Claudio Tamburrino

Nokia, alba cinese

L'ex-colosso della telefonia torna a sfornare smartphone partendo dal più grande mercato del mondo. Riuscirà a tornare ai fasti del passato?

Roma - HMD, il marchio che si è aggiudicato la possibilità di usare il marchio Nokia, ha anticipato il nuovo corso dei suoi smartphone: esordirà con il dispositivo Nokia 6, ma per il momento solo in Cina e solo su JD.com.

usb

Già nel 2014 la finlandese - al tempo in uscita dalla sua parentesi di proprietà di Microsoft - aveva scelto la Cina come Paese da cui partire per tornare sul mercato dell'elettronica di consumo: allora era stato il turno del suo tablet Nokia N1, ora punta invece su uno smartphone definito "il prodotto del design di punta di Nokia, pensato con in mente le necessità degli utenti e combinando qualità e durabilità delle componenti".

Stavolta, inoltre, l'esordio sembra carico di maggiori significati: Microsoft, che detiene ancora i diritti sul marchio Nokia, ha recentemente accordato a favore di HMD Global Oy, azienda finlandese nata circa 6 mesi fa per assecondare la volontà di riportare in vita i dispositivi mobile marchiati Nokia, diritti di sfruttamento del marchio per una durata di 10 anni. Nokia riceverà delle royalty da parte di HMD per ogni telefono e tablet venduto, ma non avrà quote societarie di HMD.
Il nuovo dispositivo, pertanto, rappresenta il primo passo del percorso intrapreso con entusiasmo da HMD (che si definisce "the home of Nokia phones") e che è destinato a separare sempre di più il marchio NOKIA dalla (fallimentare) parentesi Microsoft: già su Nokia 6 girerà Android Nougat, e su questa direttiva dovrebbero fare il loro esordio altri dispositivi nella prima metà del 2017.

Come spiega HMD, ci vogliono 55 minuti d una macchina per modellare un Nokia 6 da un singolo blocco di alluminio serie 6000, cui bisogna aggiungere un processo di oltre 10 ore per aggiungerci due separati processi di anodizzazione e cinque diverse lucidature. In questo scrigno dalle misure di 154x75,8x7,85 millimetri, HMD ha installato uno schermo 2.5D Gorilla Glass da 5,5 pollici fullHD, un processore 430 Qualcomm Snapdragon (un po' poco, forse, nonostante i 4GB di RAM e 64GB di storage) e componenti più interessanti per quanto riguarda la fotocamera (posteriore da 16MP con autofocus a contrasto di fase).

La Cina è una scelta evidentemente di natura commerciale, ma anche strategica, ovvero l'ideale banco di prova del "desiderio di incontrare i bisogni del mondo reale dei consumatori nei differenti mercati del mondo" bilanciandolo con un prezzo che rispecchi le grandi aspirazioni dei consumatori cinesi (si parla di un corrispettivo di 250 dollari): grazie a 552 milioni di utenti di smartphone nel 2016, la Cina rappresenta un mercato nel quale poter trovare il giusto sbocco ad un dispositivo che non punta più alla fascia medio bassa, ma piuttosto su un design e, in generale, delle componenti dell'arrembante fascia media per tornare ai fasti del passato.



Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • TecnologiaIl grande ritorno di NokiaDopo la disastrosa esperienza con Microsoft, il marchio finlandese si appresta a tornare a nuova vita grazie a HMD Global. Tante le novità, tra le quali si presume Android
  • BusinessMicrosoft: addio a Nokia, addio al mobile?L'annuncio dei licenziamenti di massa decisi a Redmond è gravido di conseguenze per il business, i lavoratori e il mercato: un'intera città finirà sul lastrico, Windows Phone si estinguerà e Windows 10 potrebbe essere d'aiuto
14 Commenti alla Notizia Nokia, alba cinese
Ordina
  • L'unica cosa che si capisce da 'sto articolo è che Nokia farà l'ennesimo e inutile telefono Android, sciccoso ma non troppo, economico ma non abbastanza. Mercato di prova: Cina.

    La butto lì: con queste premesse, flop annunciato...
    non+autenticato
  • Non sarei così sicuro, se passi a mediaworld vdi quanta ggente cerca ancora i nokia...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Grullo
    > Non sarei così sicuro, se passi a mediaworld vdi
    > quanta ggente cerca ancora i nokia...

    forse ti sei perso "mercato di prova -> Cina"

    per quanto mi riguarda non li ho mai sopportati i Nokia: troppo pacchiani e con un software, a mio avviso, per niente pratico (nonostante le dicerie)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: Grullo
    > > Non sarei così sicuro, se passi a mediaworld
    > vdi
    > > quanta ggente cerca ancora i nokia...
    >
    > forse ti sei perso "mercato di prova -> Cina"
    >
    > per quanto mi riguarda non li ho mai sopportati i
    > Nokia: troppo pacchiani e con un software, a mio
    > avviso, per niente pratico (nonostante le
    > dicerie)


    Si infatti! Si vede che tu eri un utente di LG o al massimo dei samsung che allora manco nei cessi li volevano!

