Alfonso Maruccia

Firefox, nuove impostazioni per le prestazioni

Mozilla lavora a una novità importante per il browser del Panda Rosso, che in tempi (relativamente) brevi dovrebbe integrare una nuova pagina di opzioni per ottimizzare la gestione di memoria e risorse di sistema

Roma - Se Firefox è stato in questi anni accusato di aver sviluppato un certo "gigantismo" in merito al consumo della memoria RAM, presto Mozilla potrebbe offrire ai suoi utenti una nuova possibilità di personalizzazione del browser Web per mitigare un po' l'abuso delle risorse di sistema denunciato da più parti.

Bozza UI

La novità riguarda l'implementazione di una sezione dedicata alle prestazioni nelle impostazioni del browser, ed è attesa al debutto non prima di un anno (almeno) visto che la proposta è stata appena resa pubblica dagli sviluppatori Mozilla su Bugzilla.
Le impostazioni fin qui elencate nell'abbozzo di interfaccia della nuova funzionalità includono l'abilitazione/disabilitazione delle animazioni nell'interfaccia di Firefox, il caricamento anticipato dei link presenti su una pagina Web (prefetching), il numero di processi di tipo "contenuto" che il browser dovrà usare per suddividere e incapsulare le schede e i relativi siti Web aperti dall'utente.

Un'ultima opzione di "ottimizzazione" permette infine di riavviare Firefox disabilitando tutte le estensioni, ovviamente con la possibilità di riabilitarle in un momento successivo. Ovviamente, le impostazioni di performance proposte da Mozilla dipendono in larga misura dal nuovo setup multiprocesso in via di implementazione nel browser, e da un punto di vista tecnologico vanno persino oltre.
Al momento il progetto Electrolysis prevede infatti l'impiego di due processi separati per il futuro Firefox, uno per la UI principale e un altro per le schede aperte; un utilizzo "spinto" del setup multiprocesso dovrebbe avere vantaggi significativi sul fronte della sicurezza e della prestazioni dell'esperienza Web offerta dal Panda Rosso, ma l'utente pagherebbe questa ritrovata reattività con un consumo di memoria sensibilmente superiore.

Per contro, scegliendo il giusto setup nella nuova scheda delle opzioni si dovrebbe ridurre l'impiego di RAM e il peso del browser sull'hardware meno dotato, anche se per valutare gli effetti reali delle novità occorrerà ancora molto tempo: al momento l'integrazione della nuova scheda delle opzioni sul canale Nightly (alpha) di Firefox non ha ancora una tempistica definita.

Alfonso Maruccia

Fonte immagine
Notizie collegate
19 Commenti alla Notizia Firefox, nuove impostazioni per le prestazioni
Ordina
  • Con noscript e Ublock le pagine caricano alla velocita' della luce altro che motore e ottimizzare c'e' un sottobosco di tutto in queste fottute pagine web con il mobile moltiplicate per 3
    non+autenticato
  • - Scritto da: 43mila pc
    > Con noscript e Ublock le pagine caricano alla
    > velocita' della luce altro che motore e
    > ottimizzare c'e' un sottobosco di tutto in queste
    > fottute pagine web con il mobile moltiplicate per 3

    Se provi il browser BRAVE, che in pratica è chrome con ublock nativo a livello di codice, vedrai che va ancora meglio. C'è per tutte le piattaforme, anche "mobile".
  • e provi il browser BRAVE, che in pratica è
    > chrome con ublock nativo a livello di codice,
    > vedrai che va ancora meglio. C'è per tutte le
    > piattaforme, anche
    > "mobile".

    io uso firefox da sempre lo provero'
    non+autenticato
  • - Scritto da: 43mila pc
    > e provi il browser BRAVE, che in pratica è
    > > chrome con ublock nativo a livello di codice,
    > > vedrai che va ancora meglio. C'è per tutte le
    > > piattaforme, anche
    > > "mobile".
    >
    > io uso firefox da sempre lo provero'

    Anche io usavo Firefox da sempre (per la precisione da quando si chiamava "Phoenix"), ma tieni conto che Brave è nato sotto la guida della stessa persona (brendan eich) che concepì Firefox.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: 43mila pc
    > > e provi il browser BRAVE, che in pratica è
    > > > chrome con ublock nativo a livello di codice,
    > > > vedrai che va ancora meglio. C'è per tutte le
    > > > piattaforme, anche
    > > > "mobile".
    > >
    > > io uso firefox da sempre lo provero'
    >
    > Anche io usavo Firefox da sempre (per la
    > precisione da quando si chiamava "Phoenix"), ma
    > tieni conto che Brave è nato sotto la guida della
    > stessa persona (brendan eich) che concepì
    > Firefox.

    Si, ma questo Brave consente di accedere al sorgente della pagina, ai fogli di stile, debuggare il js in singlestep, escludere alcune funzioni, modificarne altre?

    In altre parole: ti mette in mano tutto il potere di controllo lato client?

