Alfonso Maruccia

Android e la modalità panico contro i ransomware

Google sperimenta una nuova funzionalità anti-malware per il suo OS mobile, un meccanismo ancora in fase di test che in teoria potrebbe risultare utile contro varie categorie di minacce create per i gadget mobile

Roma - Tra le novità nascoste all'interno di Android 7.1 gli sviluppatori hanno individuato un meccanismo di "panic button", funzionalità apparentemente ancora in fase preliminare che nelle intenzioni di Google dovrebbe servire all'utente come "ultima risorsa" contro un potenziale rischio di infezione o compromissione di dati.

La nuova opzione si chiama "backPanicBehavior", e nella versione default di Android 7.1 risulta disabilitata. Stando a quanto scoperto dagli sviluppatori nei file di configurazione dell'OS, la modalità "panico" si attiva se l'utente preme velocemente quattro volte il pulsante Indietro; in questo caso, l'OS dovrebbe chiudere tutte le app attive prima di tornare alla schermata home.

Trattandosi di una funzionalità in pieno sviluppo, la reale utilità pratica dell'opzione nella sua forma attuale è ancora ignota; tra gli sviluppatori c'è chi ipotizza un possibile meccanismo di difesa contro app malevole, un modo per Android di rispondere con celerità ad una reazione allarmata dell'utente nel tentativo di impedire danni al dispositivo o ai dati.
Una delle minacce in rapida crescita contro l'OS mobile di Google è rappresentata dai ransomware, e proprio contro i malware cripta-dati e le pagine di richiesta del riscatto capaci di bloccare (anche) il display di un telefonino una funzionalità come il "Panic Button" di Android 7.1 potrebbe avere una sua significativa ragion d'essere.

In attesa di conoscere le reali intenzioni di Google con il "Panic Button" androide nella sua incarnazione definitiva, infine, per gli sviluppatori interessati o gli smanettoni più temerari è già oggi possibile sperimentare la funzionalità modificando il pacchetto APK SystemUI.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Android e la modalità panico contro i ransomware
Ordina
  • perchè mai implementare un panic button su android ? in fin dei conti android è linux.... Newbie, inesperto
    perchè dovrebbero proteggersi dai ransomware e dai malware ? android è linux.... Newbie, inesperto
    come è possibile fare danni ad un sistema android senza privilegi di root e permessi in scrittura ? android è linux.... Newbie, inesperto
    posso capire quel colabrodo di windows.... ma... android.... Perplesso ...che poi sarebbe linux....    Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • - Scritto da: nuvoloso
    > perchè mai implementare un panic button su
    > android ? in fin dei conti android è linux....
    > Newbie, inesperto
    > perchè dovrebbero proteggersi dai ransomware e
    > dai malware ? android è linux....
    > Newbie, inesperto
    > come è possibile fare danni ad un sistema android
    > senza privilegi di root e permessi in scrittura ?
    > android è linux....
    > Newbie, inesperto
    > posso capire quel colabrodo di windows.... ma...
    > android.... Perplesso ...che poi sarebbe linux....   
    > Newbie, inesperto

    Che io sappia l'unico PC sicuro è quello spento e che ogni SO è violabile.
    Per quanto riguarda Android che è veramente diffuso è ovviamente preso maggiormente di mira.
    Basta leggere in giro di come basta scaricare app sbagliata senza leggere i privilegi (quasi tutti fan così) per fregarsi per certi casi, ma soprattutto di tutte queste vulnerabilità aggiornate in ritardo (solo per i nuovi modelli) e mai aggiornate nei cellulari oltre i 2 anni di età!! (su questo purtroppo la mela è migliore, aggiorna sempre tutti) che permettono infezioni ed accesso Root anche senza darglielo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mao99
    > - Scritto da: nuvoloso
    >ma soprattutto di tutte queste vulnerabilità
    > aggiornate in ritardo (solo per i nuovi modelli)
    > e mai aggiornate nei cellulari oltre i 2 anni di
    > età!! (su questo purtroppo la mela è migliore,
    > aggiorna sempre tutti) che permettono infezioni
    > ed accesso Root anche senza
    > darglielo...


    Perchè "purtroppo la mela" ? Diciamo per "fortuna" la mela. Dovrebbe essere una direzione da far prenderea tutti quanti... e vietare l'uso di dispositivi non aggiornati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Digital Coach Italia
    > - Scritto da: Mao99
    > > - Scritto da: nuvoloso
    > >ma soprattutto di tutte queste vulnerabilità
    > > aggiornate in ritardo (solo per i nuovi modelli)
    > > e mai aggiornate nei cellulari oltre i 2 anni di
    > > età!! (su questo purtroppo la mela è migliore,
    > > aggiorna sempre tutti) che permettono infezioni
    > > ed accesso Root anche senza
    > > darglielo...
    >
    >
    > Perchè "purtroppo la mela" ? Diciamo per
    > "fortuna" la mela. Dovrebbe essere una direzione
    > da far prenderea tutti quanti...

    Tipico discorso da applefag:



    > e vietare l'uso
    > di dispositivi non
    > aggiornati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mao99
    > basta scaricare app sbagliata senza
    > leggere i privilegi (quasi tutti fan così)

    Infatti la vulnerabilità principale sta davanti allo schermo.
    Il trapianto di cervello come patch non è ancora molto fattibile.

    > vulnerabilità aggiornate in ritardo (solo
    > per i nuovi modelli) e mai aggiornate nei
    > cellulari oltre i 2 anni di età!!

    Quello è un problema serio su Android. Sulle distro di GNU/Linux invece gli aggiornamenti arrivano subito. Non è come Windows che dà così fastidio, interrompe il lavoro, ecc. E se non è un aggiornamento del kernel Linux, di norma non riavvi neanche.
    Per cui gli aggiornamenti te li mandano:
    - al volo
    - a tutti
    - anche su quel coso di 10 anni fa, ma aggiornato all'ultima versione della tua distro
    L'adozione delle patch su Android è rallentata dalle personalizzazioni dei produttori degli smartphone, ma anche i dispositivi che ricevono direttamente da Google possono metterci un po'.

    Insomma, un conto è il kernel, un altro Android. Qualcuno confonde pere e mele, anzi meloni.
    non+autenticato
  • Ti mancano le basi di informatica, ecco perché non capisci.
    Akiro
    1907