Mirko Zago

Storico sorpasso di Android su Windows

Windows rimane leader su desktop, ma il sistema da cui ci si collega di più ad Internet è Android. Un ulteriore segno dell'affermarsi del paradigma mobile

Roma - La supremazia di Windows è giunta al termine? Sì, se si guarda al sistema operativo più connesso ad Internet. Stando a quanto rilevato da StatCounter, il primato spetta ora ad Android. Secondo l'azienda specializzata web analytics (15 miliardi di pagine analizzate al mese su una rete di oltre 3 milioni di siti) il sistema operativo di Google, utilizzato per la navigazione, avrebbe una quota di mercato del 37,93 per cento contro il 37,91 per cento di Windows. La vittoria è sul filo del rasoio, ma il divario è destinato ad aumentare nel tempo visto un altro recente sorpasso storico, ovvero quello del mobile sul desktop.

counterstat

Aodhan Cullen, CEO di StatCounter commenta così: "È una pietra miliare nella storia della tecnologia e la fine di un'era. Viene segnata la fine della leadership di Microsoft a livello mondiale del mercato dei sistemi operativi, che perdura dal 1980. Rappresenta anche un importante passo avanti per Android che deteneva appena il 2,4 per cento della quota globale di utilizzo di Internet solo cinque anni fa".

È evidente che nella determinazione di questa situazione sono entrati in gioco il declino dei personal computer oltre che l'impatto dell'Asia nel mercato globale. Considerando infatti le installazioni su desktop, Windows continua a stravincere la partita: nel mese di marzo in Nord America il sistema di Microsoft animava il 39,5 per cento dei dispositivi, seguito da iOS (25,7 per cento) e infine da Android (21,2 per cento). In Europa Windows è risultato essere utilizzato sul 51,7 per cento dei dispositivi, seguito da un 23,6 per cento di Android. Ma la situazione è diametralmente opposta in Asia, dove Android è risultato essere impiegato sul 52,2 per cento dei dispositivi lasciando a Windows "solo" il 29,2 per cento.
Se si considerano le connessioni effettuate da desktop a livello globale, il sistema operativo a padroneggiare è Windows, con una quota dell'84 per cento (con riferimento al mese di marzo). Ma man mano che l'accesso alla Rete è sempre più dominio dei dispositivi mobile questa percentuale scende inesorabilmente e con esso la distribuzione d'utilizzo dei sistemi operativi nel mondo è destinata a cambiare rapidamente. A questo punto Microsoft dovrà accontentarsi di esultare per la diffusione di Windows 10, anche se ancora deve fare i conti con la perdurante popolarità di Windows XP in ambito business.

"Windows ha vinto la guerra del desktop, ma il campo di battaglia è cambiato. Sarà difficile per Microsoft farsi strada nel mobile, ma un prossimo cambiamento di paradigma potrebbe darle la possibilità di riconquistare il dominio. Potrebbe essere la Realtà Aumentata, l'AI, i servizi voce o Continuum", ha commentato Cullen.

Mirko Zago
fonte immagine
Notizie collegate
  • BusinessInternet, il sorpasso mobileI dati StatCounter confermano il trend già in corso da tempo testimoniando il primo sorpasso dell'utenza telematica mobile su quella desktop. In Italia resiste il PC, mentre il numero di linee cellulari è in crescita continua
  • TecnologiaL'invadenza di Windows 10 arriva anche su Windows 7 e 8Tre diversi aggiornamenti per le vecchie versioni ancora supportate di Windows includono sistemi di "telemetria" e raccolta dati simili a quanto già fa Windows 10. Anche in questo caso la disabilitazione è complicata
32 Commenti alla Notizia Storico sorpasso di Android su Windows
Ordina
  • come si puo comparare un desptop/laptop (terminale-da-scrivania) con un cellulare evoluto (terminale-da-mano)? sono due comparti diversi, e' come comparare un gorilla e un delfino: entrambi mammiferi ma che si muovono in ambineit completamnee differenti!
    Ah, ma servivi solo a scatenare un po di click, ci sono arrivato dopo. ok, tutto normale su pi.
    non+autenticato
  • Per andare su Uatsapp e Feisbuc non occorre Windows.
    non+autenticato
  • Dal punto di vista di un capitalista predatore è anche vero.
    Mina ai suoi interessi.

