Alfonso Maruccia

IA, la pagaiata open di Baidu

Il colosso cinese si aggiunge alla lista di aziende che hanno scelto di distribuire le rispettive piattaforme IA sotto licenza open source. Facebook, invece si apre con la compressione

Roma - Baidu ha deciso di trasformare la sua piattaforma di machine learning in un progetto open source distribuito su GitHub, iniziativa che arriva un po' in ritardo su quanto già fatto dalle concorrenti occidentali ma che agli sviluppatori vuole offrire un approccio orientato alla semplificazione del lavoro.

PaddlePaddle o PArallel Distributed Deep LEarning, questo il nome della piattaforma deep learning di Baidu, arriverà su GitHub il prossimo 30 settembre sotto licenza Apache ed è già utilizzata internamente per gestire il ranking nei risultati delle ricerche Web dei netizen cinesi, il riconoscimento e la classificazione delle immagini, OCR, traduzione automatica e advertising.

Diversamente da Google TensorFlow, Microsoft CNTK e altri, PaddlePaddle offrirebbe secondo Baidu la possibilità di ridurre il numero di linee di codice necessarie agli sviluppatori per adattare i propri "task" e obiettivi alla piattaforma base.
La tecnologia cinese vuole insomma ritagliarsi uno spazio in un settore che si fa sempre più affollato, garantendo al contempo tutta una serie di funzionalità avanzate come il supporto agli standard di reti neurali più popolari, l'utilizzo contemporaneo di un gran numero di unità computazionali (CPU e/o GPU) e via elencando.

Anche da Facebook arriva poi una nuova offerta open source, sebbene in questo caso non si parli di IA o di machine learning bensì di compressione dei dati: Zstandard è un nuovo algoritmo di compressione che il social network in blu propone come alternative alle librerie classiche come zlib, un'implementazione che offre miglioramenti soprattutto sul fronte della velocità di compressione.

Zstandard è in grado di ottenere la stessa percentuale di compressione di zlib ma in un quinto del tempo, sostiene Facebook, oppure di ridurre le dimensioni dei file del 10 per cento a parità di tempo. È infine open source anche MyRocks, una tecnologia pensata per migliorare l'archiviazione di dati su database relazionali (MySQL) occupando metà dello spazio su server necessario alle soluzioni concorrenti (InnoDB).

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaBaidu e la furbizia artificialeIl sistema di AI votato al riconoscimento delle immagini della squadra del colosso cinese ha abusato delle regole della competizione che lo vedeva vincitore su Google e Microsoft. L'allenamento eccessivo č doping, in ambito deep learning
7 Commenti alla Notizia IA, la pagaiata open di Baidu
Ordina
  • Propongo a baidu di cambiare nome in baudu.
    Infatti le loro AI non supereranno mai quelle di un cane-spia lecca-deretano alla gerontocrazia rinchiusa nella città proibita.
    non+autenticato
  • Solo due anglicismi inutili in questo articolo (purtoppo ripetuti più volte). E' già un passettino in avanti rispetto a quelli precedenti. Anche l'aver scritto l'acronimo italiano "IA" invece che l'inglese "AI" denota una maggiore attenzione, e questo è positivo. Tuttavia, come dicevo prima, rimangono due volgari ed inutili anglicismi, ecco le traduzioni corrette in base al contesto:

    tasks--> compiti

    machine learning --> apprendimento artificiale

    Dai Maruccia, ancora un piccolo sforzo e ci siamo.Sorride
    non+autenticato
  • Scusa, ho postato senza leggere il tuo commento.

    Sono d'accordo, ma che mi dici del ranking, deep learning, OCR, advertising, task, CPU e GPU (ne esiste una espressione in italiano), open source, machine learning, social network, server.

    Tutte voci prese da quest'articolo.
    Il fatto è che siamo italioti, non produciamo niente, abbiamno una burocrazia paralizzante e consumiamo tutta tecnologia ideata e realizzata negli States, senza i quali oggi saremmo fermi all'inquisizione e alla terra piatta perché lo dice il Papa, oppure avremmo una supremazia tedesca con relativi problemi.

    Siamo in un casino capitalistico, ma almeno siamo stati salvati dall'oscurantismo religioso e culturale; paghiamo volentieri questo piccolo fio ai nostri salvatori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bau bau
    > Scusa, ho postato senza leggere il tuo commento.

    Comunque non sapresti leggere

    > Sono d'accordo, ma che mi dici del ranking, deep
    > learning, OCR, advertising, task, CPU e GPU (ne
    > esiste una espressione in italiano), open source,
    > machine learning

    classifica, apprendimento approfondito, riconoscimento ottico dei caratteri, pubblicità, compito, processore, processore grafico, codice aperto, apprendimento artificiale


    > Siamo in un casino capitalistico, ma almeno siamo
    > stati salvati dall'oscurantismo religioso e
    > culturale; paghiamo volentieri questo piccolo fio
    > ai nostri
    > salvatori.

    Non hanno "salvato" nessuno. E se mai l'avessero fatto, a te sarebbe stato meglio che non ti avessero salvato. Analfabeta.
    non+autenticato
  • >> ranking
    > classifica,
    Al massimo classificare, perchè ranking in questo caso è usato come verbo. Però il termine classificare è ambiguo, perchè in questo caso non si assegna una classe, ma solo un punteggio.


    >> deep learning
    No ! Deep learnig ha un significato preciso. Si riferisce alle reti neurali con più di un hidden layer (Che non vuol dire strato nascosto).

    >>Task
    >Compito
    No. Il Task in informatica ha un significato più preciso del termine generico. Compito ha un significato più ambiguo. La lingua parlata è ambigua per natura, nel mondo scientifico certe ambiguità non sono accettabili.

    https://en.wikipedia.org/wiki/Task_%28computing%29

    >> open source
    > codice aperto,
    Espressione che nessuno mai capirebbe mai. Il temine inglese ha un significato più preciso ed è comunque diventato di uso comune.

    >> machine learning
    >apprendimento artificiale
    No. Il machine learning è l'insieme di quegli algoritmi che modificano il loro comportamento in base ai dati. Tradurre la definizione significa perdere un preciso riferimento ad una branca della scienza informatica.

    Lascia perdere l'accademia della crusca che l'ignoranza scientifica in questo paese è già una brutta bestia.
    non+autenticato
  • Hai perso tempo a rispondere a uno dei troll endemici di PI
    non+autenticato
  • - Scritto da: bau bau
    > Scusa, ho postato senza leggere il tuo commento.
    >
    > Sono d'accordo, ma che mi dici del ranking, deep
    > learning, OCR, advertising, task, CPU e GPU (ne
    > esiste una espressione in italiano), open source,
    > machine learning, social network,
    > server.
    >
    > Tutte voci prese da quest'articolo.
    > Il fatto è che siamo italioti, non produciamo
    > niente, abbiamno una burocrazia paralizzante e
    > consumiamo tutta tecnologia ideata e realizzata
    > negli States, senza i quali oggi saremmo fermi
    > all'inquisizione e alla terra piatta perché lo
    > dice il Papa, oppure avremmo una supremazia
    > tedesca con relativi
    > problemi.
    >
    > Siamo in un casino capitalistico, ma almeno siamo
    > stati salvati dall'oscurantismo religioso e
    > culturale; paghiamo volentieri questo piccolo fio
    > ai nostri
    > salvatori.


    Sulla parte lessicale t'ha già risposto ottimamente "tre puntini", si può tradurre quasi tutto. Poi non ho ben capito in cosa gli americani ci avrebbero salvato, ma qui si entra in politica.
    non+autenticato