Claudio Tamburrino

USA 2016, Trump dalla Russia con amore?

Ancora ombre sulle influenze sull'esito delle elezioni statunitensi: Trump scredita le conclusioni della CIA, che riconducono alla Russia, mentre Obama ordina un'indagine approfondita

USA 2016, Trump dalla Russia con amore?Roma - La Russia sembra aver in qualche modo lavorato per favorire l'elezione di Donald Trump alla Presidenza degli Stati Uniti: a riferirlo non è il comitato elettorale del Partito Democratico, ma la CIA e, seppur in maniera molto mitigata, anche l'FBI.

Anche se c'è già un Presidente eletto, d'altra parte, negli Stati Uniti continuano i conteggi voto per voto nei singoli seggi e se non potranno cambiare radicalmente i risultati, sembra invece certo che tutte le analisi politiche finora fatte siano da buttare nel cestino, in quanto la distanza tra il vincitore e la sconfitta sarebbe destinata ad assottigliarsi incredibilmente: in questo scenario l'ipotesi di una qualche forma di intervento esterno sul voto appare sempre più preoccupante ed è anche per questo che già nei giorni successivi alla votazione più voci legate al Partito Democratico spingevano per un riconteggio.

A buttare benzina sul fuoco è ora la Central Intelligence Agency (CIA), secondo cui "personaggi collegati con il Governo russo" avrebbero fornito a Wikileaks migliaia di email, frutto di attacchi informatici, del Comitato elettivo del Partito Democratico e degli uomini più legati alla loro candidata Hillary Clinton con lo scopo preciso di favorire l'elezione del candidato repubblicano e per certi versi vicino a Putin, Donald Trump.
La CIA è arrivata a tale conclusione a seguito di una ricerca i cui dettagli sono segreti, ma che è stata comunicata ad alcuni senatori chiave in una riunione a porte chiusa raccontata dal Washington Post: secondo l'intelligence a stelle e strisce, d'altra parte, sarebbero state violate dai russi anche le caselle di posta del comitato Repubblicano senza però che fossero poi divulgate le email ottenute, ulteriore aspetto preoccupante della questione, dal momento che significherebbe che in mano ad una potenza straniera vi sarebbero documenti riservati relativi al Comandante in Capo degli Stati Uniti d'America.
Nella stessa occasione è stato chiamato ad intervenire anche l'FBI che, pur contestando le conclusioni circa la volontà specifica di elezione di Trump rispetto a Clinton, riconosce la possibilità che soggetti legati alla Russia abbiano tentato di interferire nelle elezioni a stelle e strisce. D'altra parte il Direttore del Bureau James B. Comey si trova a camminare su una pericolosa china parlando di questo argomento, dal momento che è al momento al centro di pesanti critiche per aver comunicato a pochi giorni dalle votazioni la riapertura di un possibile caso nei confronti di Hillary Clinton basato su nuove email poi rilevatesi ininfluenti.

Alla luce delle conclusioni della CIA, delle osservazioni dell'FBI e della pressione dei Democratici, Barack Obama ha ora avviato una revisione completa di tutti i possibili attacchi informatici collegati alla Russia nel corso della campagna elettorale del 2016: il risultato di tale ricerca secondo le intenzioni del Presidente uscente sarà reso pubblico prima che lui lasci la Casa Bianca, in modo che i cittadini americani siano il più possibile consapevoli della eventuale interferenza russa durante le elezioni.

Il Presidente eletto Trump, da parte sua, ha respinto con forza tale ipotesi, sostenendo che "queste sono le stesse persone che dicevano che Saddam Hussein aveva armi di distruzione di massa".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàUSA 2016, cracking elettoraleLa rete del Partito Democratico è stata violata e i dati presenti sul Partito Repubblicano sono stati trafugati, pubblicati insieme alle liste dei finanziatori dei DEM. La security company incaricata di contenere i danni punta il dito verso la Russia, il sedicente autore dell'intrusione ridacchia
  • AttualitàUSA, elezioni a rischio crackingSulle presidenziali USA la questione della sicurezza informatica rischia di pesare anche durante le votazioni. Il governo minaccia la Russia e predispone un contrattacco informatico per evitare interferenze
  • AttualitàPresidenziali USA, il voto e la cybersicurezzaUn gruppo di esperti di sicurezza invita il Comitato Clinton a chiedere il riconteggio per il rischio di brogli a mezzo tecnologico. Il professore Halderman, che già in passato ha studiato le falle delle voting machine, ammorbidisce i toni ma non allontana i dubbi
21 Commenti alla Notizia USA 2016, Trump dalla Russia con amore?
Ordina
  • Oggi, sul corriere dei banchieri, federico fubini, discendente da una nota famiglia di usurai ebrei e pennivendolo finanziario di professione, suggerisce che lo Stato debba salvare MPS con denaro pubblico, però appena la banca tornasse profittevole, ri-privatizzarla immediatamente per restituirla al "mercato" (cioè agli usurai amici suoi). Lo Stato e i contribuenti si beccano la merda, le perdite. Invece i privati prendono gli utili.