    Dal punto di vista della comunità che necessita di computing libero è aperto, questo comportamento delle licenze come la GPL è un bene.

    Dipende solo dal punto di vista.

    Tu da quale parte stai?
    iRoby
    9521
  • - Scritto da: iRoby
    > Dal punto di vista di un capitalista predatore è
    > anche
    > vero.
    > Mina ai suoi interessi.
    >
    > Dal punto di vista della comunità che necessita
    > di computing libero è aperto, questo
    > comportamento delle licenze come la GPL è un
    > bene.
    >
    > Dipende solo dal punto di vista.
    >
    > Tu da quale parte stai?

    Ma Ballmer è un residuato bellico che ha tirato avanti (male) microsoft solo perché già padrona del mercato (ai tempi) facendogli perdere il treno del mobile. Nutella sembra aver capito che la vendita a cottimo di win non funziona più, infatti cerca di puntare su azure, office360 (che ammettiamolo, è un buon prodotto) e servizi. È un peccato non si sia riusciti a scalfire la quota di mercato che win ha consolidato negli anni sui desktop (e con cui apple fa la sua fortuna proponendo qualcosa di leggermente meno cancerogeno)
    non+autenticato
  • Ti dirò che quel marchio Microsoft in piccolino sulla confezione della Xbox per me è molto significativo.
    Ed è una precisa scelta di marketing.

    Dimostra cose che noi non sappiamo e loro sì, sulla percezione che ha la gente del marchio Microsoft.

    Allora ti dirò che secondo me, il lavoro aggressivo di Ballmer e dei suoi scagnozzi del marketing con anni di truffe, ricatti, corruzione, imposizioni, ecc. Hanno portato la percezione che ha la gente di quell'azienda, ad un tale livello che devono perfino vergognarsi di mostrarlo il loro nome, per non rovinare i prodotti.

    Basti guardare a Windows Phone. No, la gente non lo ha affossato perché è arrivato tardi ecc.
    Alla gente viene da vomitare quando vede quel marchio. E se lo fa piacere solo perché in alcuni settori non può farne a meno.
    Ma dove ha alternative valide, non esita a snobbare M$.

    Che siano buoni prodotti o meno, i Lumia lo erano, la gente è stata spietata e li ha snobbati!

    E lo stesso potrebbe succedere col cloud ed il resto.
    Perché quell'azienda non sa vivere dove c'è vera competizione e vere alternative.
    iRoby
    9521
  • Non mi sembra tanto che microsoft nasconde che la xbox è sua, sopratutto l'enorme successo della 360, quasi insperato.
  • Ammappa che popò di italiano che hai...
    Ora ho capito quanti anni hai. E perché sei così sempliciotto...
    iRoby
    9521
  • - Scritto da: iRoby
    > Ammappa che popò di italiano che hai...
    > Ora ho capito quanti anni hai. E perché sei così
    > sempliciotto...

    Bel modo di cambiare argomento, hai 3 anni ?
  • - Scritto da: iRoby
    > Ti dirò che quel marchio Microsoft in piccolino
    > sulla confezione della Xbox per me è molto
    > significativo.
    > Ed è una precisa scelta di marketing.

    L'idea che Microsoft voglia spingere il "marchio" XBOX non ti é mai passata per l'anticamera del cervello ?

    Come per la Playstation di SONY , PS4 scritto bello grande e SONY messo in piccolo in un angolino. Nintendo uguale.
    non+autenticato
  • > Basti guardare a Windows Phone. No, la gente non
    > lo ha affossato perché è arrivato tardi ecc.

