Luca Annunziata

Vault 7, Silicon Valley si difende dalla CIA

Le aziende coinvolte nelle rivelazioni di Wikileaks chiariscono di avere a cuore la privacy dei loro clienti. Ma il leak dei documenti dell'intelligence diventa un caso internazionale

Milano - La vicenda Vault 7, l'enorme database di documenti riservati ottenuti da Wikileaks e di cui in settimana è stata rilasciata la prima porzione contenente le prime rivelazioni sugli strumenti che la CIA impiega per spiare a mezzo smartphone e PC i cittadini, sta costringendo aziende e nazioni a chiarire la propria posizione in merito. Così da Silicon Valley arrivano rassicurazioni sul livello di protezione offerto dalle versioni più recenti dei dispositivi e software lì sviluppati, mentre su entrambe le sponde dell'Atlantico si annunciano indagini per chiarire quale sia l'effettiva portata di quanto accaduto.

Iniziamo dalle aziende, come Google ed Apple, che hanno voluto mettere le mani avanti e spiegare ai propri clienti quale sia l'effettivo stato dell'arte della sicurezza dei rispettivi prodotti. Apple, ad esempio, ci ha tenuto a precisare come nei documenti fin qui rilasciati non sia fatta menzione di iOS 10: l'ultima release del suo sistema operativo equipaggia l'80 per cento degli iPhone e degli iPad in circolazione e "le nostre analisi preliminari indicano che molte delle vulnerabilità oggetto del leak sono state già patchate nell'ultima versione di iOS". Di fatto, quindi, chi abbia aggiornato costantemente il suo telefono o tablet non dovrebbe correre rischi particolari.

Discorso simile quello imbastito da Google: "Rivedendo il documento, siamo certi che i nostri update di sicurezza e le protezioni di Chrome e Android mettano già al sicuro da queste vulnerabilità gli utenti" dice un portavoce dell'azienda. Naturalmente, come nel caso di Apple, anche a Mountain View precisano che la sicurezza è un tema in perenne evoluzione e che occore continuare a valutare i contenuti dei documenti di Wikileaks così come proseguire nello sviluppo del proprio software: nè Google e neppure Cupertino affermano di aver messo a disposizinone un sistema operativo a prova di CIA, ma di aver sempre avuto a cuore la privacy dei propri utenti e di continuare a lavorare in questo senso.
Ci sono poi altri aspetti da considerare nella vicenda, come il coinvolgimento esplicito di Linux: era improbabile che il sistema operativo open source per antonomasia non fosse oggetto dell'attenzione della CIA, vista la sua diffusione in ambienti professionali e nell'infrastruttura della Rete, ma dalla Linux Foundation fanno sapere che la natura stessa del kernel del Pinguino permette di arginare questo tipo di minacce con maggiore efficacia. Il CTO della fondazione, Nicko van Someren, spiega che le patch al codice di Linux vengono prodotte in poche ore o al massimo pochi giorni e rilasciate con altrettanta celerità: pertanto, grazie al contributo di migliaia di sviluppatori che scrivono e riscrivono materialmente il codice, anche la maggior parte delle vulnerabilità del Pinguino dovrebbero essere state eliminate. La Foundation offre anche il proprio supporto ad altri progetti open source per aiutarli a irrobustire il loro software.

Più attendiste per ora altre aziende coinvolte nel leak: sia Samsung che Microsoft hanno annunciato di stare valutando la portata delle rivelazioni contenute in Vault 7, così da poter stabilire quale sia la linea di condotta da seguire. Quella di Samsung è una delle situazioni più interessanti: si parla di smart TV perennemente in ascolto e trasformate in cimici che spiavano costantemente il soggiorno delle vittime, uno scenario che spinge a suggerire di disabilitare le funzioni di riconoscimento vocale e spegnere completamente le TV e non lasciarle in standby finché questo tipo di vulnerabilità non sia stata risolta. A parziale mitigazione del problema, va chiarito che non si parla in questo caso di exploit da remoto: l'attacco sarebbe possibile solo in locale, collegando una chiavetta USB a una delle porte presenti sullo schermo televisivo in questione. Per quanto attiene i messenger, va anche chiarito che la CIA non avrebbe trovato il modo di farne saltare la cifratura: quello che avviene, in realtà, è che i terminali vengono violati a monte della cifratura stessa, permettendo quindi di intercettare i messaggi prima che vengano codificati per essere spediti.

