Alfonso Maruccia

Uber, la UE dà ragione alla Francia

L'Avvocato Generale della Corte di Giustizia UE si pronuncia in favore delle multe francesi, perché i Paesi europei hanno tutto il diritto di bloccare le attività del car sharing prima che intervenga Bruxelles

Uber, la UE dà ragione alla FranciaRoma - Maciej Szpunar, avvocato generale della Corte di Giustizia europea, ha espresso parere favorevole in merito all'azione legale francese contro Uber. Il colosso del car sharing era stato multato per UberPop, servizio di taxi dalle caratteristiche illegali - almeno a detta dei giudici transalpini.

Uber, ovviamente, aveva provato a difendere la posizione in sede europea, parlando di UberPop come di un servizio digitale e per questo soggetto a regolamentazioni meno stringenti di quelle applicabili ai servizi di trasporto tradizionali. E comunque il funzionamento dell'app in Francia era già stato interrotto.

In attesa della decisione finale dei giudici, attesa per la fine dell'anno, Szpunar ha rigettato le motivazioni della corporation americana e dato ragione alla Francia: ogni stato membro della UE ha tutto il diritto di multare i servizi di taxi o di trasporto che considera illegali, ha sancito il legale, e non vi è la necessità di un intervento preventivo di Bruxelles per garantire legittimità a eventuali decisioni sanzionatorie.
Il parere dell'avvocato generale non è vincolante per la Corte di Giustizia della UE, ma in genere i giudici tendono a seguire le sue indicazioni quando occorre arrivare a sentenza. Per Uber si prospetta insomma un'altra bastonata, in un periodo non certo felice con tutti i guai legali in Europea e nel mondo (Italia inclusa) e il CEO Travis Kalanick allontanato in seguito agli scandali sulle molestie sessuali interni all'azienda.

Ad accogliere positivamente, anzi con "cauta soddisfazione" il parere di Szpunar è invece l'Unione Radiotaxi Italiani, che per bocca del presidente Loreno Bittarelli sottolinea le analogie tra il caso francese e il mercato italiano in merito alle limitazioni previste per un servizio come UberPop.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàUberPop multato in FranciaCi sono parecchie centinaia di migliaia di euro da pagare. Ma Uber ha già detto che farà appello. Sperando nelle nuove linee guida europee sulla sharing economy
  • AttualitàItalia: ubi taxi, Uber cessatIl Tribunale di Roma ha ordinato il blocco del servizio, a cui è contestata la concorrenza sleale. Uber ha una manciata di giorni di tempo per lo stop - UPDATE
  • BusinessUber, tre mesi di congedo per il suo CEOIl consiglio di amministrazione di Uber avrebbe votato per un allontanamento di Travis Kalanick, amministratore delegato della società. Tra le tante motivazioni le molestie sessuali giocano un ruolo chiave