Alfonso Maruccia

Cyanogen è morta, lunga vita a CyanogenMod

L'azienda che voleva conquistare Android annuncia la fine dei giochi per CynogenMod, modification dell'OS mobile che ora spetterà alla community portare avanti. E la community, prevedibilmente, si è già organizzata in tal senso

Roma - La fine, per Cyanogen, è arrivata in pieno periodo natalizio, e questa volta si tratta di un evento ufficiale e (apparentemente) senza possibilità di appello: l'azienda ha annunciato la cessazione di tutti i servizi e il supporto delle build giornaliere (cioè "nightly") di CyanogenMod entro l'ultimo giorno dell'anno, fatto che viene liquidato in poche parole come parte del processo di "consolidamento" tuttora in corso.

Ci è voluto un po' di tempo, insomma, ma alla fine la realtà ha sopraffatto un business già parecchio in affanno dalla scorsa estate: a luglio Cyanogen aveva licenziato il 20 per cento della forza lavoro ma aveva nel contempo rassicurato la community sull'intenzione di voler continuare a supportare CyanogenMod, poi quel supporto si era trasformato in qualcosa di molto diverso con il focus dell'azienda su moduli personalizzati da integrare nelle versioni stock di Android.

Ora arriva la fine per un business che ha sempre professato ambizioni probabilmente eccessive rispetto alle sue possibilità concrete, visto che l'obiettivo più volte dichiarato di Cyanogen era quello di sottrarre il controllo di Android a Google attraverso la omonima modification totalmente distribuita tramite licenza open source.
Cyanogen ha peccato di presunzione e ha raggranellato pochissimi successi pratici, visto che delle iniziative commerciali dell'azienda si ricorda la partnership, terminata, con il produttore di smartphone cinesi OnePlus e poco altro. E le rare aziende che avevano basato il loro business sullo sviluppo "ufficiale" di CyanogenMod, come il produttore britannico di smartphone a basso costo Wileyfox, dovranno ora fare i conti con una fase di transizione a dir poco problematica.

Incerto, infine, appare al momento il destino di CyanogenMod: la community FOSS nata attorno alla mod di Android http://lineageos.org/Yes-this-is-us/" target="_blank">si è organizzata in fretta]] con un fork chiamato Lineage OS, il codice sorgente ma per quanto riguarda le ROM da installare sui terminali Android non è ancora dato sapere nulla.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
187 Commenti alla Notizia Cyanogen è morta, lunga vita a CyanogenMod
Ordina
  • Perché i miei commenti sono stati cancellati e quelli invece senza contenuto degli altri sono stati mantenuti?
    Chi lo ha deciso?
    Chi controlla chi lo ha deciso?
    Chi controlla chi controlla chi lo ha deciso?
    Chi controlla chi controlla chi controlla lo ha deciso?

    Chi è il responsabile?
    Io faccio scrivere dal mio avvocato adesso perchè volevo esprimere la mia opinione pertinente ma non mi avete lasciato stare i commenti.

    Ce l'avete con me solo perché avete avuto la segnalazione di Grillo e probabilmente di max 6 Nietzsche Superuomo.

    Che tristezza.












    Okay, dai, non me ne frega niente. Era per dire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Harvester
    > Perché i miei commenti sono stati cancellati e
    > quelli invece senza contenuto degli altri sono
    > stati
    > mantenuti?
    > Chi lo ha deciso?
    > Chi controlla chi lo ha deciso?
    > Chi controlla chi controlla chi lo ha deciso?
    > Chi controlla chi controlla chi controlla lo ha
    > deciso?
    >
    > Chi è il responsabile?
    > Io faccio scrivere dal mio avvocato adesso perchè
    > volevo esprimere la mia opinione pertinente ma
    > non mi avete lasciato stare i
    > commenti.
    >
    > Ce l'avete con me solo perché avete avuto la
    > segnalazione di Grillo e probabilmente di max 6
    > Nietzsche
    > Superuomo.
    >
    > Che tristezza.
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    > Okay, dai, non me ne frega niente. Era per dire.


    prima coccolavano dovellas, poi ruppolo, ora ai nuovi troll, maxsix in testa atutti. Loro sono funzionali a tenere alto il numero di post scatenando continui litigi e come pagamento la redazione li tratta bene. E' una situazione "a doppia vincita".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Harvester
    > Perché i miei commenti sono stati cancellati e
    > quelli invece senza contenuto degli altri sono
    > stati
    > mantenuti?

