Alfonso Maruccia

Windows 10, Microsoft forza ancora l'upgrade

Redmond annuncia l'arrivo di nuovi "consigli" sull'installazione dell'ultima release mainstream del suo OS-come-servizio, un modo per preparare gli aggiornamenti futuri e proteggere l'ecosistema informatico dai rischi di sicurezza

Roma - Microsoft ha intenzione di spingere ancora una volta l'acceleratore dei "consigli" sugli aggiornamenti dispensati agli utenti di Windows 10, una piattaforma che la corporation di Redmond intende tenere sempre aggiornata contro i rischi informatici presenti e futuri a discapito della scelta individuale nell'installazione degli update.

Il nuovo obiettivo, ha spiegato Microsoft sul blog di Windows, è quello di assicurarsi che tutti gli utenti dell'OS "universale" procedano all'installazione del Creators Update (1703) nel più breve tempo possibile. La versione 1703 di Windows 10 è il "feature update" più recente, e secondo Redmond offre la base di partenza necessaria per un'esperienza di computing sicura, assieme ai "quality update" dispensati ogni secondo martedì del mese.

Il nuovo nagware preparato dalla corporation si rivolge prima di tutto alla versione originale di Windows 10 (1507), release risalente al luglio del 2015 che ha raggiunto la fine del periodo di supporto e non può più ricevere gli aggiornamenti mensili di cui sopra. Microsoft invierà una notifica sui PC con Windows 1507 spiegando la situazione e "raccomandando" l'aggiornamento alla versione 1703.
Per quanto riguarda gli utenti che hanno installato l'aggiornamento di novembre 2015 (1511) o l'Anniversary Update (1607) uscito ad agosto 2016, invece, il pop-up dispensato da Windows Update riguarderà l'accettazione delle nuove impostazioni sulla privacy con l'apposita schermata introdotta assieme al Creators Update. Un secondo avviso inviterà all'installazione dell'update 1703 come nel caso degli utenti di Windows 10 1507.

Microsoft suggerisce che la priorità della corporation è oggi la sicurezza dell'ecosistema Windows piuttosto che la libertà di scelta degli utenti sulle tempistiche dell'update/upgrade, e proprio sul fronte della sicurezza il prossimo feature update di Windows 10 noto come Fall Creators Update includerà novità importanti pensate per contrastare ransomware, malware e altre minacce informatiche assortite.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàWindows 10, più trasparenza sulla privacyMicrosoft anticipa alcune delle novità incluse nel prossimo aggiornamento del suo sistema operativo. Più trasparenza, ma resta identico l'approccio
  • TecnologiaWindows 10, Creators Update in arrivoMicrosoft comunica la data di distribuzione del nuovo aggiornamento per il suo sistema operativo, anticipando il gran numero di novità contenute nel pacchetto e destinate un po' a tutti. Non solo ai creativi
  • AttualitàRansomware, minacce e soluzioniMicrosoft annuncia l'implementazione di nuove misure di sicurezza pensate per bloccare la piaga dei malware cripta-file, mentre nel mondo reale NotPetya continua a far danni e ispira nuovi "emuli". E ce l'hanno tutti con l'Ucraina
21 Commenti alla Notizia Windows 10, Microsoft forza ancora l'upgrade
Ordina
  • vedo che i fan di win10 sono sempre convinti del buono che c'è in win10spione, ma nella realtà si tenta di perfezzionare, proprio quelle falle che permettevano con i vari tools di disattivare le varie cosucce inerenti lo sniffaggio telemetrico.

    E poi non si può venire domani e dire che questa versione di win10 non è compatibile con win10 stesso.

    La solita coerenza di mamma m$.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mbhe numble
    > ma nella realtà si tenta di perfezzionare ,

    Tu comincia a perfezionare l'italiano, prima di scrivere altro

    > E poi non si può venire domani e dire che questa
    > versione di win10 non è compatibile con win10
    > stesso.

    Si decisamente, perfeziona l'italiano perchè non hai capito quello che c'è scritto nell'articolo.

    > La solita coerenza di mamma m$.

    Tu invece sei coerente con la tua ignoranza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mbhe numble
    > vedo che i fan di win10 sono sempre convinti del
    > buono che c'è in win10spione, ma nella realtà si
    > tenta di perfezzionare, proprio quelle falle che
    > permettevano con i vari tools di disattivare le
    > varie cosucce inerenti lo sniffaggio
    > telemetrico.
    >
    > E poi non si può venire domani e dire che questa
    > versione di win10 non è compatibile con win10
    > stesso.

    >
    > La solita coerenza di mamma m$.

