Luca Annunziata

Jolla, la reincarnazione russa di Sailfish OS

Ottenuta la certificazione statale come OS mobile autarchico, l'azienda finlandese prova a rilanciarsi come partner per i governi. Per spezzare il duopolio iOS-Android

Milano - Jolla non si rassegna, anzi rilancia cercando di ritagliarsi un nuovo ruolo nel panorama mobile: quello di partner di uno stato sovrano, in questo caso la Russia, a cui fornire versioni su misura del proprio Sailfish OS ritagliate sulle esigenze di indipendenza o autarchia che dir si voglia. L'annuncio della partnership con Mosca è un tassello curioso, ma soprattutto per quanto attiene il dato politico: sul piano tecnologico resta da capire se alle buone intenzioni seguiranno i fatti.

È da tempo che la Russia ha messo in chiaro che nella propria strategia come paese ci sia anche l'indipendenza tecnologica dalle creazioni dell'occidente e in particolare degli USA: è una mossa che ha un valore sia sul piano economico, poiché promuove la nascita e lo sviluppo di una industria hi-tech nazionale, sia sul piano politico visto che, in epoca di cyber-guerre e sospetti più o meno concreti di ingerenze altrui nelle faccende interne, possedere una piattaforma di cui si controlli codice e funzionamento può costituire un vantaggio non da poco.

Jolla e il suo Sailfish OS, nato dalle ceneri di Meego e cugino di Tizen di Samsung, è dunque il primo e unico sistema operativo mobile ufficialmente riconosciuto come prodotto nazionale da parte della Russia. Nelle intenzioni di Mosca, la sua adozione dovrebbe essere promossa fino a raggiungere una quota di mercato significativa nei prossimi 10 anni: ciò a discapito degli attuali leader di mercato, iOS e Android, che come nel resto del pianeta si accaparanno una maggioranza schiacciante delle preferenze dei consumatori.
Sailfish OS, in ogni caso, è ora l'unico prodotto di questo tipo che possa vantare il bollino di qualità del governo russo: ciò significa di fatto che una versione speciale del sistema operativo è stata sviluppata e certificata seguendo le specifiche fornite da Mosca, e Jolla si dice pronta a replicare questo tipo di esperienza anche per altre nazioni. Il processo è durato almeno 18 mesi, e ha visto tra l'altro la nascita di un'azienda in terra russa (OMP) che costituisce di fatto una sorta di partner locale di Jolla stessa e che si occupa dello sviluppo di questa variante di Sailfish OS su misura.

Quali sono dunque le ambizioni di Jolla e Russia in questa faccenda? La posizione della Russia è forse quella più chiara: dopo che si sono succedute accuse e controaccuse su influenze più o meno determinanti nella campagna presidenziale degli Stati Uniti, appare chiaro che per un governo sia determinante poter contare su strumenti tecnologici conosciuti e possibilmente costruiti seguendo le specifiche (anche militari) che tengano al sicuro gli interessi e le informazioni.

Più complicato stabilire il destino di Jolla: per stessa ammissione dei manager non c'è grande spazio per un'adozione consumer su larga scala di Sailfish OS, e il destino dei tentativi precedenti con i dispositivi marchiati Jolla non sono stati incoraggianti. Ciò nonostante, dopo la scissione tra hardware e software c'è la speranza che soprattutto nei paesi emergenti questo sistema operativo possa giocare un ruolo significativo in ambiti definiti, generando un giro d'affari comunque interessante.

Luca Annunziata
Notizie collegate
  • BusinessMWC 2016/ Il guizzo di JollaL'azienda finlandese annuncia un accordo con l'ambizioso produttore africano Mi-Fone e un terminale Sailfish OS nato dalla partnership col produttore indiano Intex, Aqua Fish
  • BusinessJolla: non tutti avranno il tabletNonostante il successo della campagna di crowdfunding conclusa nel 2014, l'azienda finlandese non riuscirà a soddisfare le aspettative di tutti i partecipanti. Il Jolla Tablet rimarrà un gadget per pochi
  • AttualitàRussia, Putin ha firmato la legge sul tecnocontrolloL'obiettivo dichiarato è l'antiterrorismo, le conseguenze denunciate prevedono costi insostenibili e fine della libertà telematica nel paese. Interviene anche Snowden, nonostante i timori di ritorsioni da parte delle autorità
  • TecnologiaRussia, nuovo chip fatto in casa con emulazione x86Presentata la nuova versione di uno storico chip autarchico russo, un processore multi-core compatibile con il software x86 e che dovrebbe in teoria garantire a Mosca l'indipendenza tecnologica dall'Occidente
12 Commenti alla Notizia Jolla, la reincarnazione russa di Sailfish OS
Ordina
  • nokia (eu) smebrata dagli usa e al servizio dei russi. gran capolavoro europeoCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > nokia (eu) smebrata dagli usa e al servizio dei
    > russi. gran capolavoro europeo
    >Con la lingua fuori