    Perché non conti niente.

    > Chi lo ha deciso?

    Lui

    > Chi controlla chi lo ha deciso?

    Sempre Lui

    > Chi controlla chi controlla chi lo ha deciso?

    Ancora Lui

    > Chi controlla chi controlla chi controlla lo ha
    > deciso?
    >
    Senza remora Lui

    > Chi è il responsabile?

    Lui

    > Io faccio scrivere dal mio avvocato adesso perchè
    > volevo esprimere la mia opinione pertinente ma
    > non mi avete lasciato stare i
    > commenti.
    >
    Prego si accomodi, ci divertiremo anche con lui.

    > Ce l'avete con me solo perché avete avuto la
    > segnalazione di Grillo e probabilmente di max 6
    > Nietzsche
    > Superuomo.
    >

    Figuriamoci.

    > Che tristezza.
    >
    Che spasso.

    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    > Okay, dai, non me ne frega niente. Era per dire.

    Appunto, levati ora dalle palle, grazie.
    maxsix
    10111
  • mai una volta che riescono a porta a termine un progetto
    non+autenticato
  • - Scritto da: suc
    > mai una volta che riescono a porta a termine un
    > progetto
    Questo è il pesante rischio con l'open, non diventa interessante e si abbandona tanto a chi vuoi che interessi?
    non+autenticato
  • Eh, loro mica possono sperare in legioni di ca**oni paganti come facciamo noi del closed suc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Closed Suc
    > Eh, loro mica possono sperare in legioni di
    > ca**oni paganti come facciamo noi del closed
    > suc.

    Alla fine anche tu hai capito che tutti "hanno famiglia". Ficoso
  • Faccio un esempio.

    Linus "c'ha" famiglia e vive di open suc senza fregare la gente, ovviamente lui è bravo...

    I tuoi idoli sono tutti FROCI, non hanno famiglia e si mantengono le notti brave inculando TE e quelli come te.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Faccio un esempio.
    >
    > Linus "c'ha" famiglia e vive di open suc senza
    > fregare la gente, ovviamente lui è bravo...
    Tranne qunado molla gli allocchi come te per strada e vi inchiap..tate a vicenda perché alro non potete fare (cosa che accade spessissimo)
    > I tuoi idoli sono tutti FROCI, non hanno famiglia
    > e si mantengono le notti brave inculando TE e quelli come te.
    Invidia che tu ti devi accontentare di cantinari muffosi e falliti?
    Direi proprio di si
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > Tranne qunado molla gli allocchi come te per
    > strada e vi inchiap..tate a vicenda perché alro
    > non potete fare (cosa che accade
    > spessissimo)

    Come l'articolo di sopra,chi è che viene inschiappettato ?A bocca aperta

    > Invidia che tu ti devi accontentare di cantinari
    > muffosi e
    > falliti?
    > Direi proprio di si