    Il solito post di merda del fuddaro, da oggi anche lui dedito all' arte del multi-nicking.
    non+autenticato
  • Le uniche vere versioni di WIndows 10 da usare!
    Sopratutto con hardware obsoleto...
    Alla facciazza del WAS
    non+autenticato
  • - Scritto da: giulia
    > Le uniche vere versioni di WIndows 10 da usare!
    > Sopratutto con hardware obsoleto...
    > Alla facciazza del WAS

    quoto
  • E perché sarebbe così, di grazia?
    Ps: la LTSB è disponibile solo nella Enterprise, che non si può comprare slegata dalla SA...
    La vedo dura per la maggior parte di utenti consumer e Small Business...
    non+autenticato
  • - Scritto da: giulia
    > Le uniche vere versioni di WIndows 10 da usare!
    > Sopratutto con hardware obsoleto...
    > Alla facciazza del WAS

    Che i poveri cristi comuni non hanno modo di usare! :/
    non+autenticato
  • - Scritto da: giulia
    > Le uniche vere versioni di WIndows 10 da usare!
    > Sopratutto con hardware obsoleto...
    > Alla facciazza del WAS

    Nel uindos store non c'è? Cosa faccio? Crakko Imbarazzato?
    non+autenticato
  • "Once is an accident, twice is a coincidence, three times is enemy action."

    Cialtroni!
    non+autenticato
  • - Scritto da: MicroShit Supporter
    > "Once is an accident, twice is a coincidence,
    > three times is enemy
    > action."
    >
    > Cialtroni!

    Ma lo sai di cosa parli?

    Qui ti stanno dicendo 2 cose:

    1) la vecchia versione di W10 è in phase out e devi aggiornare.
    2) controlla le impostazioni della privacy delle versioni più recenti di W10.

    Nel primo caso si tratta degli aggiornamenti previsti nel ciclo di vita del sistema. Nel secondo si tratta di spiegare alla gente che possono decidere sulla maggior parte dei dati di telemetria.

    Se mettessi da parte le tue convinzioni ideologiche, forse ti renderesti conto che non è cialtroneria. Casomai il contrario.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 luglio 2017 05.31
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > - Scritto da: MicroShit Supporter
    > > "Once is an accident, twice is a coincidence,
    > > three times is enemy
    > > action."
    > >
    > > Cialtroni!
    >
    > Ma lo sai di cosa parli?
    >
    > Qui ti stanno dicendo 2 cose:
    >
    > 1) la vecchia versione di W10 è in phase out e
    > devi
    > aggiornare.

    Premesso che mezzo mondo utilizza ancora felicemente win7, che cosa significa "vecchia versione di winx"?
    Hanno gridato ai quattro venti per mesi che winx sarebbe stata l'ultima versione, e adesso dicono che e' vecchia?

    > 2) controlla le impostazioni della privacy delle
    > versioni più recenti di
    > W10.

    Versioni piu' recenti? Versione vecchia?
    Ma quante versioni di winx ci sono in giro?
    Quindi stai ammettendo che winx e' solo un marchio di immagine, e dietro ci sono sempre tutte le solite versioni rigorosamente incompatibili l'una con l'altra.

    Per quanto riguarda la privacy, poi, lasciamo perdere.
    winx non dovrebbe controllare proprio niente se rispettasse la privacy.

    > Nel primo caso si tratta degli aggiornamenti
    > previsti nel ciclo di vita del sistema. Nel
    > secondo si tratta di spiegare alla gente che
    > possono decidere sulla maggior parte dei dati di
    > telemetria.

    Si, certo. Se fosse vero, la telemetria sarebbe disabilitabile facilmente o sarebbe impostabile una posizione di default.

    > Se mettessi da parte le tue convinzioni
    > ideologiche, forse ti renderesti conto che non è
    > cialtroneria.

    Qui l'unico con posizioni ideologiche nei confronti di windows sei solo tu.
  • > Hanno gridato ai quattro venti per mesi che winx
    > sarebbe stata l'ultima versione, e adesso dicono
    > che e'
    > vecchia?

    Versione è chiaramente sinonimo di build/revisione e quindi è ovvio che ci siano continui aggiornamenti. O forse vuoi farmi credere che l'ultima versione di Linux risale al 1991?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Seat Marbella Fucsia
    > > Hanno gridato ai quattro venti per mesi che winx
    > > sarebbe stata l'ultima versione, e adesso dicono
    > > che e'
    > > vecchia?
    >
    > Versione è chiaramente sinonimo di
    > build/revisione e quindi è ovvio che ci siano
    > continui aggiornamenti. O forse vuoi farmi
    > credere che l'ultima versione di Linux risale al
    > 1991?