    Perche' di far visualizzare dati che arrivano via http son buoni tutti.
    Il difficile e' non farli visualizzare.
  • > In altre parole: ti mette in mano tutto il potere
    > di controllo lato
    > client?
    >
    > Perche' di far visualizzare dati che arrivano via
    > http son buoni
    > tutti.
    > Il difficile e' non farli visualizzare.

    come ha detto bradipao ha adblock e noscript incorporati piu' altre funzioni ma e' piu' veloce

    nel quotidiano per esempio una ricerca o per controllare il meteo puo' essere un buon sostituto, se usi estensioni particolari puo' essere un problema
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Si, ma questo Brave consente di accedere al
    > sorgente della pagina, ai fogli di stile,
    > debuggare il js in singlestep, escludere alcune
    > funzioni, modificarne
    > altre?
    >
    > In altre parole: ti mette in mano tutto il potere
    > di controllo lato
    > client?

    Ma che domande sono???
    Il programma è open source e se non sei un cazzaro puoi modificare il sorgente e fare tutto quello che vuoi come dici sempre tu!
    Hai il pieno potere di far fare quello che ti pare al client, è open source. Cambi il sorgente e quello esegue ciò che gli dici, se vuoi potrà anche masterizzare i DVD.
    Tu hai il sorgente. Tu hai il pieno potere. Tu hai il pieno controllo "lato client".

    >
    > Perche' di far visualizzare dati che arrivano via
    > http son buoni
    > tutti.
    > Il difficile e' non farli visualizzare.

    I sorgenti sono tutti disponibili. Modificabili. Gratis. Sono buoni tutti a modificare un programma a proprio piacimento. Tranne i cazzari.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Si, ma questo Brave consente di accedere al
    > > sorgente della pagina, ai fogli di stile,
    > > debuggare il js in singlestep, escludere
    > alcune
    > > funzioni, modificarne
    > > altre?
    > >
    > > In altre parole: ti mette in mano tutto il
    > potere
    > > di controllo lato
    > > client?
    >
    > Ma che domande sono???

    A lui non interessa sapere come si modificano i sorgenti (non li saprebbe modificare) , a lui interessa sapere se é open o no. Basta che sia open e lui é a posto , poi che ci sia dietro Pollicino , un russo o un canarino non gli interessa. Sorride
    non+autenticato
  • e anche se fosse? open vuol dire libertà. e anche se tu o io i sorgenti non li guardiamo c'è qualcun altro che lo fa e se nei sorgenti c'è qualcosa che non va viene rilevata mentre nel closed viene tutto nascosto. Guarda la microsoft continua a dirti che windows 10 non ti spia ma hanno scoperto il contrario a via di peripezie e chissà quante cose ancora ti nascondono visto che è tutto closed
    non+autenticato
  • - Scritto da: ... ...
    > e anche se fosse?

    Fosse .... che son tutti gay col qlo degli altri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: 43mila pc
    > > e provi il browser BRAVE, che in pratica è
    > > > chrome con ublock nativo a livello di codice,
    > > > vedrai che va ancora meglio. C'è per tutte le
    > > > piattaforme, anche
    > > > "mobile".
    > >
    > > io uso firefox da sempre lo provero'
    >
    > Anche io usavo Firefox da sempre (per la
    > precisione da quando si chiamava "Phoenix"), ma
    > tieni conto che Brave è nato sotto la guida della
    > stessa persona (brendan eich) che concepì
    > Firefox.

    io sono passato da netscape a mozilla a firefox partecipando anche al guinnes dei primati del 3 ho sempre snobbato tutti gli altri chrome compreso


    provato!

    mi ha colpito favorevolmente mi mancano alcune estensioni ma per il quotidiano puo' essere una valida alternativa, oggettivamente e' piu' veloce
    non+autenticato
  • Perché non eliminiamo "l'web"? Ovvero giacché è chiaro che oramai il browser non è più un browser e i "siti web" son passati da ipertesti ad applicazioni, tanto vale dirlo chiaro: facciamo un "framework", diciamo un "server H" al posto del "server X" che si collega agli host remoti con opportune rpc ed offre widget library&c.

    Se lo si fa bene almeno sparisce la spazzatura nata per trasformare gli ipertesti in applicazioni e magari stian tutti più comodi no? Tanto alla fine c'è già, solo composto fa una gran massa di spazzatura e retaggi legacy. Anche i big di turno sarebbero contenti, tanto oramai la linea è che dati e applicazioni locali son solo cache e sw d'appoggio a servizi remoti così l'utente è comunque in trappola, anche su OS FOSS.

    Ps è una provocazione, con un po' d'ironia (neanche tanta) non il catalizzatore di un flame!
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > Ps è una provocazione, con un po' d'ironia
    > (neanche tanta) non il catalizzatore di un flame!

    Eheh. Stanno andando esattamente nella direzione opposta. Addirittura con la specifica EME il W3C sta standardizzando l'esecuzione all'interno del browser di blob binari di terze parti, con la scusa della pirateria.