Alfonso Maruccia

Obama, stangata contro gli hacker russi

Il Presidente decide di espellere decine di agenti al soldo di Mosca. Conseguenza di quanto successo durante le elezioni. Il clima Ŕ da cyber-guerra fredda

Roma - A Barack Obama resta ancora un mese di permanenza alla Casa Bianca, ma il presidente USA non sembra aver paura di dimostrare al mondo, e soprattutto ai Russi, che in queste breve interregno in attesa di Donald Trump lui continua a essere il "comandante in capo" capace di prendere decisioni importanti. Casus belli: le campagne di cracking presumibilmente gestite per conto di Mosca contro Hillary Clinton e il Partito Democratico.

Obama ha dunque emesso un ordine esecutivo in risposta alla "cyber-attività malevola" messe in atto dal governo russo, una decisione che arriva dopo quelli che il presidente definisce "avvertimenti" ripetutamente indirizzati verso Mosca e il Cremlino per il furto e la compromissione di dati, le "molestie" contro i diplomatici americani a opera dei servizi di sicurezza russi e altro ancora.

Queste azioni non possono che avere conseguenze importanti, ha spiegato Obama, e i primi effetti della reazione americana sono appunto contenuti nel suo nuovo ordine esecutivo: nove "entità" e individui appartenenti all'intelligence russa sono stati sanzionati, mentre 35 russi identificati come "agenti operativi" sono stati dichiarati "persona non grata" negli States; chiusi inoltre due complessi in terra americana (nel Maryland e a New York) usati da personale russo a scopo di spionaggio.
La nazione che spia l'universo telematico (Datagate) e ha invaso il mondo con cyber-armi del calibro di Stuxnet ed Equation Group, non gradisce che i russi provino a fare altrettanto influenzando le elezioni presidenziali o compromettendo la struttura informatica del comitato democratico gestito alla Casa Bianca, e a dimostrazione della giustezza del loro comportamento le autorità USA hanno pubblicato un Joint Analysis Report (JAR) contenente informazioni non più secratate sugli attacchi, le strategie e i malware usati su ordine diretto del Cremlino.

Il documento include firme digitali e dati in parte già noti grazie alle analisi delle società di sicurezza, e dovrebbe in teoria servire anche alle aziende e ai paesi "partner" (quelli ripetutamente violati, negli anni, attraverso gli strumenti emersi dal Datagate di cui sopra) per difendersi contro la presunta aggressione russa. Ma gli esperti di sicurezza avvertono: si tratta di informazioni di scarsa qualità, e nella più ottimistica delle ipotesi dimostrano solo il fatto che gli USA hanno in mano dati interessati che si guardano bene dal condividere con il mondo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
44 Commenti alla Notizia Obama, stangata contro gli hacker russi
Ordina
  • Volevo dirlo. C'è scritto di tutto, ma questo no.
    non+autenticato
  • All'improvviso, da un anno a questa parte Obama se la prende con i russi.
    Io mi sono stufato di questi manipolatori di masse, anche se purtroppo le masse esistono e si fanno manipolare volentieri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pedipola tore
    > All'improvviso, da un anno a questa parte Obama
    > se la prende con i
    > russi.
    1 anno? ma se e' almeno dal 2008 che si tirano strali su uno sponsored-state hacker group russo... per es durante la crisi russo-georgia..

    > Io mi sono stufato di questi manipolatori di
    > masse, anche se purtroppo le masse esistono e si
    > fanno manipolare
    > volentieri.
    bravo. continua a informarti su .liberogiornale.com e tg24.liveSorride
    non+autenticato
  • Ma che scrivi?
    Ci manca solo che mi guardo l'estratto di pattume.
    E' che dopo un po' di decenni, sono in grado di riconoscere la notizia guidata, già dal titolo.
    non+autenticato
  • ammetterai pero' che dalla sconfitta di Killary stanno sparando cazzate a raffica, senza uno straccio di prova, stranamente al 90% dal Washington Post

    sara' un caso???
    non+autenticato
  • Vogliono far cedere Putin, ma lui si dimostra tutt'altro che colgione nel finire nelal tela yankee. Anche Triump si è congratulato con lui.
    Obama quel criminale deve andare a casa prima che faccia altri danni.

