Alfonso Maruccia

Russia, Putin ha firmato la legge sul tecnocontrollo

L'obiettivo dichiarato Ŕ l'antiterrorismo, le conseguenze denunciate prevedono costi insostenibili e fine della libertÓ telematica nel paese. Interviene anche Snowden, nonostante i timori di ritorsioni da parte delle autoritÓ

Roma - Alla fine il presidente russo Vladimir Putin ha ratificato in via definitiva la cosiddetta legge Yarovaya, iniziativa parlamentare che prende di mira il terrorismo a mezzo telematico inasprendo in maniera draconiana le pene, il tecnocontrollo e gli obblighi di collaborazione dei provider con le autorità. Il futuro della Internet russa è a dir poco incerto, e molto, molto costoso denunciano gli ISP.

Con la firma di Putin le nuove norme sono diventate legge, e ora i provider saranno costretti ad archiviare le chiamate, i messaggi, le fotografie e i video scambiati dai loro utenti negli ultimi sei mesi; i metadati dovranno essere invece disponibili per almeno tre anni.

Gli ISP avranno l'obbligo di collaborare con le autorità e i servizi segreti nell'accesso ai dati, così come dovranno fornire tutto il necessario a superare le misure crittografiche eventualmente presenti a protezione delle comunicazioni; l'età minima per la responsabilità penale è stata abbassata a 14 anni per alcuni reati, mentre i termini di detenzione per alcuni reati online (come il favoreggiamento al terrorismo) sono stati estesi.
I provider avevano già lanciato l'allarme sugli effetti della nuova legge, e ora cominciano a fare i calcoli sui costi: Sergei Soldatenkov, CEO del provider di connettività cellulare Megafon, calcola in 200 miliardi di rubli (2,8 miliardi di euro) le risorse necessarie ad adattare l'infrastruttura, una cifra superiore di quattro volte ai profitti annuali dell'azienda.
L'industria delle telecomunicazioni in Russia è stata effettivamente "uccisa" da Putin e dalla legge Yarovaya, ha dichiarato Soldatenkov, anche se a onor di cronaca Putin ha incaricato il governo di tenere sotto controllo la messa in atto della legge per agire in caso di conseguenze "indesiderabili."

Una reazione qualificata è infine arrivata anche da Edward Snowden, la talpa del Datagate che in Russia ha per ora trovato un temporaneo riparo dalla persecuzione dei federali statunitensi: si tratta di "giorno oscuro" per la Russia, ha dichiarato Snowden, un'iniziativa da condannare pure se lui rischia probabilmente più di chiunque altro l'ira del Cremlino.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
27 Commenti alla Notizia Russia, Putin ha firmato la legge sul tecnocontrollo
Ordina
  • >Il futuro della Internet russa è a dir poco incerto.

    Negli ultimi anni l'unica certezza e quella che l'Internet mondiale e in decapitazione perenne. Almeno per come la conoscevamo noi dai tempi molto remoti della scesa in campo dei facebukkiani.

    Anche perché la maggioranza degli internauti di oggi, non hanno la più lontana idea di come fosse la rete, negli anni 80, tanto per dare un riferimento temporale.Triste
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuddaro

    >
    > Anche perché la maggioranza degli internauti di
    > oggi, non hanno la più lontana idea di come fosse     che cos'e'
    > la rete,

    Fixed. Ficoso
  • Putin e i gerontopsicopatici che reggono la cina sono l'ultima speranza per non avere un mondo globalizzato e omologato, dove lo strapotere politico di USA e Europa fa il bello e cattivo tempo.
    Nel frattempo ogni medaglia ha il suo rovescio, e il rischio che si creino 3 o 4 blocchi (c'è anche l'india) è marcato.
    Chi abita all'interno di ogni vlocco ne patisce le relative conseguenze, non c'è niente da fare.
    E spesso nemmeno se ne accorge. Basta vedere come siamo condizionati e come la maggior parte della gente crede di essere libera di pensare quello che vuole.
    E' libera sì, ma all'interno del recinto dei suoi condizionamenti...
    non+autenticato
  • l'idea era di rendere sempre piu' libere le societa', cosa che purtroppo sembra sempre piu' difficile

