Gaia Bottà

Roaming zero, accordo UE sui prezzi all'ingrosso

Dopo un lungo dibattito, l'Europa concorda sui prezzi calmierati fra operatori. Le soglie delle tariffe si riducono nettamente, ma non per tutti sono abbastanza basse

Roma - Andrus Ansip, vicepresidente per il mercato unico digitale, lo definisce "l'ultimo tassello del puzzle" che poterà all'abbattimento delle tariffe di roaming nel contesto dell'Unione Europea entro il termine previsto, entro il 15 giugno 2017: Parlamento, Consiglio e Commissione UE hanno raggiunto un accordo preliminare sull'intricato nodo dei prezzi all'ingrosso fra operatori, base indispensabile per assestare il taglio netto alle tariffe in roaming per i consumatori.



Il dibattito sulle tariffe wholesale è stato complicato dalle differenze delle tariffe al consumatore nei diversi mercati dell'UE, spaccata tra Nord e Sud, rispettivamente origine e destinazione dei flussi turistici, e fra paesi che i cui operatori contano sul roaming per incassare e paesi i cui operatori vendono agli abbonati tariffe convenienti tendenti all'illimitato, insostenibili nel momento in cui debbano offrire lo stesso servizio all'estero acquistando traffico da un altro operatore con i prezzi all'ingrosso non sufficientemente calmierati. Risolta la questione del fair use da parte dei consumatori, imponendo dei limiti ai comportamenti degli utenti, restavano da ricomporre le diverse istanze rappresentate da Commissione, Consiglio e Parlamento, così da definire un piano per i prezzi all'ingrosso fra operatori, prezzi che non inducessero gli operatori ad adeguarsi al roaming zero o alle tariffe all'ingrosso rivalendosi poi sui consumatori domestici con un aumento delle tariffe al dettaglio o rinunciando a investire nelle infrastrutture.

L'accordo preliminare raggiunto, secondo le autorità europee, promette che il concetto di "roam-like-at-home sia sostenibile per le persone e per le aziende, assicurando il rientro delle spese e mantenendo la competitività fra i mercati nazionali all'ingrosso". Dal 15 giugno, secondo quanto emerso dal dibattito fra le autorità, la tariffa massima wholesale per le chiamate sarà ridotta dai 5 centesimi a 3,2 centesimi al minuto, mentre gli SMS avranno un tetto massimo di 1 centesimo, dimezzato rispetto agli attuali 2 centesimi. Per quanto riguarda il traffico dati, aspetto più dibattuto, l'Europa ha previsto un piano quinquennale a scalare per i prezzi all'ingrosso a partire da giugno: dal tetto di 50 euro per GB attuali si scenderà bruscamente ai 7,7 euro, inferiore agli 8,5 euro per GB proposto dalla Commissione Europea e ai 10 euro proposti dal Consiglio ma superiore a quello auspicato da alcuni paesi del Nord e dell'Est europei. Da gennaio 2018 la soglia scenderà a 6 euro per GB, per raggiungere i 4,5 euro per GB nel 2019, i 3,5 euro per GB nel 2020, i 3 euro per GB nel 2021, i 2,5 euro per GB all'inizio del 2022.
Nel corso degli anni la Commissione condurrà un'analisi del mercato all'ingrosso, così da verificare che tutto si svolga secondo le attese, senza scossoni per operatori e consumatori.
Resta da capire, sottolineano i piccoli operatori e i MVNO, come sia possibile realizzare l'azzeramento dei costi di roaming senza alcuna conseguenza sui consumatori e sulla competitività nel momento in cui le tariffe al dettaglio in numerosi paesi europei si aggirano intorno a 1-2 euro per GB e la soglia massima per il traffico all'ingrosso fissata nell'accordo le superi di gran lunga.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • AttualitàUE, roaming zero ma non troppoLa Commissione trova un compromesso che vanifica in parte il concetto di tariffe senza confini in Europa. Servirà a garantire gli introiti delle telco e prevenire gli abusi
  • BusinessRoaming UE: da zero a niente?La Commissione suggerisce modifiche alle proposte con severi limiti all'utilizzo dei servizi dati per i consumatori europei che viaggiano nell'Unione
  • AttualitàUE, cambio di rotta sul roaming zeroLa nuova bozza della Commissione Europea prevede lo stop delle tariffe di roaming con un nuovo approccio che dovrebbe permettere di raggiungere l'obiettivo già a giugno 2017
15 Commenti alla Notizia Roaming zero, accordo UE sui prezzi all'ingrosso
Ordina
  • mi devono rimborsare il furto dei 28 giorni
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > mi devono rimborsare il furto dei 28 giorni