    guarda che oggi putin è di gran moda tra i radical chic de noantri, quindi vedrai quanti sostenitori qui dentro ti diranno che è meglio così.

    Comunque nokia sta tornando a produrre, feature phone oggi e smartphone android l'anno prossimo.
    non+autenticato
  • europeo? veramente il capolavoro l'hanno fatto quei "signori" d'oltreoceano col loro cavallo di Troia

    comunque sia non ci possiamo lamentare, in fondo siamo un continente occupato da oltre 70 anni dalle "valorose" armate a stelle e strisce

    per cui servi siamo e da servi ci comportiamo
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > europeo? veramente il capolavoro l'hanno fatto
    > quei "signori" d'oltreoceano col loro cavallo di
    > Troia
    >
    > comunque sia non ci possiamo lamentare, in fondo
    > siamo un continente occupato da oltre 70 anni
    > dalle "valorose" armate a stelle e
    > strisce
    >
    Preferivi marciare a passo d'oca?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Io preferivo marciare a passo umano, invece che a passo finanziario.
    Ma grazie agli USA e alle loro mega-aziende, mega-banche e mega-finanziarie, ora copiate in oriente, gli esseri umani sono passati da signori del pianeta a greggi di dipendenti, con la coscienza semi-addormentata dagli stress e dagli svaghi-oppio-dei-popoli, al servizio di pochi straricchi che decidono il destino di tutti.
    Tecnicamente quella americana è una società psicopatica, e questo modello malato è stato esportato nel resto del mondo perché è il più funzionale per gli psicopatici che stanno nelle sale del potere del mondo, non perché è il più funzionale per la gente comune, come possiamo vede da mane a sera.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cirio
    > Io preferivo marciare a passo umano, invece che a
    > passo
    > finanziario.

    Quindi preferivi essere un servo della gleba?
    non+autenticato
  • Ma l'hai letto il mio post?
    Dai... non è così lungo.
    non+autenticato
  • Preferiamo marciare come ci pare.
    non+autenticato
  • Veramente è l'intero pianeta ad essere in qualche modo influenzato dagli USA.
    Se ci fai caso quasi tutta la tecnologia odierna arriva da lì, così come il modo di fare infinite altre cose, tra cui l'economia, la finanza, e più recentemente la politica-spettacolo..

    L'invasione culturale è profondissima in italia, sono d'accordo, basta guardare quelli nati negli ultimi 40anni per accorgersi che gli italiani sono diventati come le auto: stessi nomi ma carrozzerie e motori che non c'entrano niente con gli originali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: la jolla
    > Veramente è l'intero pianeta ad essere in qualche
    > modo influenzato dagli
    > USA.

    vero, ma alcuni sono più furbi di altri

    guarda Putin, lui ha copiato quello che gli serviva dagli americani per far rinascere la Russia

    poi ha cominciato ad andare a muso duro contro le oligarchie occidentali, giusto per rimarcare il fatto che loro sono russi e non si fanno mettere i piedi in testa da nessuno da oltre 1000 anni

    noi invece, beh, ci accontentiamo del cazzaro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: la jolla
    > Veramente è l'intero pianeta ad essere in qualche
    > modo influenzato dagli
    > USA.

    vero, ma alcuni sono più furbi di altri

    guarda Putin, lui ha copiato quello che gli serviva dagli americani per far rinascere la Russia

    poi ha cominciato ad andare a muso duro contro le oligarchie occidentali, giusto per rimarcare il fatto che loro sono russi e non si fanno mettere i piedi in testa da nessuno da oltre 1000 anni

    noi invece, beh, ci accontentiamo del cazzaro...
    non+autenticato