Claudio Tamburrino

Apple e Dublino unite contro le tasse UE

Ricorso pronto nei confronti della multa miliardaria che Cupertino dovrebbe pagare all'autoritÓ irlandese

Apple e Dublino unite contro le tasse UERoma - Mentre Apple si prepara a presentare la sua opposizione, l'Irlanda ha depositato le ragioni del suo ricorso nei confronti dell'ordine con cui la Commissione europea intimava ad Apple di pagare a Dublino 13 miliardi di euro di tasse arretrate.

La questione è quella che vede la Commissione europea alle prese con il sistema fiscale agevolato previsto dall'Irlanda nei confronti di alcune aziende ICT che, in forza della loro natura multinazionale e dell'intangibilità dei servizi che offrono, possono dirottare in paesi a tassazioni agevolate gli introiti generali altrove: in questo modo Dublino ha attirato nei suoi confini Cupertino, che opera dall'isola irlandese con un regime fiscale bloccato a livelli particolarmente favorevoli.

La multa è solo l'atto finale di un'indagine formale avviata nel 2014, che ha ritenuto in conclusione i sistemi fiscali di alcuni paesi membri come aiuti di stato illeciti ad aziende multinazionali, con queste ultime che possono così sfruttare il meccanismo della liberà circolazione dei mezzi garantito dal mercato unico europeo.
In quella sede erano stati riconosciuti come obiettivi dell'investigazione le aliquote agevolate di Lussemburgo, Olanda ed Irlanda, e quelle aziende con più divisioni ed affiliate, tra cui Apple, Starbucks e Fiat, che riescono a sfruttare diversi escamotage fiscali per pagare il meno possibile alle autorità nazionali: alla fine Apple era stata condannata a pagare a Dublino 14 miliardi di euro di tasse arretrate, ma nonostante l'evidente istantaneo guadagno, l'Irlanda aveva deciso di unirsi al ricorso contro questa decisione. Nella strategia irlandese, evidentemente, più di un uovo oggi conta la gallina costituita dai posti di lavoro creati dalle aziende ICT nel paese che rappresentano il 10 per cento della forza lavoro totale.

L'Irlanda ha dunque ora presentato le ragioni della sua opposizione alla Commissione europea ed ha in particolare contestato all'istituzione europea di andar oltre i propri poteri interferendo con la sovranità nazionale degli stati membri sulle politiche fiscali: "Mancano evidentemente ragioni chiare ed inequivocabili alla base della sua decisione".

Nel dettaglio l'Irlanda contesta alla Commissione anche di aver mal interpretato compiti e funzioni delle divisioni irlandesi di Apple, Apple Sales International (ASI) e Apple Operations Europe (AOE), sovrastimando le attività che potevano essere tassata nel paese a discapito di quelle che rimangono di appannaggio della casa madre statunitense. Inoltre, secondo Dublino non vi è nessun trattamento discriminatorio da parte del fisco irlandese in quanto le tasse sono applicate genericamente alle aziende che operano nei medesimi settori e con le medesime caratteristiche.

Anche Apple ha intenzione di usare le carte a sua disposizione per opporsi alla multa decisa dalla Commissione europea: a riferirlo è il CEO Tim Cook che l'ha definita una "scemenza politica" frutto della considerazione in merito alla rilevanza mediatica che una tale decisione nei confronti di Apple avrebbe inevitabilmente generato.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
116 Commenti alla Notizia Apple e Dublino unite contro le tasse UE
Ordina
  • Precisamente su PI si parla di... cosa?
    Di informatica?
    Di economia?
    Di ceramica?

    Poi ci si ritrova con i vari 666, populista (alias .., alias Nome e cognome) ecc.

    Leggere qui sotto prego:

    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2...

    Ora: capite perché Apple DEVE pagare?
  • - Scritto da: vecchiaccio

    >
    > Ora: capite perché Apple DEVE pagare?
    >

    Ora: capisci perchè te ne devi andare affanculo? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Da quale dei tuoi genitori devo passare?
  • - Scritto da: vecchiaccio
    > Da quale dei tuoi genitori devo passare?