Tutto questo materiale in ogni caso ha trovato conferme solo indirette per ora riguardo la sua veridicità. Com'è ovvio la CIA si rifiuta di commentare la faccenda, visto che il leak danneggia inevitabilmente le tattiche di spionaggio portate avanti dall'agenzia. ╚ molto complesso stabilire quale sia l'effettiva portata delle rivelazioni di Vault 7, sia per quanto attiene l'impoverimento degli strumenti dell'agenzia USA, sia per la portata etica delle tecniche adottate: rispetto alle rivelazioni di Snowden qui si parla di operazioni condotte in modo "ortodosso", ovvero spionaggio ai danni di paesi terzi e dei loro cittadini, ma è aperto il dibattito sulla riservatezza tenuta in materia di vulnerabilità di software largamente diffuso tra i cittadini, lasciando questi ultimi alla mercè non solo delle spie governative ma pure dei creatori di malware motivati da ragioni economiche.

Di Vault 7 continueremo a parlare molto a lungo, visto che il caso sta assumendo anche una dimensione internazionale: la Germania ha già annunciato l'avvio di una indagine per chiarire il ruolo del Consolato USA a Francoforte nella vicenda (nei documenti di Wikileaks viene raccontato che sia quella la centrale da cui parte tutto lo spionaggio condotto all'interno dell'Europa), così come l'FBI ha deciso di indagare su chi abbia passato i documenti a Wikileaks. In Cina e Russia, due delle grandi potenze che da tempo ormai ingaggiano una sorta di guerra fredda digitale con gli USA, non mancano le reazioni: gli organi di stampa vicini ai rispettivi governi non mancano di sottolineare come gli USA portino avanti lo stesso tipo di campagne di cui periodicamente accusano le altre nazioni.

Luca Annunziata
Notizie collegate
74 Commenti alla Notizia Vault 7, Silicon Valley si difende dalla CIA
Ordina
  • ╚ veramente uno scandalo. Bisogna rimediare subito a quest'ingiustizia dando un rigore alla Ndranghentus!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Scandalizza to
    > ╚ veramente uno scandalo. Bisogna rimediare
    > subito a quest'ingiustizia dando un rigore alla
    > Ndranghentus!

    Rigore dato e milanista inculato! Ora godi, porcone!
    non+autenticato
  • - Scritto da: nr nr
    > - Scritto da: Scandalizza to
    > > È veramente uno scandalo. Bisogna rimediare
    > > subito a quest'ingiustizia dando un rigore alla
    > > Ndranghentus!
    >
    > Rigore dato e milanista inculato! Ora godi,
    > porcone!

    Il calcio è una religione.
    La religione è l'oppio dei popoli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Scandalizza to
    > ╚ veramente uno scandalo. Bisogna rimediare
    > subito a quest'ingiustizia dando un rigore alla
    > Ndranghentus!

    Sei proprio un winaro di merda, invece di cambiare sport continui a prenderla nel culo.
    non+autenticato
  • Anzichè scrivere queste castronerie, fai una bella recensione per la Nutella e porti a casa un bel pò di prodotti ... bisogna proprio spiegare tutto ...
    non+autenticato
  • Beh dai andare a chiedere alle aziende non ha senso,loro devono rassicurare il cliente,non dirgli la verità che ovviamente sapranno solo loro.

    Non ti diranno mai "E' stata una nostra mancanza" o "ce l'ha chiesto CIA e NSA" ,un'azienda che ammetterebbe una cosa del genere in pubblico sarebbe già finita.

    Di facciata non possono fare altro che dirsi sorprese,indignate,ecc perchè loro campano di vendite.
    non+autenticato
  • - Scritto da: F Type
    > Beh dai andare a chiedere alle aziende non ha
    > senso,loro devono rassicurare il cliente,non
    > dirgli la verità che ovviamente sapranno solo
    > loro.
    >
    > Non ti diranno mai "E' stata una nostra mancanza"
    > o "ce l'ha chiesto CIA e NSA" ,un'azienda che
    > ammetterebbe una cosa del genere in pubblico
    > sarebbe già
    > finita.
    >
    > Di facciata non possono fare altro che dirsi
    > sorprese,indignate,ecc perchè loro campano di
    > vendite.