    Lui usa quella versione, perchè non è mai riuscito ad aggiornarla.
    E il mondo per lui è fermo al 1991.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Seat Marbella Fucsia
    > > Hanno gridato ai quattro venti per mesi che winx
    > > sarebbe stata l'ultima versione, e adesso dicono
    > > che e'
    > > vecchia?
    >
    > Versione è chiaramente sinonimo di
    > build/revisione e quindi è ovvio che ci siano
    > continui aggiornamenti.

    E allora chiamala build visto che versione ha un significato ben preciso.

    > O forse vuoi farmi
    > credere che l'ultima versione di Linux risale al
    > 1991?

    Linux ad ogni versione assegna al kernel un numero e un nome diversi.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Linux ad ogni versione assegna al kernel un
    > numero e un nome
    > diversi.

    Ecco un altro che non conosce Windows...
    An, scusa... non è un altro.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Zucca Vuota
    > > - Scritto da: MicroShit Supporter
    > > > "Once is an accident, twice is a
    > coincidence,
    > > > three times is enemy
    > > > action."
    > > >
    > > > Cialtroni!
    > >
    > > Ma lo sai di cosa parli?
    > >
    > > Qui ti stanno dicendo 2 cose:
    > >
    > > 1) la vecchia versione di W10 è in phase out
    > e
    > > devi
    > > aggiornare.
    >
    > Premesso che mezzo mondo utilizza ancora
    > felicemente win7, che cosa significa "vecchia
    > versione di winx"?

    Solo tu non hai capito.

    > Hanno gridato ai quattro venti per mesi che winx
    > sarebbe stata l'ultima versione, e adesso dicono
    > che e'
    > vecchia?

    Solo tu non hai capito.

    > > 2) controlla le impostazioni della privacy
    > delle
    > > versioni più recenti di
    > > W10.
    >
    > Versioni piu' recenti? Versione vecchia?
    > Ma quante versioni di winx ci sono in giro?

    Solo tu non hai capito.

    > Quindi stai ammettendo che winx e' solo un
    > marchio di immagine, e dietro ci sono sempre
    > tutte le solite versioni rigorosamente
    > incompatibili l'una con
    > l'altra.

    Solo tu non hai capito.

    > Qui l'unico con posizioni ideologiche nei
    > confronti di windows sei solo
    > tu.

    Si come no Rotola dal ridere
    Tu invece non hai proprio una tua opinione...anzi fai così...adesso telefona a Beppe e fatti dire cosa ne pensa di winx e cosa dire nel prossimo post Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • > Versioni piu' recenti? Versione vecchia?
    > Ma quante versioni di winx ci sono in giro?
    > Quindi stai ammettendo che winx e' solo un
    > marchio di immagine, e dietro ci sono sempre
    > tutte le solite versioni rigorosamente
    > incompatibili l'una con
    > l'altra.

    Più precisamente la spyEdition è unica, ma ha i suoi Service Pack rinominati fantasiosamente.

    E' la stessa situazione di winXP quando si obbl...ehm...richiedeva a gran voce a tutti di installare ad almeno SP1 e poi SP2.

    Il guaio è che il trucchetto psicologico ha funzionato...perciò nei Service Pack rinominati hanno piazzato molte più modifiche di quanto non facessero prima.
    Sono a briglia sciolta, perché se i Service Pack pre win10 erano più che altro "manutenzione", adesso sono "sviluppo".

    Il tutto psicologico sembrerebbe funzionare, dal punto di vista dei markettari e del Padella. Se non fosse che i SP di manutenzione non fossero lì a caso nei win precedenti...

    ...e così potrebbero nascere seri problemi di retrocompatibilità della spyEdition con se stessa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xx tt
    > Il tutto psicologico sembrerebbe funzionare, dal
    > punto di vista dei markettari e del Padella. Se
    > non fosse che i SP di manutenzione non fossero lì
    > a caso nei win
    > precedenti...
    >
    > ...e così potrebbero nascere seri problemi di
    > retrocompatibilità della spyEdition con se
    > stessa.

    Che tradotto in italiano significa ?
    non+autenticato
  • > Che tradotto in italiano significa ?

    Tradotto: due spyEdition di versioni diverse cominceranno a non funzionare con la stessa versione dello spyCloud, ad esempio.

    La soluzione potrebbe sembrare semplice ed è quella dell'articolo: si constringe tutto il gregge ad aggiornare ed il gioco è fatto.

    Ma non è così semplice, specie se hai qualcosa in produzione che funziona con versioni vecchie di win10 ma non con quelle nuove.
    non+autenticato
  • Le vogliamo proprio mettere per ultime?
  • Certo: sono talmente ovvie che non fanno più notizia da un bel pezzo.

    Sarebbe come parlare del problema della siccità nel deserto del Sahara.
    non+autenticato