    A mi scuso da buon paraculo, sicuro, sicuro, usavi qualcosa di amerekano vero Motorola!
    non+autenticato
  • hai decisamente sbagliato...
    ma non ti darò la soddifazione di dirti cosa usavo

    in ogni caso non cambia lo stato delle cose attuali: sarà un flop
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: Grullo
    > > Non sarei così sicuro, se passi a mediaworld
    > vdi
    > > quanta ggente cerca ancora i nokia...
    >
    > forse ti sei perso "mercato di prova -> Cina"
    >
    > per quanto mi riguarda non li ho mai sopportati i
    > Nokia: troppo pacchiani e con un software, a mio
    > avviso, per niente pratico (nonostante le
    > dicerie)

    all'epoca avevamo i motorola che avevano ancora problemi a trovare i numeri in rubbrica.
    Poi avevamo i primi samsung che puntavano su cose inutili come il design (ottimo successo peones). Spesso non andavano, si brickcavano fino al togliere la batteria e non riuscivano neppure a mandare un SMS decentemente. Non parliamo del boom con i tasti finti che, spesso, si ricordavano di essere finti.
    Gli ericsson, tralasciando il 380, erano a livello del telefono cordless di casa.
    Poi avevamo i matra', carini ma non a livello. Come gli alcatel, gli lg...

    Quando samsung fu sommersa dalle "riparazioni" installo' rom nokia.

    Cambio' con gli smartphone e nokia ne vendette a milioni ma nessuno si accorse di quello che erano salvo per il tomtom.
    Poi arrvivo' porcheria CE 5.0 grande successo per i giochi... Arrivava un SMS e si brickava il telefono.

    La fine di nokia fi data da non aver compreso dei videogame e il colpo di grazia fu di windoze.

    Chi ha avuto un qualsiasi nokia SA che non avevano mai problemi.
    Chi ha avuto Win sa che era ottimo per fermare una porta.

    Poi ovviamente i videogiochi vincono su tutto ed e' il motivo per il quale i nuovi cellulari non si vedono all'aperto (al contrario di un P910 o un Nxx, roba seria mica un cinokoreano), non durano le batterie o non sono facili da usare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > L'unica cosa che si capisce da 'sto articolo è
    > che Nokia farà l'ennesimo e inutile telefono
    > Android, sciccoso ma non troppo, economico ma non
    > abbastanza. Mercato di prova:
    > Cina.
    >
    > La butto lì: con queste premesse, flop
    > annunciato...

    Il banco di prova credo sia per verificare se la gente schifava il sistema operativo di Microsoft, oppure se il marchio Nokia ha ormai fatto il suo tempo.
    Personalmente trovo che il binomio Nokia-Android possa funzionare alla grande. Il sistema operativo utilizzato dalla maggior parte della popolazione su un marchio che i 40enni ancora ricordano con la lacrimuccia tra squillini e miliardi di SMS... figurati. Se HMD gioca bene le sue carte, offrendo un supporto duraturo (da top di gamma) tra fix e cambi di os, si aggiudica alla grande la fiducia del cliente medio. "Altro che Samsunghe! Evviva il Nokia!!!"
    non+autenticato
  • E invece la prevendita ha fatto tutto esaurito.

    http://www.nokioteca.net/blog/2017/01/nokia-6-prim.../
    iRoby
    9100
  • non ho capito niente

    cosa e' rimasto in finlandia?

    di chi e' il marchio?

    Ms quanto e' coinvolta?

    Rimarchiati o similari?
    non+autenticato
  • "Come spiega HMD, ci vogliono 55 minuti d una macchina per modellare un Nokia 6 da un singolo blocco di alluminio serie 6000, cui bisogna aggiungere un processo di oltre 10 ore per aggiungerci due separati processi di anodizzazione e cinque diverse lucidature."

    Wow! Sono preparati tradizionalmente, proprio come la ricetta della mia bisnonna!
    non+autenticato
  • Beh se vogliono investire in Cina che è una potenza, fan bene, ma contro i loro modelli in casa...
    non+autenticato
  • ChinaPhonino come lo è il Commodore PET... che pena !
    non+autenticato
  • - Scritto da: sisko212
    > ChinaPhonino come lo è il Commodore PET... che
    > pena
    > !

    waddafuck

    quando ho letto il tuo commento mi sembrava assurdo, per questo sono andato su google e assurdo, hanno fatto un cinafonino dandogli il nome di uno tra i piu' famosi computer degli anni '80?

    la Commodore mi e' seriamente scaduta, ma tanto tanto tanto
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)