    Non ti si chiava nessuno, basta veder la foto.Annoiato
    non+autenticato
  • Ma tu ce l'hai con Bruce Willis perché da piccolo ti ha molestato?
  • - Scritto da: vecchiaccio
    > Ma tu ce l'hai con Bruce Willis perché da piccolo
    > ti ha
    > molestato?


    Sì è vero lo ammetto, mica ti perculo, è che m'ha molestato.

    Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Perché secondo te io ti sto prendendo sul serio?
    Poveretto.
  • - Scritto da: vecchiaccio
    > Perché secondo te io ti sto prendendo sul serio?


    Perchè secondo te QUALCUNO ti prende sul serio?
    non+autenticato
  • Quelli a cui do da mangiare tutti i giorni.
    Poveretto.
  • - Scritto da: vecchiaccio
    > Quelli a cui do da mangiare tutti i giorni.
    > Poveretto.

    Il gatto? Il cane?
    Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ma se deve pagare Apple allora devono pagare gli ultimi 10 anni di tasse anche Dell, IBM, Microsoft, e tutte le altre IT con sede in Irlanda che hanno avuto favori fiscali.

    See l'Irlanda è entrata nella UE doveva prima leggere bene i trattati che le toglievano sovranità fiscale.
    iRoby
    9289
  • se all'irlanda va bene di non prendere tasse è perchè ha capito che la collaborazione con apple è ottima, quindi lasciateli stare.
    non+autenticato
  • Che ci fai qui? Non dovresti essere in fila per le cuffiette?

    http://www.macrumors.com/2016/12/19/airpods-launch.../
    non+autenticato
  • io visto te all'applestore, io comprare nuovo macbook con soldi di stato italiano, tu prendere in culo da ragazzo del genius bar. io essere gay ma uomini italiani avere buco troppo piccolo per mio grosso cazzo nero, tu però prendere bene in culo, quindi volere tu essere scopato da me?
    non+autenticato
  • Il numero di miserabili che popola il forum cresce di giorno in giorno.
    Non me lo so spiegare.
  • tutti in medicine li spendano
    non+autenticato
  • - Scritto da: acoso
    > tutti in medicine li spendano

    Per arricchire la lobby delle case farmaceutiche? Lo sai vero che una grande fetta dei medicinali sono inutili, se non dannosi?
    non+autenticato
  • Questo scontro è storico non tanto per i soggetti in gioco, ossia la Apple ed uno Stato che storicamente ha ospitato l'hi-tech in Europa detassandolo.

    Questo scontro sarà contro i trattati europei.

    Poca gente sa che firmando quei trattati i singoli Stati cedevano la loro sovranità alla commissione europea. E che quindi le loro politiche monetarie e fiscali sono legate mani e piedi a Bruxelles.

    Per l'Irlanda l'unica via per non rispettare i trattati è l'uscita dall'unione monetaria.

    Che poi la UE è tutta un paradosso. Per alcune sanzioni e tassazioni come il bollo auto lascia i paesi membri liberi di fare come vogliono, ma quando si arriva alla tassazione alle grandi aziende fanno la voce grossa.

    Ben inteso che i soldi che chiedono ad Apple sono bruscolini in confronto a quello che mungono ai singoli stati con il MES e il Fiscal Compact.
    iRoby
    9289
  • >
    > Per l'Irlanda l'unica via per non rispettare i
    > trattati è l'uscita dall'unione
    > monetaria.
    >

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Sono uscita dalla povertà grazie all'Europa e se escono ci tornano difilato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: fvyhcgrt
    > >
    > > Per l'Irlanda l'unica via per non rispettare
    > i
    > > trattati è l'uscita dall'unione
    > > monetaria.
    > >
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > Sono uscita dalla povertà grazie all'Europa e se
    > escono ci tornano
    > difilato.