    Le due cose sono probabilmente collegate, te lo dico da dipendente del settore (prima che bestemmi: non sono dirigente, non ho deciso io). Pare sia stato fatto proprio per anticipare la probabile diminuzione dei ricavi da roaming, perchè già un anno fa si prevedeva che l'accordo UE avrebbe svantaggiato le compagnie di taluni paesi, in particolare l'Italia, che grazie al turismo internazionale ha un'elevata quota di mercato nel roaming.
    non+autenticato
  • Come spiega l'articolo sotto, evidentemente un pochino più informato di PI, il nuovo sistema di tariffazione all'ingrosso, per come è congegnato, spingerà le società di telecomunicazioni dei paesi ad alto influsso turistico straniero ad aumentare le tariffe nazionali, per compensare i minori introiti da quelle internazionali, visto che in tali paesi la proporzione delle chiamate internazionali è maggiore, per la presenza dei turisti stranieri. Infatti Italia e Spagna sono i due paesi che si sono opposti di più, mentre ad essere favorevoli erano soprattutto quelli del centro-nord del continente, in primis la germania (che sorpresa!), dove in vacanza non ci vuole andare nessuno:

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-4179750/EU...

    Dato che la stragrande maggioranza degli Italiani fa le vacanze in Italia, non ne trarrà alcun beneficio. Come sempre, per qualunque cosa che abbia a che fare con la UE.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Come spiega l'articolo sotto, evidentemente un
    > pochino più informato di PI, il nuovo sistema di
    > tariffazione all'ingrosso, per come è congegnato,
    > spingerà le società di telecomunicazioni dei
    > paesi ad alto influsso turistico straniero ad
    > aumentare le tariffe nazionali, per
    > compensare i minori introiti da quelle
    > internazionali, visto che in tali paesi la
    > proporzione delle chiamate internazionali è
    > maggiore, per la presenza dei turisti stranieri.
    > Infatti Italia e Spagna sono i due paesi che
    > si sono opposti di più, mentre ad essere
    > favorevoli erano soprattutto quelli del
    > centro-nord del continente, in primis la
    > germania
    (che sorpresa!), dove in vacanza non
    > ci vuole andare nessuno:
    >

    Infatti in Germania ci vanno per lavoro e spendono anche di più perché devono telefonare per forza.

    > http://www.dailymail.co.uk/news/article-4179750/EU
    >
    > Dato che la stragrande maggioranza degli Italiani
    > fa le vacanze in Italia, non ne trarrà alcun
    > beneficio.

    E sono costretti ad usare le SIM italiane che costano di più e devono essere registrate facilitando il lavoro degli stalker, pardon della aziende di marketing telefonico.

    La pace che ti garantirebbero le prepagate anonime te la scordi.

    > Come sempre, per qualunque cosa che
    > abbia a che fare con la
    > UE.


    E' una marea di cazzate per nascondere il problema vero. Con la scusa dell'antiterrorismo qui hanno messo i cittadini sotto controllo e non gli va di perdere quel potere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cazzate
    > - Scritto da: ...
    > > Come spiega l'articolo sotto, evidentemente un
    > > pochino più informato di PI, il nuovo sistema di
    > > tariffazione all'ingrosso, per come è
    > congegnato,
    > > spingerà le società di telecomunicazioni dei
    > > paesi ad alto influsso turistico straniero ad
    > > aumentare le tariffe nazionali, per
    > > compensare i minori introiti da quelle
    > > internazionali, visto che in tali paesi la
    > > proporzione delle chiamate internazionali è
    > > maggiore, per la presenza dei turisti stranieri.
    > > Infatti Italia e Spagna sono i due paesi che
    > > si sono opposti di più, mentre ad essere
    > > favorevoli erano soprattutto quelli del
    > > centro-nord del continente, in primis la
    > > germania
    (che sorpresa!), dove in vacanza
    > non
    > > ci vuole andare nessuno:
    > >
    >
    > Infatti in Germania ci vanno per lavoro e
    > spendono anche di più perché devono telefonare
    > per
    > forza.

    Sono le società di telecomunicazione ad aver fatto i conti, vai piuttosto a delirare al circolo del piddì. In Italia arrivano ogni anno oltre 50 milioni di turisti stranieri, lievemente di più degli emigranti con le pezze al culo che emigrano in Germania per lavoro, che semmai per le chiamate internazionali userebbero il telefono fisso.