    In teoria qualsiasi ente commerciale è obbligato a collaborare con le autorità. Il vero problema qui sono i metodi che violerebbero i diritti civili in nome di non si sa che cosa.
  • Solo tu non lo hai capito.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > In teoria qualsiasi ente commerciale è obbligato
    > a collaborare con le autorità.

    Ma questo va a cozzare con quanto hai detto sopra,ovvero che il produttore non collabora con CIA e company

    > Il vero problema
    > qui sono i metodi che violerebbero i diritti
    > civili in nome di non si sa che
    > cosa.

    La scusa onnipresente,terrorismo !!!Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: F Type
    > - Scritto da: Sg@bbio
    >

    >
    > Ma questo va a cozzare con quanto hai detto
    > sopra,ovvero che il produttore non collabora con
    > CIA e
    > company

    Nello stato del data gate, vengono OBBLIGATI e non possono imporsi ai metodi discutibili che praticano. Centre con iRoby, pensa invece che sono culo e camica.

    > > Il vero problema
    > > qui sono i metodi che violerebbero i diritti
    > > civili in nome di non si sa che
    > > cosa.
    >
    > La scusa onnipresente,terrorismo !!!Sorride

    Non è ancora passato di moda ?
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > Nello stato del data gate, vengono OBBLIGATI e
    > non possono imporsi ai metodi discutibili che
    > praticano. Centre con iRoby, pensa invece che
    > sono culo e
    > camica.

    Sei sicuro che vengono obbligati e che non ci sia un patto vantaggioso tra le 2 parti ?

    > Non è ancora passato di moda ?

    Oh andiamo Sgabbio,quale cittadino non vuole sentirsi protetto,al sicuro da un temibile avversario che non puoi vedere è presente ovunque,infondo ti chiedono solo di rinunciare a porzioni della tua libertà,ai tuoi diritti,cosa vuoi che sia ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: F Type
    > - Scritto da: Sg@bbio
    >
    > > Nello stato del data gate, vengono OBBLIGATI
    ...
    >
    > Sei sicuro che vengono obbligati e che non ci sia
    > un patto vantaggioso tra le 2 parti
    > ?

    E' troppo coglione per farsi venire il sospetto, poi da quando ha comprato un macbook si è rincoglionito del tutto...

    >
    ...
    non+autenticato
  • Microsoft collabora con l'FBI da fine anni '90. Basta cercare progetto Magic Lantern.

    McAfee non detectava il tool dell'FBI perché hanno preso accordi col governo, e Microsoft ha dato all'FBI informazioni su funzioni API non documentate per scrivere il keylogger e il malware che lo diffondeva.

    https://en.wikipedia.org/wiki/Magic_Lantern_(softw...)

    Tu sei solo una persona profondamente ignorante.
    Oltre che il classico sempliciotto.

    In pratica sei la rana bollita di Chomsky.
    iRoby
    9514
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > In teoria qualsiasi ente commerciale è obbligato
    > a collaborare con le autorità. Il vero problema
    > qui sono i metodi che violerebbero i diritti
    > civili in nome di non si sa che
    > cosa.

    Patriot Act, e' tutto scritto nero su bianco

    non c'e' da essere complottisti, ma solo da leggere i documenti

    il Patriot Act impone che una qualsiasi delle agenzie "a tre lettere" possa richiedere "collaborazione" a qualsiasi soggetto, il quale e' obbligato per legge ( tramite leggi segrete, le cui violazioni vengono punite da corti segrete, tutto scritto nei documenti sul Datagate ) a collaborare e a non rendere in alcun modo pubblico tale fatto

