Varata la Carta elettronica dei servizi

La card contiene un microchip: associata ad un lettore potrà essere utilizzata dal PC di casa per interfacciarsi con la pubblica amministrazione. Ieri l'approvazione definitiva da parte del Governo

Roma - Viene salutata come un importante passo avanti per la semplificazione della burocrazia e soprattutto per il miglioramento dell'accesso ai servizi della pubblica amministrazione da parte dei cittadini. Si tratta della CNS, acronimo che si dovrà imparare a conoscere perché definisce la Carta Nazionale dei Servizi.

La Card, il cui varo è stato approvato in via definitiva ieri dal Consiglio dei Ministri, è dotata di un microchip capace, secondo il Governo, di garantire al cittadino di sfruttare da qualsiasi postazione collegata ad internet tutti i servizi online della PA, come quelli per ottenere certificati, documenti o informazioni.

Il microchip conterrà i dati personali che, associati ad un codice identificativo personale (un PIN numerico) che verrà assegnato al singolo cittadino, consentiranno alla PA di riconoscere in modo univoco l'utente che si connette ai servizi e, dunque, di erogare quanto richiesto. Per funzionare, la Card dovrà essere inserita in un lettore apposito che sarà facilmente collegabile a qualsiasi personal computer.
Ovvi i vantaggi per gli utenti, che potranno così evitare le tradizionali trafile burocratiche per ottenere quanto di loro interesse, ma anche per la pubblica amministrazione, che dovrebbe in questo modo migliorare la propria efficienza oltre a comprimere i costi.

La Carta Nazionale dei Servizi viene vista anche come un necessario trampolino dell'e-goverment anche perché riassume in sé le funzionalità necessarie all'uso della firma digitale e quelle della tessera sanitaria o del codice fiscale. Nei fatti, si tratta di uno strumento del tutto simile a quella che sarà la Carta di identità elettronica: l'unica differenza consiste nella presenza, in quest'ultima, della fotografia del cittadino, elemento indispensabile nella nostra legislazione per un documento di "identità".
20 Commenti alla Notizia Varata la Carta elettronica dei servizi
Ordina
  • in data odierna qui http://www.agenziaentrate.gov.it/ilwwcm/connect/Ns.../

    non è disponibile la data di scadenza del certificato... evviva....
    non+autenticato
  • il problema e': perche' nella pubblica amministrazione non troviamo mai una persona responsabile? cioé se ci rivolgiamo a un dipendente perché abbiamo un problema, lui ci risponderebbe quasi sicuramente che non é di sua competenza e ci manda da un'altra persona che ci risponde la medesima cosa, oppure da un altro ente. e cosí all'infinito......
    É possibile che non c'é nessun responsabile all'interno della pubblica amministrazione? Oppure nessuno si vuole prendere la responsabilitá???
    non+autenticato
  • Primo:
    Che documenti o che certificati sono disponibili?
    A quali informazioni posso accedere?

    Ben venga questa nuova pwd, purchè sia supportata dall'effettiva disponibilità delle funzioni promesse.

    Mi spiego:
    Se a me serve un documento e l'ente gestore non dà la possibilità di averlo on line, che me ne faccio della CNS?

    Secondo:
    Per farla funzionare serve un lettore apposito.
    Che lettore? Quanto costa? Chi lo installa?



    s.
    127
  • Rispondo per quanto ne so ...

    > Che documenti o che certificati sono
    > disponibili?

    Gli stessi che vengono rilasciati dagli uffici della tua amministrazione locale (almeno come obiettivo)

    > Mi spiego:
    > Se a me serve un documento e l'ente gestore
    > non dà la possibilità di
    > averlo on line, che me ne faccio della CNS?

    Questo dovrebbe essere proprio il rislutato che si vuole ottenre: fornirti il documento tramite il riconoscimento della tua carta/PIN dal tuo computer o da un punto predisposto a verificare le carte. Se questo avvenga o meno online è ancora da verificare (a senso direi sì per quelli su carta semplice e no per quelli in bollo)

    > Secondo:
    > Per farla funzionare serve un lettore
    > apposito.
    > Che lettore? Quanto costa? Chi lo installa?
    >
    Un semplice lettore di smart card che puoi acquistare (ma non ne so ancora nulla in merito) oppure utlizzare gratuitamente presso i punti di cui sopra.

    Bye, Francesco
    non+autenticato
  • Se funziona come la smartcard della camera di commercio stiamo freschi!
    non+autenticato
  • Il governo vuole elettrizzare tutti i cittadini mentre sono in bagno?
    :D
    non+autenticato
  • Io ho fatto parte della sperimentazione del mio comune e dopo mesi e mesi di problemi tecnici con la stampante che fa anche da plastificatrice per queste card sono finalmente riuscito ad avere il mio documento elettronico.
    speriamo che l'applicazione di questo strumento non risulti anch'esso così difficoltoso.
    non+autenticato
  • Ne parlano da anni.. ma quando arriva per tutti?!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ne parlano da anni.. ma quando arriva per
    > tutti?!
    Basta fare due conti. Una carta (e parlo di CNS e non di CIE che risulta ancora molto più cara) costerà 10? (è un'ipotesi potrebbe essere anche molto meno, la metà per grandissimi lotti) ma quanti sono i cittadini italiani? l'ultimo censimento ne riporta circa 56.000.000. Supponiamo di darla solo ai maggiori di 14 (ipotizziamo 40.000.000 come ordine di grandezza). totale: 400.000.000 ? ossia quasi mille migliardi delle vecchie lire. E questo è solo il costo delle carte. Pensiamo al costo di gestione, delle apparecchiature ed organizzazione per emetterle, delle spese per creare dei servizi per utilizzarle.....
    La mia idea è che per adesso è ancora un'utopia una distribuzione massiccia.
    non+autenticato
  • Ma chi scrive questi commenti ce li ha almeno 12 anni? Io credo proprio di no (visti anche i miGliardi di strafalcioni grammaticali)
    Ma ci vuole un genio a capire che l'introduzione sarà graduale? Esattamente come la patente in formato tessera non è che oggi entra in vigore e domani tutti ce la devono avere perché sennò vengono arrestati! Man mano che uno la richiede o deve rinnovarla automaticamente ti danno il formato nuovo, così i mille mila miGliardi di eurodollari da spendere vengono distribuiti nel tempo...
    Troppo difficile da capire a 12 anni?
    Vabbè dai, crescerai...

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ne parlano da anni.. ma quando arriva
    > per
    > > tutti?!
    > Basta fare due conti. Una carta (e parlo di
    > CNS e non di CIE che risulta ancora molto
    > più cara) costerà 10?
    > (è un'ipotesi potrebbe essere anche
    > molto meno, la metà per grandissimi
    > lotti) ma quanti sono i cittadini italiani?
    > l'ultimo censimento ne riporta circa
    > 56.000.000. Supponiamo di darla solo ai
    > maggiori di 14 (ipotizziamo 40.000.000 come
    > ordine di grandezza). totale: 400.000.000 ?
    > ossia quasi mille migliardi delle vecchie
    > lire. E questo è solo il costo delle
    > carte. Pensiamo al costo di gestione, delle
    > apparecchiature ed organizzazione per
    > emetterle, delle spese per creare dei
    > servizi per utilizzarle.....
    > La mia idea è che per adesso è
    > ancora un'utopia una distribuzione
    > massiccia.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)