Alfonso Maruccia

Kaspersky messa al bando negli USA?

I software di protezione della popolare security enterprise russa potrebbero presto essere messi fuori legge dalle istituzioni americane, apparentemente preoccupate dai possibili collegamenti della corporation con il Cremlino

Roma - La bozza del National Defense Authorization Act for Fiscal Year 2018 (NDAA) del Senato americano prevede una misura a dir poco restrittiva per i software Kaspersky, una corporation russa che a quanto sostiene la politica a stelle e strisce non è meritevole della fiducia delle istituzioni perché a rischio di collusione con le spie del Cremlino.

Il documento, necessario ad approvare il budget da assegnare alle politiche per la difesa nazionale per il prossimo anno, "proibisce al Dipartimento della Difesa di usare le piattaforme software sviluppate da Kaspersky Lab". La motivazione? Non meglio specificati "rapporti secondo cui la società con base a Mosca possa essere esposta all'influenza del governo russo".

La querelle tra i rappresentati americani e Kaspersky conta già una lunga sequela di accuse e professioni di innocenza, con i politici USA preoccupati del possibile coinvolgimento dell'azienda nel Russiagate. Le spie ex-sovietiche che hanno influenzato le elezioni presidenziali sarebbero "passati" proprio attraverso vulnerabilità nel software Kaspersky ben note al Cremlino, dicono le accuse, quindi Kaspersky non può più fare affari con le autorità americane.


La security enterprise moscovita ha sempre rigettato l'ipotesi infamante di collusione con il governo della madrepatria, e a onor del vero Kaspersky ha più volte offerto la massima collaborazione agli USA dichiarandosi persino disposta ad aprire il codice sorgente aggiornato dei suoi software anti-malware per un'ispezione ufficiale.

L'offerta di collaborazione non è stata evidentemente presa in considerazione e ora il Senato si prepara a imporre la massima sanzione che un'azienda commerciale potrebbe temere, e questo a poche ore dalla visita degli agenti federali dell'FBI - una visita "informale" e priva di conseguenze legali, a quanto pare - ai dipendenti dell'azienda presenti negli USA.

Al di là della bozza del senato, Kaspersky è verosimilmente entrata in un gioco politico in cui la sicurezza informatica non c'entra granché: Mosca e Washington sono oramai ai ferri corti per il Russiagate e se la prendono con le rispettive corporation hi-tech, e la stessa società fondata da Eugene Kaspersky alimenta un clima non proprio idilliaco aizzando le autorità antitrust contro Microsoft. In attesa di sapere chi ha ragione, a perderci sono sicuramente gli utenti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
50 Commenti alla Notizia Kaspersky messa al bando negli USA?
Ordina
  • e Stoyanov arrestato (dai russi)? cfr : https://krebsonsecurity.com/tag/ruslan-stoyanov/
    e i 35 diplomatici russi che lavorano per i servizi informativi e di sicurezza in Usa espulsi a dicembre?
    e i critical bug trovati da @taviso nell'antivir a fine 2015?
    e magari anche un po' la stizza per il buon vecchio stuxnet...Con la lingua fuori anche se sono stati i bielorussi a 'sputtanarlo', e' kaspersky che ci ha fatto un'analisi seria e approfondita..
    ecc..

    direi ci sono molti elementi esclusi in questo articolettoCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • E' vero!
    Kaspersky è in combutta con il Cremlino!
    Per questo sarà sostituito dal Norton, che è in combutta con i gremlins.
    Vive la France!
    non+autenticato
  • Gli americani fanno proprio ridere....

    Se secondo loro Kasperky è collusa con il Cremlino e vorerbbe bandire i suoi programmi per questo allora vale anche il contrario con Windows, Norton e McAffe ?

    Vogliamo aggiungerci anche Microsoft cono con Win10 Office e tutto il resto?

    Oppure di loro che sono "buoni" ci si deve fidare ciecamente visto anche i tool di CIA e company sparsi su internet ?

    Ovviamente prove ZERO, anche se Kaspersky per togliere ogni dubbio era anche disposta a far analizzare il codice.

    Parlano proprio gli USA che puntano sempre il dito contro gli altri (mi ricordo Huawei quando credevano che le loro apparecchiature erano spie) e poi loro fanno 10 volte peggio.
    non+autenticato
  • Beh, il Huawei è uguale a tutti gli altri: uno spyphone.
    Ormai i vecchi cellulari sono stati tutti rimpiazzati da apparecchi dotati non solo di microfono, ma anche di videocamere (spesso due), gps, bussola e wifi, mezzi perfetti che insieme alle giuste app consentono a chi può di sapere tutto di tutti.