    secondo te perche' alcune societa' "serie" hanno cominciato a ricorrere ai canary?
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: Sg@bbio
    >
    > > In teoria qualsiasi ente commerciale è
    > obbligato
    > > a collaborare con le autorità. Il vero
    > problema
    > > qui sono i metodi che violerebbero i diritti
    > > civili in nome di non si sa che
    > > cosa.
    >
    > Patriot Act, e' tutto scritto nero su bianco
    >
    > non c'e' da essere complottisti, ma solo da
    > leggere i
    > documenti
    >
    > il Patriot Act impone che una qualsiasi delle
    > agenzie "a tre lettere" possa richiedere
    > "collaborazione" a qualsiasi soggetto, il quale
    > e' obbligato per legge ( tramite leggi segrete,
    > le cui violazioni vengono punite da corti
    > segrete, tutto scritto nei documenti sul Datagate
    > ) a collaborare e a non rendere in alcun modo
    > pubblico tale fatto
    >
    >
    > secondo te perche' alcune societa' "serie" hanno
    > cominciato a ricorrere ai
    > canary?

    Come ho detto nei commenti precedenti, sono obbligati ad avvallare metodi come questi, non che vogliono farlo.
  • Non esistono più diritti civili in USA.
    Mettitelo bene in testa che il Patriot Act ha introdotto meccanismi per i quali i diritti civili sono stati sospesi a tempo indeterminato.
    iRoby
    9514
  • Mamma mia che bujardiiiii!
    Sono culo e camicia con CIA ed NSA.

    Ed ora che si è saputo sono corsi a rassicurare tutti che faranno il possibile.

    Il sistema americano capitalista è fallato by design. Non può esistere privacy e protezione per nessuno.
    iRoby
    9514
  • - Scritto da: iRoby
    > Mamma mia che bujardiiiii!
    > Sono culo e camicia con CIA ed NSA.
    >
    > Ed ora che si è saputo sono corsi a rassicurare
    > tutti che faranno il
    > possibile.
    >
    > Il sistema americano capitalista è fallato by
    > design. Non può esistere privacy e protezione per
    > nessuno.

    Complotto TIME.
  • No, si tratta di consapevolezza.

    Io non vivo come te come i bimbi delle elementari che si fidano di sconosciuti che gli offrono le caramelle

    I documenti di Wikileaks danno ragione a me, non a te.
    Snowden da ragione a me non a te.

    E prima ancora Aaron Swartz e Manning davano ragione a me non a te.
    iRoby
    9514
  • - Scritto da: iRoby
    > No, si tratta di consapevolezza.
    >
    > Io non vivo come te come i bimbi delle elementari
    > che si fidano di sconosciuti che gli offrono le
    > caramelle
    >
    >
    > I documenti di Wikileaks danno ragione a me, non
    > a
    > te.
    > Snowden da ragione a me non a te.
    >
    > E prima ancora Aaron Swartz e Manning davano
    > ragione a me non a
    > te.

    GNE GNE GNE *deliri complottistici vari* GNE GNE GNE.
    Tu dai per scontato che le aziende in questione siano collaborazioniste senza nessuna costrizione, per non parlare poi che dai documenti che sbandieri tanto, si parla come la CIA cerchi e sfrutti bug di varia natura. Curiosa come cosa, perchè se le aziende che critichi tanto, fossero realmente culo e camicia di NSA e CIA, non avrebbero bisogno di cercare bug.

    Meno complotti.
  • Dove sta scritto che i bug "li cercano"?
    non+autenticato
  • - Scritto da: no scusa
    > Dove sta scritto che i bug "li cercano"?

    l'hanno pure detto i leak...
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > GNE GNE GNE *deliri complottistici vari* GNE GNE
    > GNE.
    > Tu dai per scontato che le aziende in questione
    > siano collaborazioniste senza nessuna
    > costrizione, per non parlare poi che dai

    intanto dalle carte del Datagate emerse proprio questo

    ma e' mai possibile che state sempre a dare dei complottisti a chiunque osi parlare contro l'establishment?

    sono sicuro che tu eri uno di quelli che diceva che la NSA era una santa ( prima del Datagate ovviamente )

    poi prendete randellate, arretrate di un paio di passi, ma continuate a dare dei complottisti a chiunque non la pensi come voi ( e ovviamente non date prove a sostegno della vostra tesi )

    credo che la finirete con questa tiritera ( da ignoranti ed ingenui oltretutto ) quando vi colpiranno in prima persona
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: Sg@bbio

    >
    > intanto dalle carte del Datagate emerse proprio
    > questo

    Ovvero che costringono le aziende in segreto a fare cose che in un paese senza paranoie, non farebbero ?