    Invidia per i prodotti apple e le loro fesserie ? Ahahahah
    Siete sempre stato lo zimbello del settore e volete pure parlare ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: ...
    > > Faccio un esempio.
    > >
    > > Linus "c'ha" famiglia e vive di open suc
    > senza
    > > fregare la gente, ovviamente lui è bravo...
    > Tranne qunado molla gli allocchi come te per
    > strada e vi inchiap..tate a vicenda perché alro
    > non potete fare (cosa che accade
    > spessissimo)
    > > I tuoi idoli sono tutti FROCI, non hanno
    > famiglia
    > > e si mantengono le notti brave inculando TE
    > e quelli come
    > te.
    > Invidia che tu ti devi accontentare di cantinari
    > muffosi e
    > falliti?
    > Direi proprio di si

    maxsix, si sente puzza di frocio da chilometri di distanza, è inutile che cambi pseudonimo.Annoiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: ...
    > > > Faccio un esempio.
    > > >
    > > > Linus "c'ha" famiglia e vive di open suc
    > > senza
    > > > fregare la gente, ovviamente lui è
    > bravo...
    > > Tranne qunado molla gli allocchi come te per
    > > strada e vi inchiap..tate a vicenda perché
    > alro
    > > non potete fare (cosa che accade
    > > spessissimo)
    > > > I tuoi idoli sono tutti FROCI, non hanno
    > > famiglia
    > > > e si mantengono le notti brave
    > inculando
    > TE
    > > e quelli come
    > > te.
    > > Invidia che tu ti devi accontentare di
    > cantinari
    > > muffosi e
    > > falliti?
    > > Direi proprio di si
    >
    > maxsix, si sente puzza di frocio da chilometri di
    > distanza, è inutile che cambi pseudonimo.
    >Annoiato

    Il nickmorphing non è mia abitudine.
    Non mi serve per darti dal coglione a tutto tondo.
    maxsix
    10111
  • - Scritto da: maxsix

    > Il nickmorphing non è mia abitudine.
    > Non mi serve per darti dal coglione a tutto tondo.

    Figurati agli altri nei tuoi confronti Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: maxsix
    >
    > > Il nickmorphing non è mia abitudine.
    > > Non mi serve per darti dal coglione a tutto
    > tondo.
    >
    > Figurati agli altri nei tuoi confronti Rotola dal ridere

    Gente come te sinceramente non fa testo ne mai la farà.
    Trovati un lavoro e smamma.
    maxsix
    10111
  • No il problema non sono le ambizioni eccessive. Il problema è lo strapotere delle grandi corporations. Una combinazione di minacce a forza di brevetti e sussidi ha drogato l'intero mercato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gtyhbrctg
    > No il problema non sono le ambizioni eccessive.
    > Il problema è lo strapotere delle grandi
    > corporations. Una combinazione di minacce a forza
    > di brevetti e sussidi ha drogato l'intero
    > mercato.

    Talmente strapotere che la Adobe ha interpellato grafici e fotografi per evolvere il suo software. Lo stesso per applicazioni audio e video (musicisti, fonici, registi, montaggisti, ecc). Di queste cose non ci si informa, si va a vedere la fila ass'apple store. Complimenti.
    Per le varie DAW ed editing grafici, audio e video, i soloni del Linux sfanculano tutti, ma poi i risultati si vedono.
    non+autenticato
  • Sì.

    Bravo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713

    > Per le varie DAW
    Ma se di digital audio non capisci nulla (i soundfont con "compressione e "dinamica")
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Vuoi fare la stessa figura di m... sul resto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
    > - Scritto da: 10713
    >
    > > Per le varie DAW
    > Ma se di digital audio non capisci nulla (i
    > soundfont con "compressione e
    > "dinamica")
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Vuoi fare la stessa figura di m... sul resto?

    Spiacente ma quella è stata tutta tua.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713

    > Spiacente ma quella è stata tutta tua.
    Guarda che non è questione di opinioni ma un fatto hai ampiamente dimostrato che non sai neppure cosa sia un soundfont figuriamoci il resto.
    non sai la differenza tra soundfont e plugin e per finire non sai la differenza tra plugin e player.
    A questo punto è poco importante sapere cosa altro non sai è più che sufficiente a capire che non hai cognizione di causa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
    > - Scritto da: 10713
    >
    > > Spiacente ma quella è stata tutta tua.
    > Guarda che non è questione di opinioni ma un
    > fatto hai ampiamente dimostrato che non sai
    > neppure cosa sia un soundfont figuriamoci il
    > resto.