    Non sono mai stati "poveri". E semmai si sono arricchiti diventando un losco paradiso fiscale, non "grazie all'europa". Non c'è niente che sia avvenuto "grazie all'europa", se non povertà, banche salvate con denaro pubblico, usura, svendite di aziende statali, sfascio dei diritti dei lavoratori.
    non+autenticato
  • > Non sono mai stati "poveri". E semmai si sono
    > arricchiti diventando un losco paradiso fiscale,
    > non "grazie all'europa". Non c'è niente che sia
    > avvenuto "grazie all'europa", se non povertà,
    > banche salvate con denaro pubblico, usura,
    > svendite di aziende statali, sfascio dei diritti
    > dei lavoratori.

    Un po'di google prima di scrivere tante cazzate proprio no?

    https://en.wikipedia.org/wiki/Economic_history_of_...
    https://en.wikipedia.org/wiki/Economic_history_of_...

    http://www.cso.ie/en/media/csoie/releasespublicati...
    non+autenticato
  • - Scritto da: GetTheFacts
    > > Non sono mai stati "poveri". E semmai si sono
    > > arricchiti diventando un losco paradiso fiscale,
    > > non "grazie all'europa". Non c'è niente che sia
    > > avvenuto "grazie all'europa", se non povertà,
    > > banche salvate con denaro pubblico, usura,
    > > svendite di aziende statali, sfascio dei diritti
    > > dei lavoratori.
    >
    > Un po'di google prima di scrivere tante cazzate
    > proprio
    > no?

    Quelle che hai scritto tu semmai. Da nessuna parte nei tuoi link scrivono che l'irlanda fosse un paese "povero". Al massimo era indebitata, come l'Italia, ma non "povera". Ed è diventata così "ricca" con la UE che nel 2010 ha avuto bisogno di un salvataggio della troika. Leggiti tutto l'articolo di wikipedia, zecca piddina. Voi europeisti finirete nella feccia della Storia.Annoiato
    non+autenticato
  • è noto infatti che chi è pieno di debiti è riccoPerplesso
    non+autenticato
  • - Scritto da: sottolineo
    > è noto infatti che chi è pieno di debiti è ricco
    >Perplesso

    purtroppo e' la concezione del nuovo capitalismo

    fai caso che tutti i miliardari sono esposti per miliardi di euro/dollari/sterline/rubli o quel che e' presso banche e prestatori di varia natura

    ovviamente io non sono d'accordo col considerare ricchezza un tirare a campare coi soldi degli altri

    e non parliamo poi delle falsita' che dichiarano in bilancio ( soprattutto le multinazionali e gli stati ), cosa che sconfessa le affermazioni di cui sopra di coloro che dicono che l'Irlanda si e' arricchita grazie all'UE

    in verita' era fallita e l'hanno dovuto salvare a suon di prestiti, ma adesso e' ricca di debiti e, per il neocapitalismo, questa e' ricchezza Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: sottolineo
    > è noto infatti che chi è pieno di debiti è ricco
    >Perplesso

    Acclarato che sono rimasti pieni di debiti anche dopo, non si capisce quale sarebbe stata l'utilità per loro dell'ingresso nella UE, salvo il farsi spennare dagli usurai. Questo te lo sei dimenticato?
    https://en.wikipedia.org/wiki/Economic_Adjustment_...
    non+autenticato
  • E chissenefrega del debito (pubblico) se c'è la moneta sovrana. Il dare importanza al debito pubblico è una bugia colossale, fatta per spaventare i cittadini.
    non+autenticato
  • >
    > Quelle che hai scritto tu semmai. Da nessuna
    > parte nei tuoi link scrivono che l'irlanda fosse
    > un paese "povero". Al massimo era
    > indebitata, come l'Italia, ma non
    > "povera". Ed è diventata così "ricca" con la UE
    > che nel 2010 ha avuto bisogno di un
    > salvataggio della troika. Leggiti tutto
    > l'articolo di wikipedia, zecca piddina. Voi
    > europeisti finirete nella feccia della Storia.

    Tasso di disoccupazione in Irlanda:

    https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:AN..." target='_blank' rel='nofollow'>https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:AN..." alt='Clicca per vedere le dimensioni originali'>
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)