presumo anche "disattivate" per cui almeno sul fronte ram qualche minimo beneficio dovrebbe esserci, o no?
  • - Scritto da: an0nim0
    > Non sarò certo io a difendere Apple, ma in questa
    > circostanza il comportamento preso mi sembra meno
    > grave del solito. La vera domanda è: cancellando
    > un'app non si avranno benefici in termini di
    > spazio sulla memoria interna, ma per quanto
    > riguarda la ram? Queste app vengono nascoste ma
    > presumo anche "disattivate" per cui almeno sul
    > fronte ram qualche minimo beneficio dovrebbe
    > esserci, o
    > no?

    dipende quanto spazio occupano
    non+autenticato
  • Ma infatti è più corretto dire app disabilitate che cancellate,nel secondo caso non hai più nulla e guadagni spazio,nel primo invece non ce l'hai più tra ipeidi e non vengono più caricate in memoria ma lo spazio rimane quello.
    non+autenticato
  • Ma se è così ... non è quello che nei fa fa Android? Anche su molti cellulari brandizzati Android non è possibile disinstallare determinate app, ma solo disattivarle ... forse su qualche modello con qualche rom cucinata si può fare, non so se sulla versione "liscia" di android si puo' fare, ma già che un'app si possa disattivare mi sembra un buon passo avanti (penso ad esempio a chi vuole usare un browser alternativo e quello di default neanche vuole più vederlo).
  • - Scritto da: an0nim0
    > Ma se è così ... non è quello che nei fa fa
    > Android? Anche su molti cellulari brandizzati
    > Android non è possibile disinstallare determinate
    > app, ma solo disattivarle ... forse su qualche
    > modello con qualche rom cucinata si può fare, non
    > so se sulla versione "liscia" di android si puo'
    > fare, ma già che un'app si possa disattivare mi
    > sembra un buon passo avanti (penso ad esempio a
    > chi vuole usare un browser alternativo e quello
    > di default neanche vuole più
    > vederlo).

    si vabbe...
    tutte le app che vogliono "cancellare" sono solo app, non librerie di sistema!
    sono due cose diverse!
    se non voglio usare Safari, me lo fai cancellare!
    poi se ci sono librerie di safari che vengono usate da altre app, quelle rimarrebbero. e sarebbero, tra l'altro, messe a fattor comune, non penso proprio che vengano messe nella cartella di Safari!!!
    non vedo il problema

    poi in ogni caso un browser, un client di posta.etc...ma perche' devono essere applicativi di "sistema" tanto importanti da non poter essere cancellati ???

    E'il solito vecchio trucco: ti do' una app che e' un servizio "obbligatorio" da usare, e tanti saluti alla possibilita' di scelta.
    Perche', evidentemente, passando per i loro servizi loro profilano i clienti e ci fanno statistiche, ci fanno studi sopra venduti alle societa' del settore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo
    > - Scritto da: an0nim0
    > > Ma se è così ... non è quello che nei fa fa
    > > Android? Anche su molti cellulari brandizzati
    > > Android non è possibile disinstallare
    > determinate
    > > app, ma solo disattivarle ... forse su
    > qualche
    > > modello con qualche rom cucinata si può
    > fare,
    > non
    > > so se sulla versione "liscia" di android si
    > puo'
    > > fare, ma già che un'app si possa disattivare
    > mi
    > > sembra un buon passo avanti (penso ad
    > esempio
    > a
    > > chi vuole usare un browser alternativo e
    > quello
    > > di default neanche vuole più
    > > vederlo).
    >
    > si vabbe...
    > tutte le app che vogliono "cancellare" sono solo
    > app, non librerie di
    > sistema!
    > sono due cose diverse!
    > se non voglio usare Safari, me lo fai cancellare!
    > poi se ci sono librerie di safari che vengono
    > usate da altre app, quelle rimarrebbero. e
    > sarebbero, tra l'altro, messe a fattor comune,
    > non penso proprio che vengano messe nella
    > cartella di
    > Safari!!!
    Le tue ipotesi sono inutili. O sai di cosa parli oppure non lo sai.
    Le cartelle delle applicazioni su OS X e su iOS contengono l'applicazione e tutti i dati relativi a quell'applicazione. Se l'applicazione dei contatti contiene il DB dei contatti, eliminando l'applicazione, elimini anche tutto il suo contenuto.
    Sui sistemi Apple non si entra dentro le cartelle per avviare i programmi che contengono, si clicca direttamente sull'icona della cartella. Idem per iOS.

    > non vedo il problema
    Infatti il problema non c'è.
    non+autenticato
  • - Scritto da: an0nim0
    > Ma se è così ... non è quello che nei fa fa
    > Android?

    Yes, su Android infatti c'è scritto "Disattiva" non "disinstalla"

    > Anche su molti cellulari brandizzati
    > Android non è possibile disinstallare determinate
    > app, ma solo disattivarle ...

    Ti serve root per quello

    > forse su qualche
    > modello con qualche rom cucinata si può fare, non
    > so se sulla versione "liscia" di android si puo'
    > fare, ma già che un'app si possa disattivare mi
    > sembra un buon passo avanti (penso ad esempio a
    > chi vuole usare un browser alternativo e quello
    > di default neanche vuole più
    > vederlo).

    Se non la usi certo, tuttavia se io non la userò mai preferisco rimuoverla totalmente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Epyte

    > Yes, su Android infatti c'è scritto "Disattiva"
    > non
    > "disinstalla"
    >
    > > Anche su molti cellulari brandizzati
    > > Android non è possibile disinstallare
    > determinate
    > > app, ma solo disattivarle ...
    >
    > Ti serve root per quello

    Da Marshmallow in poi Android ti fa cancellare anche le app preinstallate in stock, parlo di quelle brandizzate (non di sistema, per ovvie ragioni)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvaldo
    > - Scritto da: Epyte
    >
    > > Yes, su Android infatti c'è scritto "Disattiva"
    > > non
    > > "disinstalla"
    > >
    > > > Anche su molti cellulari brandizzati
    > > > Android non è possibile disinstallare
    > > determinate
    > > > app, ma solo disattivarle ...
    > >
    > > Ti serve root per quello
    > Da Marshmallow in poi Android ti fa cancellare
    > anche le app preinstallate in stock, parlo di
    > quelle brandizzate (non di sistema, per ovvie
    > ragioni)
    Solo in alcune versioni, nella maggioranza degli smartphone android le app non possono essere eliminate.
    non+autenticato
  • > ... forse su qualche modello con qualche rom cucinata si può fare

    le app si possono cancellare con qualsiasi rom, ma con i permessi di root. alcuni brand permettono di ottenerli facilmente dalla gui senza invalidare la garanzia.
    non+autenticato
  • Ma allora perche' non si usano le parole giuste?
    Si chiama "nascodi" applicazione, non "cancella" applicazione!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo
    > Ma allora perche' non si usano le parole giuste?
    > Si chiama "nascodi" applicazione, non "cancella"
    > applicazione!!!!

    Che cosa ti aspetti da una azienda che chiama "ficiur" i malfunzionamenti, e che la soluzione ai problemi di ricezione e' "lo stai tenendo con la mano sbagliata!"
  • > ai problemi di ricezione e' "lo stai tenendo con
    > la mano
    > sbagliata!"

    e in tasca altrimenti si sbanana
    non+autenticato
  • e' una gran rottura di scatole. quando finisce la campagna pubblicitaria?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)