    Vedo il casino che hai fatto tu con la descrizione del soundfont, però da un'altra parte - senza risposta, eh ?

    > non sai la differenza tra soundfont e plugin e
    > per finire non sai la differenza tra plugin e
    > player.

    Certo, il player, che per te è diverse cose indefinite. Rotola dal ridereRotola dal ridere
    Hai proprio le idee chiare. Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713
    > - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
    > > - Scritto da: 10713
    > >
    > > > Spiacente ma quella è stata tutta tua.
    > > Guarda che non è questione di opinioni ma un
    > > fatto hai ampiamente dimostrato che non sai
    > > neppure cosa sia un soundfont figuriamoci il
    > > resto.
    >
    > Vedo il casino che hai fatto tu con la
    > descrizione del soundfont, però da un'altra parte
    > - senza risposta, eh
    > ?
    >
    > > non sai la differenza tra soundfont e plugin
    > e
    > > per finire non sai la differenza tra plugin e
    > > player.
    >
    > Certo, il player, che per te è diverse cose
    > indefinite.
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > Hai proprio le idee chiare. Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Eccotelo qua il tuo bel intervento (e la mia risposta)
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4361784
    di ieri alle 18.59:

    - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
    > - Scritto da: 10713
    >
    > > Infatti si sentono, pirla.
    > > Il soundfont, anche a livello di numeri,
    > hanno
    > > dinamica = numeri che fissano il volume nel
    > > tempo, altrimenti non produrrebbero nessun
    > suono.
    > > Come quello che c'è nella tua testa. Il vuoto
    > > assoluto.
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Infatti un "soundfont" da solo non produce alcun
    > suono!
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Infatti il "soundfont" è il "pattern" della forma
    > d'onda non la sua altezza

    Guarda che la forma d'onda si compone anche del'altezza, somaro.

    > Ma non ci arrivi proprio vero?
    > Il "volume nel tempo" non ce lo ha il "soundfont"
    > ma viene determinato dallo strumento che li
    > utilizza!
    > Se non fosse così la azione esercitata del
    > musicista sul PLAYER (strumento, libreria, o
    > qualunque altra cosa che utilizza

    Va a rifare il corso che è meglio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713


    > Guarda che la forma d'onda si compone anche
    > del'altezza,
    > somaro.
    Guarda che la forma d'onda è NORMALIZZATA (compresa tra -1 e 1) con in mezzo lo zero e la risultante (area o integrale matematicamente) produce uno ZERO tondo tondo!
    Che produce appunto in termini di ENERGIA (watt o decibel se credi) sempre lo stesso ZERO tondo tondo!

    Ma naturalmente tu non hai idea di cosa sia la "normalizzazione" e si... mi spiace per te ma nel soundfont è normalizzata.

    Per sentire qualcosa ci devi applicare una dinamica (un offset di valori incrementali) che può essere una funzione lineare o non lineare (con tanto di attacco e decadimento) in funzione del tempo!

    Questo mestiere lo fa una persona (suonatore) che suona lo strumento o una    applicazione (suonatore pure lui) che suona lo strumento il soundfont non fa proprio nulla non è una applicazione non è "attivo" sono dati!
    Capisci la parola DATI?

    Non fosse così non avresti bisogno ne di "sequencer" ne di "strumenti" ne di "plugin"..
    Purtroppo invece si da il caso che tu ne abbia bisogno!
    Il soundfont è ne più ne meno che un insieme di dati che vengono letti da un programma che decide cosa fare e cosa non fare con quei dati.