    il dato positivo e' che la presenza di piu' blocchi, costringe ognuno di loro a non fare troppo lo stronzo e da' la possibilita' a chi proprio non ce la fa di scappare in un altro blocco

    in fondo anche ai tempi della guerra fredda c'erano occidentali che scappavano in Unione Sovietica ( e viceversa )

    c'e' sempre gente che non riuscira' ad integrarsi in una determinata societa', per cui e' almeno positiva la sempre di piu' entita' culturalmente diverse
    non+autenticato
  • Ho un amico che viaggia spesso in Russia.
    Dice che le donne sono favolose.
    Quelle che vivono là, perché qui arrivano solo le cesse.
    iRoby
    7812
  • Non sono solo favolose (ma quelle dell'Estonia lo sono di piùSorride).
    Sono anche donne come non se ne trovano più nel mondo "civilizzato", capaci di far sentire un uomo tale, senza mettersi in competizione con lui per vedere chi ce l'ha più duro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: trullalli
    > Putin e i gerontopsicopatici che reggono la cina
    > sono l'ultima speranza per non avere un mondo
    > globalizzato e omologato, dove lo strapotere
    > politico di USA e Europa fa il bello e cattivo
    > tempo.
    > Nel frattempo ogni medaglia ha il suo rovescio, e
    > il rischio che si creino 3 o 4 blocchi (c'è anche
    > l'india) è
    > marcato.
    > Chi abita all'interno di ogni vlocco ne patisce
    > le relative conseguenze, non c'è niente da
    > fare.
    > E spesso nemmeno se ne accorge. Basta vedere come
    > siamo condizionati e come la maggior parte della
    > gente crede di essere libera di pensare quello
    > che
    > vuole.
    > E' libera sì, ma all'interno del recinto dei suoi
    > condizionamenti...

    Ma no! Siamo tutti liberi e in bella democrazia Nel Mondo, a sentir parlare i vari paladini della democrazia it's magic: Ovvero i tre puntini, Aphex_maya, e i vari macachi Doc e meno noti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuddaro
    > - Scritto da: trullalli
    > > Putin e i gerontopsicopatici che reggono la cina
    > > sono l'ultima speranza per non avere un mondo
    > > globalizzato e omologato, dove lo strapotere
    > > politico di USA e Europa fa il bello e cattivo
    > > tempo.
    > > Nel frattempo ogni medaglia ha il suo rovescio,
    > e
    > > il rischio che si creino 3 o 4 blocchi (c'è
    > anche
    > > l'india) è
    > > marcato.
    > > Chi abita all'interno di ogni vlocco ne patisce
    > > le relative conseguenze, non c'è niente da
    > > fare.
    > > E spesso nemmeno se ne accorge. Basta vedere
    > come
    > > siamo condizionati e come la maggior parte della
    > > gente crede di essere libera di pensare quello
    > > che
    > > vuole.
    > > E' libera sì, ma all'interno del recinto dei
    > suoi
    > > condizionamenti...
    >
    > Ma no! Siamo tutti liberi e in bella democrazia
    > Nel Mondo, a sentir parlare i vari paladini della
    > democrazia it's magic: Ovvero i tre puntini,
    > Aphex_maya, e i vari macachi Doc e meno
    > noti.

    di contro c'è gente qui che osanna putin come il salvatore dell'umanità, "dimenticando" le guerrette che ha iniziato, le deportazioni degli oppositori e in generale l'affinità del suo regime a una dittatura.
    non+autenticato
  • Perché quella USA è una democrazia?

    Con la scusa del terrorismo sai quanti diritti sono stati tolti agli americani?

    Io ho rivalutato la Russia con la calcolatrice. Ho calcolato quanti russi sono morti contro il nazismo e contro il Giappone nella I e II querra mondiale.
    Molti di più degli alleati che dopo averci bombardato si hanno fatto schiavi monetariamente prestandoci i soldi per la ricostruzione.

    Il mondo è alla rovescia! Ed oggi il peggior nemico dei popolo sono gli USA.

    http://libertarianation.org/2011/11/07/perche-obam.../
    iRoby
    7812
  • - Scritto da: contesto

    > di contro c'è gente qui che osanna putin come il
    > salvatore dell'umanità, "dimenticando" le
    > guerrette che ha iniziato

    magari se ci dici quali

    Georgia? la stessa Georgia che attacco' le truppe russe ( messe li' dall'ONU ) in Sud Ossezia?