    Si si, è arrivato tardi (il primo lumia è uscito a fine 2011) e con politiche suicide, tipo non aggiornare i 7.5 vecchi di nemmeno un anno. Mi ricordo come in ufficio fosse chiamato il "forever alone" phone, vista la mancanza di app, quando le app erano essenziali e i siti responsive si contavano sulle dita di una mano. Hanno perso il treno degli sviluppatori e degli utenti, che ormai potevano contare su altre due piattaforme consolidate

    >
    > Che siano buoni prodotti o meno, i Lumia lo
    > erano, la gente è stata spietata e li ha
    > snobbati!

    Mah, mi sa che mi stai sopravvalutando la gente.

    > E lo stesso potrebbe succedere col cloud ed il
    > resto.
    > Perché quell'azienda non sa vivere dove c'è vera
    > competizione e vere
    > alternative.

    Beh dipende, è subito dietro ad amazon come IaaS e questa fetta se l'è guadagnata, dato che azure è un buon prodotto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    ...
    > Tu da quale parte stai?

    Dalla mia A bocca aperta.
    non+autenticato
  • A casa mia, con Windows o con Linux mi collego ad internet nel senso completo del termine, cioè sfruttando la connessione con ogni sorta di programmi.
    Con Android o iOS la gente si collega ad internet principalmente con WhatsApp, Messenger, Facebook e Instagram (tutti sotto il cappello Zuckerberg).
    C'è una differenza enorme, e queste statistiche lasciano il tempo che trovano.
    Anzi, sono disinformazione, visto che non descrivono il contesto e quindi non danno modo alle persone di discernere le differenze.
    non+autenticato
  • - Scritto da: dilruba

    > Con Android o iOS la gente si collega ad internet
    > principalmente con WhatsApp, Messenger, Facebook
    > e Instagram (tutti sotto il cappello
    > Zuckerberg).
    non secondo "Secondo l'azienda specializzata web analytics (15 miliardi di pagine analizzate al mese su una rete di oltre 3 milioni di siti) "

    (cmq sta roba lascia il tempo che trova.. son d'accordo)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba

    > (cmq sta roba lascia il tempo che trova.. son
    > d'accordo)

    e' utile per lo scopo indicato, cioe' capire chi si collega ad internet da quale device lo fa

    e' utile per chi sviluppa siti web, ad esempio

    ed e' anche utile a noi per avere la prova pratica che le cazzate di maxsix, aphex e bertuccia era appunto tali
    non+autenticato
  • - Scritto da: dilruba
    > A casa mia, con Windows o con Linux mi collego ad
    > internet nel senso completo del termine, cioè
    > sfruttando la connessione con ogni sorta di
    > programmi.
    > Con Android o iOS la gente si collega ad internet
    > principalmente con WhatsApp, Messenger, Facebook
    > e Instagram (tutti sotto il cappello
    > Zuckerberg).
    > C'è una differenza enorme, e queste statistiche
    > lasciano il tempo che
    > trovano.
    Concordo pienamente, sono due utilizzi completamente diversi.

    > Anzi, sono disinformazione, visto che non
    > descrivono il contesto e quindi non danno modo
    > alle persone di discernere le
    > differenze.
    Credo che per "pagine visitate" intendano anche i web-services chiamati dalle varie app. Magari già solo quando apri l'app del meteo fa due o tre chiamate, figurati quando si usa Facebook o Whatsapp (e ci sono malati che stanno ore e ore attaccati...).
    non+autenticato
  • - Scritto da: dilruba
    > A casa mia, con Windows o con Linux mi collego ad
    > internet nel senso completo del termine, cioè
    > sfruttando la connessione con ogni sorta di
    > programmi.
    > Con Android o iOS la gente si collega ad internet
    > principalmente con WhatsApp, Messenger, Facebook
    > e Instagram (tutti sotto il cappello
    > Zuckerberg).
    > C'è una differenza enorme, e queste statistiche
    > lasciano il tempo che
    > trovano.
    > Anzi, sono disinformazione, visto che non
    > descrivono il contesto e quindi non danno modo
    > alle persone di discernere le
    > differenze.