    Ti è chiaro o no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713

    > Vedo il casino che hai fatto tu con la
    > descrizione del soundfont, però da un'altra parte
    > - senza risposta, eh
    > ?
    Che cavolo dici ?
    Tu non hai idea di cosa sia un soundfont non hai neppure capito che un soundfont sono dati non una applicazione!
    Rotola dal ridereRotola dal ridere

    > Certo, il player, che per te è diverse cose
    > indefinite.
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    Il player sono diverse cose infatti non indefinite come dice la parola "player" una persona (che agisca sullo strumento) è un "player" (suonatore) un programma (applicazione) è un player allo stesso modo, un sequencer è un player perchè fanno suonare qualcosa e quel qualcosa è uno strumento (reale o virtuale che sia).
    Quindi un "player" è una cosa assai ben definita è ciò che suona uno strumento!
    Come dice la parola "suonatore=player" non è difficile (per le persone normali) ma per te...
    Ficoso
    > Hai proprio le idee chiare. Rotola dal ridereRotola dal ridere
    Beh si a differenza tua !
    Purtroppo secondo te i font "suonano" peccato che siano semplici dati e i dati (checchè tu ne pensi) non "suonano" e non hanno mai suonato ne ieri ne oggi ne mai.
    È una questione di logica non solo tecnica.
    A bocca aperta
    Trascuro di chiederti (di nuovo) cosa si per te un plugin perchè potrebbe uscire che è il bianconiglio secondo te!
    come dire...
    Buonanotte suonatori! (Have a good nigth players!)
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Hai scritto solo cavolate confuse.
    Ripeto, va a fare un corso.
    non+autenticato
  • C'e' una differenza sottilissima tra software open e closed.
    Appena appena percepibile ma che vale la pena di evidenziare.

    Nel closed la gente paga per usarlo ma non lo possiede, e quando chi detiene i diritti chiude, tutti quelli che hanno basato il loro business su quel closed possono scegliere in che modo suicidarsi o fallire.

    Nell'open la gente non paga, lo possiede, e quando chi mantiene quel fork decide di smettere, altri proseguono nell'opera e tutti quelli che hanno basato il loro business su quell'open continuano come se niente fosse.
  • - Scritto da: panda rossa
    > C'e' una differenza sottilissima tra software
    > open e
    > closed.
    > Appena appena percepibile ma che vale la pena di
    > evidenziare.
    >
    > Nel closed la gente paga per usarlo ma non lo
    > possiede, e quando chi detiene i diritti chiude,
    > tutti quelli che hanno basato il loro business su
    > quel closed possono scegliere in che modo
    > suicidarsi o
    > fallire.

    O passare ad altro software.
    Ma finora pare che non ci sia stata alcuna grossa azienda che abbia chiuso causando problemi. Macromedia, per esempio.

    > Nell'open la gente non paga, lo possiede, e
    > quando chi mantiene quel fork decide di smettere,
    > altri proseguono nell'opera e tutti quelli che
    > hanno basato il loro business su quell'open
    > continuano come se niente
    > fosse.

    Infatti si vede come certi software si sono evoluti, da passare subito a Linux per questi. Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere.
    Apache (Open Office) ha chiuso. Capirai che cambiamento di modus operandi in una suite da ufficio.
    Proprio come passare da Logic a Pro Tools (o Cubase) o da Pinnacle a Final Cut (o Premiere).
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713
    > - Scritto da: panda rossa
    > > C'e' una differenza sottilissima tra software
    > > open e
    > > closed.
    > > Appena appena percepibile ma che vale la
    > pena
    > di
    > > evidenziare.
    > >
    > > Nel closed la gente paga per usarlo ma non lo
    > > possiede, e quando chi detiene i diritti
    > chiude,
    > > tutti quelli che hanno basato il loro
    > business
    > su
    > > quel closed possono scegliere in che modo
    > > suicidarsi o
    > > fallire.
    >
    > O passare ad altro software.
    > Ma finora pare che non ci sia stata alcuna grossa
    > azienda che abbia chiuso causando problemi.
    > Macromedia, per
    > esempio.

    Macromedia ha chiuso.
    Adobe ha acquistato il suo ottimo software rendendolo instabile.