    Ucraina? la stessa Ucraina dove fu organizzato un colpo di Stato, di cui Nuland si e' vantata per oltre un anno? la stessa Ucraina dove il "primo ministro" appena insediato Yatseniuk defini' i russofoni del Donbass come "subumani"? la stessa dove cecchini polacchi spararono ai poliziotti e ai manifestanti durante il Maidan? la stessa che non pote' usare l'esercito per reprimere le rivolte, salvo poi che l'esercito fu usato speditamente quando il Donbass chiese il federalismo? e l'UE ovviamente si mostro' all'epoca campionessa di ipocrisia e doppiopesismo


    > le deportazioni degli

    HAHAHAHA e questa dove l'hai letta? chi sarebbero questi deportati? i mafiosi russi che sono scappati in UK per sfuggire al carcere?

    > oppositori

    ah si? quali? Navalny e soci che alle elezioni prendono meno del 3% peccato che ci siano oppositori comunisti e nazionalisti, presenti alla Duma, che fanno caciara e gridano contro Putin

    e sono tutti vivi, eh!?! mica come da noi, dove ( notizia di stamattina proveniente da Amnesty ) il povero Regeni si e' scoperto essere una delle tante vittime di sparizioni ad opera della NSA http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Giulio-R...

    eh ma l'occidente e' democratico, facciamo il waterboarding democratico mica quello dittatoriale


    > e in generale l'affinità del suo
    > regime a una
    > dittatura.

    e gli USA allora cosa sono? un impero?

    un Paese dove un candidato alla presidenza viola dozzine di leggi federali, viene beccato, viene dimostrata la sussistenza dei reati, ma il FBI decide di non procedere

    CROOKED CROOKED CROOKED!!!
    non+autenticato
  • In effetti hai ragione su tutta la linea.
    Il lavaggio del cervello che subiamo ogni giorno da giornali, televisione e amici, che in generale possiamo chiamare disinformazione, fa sì che non riusciamo a farci una nostra idea sulle cose, sia nostrane che altrui.
    E' un disastro enorme e chi conosce i retroscena delle cose può avere il 'polso' di quanto le verità vengano distorte, oppure taciute.
    E' inutile prendersela con la gente, però.
    I responsabili sono ai livelli più alti della varie società, si conoscono fra loro e si incontrano di frequente, talvolta di persona, spesso tramite intermediari o videoconferenza.
    Non si chiama complotto, si chiama strategia comune di chi ha gli stessi interessi.
    non+autenticato
  • Personaggi come Soros hanno insegnato alle nazioni che con qualche miliardo di dollari, un po' di ideali di finta democrazia e libertà all'americana, ti compri qualche migliaio di ribelli e rovesci un governo... Parlo delle rivoluzioni colorate.

    Non giustifico, ma posso ben capire Putin e le sue preoccupazioni.
    iRoby
    7812
  • e hai visto che hanno combinato in Germania i soliti "black block"? http://www.rischiocalcolato.it/2016/07/tardivo-mea...

    curioso che dalla Spagna all'Ucraina siano sempre vestiti di nero, nelle stesse tenute, stesse tattiche di guerriglia, stesse armi
    non+autenticato
  • ma qualcuno ha letto il testo della legge preciso? lo chiedo perche' su alcuni blog mi e' capitato di leggere cose turpi ( e francamente anche inapplicabili ) e su altri si parla di data retention e poco piu' ( come funziona in Italia del resto ).
    non+autenticato
  • anche se fosse solo una data retention all'italiana non sarebbe una buona notizia per i russi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ben10
    > anche se fosse solo una data retention
    > all'italiana non sarebbe una buona notizia per i
    > russi.

    in generale di notizie buone per la rete, negli ultimi 5 anni almeno, non se ne sono viste e questo in tutti i Paesi del mondo

    la legge russa ( se dice quello che i media occidentali riportano ) ha due grossi problemi:

    1. l'enforcing del meccanismo per cui le chiavi crittografiche devono essere note ai servizi segreti ( come si nel caso di crittografia end-to-end? )
    2. i costi stellari che ricadranno sugli ISP

    se Putin ha firmato una simile legge, allora ci dev'essere qualcos'altro sotto

    su HN alcuni ventilavano l'ipotesi secondo cui Putin vorrebbe far fuori lo zar della cyber polizia

    un'altra possibilita' sarebbe la volonta' di far entrare lo Stato almeno in parte nella gestione e amministrazione degli ISP, per cui li portano prima sull'orlo del baratro e poi intervengono con soldi pubblici, che ovviamente significa che lo Stato diventa azionista

    in questo modo riuscirebbero a mettere le mani sulle comunicazioni tra le quinte colonne delle rivoluzioni colorate ( i vari Navalny, Pussy riot e compagnia ) e i loro burattinai occidentali ( Soros e' uno dei nomi che circola piu' spesso )

    ormai la leadership russe e' pienamente convinta che sia in atto la fase terminale di una Maidan russa, per cui stanno intervenendo preventivamente

    il grosso problema e' che la rete russa possa venire ancor piu' isolata dal resto di internet, anche se ad oggi mi sa che internet e' la Cina ( in termini di numeri e di know-how messo in circolazione ) e sappiamo che Russia e Cina sono amiconi
    non+autenticato
  • Finalmente un post intelligente, come o meglio di come lo avrei pensato io!
    iRoby
    7812
  • - Scritto da: collione
    > ma qualcuno ha letto il testo della legge
    > preciso?

    C'e' bisogno?
    In un paese dove gli oppositori politici vengono incarcerati senza alcun diritto alla difesa, che cosa vuoi che freghi il testo della legge?
  • - Scritto da: panda rossa

    > C'e' bisogno?
    > In un paese dove gli oppositori politici vengono
    > incarcerati senza alcun diritto alla difesa, che
    > cosa vuoi che freghi il testo della
    > legge?

    andiamo panda, non puoi credere a queste balle di regime

    Navalny ( giusto per citare un cosidetto oppositore ) passa le giornate ad andare in giro a creare disturbi tra Mosca e San Pietroburgo, eppure l'hanno lasciato a piede libero

    di che oppositori parli esattamente? delle marionette stipendiate dalla Open Society Foundation?

    perche' i media occidentali non ci parlano mai della vera opposizione a Putin, cioe' comunisti e nazionalisti che raccolgono 1/3 delle preferenze dell'elettorato russo?

    che razza di oppositori sono Navalny, Kasparov e soci che, messi assieme, non riescono a superare il market share di Linux su PC??
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > balle di
    > regime


    senti ma... tu eri quello filo-russo, giusto?
    non+autenticato
  • Che cosa vuol dire filo-russo?
    iRoby
    7812
  • - Scritto da: senti ma....

    > senti ma... tu eri quello filo-russo, giusto?

    e tu eri quello privo di argomenti, giusto?

    vedo che come al solito ricorrete agli attacchi ad personam, non avendo argomenti per controbattere
    non+autenticato
  • Tutte le persone ignoranti e viscide fanno così.

    Le grandi menti discutono delle idee,
    le menti medie discutono dei fatti,
    le menti piccole sparlano degli altri.
    iRoby
    7812
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: senti ma....
    >
    > > senti ma... tu eri quello filo-russo, giusto?
    >
    > e tu eri quello privo di argomenti, giusto?
    >
    > vedo che come al solito ricorrete agli attacchi
    > ad personam, non avendo argomenti per
    > controbattere

    quello viene scritto dalla propaganda 'occidentale' e quello ripetono come omminicchi senza un cervello loro.

    La cosa più ridicola di tutte e quella che putin avrebbe 'attaccato' l'ucraina senza un motivo, e che si è macchiato di barbarie, contro gli ucraini.

    Forse qualcuno dovrebbe dirgli la VERA verità di come stanno le cose, e chi ha messo in campo squadriglie di veri nazisti per demolire case scuole
    e interi paesaggi e città per costruire cosa! Ma come detto prima, la propaganda USA fa trapelare questo e gli stolti abboccano.

    Non e mica perché putin e una bella donna e allora si preferisce simpatia verso di lui, e solo questione di leggere i fatti e capire come stanno le cose veramente. Si capisce poi che per essere coerenti e obbiettivi non bisogna essere una pecora che segue il branco.
    non+autenticato