    L'unica differenza certa è quella che i navigatori dal 'mobile', sono TUTT,I ma proprio TUTTI, figli della MAMMA degli IDIOTI!Sorride
    non+autenticato
  • purtroppo non è come dici tu, l'utente medio è talmente capra che usa lo smartphone anche per navigare in internet, fra 20 anni saremo tutti come Filini.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > purtroppo non è come dici tu, l'utente medio è
    > talmente capra che usa lo smartphone anche per
    > navigare in internet, fra 20 anni saremo tutti
    > come
    > Filini.

    Perché si é capra se si naviga con lo smartphone ?

    Non venirmi a raccontare che tu non hai mai navigato dallo smartphone che ti rutto in faccia. Sorride
    non+autenticato
  • Dato che android è per cellulari, vogliamo fare anche il rapporto tra android da cellulare e qualunque-prodotto-M$ sempre da cellulare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: xx tt
    > Dato che android è per cellulari, vogliamo fare
    > anche il rapporto tra android da cellulare e
    > qualunque-prodotto-M$ sempre da
    > cellulare?

    NON ESISTONO PRODOTTI M$ PER CELLULARI!
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: xx tt
    > > Dato che android è per cellulari, vogliamo
    > fare
    > > anche il rapporto tra android da cellulare e
    > > qualunque-prodotto-M$ sempre da
    > > cellulare?
    >
    > NON ESISTONO PRODOTTI M$ PER CELLULARI!

    E me lo dici così? E io che volevo vedere la spyEdition sui diversamente-smart phones for diversamente-smart people!

    Hai il dubbio che ti spiino poco? Toglitelo!
    https://windows-10-technical-preview-for-phones.en...

    Ovviamente poi i diversamente-smart andranno a lamentarsi della "privacy" quando già un PC con la spyEdition è considerabile una cimice!
    non+autenticato
  • Gli unici WinPhone che ho visto in giro sono quelli che MS regala alle aziende, per il resto nulla totale. WinPhone è morto, anzi non è mai nato.
    non+autenticato
  • Io ne ho visti ben quattro, tutti privati.
    L'impressione è che si siano tutti abituati alle piastrellone e ormai facciano troppa fatica mentale per cambiare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xx tt
    > Io ne ho visti ben quattro, tutti privati.
    > L'impressione è che si siano tutti abituati alle
    > piastrellone e ormai facciano troppa fatica
    > mentale per cambiare.

    Ne ho visto qualcuno anch'io e a detta di quelli a cui ho chiesto il motivo principale è che non trovano nessun altro che faccia telefoni che non siano grandi come padelle.
    Shiba
    4103
  • Io lo usavo, e con piacere.
    Passai a Windows Phone nel 2012 con un panorama telefonico composto da iPhone costosissimi e telefoni Android che anche nella fascia alta presentavano instabilità e impuntamenti.
    WP invece aveva in certi punti la flessibilità di Android (telefoni con caratteristiche e prezzi diversi, scheda SD, Bluetooth sbloccato e altro..) e allo stesso tempo si portava dietro anche la stabilità e velocità di iOS.
    Poi con il rilascio di Windows 10 è finito tutto: il sistema non era più lento nè stabile, ormai sia gli sviluppatori che Microsoft si erano arresi, e così feci lo stesso.
    Ora ho un Sony Xperia Z5 che funziona bene, anche se alcune cose come la tastiera di Windows Phone non me le restituisce più nessuno, ma per il resto ormai Android è abbastanza stabile e scattante per non darmi più noie.
  • Di tastiere per Android ce ne sono nel Play Store, hai guardato se ce n'è una interessante?
    iRoby
    9521
  • Sì per adesso quella che più ci si avvicina è quella standard di Google, ma attendo che Microsoft faccia il porting della sua tastiera per iOS su Android in ogni caso.
  • La tastiera di google è il primo spyware del mondo. Usatene qualcuna libera che non spiffera agli ormai nemici del genere umano tutto quello che digiti.
    non+autenticato
  • E quale uso allora? Che non sia uno schifo da usare.