    >
    > > Nell'open la gente non paga, lo possiede, e
    > > quando chi mantiene quel fork decide di
    > smettere,
    > > altri proseguono nell'opera e tutti quelli
    > che
    > > hanno basato il loro business su quell'open
    > > continuano come se niente
    > > fosse.
    >
    > Infatti si vede come certi software si sono
    > evoluti, da passare subito a Linux per questi.
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere.
    > Apache (Open Office) ha chiuso. Capirai che
    > cambiamento di modus operandi in una suite da
    > ufficio.

    LibreOffice.

    > Proprio come passare da Logic a Pro Tools (o
    > Cubase) o da Pinnacle a Final Cut (o
    > Premiere).

    E di questi cosa dovrei farmene?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Harvester
    > - Scritto da: 10713
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > C'e' una differenza sottilissima tra
    > software
    > > > open e
    > > > closed.
    > > > Appena appena percepibile ma che vale la
    > > pena
    > > di
    > > > evidenziare.
    > > >
    > > > Nel closed la gente paga per usarlo ma
    > non
    > lo
    > > > possiede, e quando chi detiene i diritti
    > > chiude,
    > > > tutti quelli che hanno basato il loro
    > > business
    > > su
    > > > quel closed possono scegliere in che
    > modo
    > > > suicidarsi o
    > > > fallire.
    > >
    > > O passare ad altro software.
    > > Ma finora pare che non ci sia stata alcuna
    > grossa
    > > azienda che abbia chiuso causando problemi.
    > > Macromedia, per
    > > esempio.
    >
    > Macromedia ha chiuso.

    Appunto

    > Adobe ha acquistato il suo ottimo software
    > rendendolo
    > instabile.

    Preoccupatevi delle falle che hanno tanti programmi linux.

    > >
    > > > Nell'open la gente non paga, lo
    > possiede,
    > e
    > > > quando chi mantiene quel fork decide di
    > > smettere,
    > > > altri proseguono nell'opera e tutti
    > quelli
    > > che
    > > > hanno basato il loro business su
    > quell'open
    > > > continuano come se niente
    > > > fosse.
    > >
    > > Infatti si vede come certi software si sono
    > > evoluti, da passare subito a Linux per
    > questi.
    > > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere.
    > > Apache (Open Office) ha chiuso. Capirai che
    > > cambiamento di modus operandi in una suite da
    > > ufficio.
    >
    > LibreOffice.

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > > Proprio come passare da Logic a Pro Tools (o
    > > Cubase) o da Pinnacle a Final Cut (o
    > > Premiere).
    >
    > E di questi cosa dovrei farmene?

    Fa quello che vuoi, la faccia è la tua.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713
    > - Scritto da: Harvester
    > > - Scritto da: 10713
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > C'e' una differenza sottilissima
    > tra
    > > software
    > > > > open e
    > > > > closed.
    > > > > Appena appena percepibile ma che
    > vale
    > la
    > > > pena
    > > > di
    > > > > evidenziare.
    > > > >
    > > > > Nel closed la gente paga per
    > usarlo
    > ma
    > > non
    > > lo
    > > > > possiede, e quando chi detiene i
    > diritti
    > > > chiude,
    > > > > tutti quelli che hanno basato il
    > loro
    > > > business
    > > > su
    > > > > quel closed possono scegliere in
    > che
    > > modo
    > > > > suicidarsi o
    > > > > fallire.
    > > >
    > > > O passare ad altro software.
    > > > Ma finora pare che non ci sia stata
    > alcuna
    > > grossa
    > > > azienda che abbia chiuso causando
    > problemi.
    > > > Macromedia, per
    > > > esempio.
    > >
    > > Macromedia ha chiuso.
    >
    > Appunto

    Infatti.

    >
    > > Adobe ha acquistato il suo ottimo software
    > > rendendolo
    > > instabile.
    >
    > Preoccupatevi delle falle che hanno tanti
    > programmi
    > linux.

    Esatto.