    Il problema di Huawei è che è cinese, e i cinesi sono peggio degli amerigatti per quanto riguarda privacy e tutela delle libertà.
    Molto peggio.
    E in futuro, chissà...
    Potrebbero essere ancora peggio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: videntur

    > Il problema di Huawei è che è cinese, e i cinesi
    > sono peggio degli amerigatti per quanto riguarda
    > privacy e tutela delle
    > libertà.
    > Molto peggio.
    > E in futuro, chissà...
    > Potrebbero essere ancora peggio...

    Non esiste peggior nemico per la privacy e tutela delle libertà degli USA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: videntur

    > Beh, il Huawei è uguale a tutti gli altri: uno
    > spyphone.
    > Ormai i vecchi cellulari sono stati tutti
    > rimpiazzati da apparecchi dotati non solo di
    > microfono, ma anche di videocamere (spesso due),
    > gps, bussola e wifi, mezzi perfetti che insieme
    > alle giuste app consentono a chi può di sapere
    > tutto di tutti.

    Ah riecco il solito complottista...

    Il microfono lo puoi sempre disattivare (o smontare, se non ti fidi che venga veramente disattivato). Stesso dicasi per le videocamere/fotocamere: le disattivi (o se non ti fidi, le ricopri con un po' di nastro adesivo nero). Il wifi non funge se non ci sono access point nelle vicinanze, ed è comunque disattivabile a piacere. Stesso discorso per GPS, bussola, etc. Tutti disattivabili, o se proprio non ci si fida, aggirabili facilmente: basta per esempio avvolgere il dispositivo nella carta stagnola, e bye bye a GPS e compagnia cantante.
    non+autenticato
  • Ok. Mettiamo per assurdo che hai ragione.
    Quanti lo farebbero? 100.000 utenti paranoici e skillati? Sai qual è la percentuale rispetto alla montagna di utenti controllabili con tante qualità ma non quella tua?
    Cosa vuoi che mi importi di 10 formiche che scappano quando riesco ad avere l'intero formicaio. Ma che se ne vadano pure.

    Sembra come Google che ti permette di cancellare tutte le traccie di te, siti porno compresi... in quanti lo fanno? Google te lo permette, ti da gli strumenti e ti spiega come usarli... ma sa benissimo che lo faranno in 4 gatti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
    > Ok. Mettiamo per assurdo che hai ragione.
    > Quanti lo farebbero? 100.000 utenti paranoici e
    > skillati? Sai qual è la percentuale rispetto alla
    > montagna di utenti controllabili con tante
    > qualità ma non quella
    > tua?
    > Cosa vuoi che mi importi di 10 formiche che
    > scappano quando riesco ad avere l'intero
    > formicaio. Ma che se ne vadano
    > pure.

    Se per questo allora non dovresti usare niente d'elettronico,neanche il computer visto che anche li si potrebbe nascondere più di una sorpresa.

    > Sembra come Google che ti permette di cancellare
    > tutte le traccie di te, siti porno compresi... in
    > quanti lo fanno? Google te lo permette, ti da gli
    > strumenti e ti spiega come usarli... ma sa
    > benissimo che lo faranno in 4
    > gatti.

    Puoi anche non usare Google, non che gli altri siano dicersi eh, ogni volta che usi un servizio di altri c'è la possibilità che questi facciano anche altro.
    non+autenticato
  • Eppure il mio post è scritto in italiano... e neanche tanto aulico...
    non+autenticato
  • Il punto è che chi vuole ha le possibilità di proteggersi, se poi uno sceglie di non sfruttarle son cavoli suoi.
    E poi non è che siano cose così assurde o impraticabili, si tratta sostanzialmente di applicare del nastro nero sulle foto/video-camere, disattavire geo-location e quant'altro. Già questo basta e avanza.
    Come extrema-ratio, per quando si vuol proprio essere assolutamente sicuri di non essere spiati, infilare il dispositivo nella stagnola. Tutto cose banali che anche un bambino saprebbe fare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: videntur
    >
    > > Beh, il Huawei è uguale a tutti gli altri: uno
    > > spyphone.
    > > Ormai i vecchi cellulari sono stati tutti
    > > rimpiazzati da apparecchi dotati non solo di
    > > microfono, ma anche di videocamere (spesso due),
    > > gps, bussola e wifi, mezzi perfetti che insieme
    > > alle giuste app consentono a chi può di sapere
    > > tutto di tutti.
    >
    > Ah riecco il solito complottista...
    >
    > Il microfono lo puoi sempre disattivare (o
    > smontare, se non ti fidi che venga veramente
    > disattivato). Stesso dicasi per le
    > videocamere/fotocamere: le disattivi (o se non ti
    > fidi, le ricopri con un po' di nastro adesivo
    > nero). Il wifi non funge se non ci sono access
    > point nelle vicinanze, ed è comunque
    > disattivabile a piacere. Stesso discorso per GPS,
    > bussola, etc. Tutti disattivabili, o se proprio
    > non ci si fida, aggirabili facilmente: basta per
    > esempio avvolgere il dispositivo nella carta
    > stagnola, e bye bye a GPS e compagnia
    > cantante.

