Marco Calamari

Elucubrazioni di Cassandra/ Tecnologia neutrale

Di M. Calamari - Questa elucubrazione di Cassandra parte da una citazione trovata in una lettura casuale. Ha davvero senso interrogarsi sulla neutralitÓ della tecnologia?

Roma - Durante una lettura casuale, sana abitudine per chi è in cerca di stimoli e novità, Cassandra si è imbattuta in questa citazione che dobbiamo allo storico della tecnologia Melvin Kranzberg. Kranzberg ha elaborato, come tanti altri nella storia della Rete, alcune "leggi" (ben 6) dedicate alla tecnologia in generale. Le altre 5 sono interessanti, ma le trascureremo perché la prima è davvero, davvero coinvolgente:

"La tecnologia non è buona né cattiva; ma neppure neutrale."

Forte e chiarificatore, Cassandra non ci aveva mai pensato, ma forse qualcuno dei 24 informatissimi lettori sì; in questo caso la scuseranno per la banalità di quanto segue.

Infatti la contraddittorietà della frase è solo apparente, e rivela l'equivoco in cui i tanti (inclusa Cassandra) che hanno riflettuto (ma non abbastanza) sulla questione sono caduti.

Infatti la dicotomia Bene/Male non ammette, come tutte le dicotomie, una terza componente; "tertium non datur".
Nella Prima Legge di Kranzberg si mescolano, con evidenti intenti provocatori, due distinte dicotomie.

Quella Bene/Male e l'altra, la dicotomia della "Neutralità", cioè Neutrale/Non neutrale.
Bene e Male sono quindi completamente estranei alla questione della neutralità come ogni dicotomia è estranea ad ogni altra dicotomia.

Dunque, se una tecnologia è "Non neutrale" cosa significa?
Cassandra pensa che significhi avvantaggiare una parte in conflitto o concorrenza con altre. Parti sociali, belligeranti in guerra o avversari in un gioco poco importa.

L'uso di una tecnologia per esempio avvantaggia "intrinsecamente" una data e specifica parte in un conflitto?
Chessò; la bomba atomica nella seconda guerra mondiale avvantaggiava gli americani oppure era neutrale?
Altra domanda apparentemente idiota ma tutt'altro che banale...
Il vantaggio storico dato agli americani è un fatto ridicolmente evidente, ma il caso particolare evidenzia la questione di fondo, che ricordiamo è scollegata dalla dicotomia Bene/Male come da qualsiasi altra.
La tecnologia bomba atomica era neutrale; l'avessero avuta i giapponesi avrebbe avvantaggiato loro; l'avessero avuta ambo le parti sarebbe stata ininfluente (anche se avrebbe ammazzato un sacco di gente).

"Ma con questa stupida provocazione Cassandra vorrebbe convincerci della neutralità della tecnologia?" diranno i 24 indignati lettori.

Infatti proprio che la tecnologia sia neutrale o no è la falsa dicotomia in cui tutti siamo caduti.
Un argomento classico e abusato sul quale sono già stati versati fiumi di inchiostro.
In maniera semplice ma non banale Wikipedia italiana riporta:
"Una falsa dicotomia (chiamata anche falso dilemma, fallacia della falsa scelta, o molto più informalmente pensare solo bianco o nero) è un tipo di fallacia che consiste nel presentare due soluzioni a un problema come se fossero le uniche possibili, fra cui scegliere alternativamente, quando in realtà ce ne sono altre.
Viene spesso utilizzata intenzionalmente come strategia retorica per forzare una scelta (O con noi o contro di noi), come accidentale omissione di opzioni aggiuntive oppure risulta come espressione di un modello della realtà o di un paradigma incapace di descrivere scenari alternativi."

In questo caso si tratta appunto di porre il problema della neutralità della tecnologia in termini binari, nascondendo, volutamente o meno, che la domanda è semplicemente priva di senso, come sarebbe privo di senso chiedersi se la tecnologia sia dolce o salata.

Cassandra, soddisfatta di questa elucubrazione, lascia questo dilemma come argomento per i salotti televisivi e i perditempo in generale.

Marco Calamari - @calamarim

Le profezie di Cassandra: @XingCassandra
Videorubrica "Quattro chiacchiere con Cassandra"
Lo Slog (Static Blog) di Cassandra
L'archivio di Cassandra: scuola, formazione e pensiero
33 Commenti alla Notizia Elucubrazioni di Cassandra/ Tecnologia neutrale
Ordina
  • Ognuno usa "neutrale" con un significato diverso, forse però Kranzberg intendeva proprio che la tecnologia è non neutrale.

    Secondo me la tecnologia non è neutrale, infatti se funziona avvantaggia come minimo sé stessa. Per continuare l'esempio: il fatto solo che esistesse la bomba atomica ha "costretto" tutti gli altri a dotarsene, un ottimo successo riproduttivo. Un po' come il gene egoista di Dawkins.

    Su un piano pi˙ pratico, per esempio: la centrale nucleare non è una tecnologia neutrale per la società, perché nel momento in cui viene costruita avvantaggia la centralizzazione (le conoscenze per operarla, il capitale per pagarla, la rete di distribuzione per profittarne, l'esercito per difenderla... tutto è nelle mani di pochi).
  • La prima cosa che è evidente è che la dicotomia bene/male è un giudizio e per di più morale (non etico).
    La seconda è che neutrale/non-neutrale è una valutazione, non un giudizio.
    Quindi in ogni caso le due dicotomie non si potrebbero accostare.