    E a questa merdaccia gli hanno pubblicato un editoriale in prima pagina.

    Poi si chiedono perchè l'elettorato in tutto il mondo stia facendo scelte esattamente opposte alla propaganda dei mezzi d'informazione tradizionali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Servizio antiusura

    > federico fubini, discendente da una nota famiglia di
    > usurai ebrei e pennivendolo finanziario di
    > professione,

    Te pareva. Un raccomandato di ferro, faccia da culo incorporata, stessa tribù dei vari molinari, mieli, mimun, ecc...
    non+autenticato
  • Come disse il Marchese del Grillo: "perchè io so io e voi nun siete un c..."
    Votate caproni, votate.
    non+autenticato
  • ma come, per mesi e mesi la CIA & Co. hanno perculato pubblicamente la Clinton dipingendola come una che non sapeva nemmeno utilizzare correttamente le email ... hanno strappato lo scettro alla sceneggiata napoletana!A bocca aperta
    non+autenticato
  • * in quanto la distanza tra il vincitore e la sconfitta sarebbe destinata ad assottigliarsi incredibilmente*

    ???
    Veramente dal riconteggio per ora gli spostamenti sono irrisori, cioè poche decine di effettivo spostamento quindi in pieno errore umano, tanto è vero che della questione non parla più nessuno.

    Sul resto ... i vertici attuali della CIA si sono praticamente esposti nell'appoggiare a Clinton e sanno che con il nuovo POTUS verranno cortesemente messi all'uscio, quindi fino a che hanno il posto..sembra che facciano di tutto per sputare ancora veleno.
    Tra l'altro aspettiamo cosa dicono ufficialmente dato che le voci di corridoio raccolte da un giornale anch'esso sfacciatamente schierato per la Clinton, per ora sembra roba da tresca alla 24
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0
    > * in quanto la distanza tra il vincitore e la
    > sconfitta sarebbe destinata ad assottigliarsi
    > incredibilmente*
    >
    > ???
    > Veramente dal riconteggio per ora gli spostamenti
    > sono irrisori, cioè poche decine di effettivo
    > spostamento quindi in pieno errore umano, tanto è
    > vero che della questione non parla più
    > nessuno.
    >

    Questo è credibile.

    > Sul resto ... i vertici attuali della CIA si sono
    > praticamente esposti nell'appoggiare a Clinton e
    ...
    > giornale anch'esso sfacciatamente schierato per
    > la Clinton,

    Ma quando mai. I giornali chiaramente schierati per Clinton lo facevano solo per far sembrare Trump un personaggio anti-sistema,
    Di fatto tutti i giornali hanno manipolato le elezioni a favore di Trump. Hanno usato la tecnica collaudata con Grillo in Italia. Fanno finta di criticarlo, fanno finta di accusarlo, ma lo seguono continuamente e concentrano su di lui l'attenzione.

    Le accuse della CIA e di Clinton con le smentite di Trump servono solo per alimentare le discussioni intorno ad una storia inesistente ed evitare discussioni su tutto il resto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: tgbfy

    > Ma quando mai. I giornali chiaramente schierati
    > per Clinton lo facevano solo per far sembrare
    > Trump un personaggio
    > anti-sistema,
    > Di fatto tutti i giornali hanno manipolato le
    > elezioni a favore di Trump. Hanno usato la
    > tecnica collaudata con Grillo in Italia. Fanno
    > finta di criticarlo, fanno finta di accusarlo, ma
    > lo seguono continuamente e concentrano su di lui
    > l'attenzione.

    Finiscila con le droghe.
    non+autenticato
  • nuamente e concentrano su di lui
    > > l'attenzione.
    >
    > Finiscila con le droghe.

    https://www.democracynow.org/2016/12/1/how_the_med...


    Mi drogo tanto che ho previsto l'elezione di Trump il giorno prima:

    http://punto-informatico.it/4353318/PI/News/usa-el...

    commento di crtcerzswx 12:26
    non+autenticato
  • - Scritto da: tgbfy
    > nuamente e concentrano su di lui
    > > > l'attenzione.
    > >
    > > Finiscila con le droghe.
    >
    > https://www.democracynow.org/2016/12/1/how_the_med


    Fonte: democracynow! E' come se citassi l'unità o repubblica!

    Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: poppeo
    > - Scritto da: tgbfy
    > > nuamente e concentrano su di lui
    > > > > l'attenzione.
    > > >
    > > > Finiscila con le droghe.
    > >
    > >
    > https://www.democracynow.org/2016/12/1/how_the_med
    >
    >
    > Fonte: democracynow! E' come se citassi l'unità o
    > repubblica!
    >

    Get the facts:


    The Tyndall Report analyzed major-network campaign coverage in 2015. In over 1,000 minutes of national broadcast television airtime devoted to all the campaigns, Donald Trump received 327 minutes, or close to one-third of all the campaign coverage. Bernie Sanders received just 20 minutes. Hillary Clinton got 121 minutes of campaign coverage, six times the amount Sanders received. “ABC World News Tonight” aired 81 minutes of reports on Donald Trump, compared with just 20 seconds for Sanders.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ftvydg

    > Get the facts:
    > blablablablablabla


    Brexit, Trump, Referendum Costituzionale. Voi sinistro-liberal-globalist-europeisti state venendo asfaltati ovunque. Noi "Populisti" vinciamo ovunque.

    Il vostro "mondo" adesso ve lo sfasciamo tutto: la UE, i trattati commerciali, l'immigrazione. Consolatevi pure coi giornaletti per voi zecche.Annoiato
    non+autenticato
  • urka, un altro articolo fuffoso col punto di domanda. erano ben due giorni che non ne facevate uno.
    non+autenticato
  • Il FUD è un ottimo strumento di potere.
    non+autenticato
  • quello e' il FOODA bocca aperta

    scherzi a parte, qui il problema e' che questi pidocchiosi liberali radical chic stanno perdendo ovunque e non accettano la sconfitta ( cioe' la democrazia in questo caso )

    hanno cosi' cominciato ad erigere un muro di balle, sperando che i gonzi siano la stragrande maggioranza

    fai caso che le loro tesi si basano sempre su dichiarazioni di fantomatici soggetti ignoti, a cui noi comuni mortali non viene concesso accesso, i fatti vengono descritti ma non provati, il tutto condito da un "se non la pensi come noi, allora sei comunista"

    che dire, degno della peggior versione della Pravda
    non+autenticato
  • Trolla meno. A strillare la storiella degli hacker russi non c'è solo Clinton, ma ci sono i mezzi di comunicazione che hanno favorito la vittoria di Trump.
    Queste non sono lamentele radical chic, ma sono storie create per seminare confusione e per distrarre l'attenzione da come i mezzi di comunicazione hanno manipolato le elezioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: crtvdec
    > Trolla meno. A strillare la storiella degli
    > hacker russi non c'è solo Clinton, ma ci sono i
    > mezzi di comunicazione che hanno favorito la
    > vittoria di
    > Trump.

    certo

    > Queste non sono lamentele radical chic, ma sono
    > storie create per seminare confusione e per
    > distrarre l'attenzione da come i mezzi di
    > comunicazione hanno manipolato le
    > elezioni.

    ma sempre dagli ambienti radical chic vengono fuori

    non e' che il WaPo faccia parte di un altro ambiente, eh!!

    per questo dicevo che si sono accorti di aver perso la presa mediatica sulle masse, ma non lo accettano, da cui ne derivano tutte queste sparate neo-maccartiste

    che poi la Russia e' il soggetto piu' facile da incolpare, ma non fosse stato possibile, avrebbero incolpato la Cina, i rettiliani, gli alieni o Gesu' Cristo in persona ( in fondo lo misero in croce 2000 anni fa )
    non+autenticato
  • >
    > certo

    E poi ripeti le stesse cose.

    > ma sempre dagli ambienti radical chic vengono
    > fuori
    >
    > non e' che il WaPo faccia parte di un altro
    > ambiente,
    > eh!!
    >
    > per questo dicevo che si sono accorti di aver
    > perso

    Ma non hanno perso.

    > la presa mediatica sulle masse,

    Non hanno perso le elezioni e neanche la presa mediatica sulle masse.
    Questa è stata una elezione manipolata dai media che hanno ottenuto il loro più grande successo.

    > ma non lo accettano,

    Ne sono felicissimi.

    > da cui ne derivano tutte queste
    > sparate neo-maccartiste

    Le fanno solo per confondere le acque.

    > che poi la Russia e' il soggetto piu' facile da
    > incolpare, ma non fosse stato possibile,
    > avrebbero incolpato la Cina, i rettiliani, gli
    > alieni o Gesu' Cristo in persona ( in fondo lo
    > misero in croce 2000 anni fa

    Questo è ovvio.
    non+autenticato
  • come dice pure trump : sono gli stessi delle armi di distruzioni di massa
    li pero ci hanno creduto tutti, attaccando iraq e afghanistan mi ricordo tutte le destre in piazza contro la guerra...
    o no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: sveglion
    > come dice pure trump : sono gli stessi delle armi
    > di distruzioni di
    > massa
    > li pero ci hanno creduto tutti, attaccando iraq e
    > afghanistan mi ricordo tutte le destre in piazza
    > contro la
    > guerra...
    > o no?

    Veramente non e una questione di colore o destrosi o mancini!

    In piazza contro quelle guerre non c'era nessuno!!
    non+autenticato
  • Certo che, minchia, omen omen... collione di nome e di fatto...
  • grazie per il commento inutile e privo di argomentazioni

    ma hai studiato al Washington Post?
    non+autenticato