Pasquale De Rose

Google, Pixel successori di Nexus?

Si affollano le indiscrezioni riguardanti l'arrivo di due nuovi smartphone sviluppati da Google e HTC, in fase di lancio con il brand Pixel. All'orizzonte si profila anche un tablet Huawei

Roma - Secondo le ultime indiscrezioni diffuse AndroidPolice Google presenterà il 4 ottobre tutta una serie di novità tra cui la nuova generazione del Chromecast capace di arrivare alla risoluzione 4K, un visore per Google DayDream, un assistente vocale sulla falsariga di Amazon Echo chiamato Google Home, anticipato a Google I/O, e i due successori del Nexus ribattezzati sotto il brand Pixel.

Di un possibile device interamente sviluppato da Google si vocifera da tempo e ancor di più dei telefoni sviluppati da HTC per il brand Nexus conosciuti con i nomi in codice di Marlin e Sailfish.

I due dispositivi, secondo le più recenti voci di corridoio, avranno a disposizione il processore Snapdragon 820 o 821, 4GB di RAM, una fotocamera posteriore da 13 megapixel, anteriore da 8 e potrebbero essere dotati della tecnologia DayDream.
La differenza sostanziale fra i due device dovrebbe risiedere nello schermo, che per Pixel XL, conosciuto con il nome in codice Marlin, avrà le dimensioni di 5,5 pollici con una risoluzione Quad HD (2.560 per 1.440 pixel) mentre per Pixel, accreditato come Sailfish, in versione da 5,2 o 5 pollici con una risoluzione minore.
Inoltre questi smartphone, a differenza della gamma Nexus, non dovrebbero montare la versione stock di Android.


Secondo alcune fonti, i dispositivi saranno equipaggiati con Android 7.1. Le modifiche apportate al sistema operativo si focalizzeranno sull'esperienza utente che vanterà un'interfaccia utente ridisegnata, un nuovo launcher chiamato Nexus e l'integrazione di alcuni software proprietari. "Speriamo di aggiungere nuove funzionalità sulla base di Android per i prossimi smartphone Nexus" aveva dichiarato Sundar Pichai, CEO di Google, alla Code Conference dei mesi scorsi.

Non è ancora chiaro se l'azienda dell'omonimo motore di ricerca continuerà a produrre altri device con il marchio Nexus o se deciderà di abbandonarlo completamente. Al momento il team di sviluppo ha garantito gli aggiornamenti software per gli ultimi modelli della gamma fino al 2017.

Secondo Evan Blass, già protagonista di tante anticipazioni, Google potrebbe inoltre lanciare un tablet da 7 pollici entro la fine dell'anno, sviluppato da Huawei.




Pasquale De Rose
Notizie collegate