    - Scritto da: pedipola tore
    > All'improvviso, da un anno a questa parte Obama
    > se la prende con i
    > russi.
    > Io mi sono stufato di questi manipolatori di
    > masse, anche se purtroppo le masse esistono e si
    > fanno manipolare
    > volentieri.
    non+autenticato
  • far cedere Putin? piagnucolando come neonati sui loro giornaletti sussidiati dallo Stato?

    ci vuole molto di piu' per far cedere uno come Putin

    comunque mi e' piaciuta molta la recente provocazione di Grillo ( perche' di provocazione si e' trattato e null'altro ), ovvero di istituire una giuria popolare per giudicare le "fake news"

    notare che questa provocazione e' arrivata a pochi giorni dalla "democraticissima ed intelligentissima" proposta di dare all'autorita' antitrust il potere di cens...ehm...oscurare le "fake news"

    per la serie: "se i giudici sono lorsignori e' democrazia, se invece e' il popolo e' fascismo"...mi verrebbe da dire: bella logica del bbbeeeeppp

    ma si sa, lorsignori sono democrati, nel senso che e' una democrazia tutto e solo cio' che va a loro vantaggio, compresi i milioni di euro di soldi pubblici ( delle nostre tasse ) che finiscono nelle tasche di giornaletti dalla dubbia utilita' e moralita'
    non+autenticato
  • Come rosica, pensava di creare scompiglio e invece i russi non se lo sono ca**to di striscio:

    "the Russian president said he would not "stoop to the level of irresponsible diplomacy"".


    http://www.independent.co.uk/news/world/europe/vla...

    Putin non vuole scadere nel bambinesco, secondo me fa bene.
    non+autenticato
  • Putin è un grande.

    - Scritto da: yes we scan
    > Come rosica, pensava di creare scompiglio e
    > invece i russi non se lo sono ca**to di
    > striscio:
    >
    > "the Russian president said he would not "stoop
    > to the level of irresponsible
    > diplomacy"".

    >
    > http://www.independent.co.uk/news/world/europe/vla
    >
    > Putin non vuole scadere nel bambinesco, secondo
    > me fa
    > bene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Thepassenge r
    > Putin è un grande.

    Putin è un calcolatore ed un abile stratega, sa il fatto suo.

    Sa che se risponde alle provocazioni,come quello di mobilitare le truppe NATO verso il confine della Russia, li farebbe apparire come una nazione minacciosa che vuole imporsi sugli altri,quindi apparire come nemico pubblico,esattamente quello che vogliono gli USA.

    La Russia è l'unica nazione che si mette di traverso alle manie di grandezza degli USA,ed è questo quello che da parecchio fastidio all'America,uno che gli mette i bastoni tra le ruote,per questo cercano di provocarla con ogni mezzo mettendogli tutti contro facedola apparire come il nemico n°1.

    La Russia poi è una potenza nucleare ed è in ottimi rapporti con un'altra big,la Cina che tra l'altro detiene anche un bel gruzzolotto del debito USA.

    Alla Russia poi non mancano certo le armi,anche quelle più sofisticate...
    non+autenticato
  • - Scritto da: yes we scan
    > Come rosica, pensava di creare scompiglio e
    > invece i russi non se lo sono ca**to di
    > striscio:
    >
    > "the Russian president said he would not "stoop
    > to the level of irresponsible
    > diplomacy"".

    >
    > http://www.independent.co.uk/news/world/europe/vla
    >
    > Putin non vuole scadere nel bambinesco, secondo
    > me fa
    > bene.
    ? la mossa non e' per putin. e' per trump.

    "It's actually an effective trap. Trump can either ignore or refuse to implement recommended sanctions in response to the cyber threats or he can act against the foreign entity that acted on his behalf, with or without his consent.