    > ma e' mai possibile che state sempre a dare dei
    > complottisti a chiunque osi parlare contro
    > l'establishment?

    No. Si da del complottista quando si pensa che esiste un oscuro piano di sterminio contro l'umanità da parte di oscure elitè massoniche e cazzate simili.
    Oppure quando c'è gente come iRoby che pensa che chiunque abbia 2 soldi in più di lui, sia un sociopatico.

    > sono sicuro che tu eri uno di quelli che diceva
    > che la NSA era una santa ( prima del Datagate
    > ovviamente
    > )

    No, anzi ho sempre detestato come il terrorismo veniva usato come scusa per giustificare le peggio cazzate.

    > poi prendete randellate, arretrate di un paio di
    > passi, ma continuate a dare dei complottisti a
    > chiunque non la pensi come voi ( e ovviamente non
    > date prove a sostegno della vostra tesi
    > )

    Tipico comportamento da complottisita.

    > credo che la finirete con questa tiritera ( da
    > ignoranti ed ingenui oltretutto ) quando vi
    > colpiranno in prima
    > persona

    Quando arriverà una dittatura mondiale basato sul capitalismo, dove non esisteranno più i diritti e ti uccidono a 50 anni, ti darò ragione, ma per il resto sono solo deliri di chi lavora con la fantasia.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > No. Si da del complottista quando si pensa che
    > esiste un oscuro piano di sterminio contro
    > l'umanità da parte di oscure elitè massoniche e
    > cazzate simili.
    > Oppure quando c'è gente come iRoby che pensa che
    > chiunque abbia 2 soldi in più di lui, sia un
    > sociopatico.

    Ahahah
    Non ne azzecchi una...
    Prima questione io non do del sociopatico chi ha più soldi di me.
    Anzi, io vivo quasi di rendita e lavoro molto poco. E non ho problemi economici.
    Anche se all'accumulo di denaro sto dando la precedenza alla qualità della mia vita.

    Quello delle élite non è un piano di sterminio, ma di dominio, di ripristino dei fasti del feudalesimo.
    Questo almeno per quanto riguarda le élite europee.

    Le élite americane invece sono spietate uguale, ma odiano un po' meno la gente e sono più propense a lasciargli in tasca quanto basta per mantenere il sistema attuale del capitalismo neo-liberista.

    > Quando arriverà una dittatura mondiale basato sul
    > capitalismo, dove non esisteranno più i diritti e
    > ti uccidono a 50 anni, ti darò ragione, ma per il
    > resto sono solo deliri di chi lavora con la
    > fantasia.

    Sei un sempliciotto che aderisce al paradigma della rana bollita di Noam Chomsky.
    A te ti si deve alzare la fiamma poco alla volta...
    E ti accorgerai di essere stato fottuto, nei diritti, e nella qualità della vita, quando ormai sarà troppo tardi e non avrai più la forza, la voglia, le risorse per saltare fuori dalla pentola.
    iRoby
    9514
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > Ovvero che costringono le aziende in segreto a
    > fare cose che in un paese senza paranoie, non
    > farebbero
    > ?

    Chi ha detto che le costringono ?
    Produttore e agenzia governativa possono fare un accordo in modo tale che nei rispettivi campi ognuno faccia bella figura.

    Il produttore fa credere di essere il non plus ultra della sicurezza e della riservatezza,i clienti si sentono rassicurati.

    L'agenzia governativa ufficialmente fa credere che non può accedere ai dati, i clienti di sopra si sentono rassicurati e continuano come nulla fosse,invece succede il contrario e questo gli permette di avere informazioni continue.

    Alla fine solo i 2 soggetti sapranno la verità...

    Se viene fuori qualcosa entrambi negheranno.

    > No. Si da del complottista quando si pensa che
    > esiste un oscuro piano di sterminio contro
    > l'umanità da parte di oscure elitè massoniche e
    > cazzate
    > simili.

    Perchè sterminare quando li puoi usare come schiavi per le tue ricchezze.
    Inoltre esistono elitè massoniche che fanno i propri interessi e che vogliono imporre la loro visione al mondo...

