Bag13

NVIDIA TITAN Xp, pi¨ core allo stesso prezzo

NVIDIA toglie i veli alla GPU erede della TITAN X. Potenza inaspettata e prezzo interessante data la tipologia di prodotto, ma i clienti della GTX 1080 Ti potrebbero storcere il naso

Roma - A gran sorpresa, senza che alcuna indiscrezione trapelasse a fare da apripista, NVIDIA presenta TITAN Xp, il refresh della GPU TITAN X (sul mercato da neanche un anno) disponibile già al momento del lancio allo stesso prezzo della versione precedente: 1.349 euro.


La peculiarità è che per la prima volta in un prodotto commerciale l'architettura Pascal riuscirà a sfruttare appieno i 60 SM a disposizione, facendo salire la conta dei core CUDA a 3.840 (a 1,6GHz), contro i 3.548 riscontrabili nella Titan X (un incremento sostanziale del 7 per cento). Aumentata anche la banda passante, che passa da 480GB/s a 547,7GB/s (incremento del 14 per cento) oppure da 134 MB/s per core a 142,6 MB/s.

La summa di queste migliorie abbinate al Boost clock da 1.582MHz e ai 12GB di memoria GDDR5X a 11.4 Gbps si traduce in una capacità di calcolo nominale di 14,15 TFLOPs e nella capacità di supportare una risoluzione fino a un massimo di 8K a 60Hz.
Da un punto di vista estetico è quasi impossibile trovare differenze sostanziali rispetto alla versione precedente, ma interessante è la scelta di ottenere la massima dissipazione di calore possibile grazie all'utilizzo di una camera di raffreddamento a vapore inserita all'interno di una struttura di alluminio pressofuso.

Una GPU di questo tipo rappresenterebbe il tocco finale per qualunque gaming PC Windows di alto livello, ma NVIDIA ha deciso di pensare anche agli utenti macOS: i driver beta per macchine Apple, infatti, verranno rilasciati per la prima volta in assoluto nel corso del mese di aprile 2017. Significativo il rilascio di questi driver, in quanto forniscono alla casa di Cupertino la possibilità di lavorare al prossimo MacBook Pro con la consapevolezza di avere il supporto delle GPU più potenti attualmente in circolazione.

╚ curioso notare che NVIDIA abbia deciso di lanciare questa GPU a breve distanza dalla GTX 1080 Ti, scheda grafica che avrebbe dovuto rappresentare non plus ultra da un punto di vista prestazionale; una decisione che da un certo punto di vista potrebbe dunque indispettire gli acquirenti che non hanno avuto la pazienza di aspettare (forse per questo la presentazione di TITAN Xp è avvenuta quasi in sordina), ma che ha perfettamente senso con i ritmi di refresh che l'azienda porta avanti ormai dal 2015.

Il nome della TITAN Xp, priva del prefisso GTX, lascia però pensare che questa GPU non sia stata pensata per gli appassionati di videogiochi. Anche perché per far girare un qualunque gioco a 4K e 60fps, tecnicamente, è più che sufficiente la GTX 1080 Ti (che resta una scheda di tutto rispetto ad un prezzo allettante).

Gabriele La Torre

fonte immagine
Notizie collegate
  • HardwareNVIDIA e la GeForce definitivaLa corporation statunitense presenta GTX 1080 Ti, una GPU pensata per superare ogni record di performance di questa generazione a un prezzo relativamente abbordabile. E con vantaggi a cascata per tutti