    >
    > > >
    > > > > Nell'open la gente non paga, lo
    > > possiede,
    > > e
    > > > > quando chi mantiene quel fork
    > decide
    > di
    > > > smettere,
    > > > > altri proseguono nell'opera e tutti
    > > quelli
    > > > che
    > > > > hanno basato il loro business su
    > > quell'open
    > > > > continuano come se niente
    > > > > fosse.
    > > >
    > > > Infatti si vede come certi software si
    > sono
    > > > evoluti, da passare subito a Linux per
    > > questi.
    > > > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere.
    > > > Apache (Open Office) ha chiuso. Capirai
    > che
    > > > cambiamento di modus operandi in una
    > suite
    > da
    > > > ufficio.
    > >
    > > LibreOffice.
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > > > Proprio come passare da Logic a Pro
    > Tools
    > (o
    > > > Cubase) o da Pinnacle a Final Cut (o
    > > > Premiere).
    > >
    > > E di questi cosa dovrei farmene?
    >
    > Fa quello che vuoi, la faccia è la tua.

    Okay.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713

    > Appunto

    Appunto ? O_O

    > Preoccupatevi delle falle che hanno tanti
    > programmi
    > linux.

    Fossi in te mi preoccuperei delle falle di apple,il 2015 si è concluso come il peggiore per la sicurezza proprio ai danni di appleA bocca aperta
    Se poi ci mettiamo che spendi 2000 Euro per un Macbook pro e hai autonomia altalenante dove hanno fatto persino i furbi a togliere l'indicatore di carica per fare fesso il cliente io qualche domandina me la fareiOcchiolino

    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Aspetta,cosa fa apple come suite office ?

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > Fa quello che vuoi, la faccia è la tua.

    Ah ecco quello che pensa computer = musicaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713

    > Proprio come passare da Logic a Pro Tools (o
    > Cubase) o da Pinnacle a Final Cut (o
    > Premiere).
    Cubase?
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Final cut?
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Ma per favooooreee!
    Ficoso
    non+autenticato
  • Clicca per vedere le dimensioni originali

    Io lo uso ancora e ci faccio TUTTO!
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713
    > Apache (Open Office) ha chiuso. Capirai che
    > cambiamento di modus operandi in una suite da
    > ufficio.

    Infatti dal giorno dopo è nato LibreOffice che negli anni si è evoluto molto bene, tanto da scalzare Office da molte aziende, nonostante il lock-in e i contratti di MS.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713

    > O passare ad altro software.

    Come no infatti gli utenti di Open Office sono tutti passati a Ms Office,vero ?A bocca aperta

    > Ma finora pare che non ci sia stata alcuna grossa
    > azienda che abbia chiuso causando problemi.
    > Macromedia, per
    > esempio.

    Infatti non esiste più ed è stata fagocitata da Adobe.

    > Infatti si vede come certi software si sono
    > evoluti, da passare subito a Linux per questi.
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere.

    Ma vuoi mettere il 2,21% di Mac OS ? Un successoneA bocca aperta

    > Apache (Open Office) ha chiuso. Capirai che
    > cambiamento di modus operandi in una suite da
    > ufficio.
    > Proprio come passare da Logic a Pro Tools (o
    > Cubase) o da Pinnacle a Final Cut (o
    > Premiere).

    Eccola la ,se non ci metti il campo audio non resisti,vero ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > > Apache (Open Office) ha chiuso. Capirai che
    > > cambiamento di modus operandi in una suite da
    > > ufficio.
    > > Proprio come passare da Logic a Pro Tools (o
    > > Cubase) o da Pinnacle a Final Cut (o
    > > Premiere).
    >
    > Eccola la ,se non ci metti il campo audio non
    > resisti,vero ?
    >A bocca aperta

    Scrivere una paginetta con i caratteri dell'alfabeto e punteggiatura, fare qualche addizione, non è talmente complicato da elevarli ad esempio di produzione.
    non+autenticato