    Il mondo oggi è governato dall'alta finanza,non ti sei mai chiesto come mai nonostante scandali e operazioni ben poco pulite i nomi altisonanti rimangono sempre nelle posizioni di comando ? Ti sei mai chiesto come mai nonostante tutto non si è mai fatto nulla di serio contro la speculazione selvaggia ?

    > No, anzi ho sempre detestato come il terrorismo
    > veniva usato come scusa per giustificare le
    > peggio
    > cazzate.

    E lo fanno ancora,quale migliore scusa, quella di usare la paura del cittadino con un nemico invisibile chiamato terrorismo ?
    Con questa scusa puoi ridurre sempre di più i diritti civili dei popoli,poco alla volta per carità,perchè i cambiamenti lenti non vengono percepiti dalle masse.
    Inoltre fa comodo avere un nemico invisibile per lungo tempo,con il tempo si crea un totale asservimento della massa e gli si fa digerire ogni porcata,perchè "è per il tuo bene".
    Veramente credi che quanto succede al giorno d'oggi,come una crisi che non finisce mai,sia frutto del caso ?

    > Tipico comportamento da complottisita.

    Tipica espressione negazionista,il vero successo è convincere le masse che qualcosa non esiste,meglio ancora,le istruisco a mio piacimento schernendo le poche voci fuori da coro e invitando tutti a fare lo stesso.

    Sono alti esponenti del governo a dirlo,io cittadino mi fido ciecamente di loro,no ?

    > Quando arriverà una dittatura mondiale basato sul
    > capitalismo, dove non esisteranno più i diritti e
    > ti uccidono a 50 anni, ti darò ragione, ma per il
    > resto sono solo deliri di chi lavora con la
    > fantasia.

    Tranne l'ucciderti a 50 anni quello che hai scritto si è già verificato,quello che manca lo si sta preparando minuziosamente, la scusa è proprio il terrorismo,la crisi,il "abbiamo vissuto oltre le nostre possibilità,ora dobbiamo tagliare" o "il precariato è un valore!" o il più classico "ce lo chiede l'Europa" ...

    La storiella della rana bollita...
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: Sg@bbio
    >
    > > GNE GNE GNE *deliri complottistici vari* GNE
    > GNE
    > > GNE.
    > > Tu dai per scontato che le aziende in
    > questione
    > > siano collaborazioniste senza nessuna
    > > costrizione, per non parlare poi che dai
    >
    > intanto dalle carte del Datagate emerse proprio
    > questo
    >
    >
    > ma e' mai possibile che state sempre a dare dei
    > complottisti a chiunque osi parlare contro
    > l'establishment?
    >
    > sono sicuro che tu eri uno di quelli che diceva
    > che la NSA era una santa ( prima del Datagate
    > ovviamente
    > )
    >
    > poi prendete randellate, arretrate di un paio di
    > passi, ma continuate a dare dei complottisti a
    > chiunque non la pensi come voi ( e ovviamente non
    > date prove a sostegno della vostra tesi
    > )
    >
    > credo che la finirete con questa tiritera ( da
    > ignoranti ed ingenui oltretutto ) quando vi
    > colpiranno in prima
    > persona


    No, nemmeno allora pur di non dartene ragione incolperanno chissà quale oscura circostanza!

    Non ti basta vedere che nonostante tutto continuino a negare qualsiasi cosa tu gli metti sotto gli occhi?

    Questa e la gente, che (solo oggi lo capisco) baffettino l'austriaco voleva fare sparire dalla faccia della terra, e ahimé che ho sempre combattuto(solo oggi so quando mi sbagliavo)a favore di tali inutilità!
    non+autenticato
  • il reiterare di queste espressioni da parte di tutti i protagonisti della vicenda non fa ben sperare
  • - Scritto da: mocassino
    > il reiterare di queste espressioni da parte di
    > tutti i protagonisti della vicenda non fa ben
    > sperare

    Si vero anche questo, ma produce l'effetto placebo che tanto fa stare tranquilli i bacchettoni Sg@bbioni Aphex_oni e bertoni e annesso maxsissoni!

    Come qualcuno mi ha fatto notare la famosa pillola blu.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)