    Tu dovresti infilare la testa solo in un posto la tazza del cesso!

    Non puoi pretendere che la gente sia fessa come lo sei tu!
    non+autenticato
  • ovviamente tu hai avuto accesso ai file di progetto dei terminali Huawei, in lingua originale per cui hai potuto controllare di persona tale caratteristiche.

    Quando hai due minuti ci illumini anche su Samsung (il coreano per te non è un problema, lo sappiamo),
    non+autenticato
  • - Scritto da: videntur

    > Il problema di Huawei è che è cinese, e i cinesi
    > sono peggio degli amerigatti per quanto riguarda
    > privacy e tutela delle
    > libertà.
    > Molto peggio.
    > E in futuro, chissà...
    > Potrebbero essere ancora peggio...

    ma siamo sicuri? fino ad oggi l'unico Paese in cui sono state create leggi segrete e corti segrete, per fornire il supporto legislativo alle azioni incostituzionali di NSA, CIA e compagnia, sono proprio gli USA

    in Cina quelle attivita' vengono eseguite a norma di legge

    in Russia ancora di piu'

    poi se vuoi dire che quelli sono Paesi dittatoriali, mentre i fantomatici USA, dove un Presidente eletto non puo' lavorare perche' bersagliato dagli oligarchi e dai loro servi nell'apparato statale, sono democrazie, allora fai pure
    non+autenticato
  • Per i cinesi software e hardware straniero sono un problema, lo stesso vale per gli americani e i Russi.

    UE non pervenuta come al solito.
    non+autenticato
  • e strisceA bocca aperta ... loro che hanno da insegnare a tutti adesso non sono più in grado di fare un pò di reverse e smascherare i furboni russi di Kaspersky ?
    Rotola dal ridere. Che figura barbina.
    non+autenticato
  • Hai idea di quanto tempo serva per fare il reverse engineering di una roba come la suite di Kaspersky? No perché qui è pieno di ricoglioniti che credono che fare il reverse engineering di un codice di milioni di righe, e magari anche protetto da packer e tecniche anti-disassemblaggio, sia praticamente come leggere un libro. Non sarai mica uno di questi? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • So qualcosa di reverse di sistemi industriali ... magari sulla suite di Kaspersky ce ne metti qualcuno ... no ?
    non+autenticato
  • e magari, siccome parliamo di un governo, hanno a disposizione migliaia di menti brillanti

    non e' che la NSA impiega un singolo cantinaro che vive nella cantina della madre

    hanno decine di migliaia di hacker, programmatori, esperti crittografi e strumenti hardware/software che gli altri possono solo sognare
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    >
    > non e' che la NSA impiega un singolo cantinaro
    > che vive nella cantina della
    > madre
    >

    ma lasciaglielo credere. Ormai sono così assuefatti ai film d'oltreoceano che li scambiano per la realtà.
    non+autenticato
  • ma questi vanno oltre la demenzialità di Hollywood

    al prossimo giro crederanno che gli americani hanno truppe spaziali in guerra contro Dart Sidious? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > e magari, siccome parliamo di un governo, hanno a
    > disposizione migliaia di menti
    > brillanti

    Sì e le impiegano tutte per fare il reverse di Kaspersky, certo. Rotola dal ridere

    > non e' che la NSA impiega un singolo cantinaro
    > che vive nella cantina della
    > madre

    Ah, e ho detto questo io? Dove?

    > hanno decine di migliaia di hacker,
    > programmatori, esperti crittografi e strumenti
    > hardware/software che gli altri possono solo
    > sognare

    Nessuno lo mette in dubbio, e sicuramente impiegando molte risorse eventualmente riuscirebbero a fare tutto il reverse di un antivirus Kaspersky... ma "fare un pò di reverse" suona ben diverso, sembra che sia una roba che uno fa così in una decina di giorni nei ritagli (fra l'altro un po' si scrive con l'apostrofo). È come dire che costruire un razzo è "mettere insieme due bulloni e un po' di lamiera".
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)