Mirko Zago

Apple, tra upgrade di iOS e futuri scenari per l'iWatch

Gli ultimi aggiornamenti software rilasciati dovrebbero risolvere alcuni problemi di sicurezza, nonostante Cupertino non confermi, e offrire qualche nuova implementazione. Sul fronte iWatch, presto novità interessanti per la salute e il fitness

Roma - Ventata di aggiornamenti in casa Apple. Nelle scorse ore sono stati rilasciati nuovi upgrade del sistema operativo iOS (giunto alla versione 10.3.2) e altri aggiornamenti minori specifici per iWatch (in questo caso il sistema operativo è giunto alla versione 3.2.2). Apple non ha specificato se gli aggiornamenti prevedono oltre a nuove funzionalità anche correzioni in termini di sicurezza. L'azienda preferisce infatti specificare sulle pagine degli aggiornamenti che "per la protezione dei nostri clienti, Apple non divulga o conferma eventuali problemi di sicurezza fino a quando non sia stata eseguito un accertamento e siano disponibili patch o nuovi rilasci".

Apple aggiornamento

Guardando da vicino la nuova versione del sistema operativo si notano alcune interessanti implementazioni come la funzione di ricerca "Find My AirPods", Wi-Fi calling su iCloud, un widget per podcast, nuove animazioni, previsioni meteo sull'app meteo, nuove metriche per l'occupazione dello spazio su iCloud e un rinnovo del file system.

L'update per iWatch ha invece una valenza nettamente inferiore. I test effettuati infatti non ha evidenziato alcuna nuova implementazione specifica, facendo intuire che si tratti di un aggiornamento volto alla sicurezza e alla correzione di piccoli bug.
Quel che è certo è che per poter mettere le mani su un sistema operativo veramente reinventato per i dispositivi iPhone e iPad occorrerà attendere il rilascio della versione 11 attesa per i primi giorni di giugno in occasione del WWDC (The Apple Worldwide Developers Conference; 5-9 giugno a San Jose, California). È probabile comunque che si tratterà di una mera anticipazione che verrà calata sul nuovo iPhone atteso per settembre. Per spianare la strada verso una sostanziale modifica al "motore" degli iWatch invece occorrerà prima capire quali siano le priorità di Apple verso i dispositivi indossabili.

Tim Cook ha confermato in una recente intervista di "aver ricevuto chiamate e lettere da tante persone che sostengono che l'iWatch ha fatto la differenza nella loro vita. Ecco perché siamo al lavoro. Siamo al lavoro per aiutare le persone a raggiungere i loro obiettivi, per consentire loro di fare grandi cose". Nonostante la percezione del business dietro questi dispositivi sia a volte fosco, è da notare che i numeri parlano di vendite raddoppiate anno su anno (la seconda generazione di iWatch ha venduto 25 milioni di dispositivi).

La direzione preferenziale di Apple dovrebbe essere rivolta alla salute e al fitness, filone che ben si lega al mondo degli indossabili. Oltre al monitoraggio delle performance atletiche o amatoriali, in futuro ci si potrebbe aspettare anche un controllo del glucosio accontentando le preferenze di persone diabetiche e magari (per Apple) diventare sempre più indispensabile. La sfida tecnologica in questo caso sarebbe molto elevata, ma non impossibile. Tra le soluzioni prospettate un ruolo fondamentale rivestirà il polsino reinventato per rispondere ad esigenze che sconfinano dall'entertainment al campo medico. Anche questo fa parte della nuova strategia dell'azienda per mantenere alto il suo nome e le sue vendite.

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaApple, tra upgrade di iOS e futuri scenari per l'iWatchGli ultimi aggiornamenti software rilasciati dovrebbero risolvere alcuni problemi di sicurezza, nonostante Cupertino non confermi, e offrire qualche nuova implementazione. Sul fronte iWatch, presto novità interessanti per la salute e il fitness
  • BusinessIl futuro di Apple, tra iPhone, iPad, e Mac di D. Galimberti - Dopo le notizie delle ultime settimane, scopriamo insieme come si sta muovendo Apple per mantenere il primato dell'iPhone e recuperare il terreno perso su iPad e sui Mac Pro
  • BusinessIDC: i wearable continuano a crescereIDC propone i dati di vendita dei dispositivi indossabili riguardanti l'ultimo trimestre del 2016. FitBit si aggiudica ancora una volta il gradino più alto del podio, seguito a ruota da una promettente Xiaomi
53 Commenti alla Notizia Apple, tra upgrade di iOS e futuri scenari per l'iWatch
Ordina
  • A tutti quelli che dicono che apple non innova ma sa solo copiare, guardate qua!

    Un incredibile brevetto di apple che rivoluzionera' le nostre abitudini.
    Una pietra miliare nella storia della tecnologia.