    > http://www.dailymail.co.uk/news/article-4179750/EU
    > >
    > > Dato che la stragrande maggioranza degli
    > Italiani
    > > fa le vacanze in Italia, non ne trarrà alcun
    > > beneficio.
    >
    > E sono costretti ad usare le SIM italiane che
    > costano di più e devono essere registrate
    > La pace che ti garantirebbero le prepagate
    > anonime te la
    > scordi.

    Non esistono più sim "anonime" nè in Italia nè in germania, e comunque se ne hai bisogno devi essere un povero delinquente, però di quelli coglioni, che non sanno usare programmi crittografici.
    E comunque non c'entra una sega con l'articolo.
    non+autenticato
  • >
    > Non esistono più sim "anonime" nè in Italia nè in
    > germania,

    Solo in Italia, in UK, non so la Spagna

    >
    > E comunque non c'entra una sega con
    > l'articolo.


    Invece si che c'entra. E' il motivo principale per cui si sono opposti. Avrebbero permesso agli italiani di usare regolarmente SIM di altri paesi, ma ai nostri operatori troppa concorrenza non piace.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cazzate
    > >
    > > Non esistono più sim "anonime" nè in Italia nè
    > in
    > > germania,
    >
    > Solo in Italia, in UK, non so la Spagna

    Rotola dal ridere Rotola dal ridere


    > > E comunque non c'entra una sega con
    > > l'articolo.

    >
    > Invece si che c'entra. E' il motivo principale
    > per cui si sono opposti.

    NO. Infatti si sono opposti i GOVERNI (di Italia e spagna), non le società di telecomunicazione. E tutto si può dire, meno che il governo voglia fare un favore a BOLLORE' (primo azionista telecom, preso a pesci in faccia dal governo perchè vuole scalare mediaset).

    Avrebbero permesso agli
    > italiani di usare regolarmente SIM di altri
    > paesi, ma ai nostri operatori troppa concorrenza
    > non
    > piace.

    Ti devi essere fatto giusto pochi minuti fa. Vedi complotti inesistenti, non hai la più vaga idea di cosa stai parlando, di come funziona il mercato della telefonia mobile, nè tantomeno del provvedimento in questione. E' inutile che provi a difendere la UE, ormai la detestano il 71% degli italiani (fonte: eurobarometro).

    SparatiDatti all'ippica a basso costo.Annoiato
    non+autenticato
  • Ahem, se i turisti VENGONO in Italia sono le loro compagnie non italiane a pagare quelle italiane per il roaming, non viceversa. Dato il tono del tuo commento scusa ma ti meriti veramente questa frase: accendi il cervello prima di scrivere.

    Quanto alle tariffe: io come cittadino europeo posso fare una sim in qualsiasi paese UE, ho solo dei deboli vincoli di "permanenza". Per farti un esempio col mio forfait (sono emigrato in Francia da qualche tempo) ho
    - chiamate/sms illimitati verso Francia e DOM/TOM
    - chiamate illimitate verso i fissi di 150 paesi
    - chiamate verso fissi e mobili di alcuni paesi (USA, Cina, India e qualche altro)
    - 20Gb/mese in Francia+DOM/TOM
    - 5Gb/6 mesi in zona 1 (Europa occidentale e Nord America)
    - chiamate+sms verso mobili e fissi del paese in cui vado in zona 1
    il tutto a 9.9€/mese per 6 mesi, poi 18€/mese per sempre. Nessuna durata minima di contratto o penale per recesso. Secondo te gli operatori italiani come andranno coi prezzi?

    Certo, non tutti i paesi han costi telefonici come la Francia, in Germania la telefonia costa più che in Italia e offre molto meno per esempio, nella stessa Francia molti operatori son ben più cari di quello che ho scelto ma alla fine secondo te i prezzi che potranno fare? IMVHO solo scendere.

    Tieni presente che ad oggi tutto converge su IP quindi nell'arco di un decennio gli unici costi/contratti mobili non potranno che essere solo-dati con qualche plafond secondo l'evoluzione tecnologica (più migliorano le reti più i data-cap spariscono)
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > Ahem, se i turisti VENGONO in Italia sono le loro
    > compagnie non italiane a pagare quelle italiane
    > per il roaming, non viceversa.

    Peccato solo che il nuovo sistema di tariffazione all' ingrosso sarà decisamente diverso da quello che è in vigore oggi, e meno favorevole alle compagnie dei paesi da cui partono le chiamate rispetto a quello attuale, e queste ultime ovviamente compenseranno con le tariffe nazionali.