    If he refuses to act, or ignores the threat, then he opens himself to direct litigation and impeachment for failing in his primary duties as president to defend the interest of the US.

    If he does act against Russia, then he alienates his ally, and forces Russia to retaliate."
    non+autenticato
  • - Scritto da: yes we scan
    > Come rosica, pensava di creare scompiglio e
    > invece i russi non se lo sono ca**to di
    > striscio:

    L'operazione di Obama non era contro Putin ma contro Trump per mettergli i repubblicani contro.
    I risultati li vedremo dopo il 20 gnnaio
    non+autenticato
  • Trump ha i repubblicani contro da sempre. Da dove vieni? Marte? Orione?
    non+autenticato
  • Di nuovo l'arroganza dello spaccone Obama che ogni volta punzecchia la Russia per fare in modo che questa reagisca, non c'è una sola prova che i russi abbiano fatto alcunchè per danneggiare gli USA,ne con le elezioni (che a loro cosa gli poteva fregare di chi vinceva) ne con altro.

    Invece c'è più di una prova che in Ucraina c'è stato lo zampino degli USA come ci sono prove che gli USA finanziavano l'ISIS (ammesso dalla stessa Clinton più avanti) ,della strage in Siria attribuita ad Assad per spodestarlo, per non parlare di quando dicevano che Saddam al tempo aveva armi di distruzione di massa mai trovate e la lista sarebbe lunga.

    Ogni volta che gli USA hanno messo piede in qualche luogo che andava "pacificato" l'hanno poi lasciato peggio di prima.

    Se non ci sono prove le si fabbricano,tanto gli altri Paesi son dei bravi cagnolini ubbidienti che penzolano dalla sua bocca e sono capaci solo di annuire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > Ogni volta che gli USA hanno messo piede in
    > qualche luogo che andava "pacificato" l'hanno poi
    > lasciato peggio di
    > prima.

    Ehm... l'Europa e l'Italia da dove tu spari le tue sciocchezze antistoriche fanno ovviamente eccezione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader

    > Ehm... l'Europa e l'Italia da dove tu spari le
    > tue sciocchezze antistoriche fanno ovviamente
    > eccezione.

    Iraq,Afganistan,Ucraina ti servono altri esempi ?A bocca aperta

    Spiacente non risiedo in nessuno dei 2Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Darth Vader
    >
    > > Ehm... l'Europa e l'Italia da dove tu spari
    > le
    > > tue sciocchezze antistoriche fanno ovviamente
    > > eccezione.
    >
    > Iraq,Afganistan,Ucraina ti servono altri esempi ?
    >A bocca aperta
    >
    > Spiacente non risiedo in nessuno dei 2Occhiolino
    a occhio non stai neanche in cecenia o in ossezia... forse in crimea?Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba

    > a occhio non stai neanche in cecenia o in
    > ossezia... forse in crimea?
    >Sorride

    E lo dici in base a ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: bubba
    >
    > > a occhio non stai neanche in cecenia o in
    > > ossezia... forse in crimea?
    > >Sorride
    >
    > E lo dici in base a ?
    no, niente scusa... beh puoi trovare la risposta su google.com yandex.comOcchiolino
    non+autenticato
  • Risposta a cosa ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Risposta a cosa ?
    Alla tua demenza giovanile
    non+autenticato
  • bhè , finchè non arriva la brexit sei sempre in un paese filoeuropeo. Dopo l abrexit probabilmente tornerai in europaSorride
    non+autenticato
  • No,mi hai confuso con l'altro utente.
    non+autenticato
  • L'europa, specilamente l'italia è ed sempre sarà una colonia yankee. non c'è da stare allegri.


    - Scritto da: Darth Vader
    > - Scritto da: Etype
    >
    > Ehm... l'Europa e l'Italia da dove tu spari le
    > tue sciocchezze antistoriche fanno ovviamente
    > eccezione.
    non+autenticato