    La scatola della pizza con gli spigoli stondati!

    http://www.ilpost.it/flashes/one-more-thing-la-sca.../
  • - Scritto da: panda rossa
    > La scatola della pizza con gli spigoli stondati!

    Vedi, non hai capito: la pizza mangiata in quel contenitore ha un sapore diverso, il sapore più buono di sempre.
  • Era come la pasta Barilla a Palermo, la faceva la Tomasello, un'azienda locale.
    Ma tra gente che le ha mangiate tutte e due, ce n'erano tanti a giurare che la Barilla fosse più buona.
    iRoby
    9289
  • - Scritto da: iRoby
    > Era come la pasta Barilla a Palermo, la faceva la
    > Tomasello, un'azienda locale.
    > Ma tra gente che le ha mangiate tutte e due, ce
    > n'erano tanti a giurare che la Barilla fosse più
    > buona.

    Ma è possibilissimo!
    Anche la marmellata Esselunga la fa la Vis, eppure non sono necessariamente la stessa cosa. La frutta proviene quasi sicuramente da fonti differenti, tant'è vero che la Vis fa solo marmellata di frutti di bosco o fragole mentre Esselunga offre una scelta più ampia. Anche la percentuale di frutta zuccheri e additivi vari può essere del tutto differente. In pratica, Esselunga noleggia l'impianto di produzione, ma è possibilissimo che la collaborazione finisca lì. Magari era così anche per la pasta Barilla.
    Izio01
    4397
  • Era la stessa la pasta!
    I prodotti siciliani di aziende locali sono sempre stati autoctoni, di alta qualità, con lunga tradizione.

    È l'effetto placebo causato dal marketing e la fidelizzazione verso il brand.
    iRoby
    9289
  • - Scritto da: iRoby
    > Era la stessa la pasta!
    > I prodotti siciliani di aziende locali sono
    > sempre stati autoctoni, di alta qualità, con
    > lunga
    > tradizione.
    >
    > È l'effetto placebo causato dal marketing e
    > la fidelizzazione verso il
    > brand.

    Che la mente e' condizionata da prezzo ed etichetta e' risaputo anche ad i non addetti ad i lavori (come me), ma anche sapendo questa cosa ne vengo spesso influenzato, una buona conoscenza della merce trattata od una persona di fiducia mi aiuta.

    Per quanto riguarda cose non misurabili come il gusto e' ancora piu' complicato bisogna provare tanto e allenare i sensi non esiste solo la vista

    http://www.onicedesign.it/2013/11/quanto-e-importa.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > È l'effetto placebo causato dal marketing e
    > la fidelizzazione verso il brand.

    E' il motivo per cui se applichi il metodo del "doppio cieco" all'HI-FI di alta fascia, ti linciano sul posto.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: iRoby
    > > È l'effetto placebo causato dal marketing e
    > > la fidelizzazione verso il brand.
    >
    > E' il motivo per cui se applichi il metodo del
    > "doppio cieco" all'HI-FI di alta fascia, ti
    > linciano sul> posto.

    Verissimo! Le scuse assurde di chi spende 20.000+ euro per un LETTORE CD (!!!) sono roba da mani nei capelli. "Non è un metodo scientifico". "E' singolo cieco, quindi non vale niente". "La differenza la senti nel corso dei mesi, ascoltando musica nella tranquillità di casa tua".
    Io non sono un esperto di macchine, ma mettimi alla guida di una Panda e di una Ferrari, coprendo tutti i marchi. Scommetti che riconosco la Ferrari il 100% del tempo?
    Gli audiofili di fascia alta sono l'evoluzione massima dei cazzari.
    Izio01
    4397
  • - Scritto da: iRoby
    > Era la stessa la pasta!

    I risultati della tua analisi comparativa dove la troviamo ?
    non+autenticato
  • 3-400 mila palermitani ti bastano?
    iRoby
    9289
  • - Scritto da: iRoby
    > 3-400 mila palermitani ti bastano?

    Potrebbero , quindi ? L'analisi comparativa c'é o devo credere che tu abbia intervistato 400 mila palermitani ? Rotola dal ridere

    Dai su , spara meno cazzate. Almeno oggi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Amedeo
    > Apple Watch, non iWatch

    Non è colpa sua, ha solo copia/incollato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ubaldo
    > - Scritto da: Amedeo
    > > Apple Watch, non iWatch
    >
    > Non è colpa sua, ha solo copia/incollato.

    E con questo, ufficializziamo il posizionamento di Zago te nay nel cassonetto dei rifiuti, proprio di fianco a Maruccia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Amedeo
    > Apple Watch, non iWatch

    Apple Watch, per il gay che non deve chiedere...mai!!!
    non+autenticato