    Accendilo tu il cervello, e leggiti l'articolo che ho postato. Non che ci si aspetti un cervello da una zecca sinistroide che si autodefinisce "cittadino europeo", neanche fossimo ancora nel 1999 ad un convegno con prodi e la boldrini.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: xte
    > > Ahem, se i turisti VENGONO in Italia sono le
    > loro
    > > compagnie non italiane a pagare quelle italiane
    > > per il roaming, non viceversa.
    >
    > Peccato solo che il nuovo sistema di
    > tariffazione all' ingrosso sarà
    > decisamente diverso da quello che è in vigore
    > oggi, e meno favorevole alle compagnie dei
    > paesi da cui partono le chiamate rispetto a
    > quello attuale,
    e queste ultime ovviamente
    > compenseranno con le tariffe
    > nazionali.
    >

    Non è solo una questione di soldi. E' anche una questione di tecnocontrollo.
    non+autenticato
  • I "nuovi" tetti tariffari, perché di questo si tratta, sono semplicemente più bassi dei precedenti e continua ad esser in vigore la "curiosa pratica" per cui quando un cliente di compagnia A va in roaming su compagnia B, compagnia A riceva da B una fattura per l'uso dei suoi servizi.

    Onde per cui i turisti che vengono in Italia fan guadagnare le compagnie telefoniche italiane, meno di prima (e vale lo stesso per le compagnie italiane i cui clienti girano in zona 1) ma comunque sono pagate. Mi spieghi dov'è il problema, se sei in grado di farlo, oltre a sparare le solite frasi fatte tipiche di una parte politica che sa lamentarsi di tutto ma è incapace a produrre alcuna soluzione o programma (vadasi Trump, Le Pen ecc).

    La fregatura dell'Italia è che c'è una bella fetta di "cittadini", diciamo "contadini-faccendieri tipo" che marcia su una massa di altri "cittadini" che si lamenta ma continua a prendere il cetriolo incapace di far nulla. Chi può, come me per fortuna, se ne va non potendo far nulla in patria, chi per sua sfortuna non può farlo pur non essendo della massa o dei criminali di cui sopra subisce, purtroppo. In effetti credo che se quelli che la pensano come te andassero al governo, diciamo un Trump all'italiana, sarebbe utile: l'Italia crollerebbe un po' più in fretta cosicché magari la massa cetriolizzata si risveglia un po' prima e l'agonia del nostro paese finisce per ricominciare, si spera meglio che nel dopoguerra.

    Ps direi che la dose di flame sia sufficiente, se non sei in grado di descrivere una parvenza di ragionamento logico in italiano corrente che mostri le nefaste conseguenze sopraesposte o contribuire altrimenti alla discussione io smetto di dar da mangiare al troll, come si usa dire. In genere rispondo giusto a fini didattici: casomai qualcuno legga certi commenti e non si soffermi un attimo a classificarli, ritengo sia utile invitare a ragionare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > I "nuovi" tetti tariffari...

    ... sono riferiti alle tariffe all'ingrosso, e sono già più alti dei livelli mercato attuali. In sostanza lei non sa neanche la differenza tra tariffe all'ingrosso e all'utente, ergo nemmeno hai capito di cosa parlasse l'articolo (sia quello di PI, sia quello del Daily Mail). In questa maniera non potrebbe neanche gestire una macelleria, figurarsi se si può avventurare a discutere di telecomunicazioni.

    Quanto alla politica, per il bene della razza umana, quelli che la pensano come lei (zecche europeiste ed immigrazioniste) stanno finendo nel sottoscala della storia. Incominci a guardarsi intorno, che ad Aprile in Francia ci sono le elezioni, e Fillon è appena stato sputtanato da uno scandalo giudiziario. E' finita l'era dei cosiddetti "cittadini europei".
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Peccato solo che il nuovo sistema di
    > tariffazione all' ingrosso sarà
    > decisamente diverso da quello che è in vigore
    > oggi, e meno favorevole alle compagnie dei
    > paesi da cui partono le chiamate rispetto a
    > quello attuale,
    e queste ultime ovviamente
    > compenseranno con le tariffe
    > nazionali.

    Da dipendente del settore, confermo. L'anno scorso girava voce che la porcheria dei 28 giorni fosse stata fatta proprio in previsione della diminuzione dei ricavi da roaming.
    non+autenticato
  • Assenza di roaming vuol dire che posso girare in Europa, navigare e parlare come nel mio paese, per ora questo è previsto con tanti forse tra più d'un lustro.

    Per carità, è un passo avanti ma diciamo che il titolo è mooolto eccessivo...
    non+autenticato