    Ma c'è una meta-posizione che di solito non viene evidenziata, perché probabilmente sfugge ai più, ed è che la tecnologia è diventata fondamentale per la maggior parte delle persone, a scapito delle capacità personali che sono sempre più in declino, tranne quelle narcisistiche che sono in aumento costante.

    Ed è questo che rende la tecnologia così (falsamente) importante, e fra poco tempo addirittura indispensabile, creando così nuove ghettizzazioni, ampiamente prevedibili fin da ora.

    La dipendenza dalla tecnologia è una perversione umana che toglie potere alle persone, anche sembra il contrario.
    E visto che se tutti sono diabetici nessuno è diabetico, così se la perversione è ubiquitaria, non è una perversione; ma questo solo nella percezione della gente.
    Nella relatà lo è e produce i suoi frutti distorti, già visibili nell'alimentazione, nell'agricoltura, nel clima, nell'inquinamento, nelle guerre visibili e invisibili per accaparrarsi il berillio, l'uranio, il litio, ecc.
    non+autenticato
  • A me di come sia tecnologia non mi interessa una beata m.....!
    :)
    non+autenticato
  • La non neutralità comporta una scelta e, dunque, intelletto.
    La tecnologia, per ora, non ha il libero arbitrio, dunque è neutrale.

    La tecnologia è un oggetto, di per se non può compiere alcuna azione se qualcuno non immette energia o istruzioni in essa. Di conseguenza è l'utilizzatore a poter essere o meno neutrale.

    Riguardo l'esempio sull'atomica, la tecnologia (la bomba) è neutrale perché non sceglie per chi combattere. E' il possesso di tale tecnologia che non è neutrale (perché non ce l'hanno entrambi), dunque una caratteristica estrinseca alla tecnologia stessa.

    Porto un esempio differente. Il coltello è un'arma di difesa e di attacco, ma può essere usato solo da chi ha le mani. Dunque chi non ha le mani è svantaggiato. Ma non è la tecnologia a non essere neutrale, quanto la possibilità o meno di utilizzarla, e, quindi, la non neutralità è causata dall'utilizzatore, non dallo strumento.

    Se fosse il coltello (o la bomba) a decidere chi può usare la tecnologia, allora sarebbe non neutrale. Ma così non è, quindi CVD.

    By(t)e
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 03 agosto 2017 13.28
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: 1320an356286

    > Riguardo l'esempio sull'atomica, la tecnologia
    > (la bomba) è neutrale perché non sceglie per chi
    > combattere. E' il possesso di tale tecnologia che
    > non è neutrale (perché non ce l'hanno entrambi),
    > dunque una caratteristica estrinseca alla
    > tecnologia stessa.

    > Porto un esempio differente. Il coltello è
    > un'arma di difesa e di attacco, ma può essere
    > usato solo da chi ha le mani. Dunque chi non ha
    > le mani è svantaggiato. Ma non è la tecnologia a
    > non essere neutrale, quanto la possibilità o meno
    > di utilizzarla, e, quindi, la non neutralità è
    > causata dall'utilizzatore, non dallo
    > strumento.

    No, è lo scopo a determinarne la neutralità o meno.
    Un'atomica ha un solo ed unico scopo: distruggere tutto ciò che si trova nel suo raggio d'azione, con la ciliegina sulla torta di lasciare danni ambientali (sul territorio) e sanitari (sui sopravvisuti) a lungo termine. Motivi per i quali si predilige oggi l'utilizzo delle TNW e/o delle bombe neutroniche.
    Un coltello, invece, ha molteplici scopi. Alcuni palesemente offensivi, altri del tutto innocui, come affettare o sfilettare il cibo. Ergo, è neutrale proprio perché se ne possono fare sia utilizzi positivi che negativi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: g8rfd8g1q32
    > - Scritto da: 1320an356286
    >
    > > Riguardo l'esempio sull'atomica, la tecnologia
    > > (la bomba) è neutrale perché non sceglie per chi
    > > combattere. E' il possesso di tale tecnologia
    > che
    > > non è neutrale (perché non ce l'hanno entrambi),
    > > dunque una caratteristica estrinseca alla
    > > tecnologia stessa.
    >
    > > Porto un esempio differente. Il coltello è
    > > un'arma di difesa e di attacco, ma può essere
    > > usato solo da chi ha le mani. Dunque chi non ha
    > > le mani è svantaggiato. Ma non è la tecnologia a
    > > non essere neutrale, quanto la possibilità o
    > meno
    > > di utilizzarla, e, quindi, la non neutralità è
    > > causata dall'utilizzatore, non dallo
    > > strumento.
    >
    > No, è lo scopo a determinarne la neutralità o
    > meno.
    > Un'atomica ha un solo ed unico scopo: distruggere
    > tutto ciò che si trova nel suo raggio d'azione,
    > con la ciliegina sulla torta di lasciare danni
    > ambientali (sul territorio) e sanitari (sui
    > sopravvisuti) a lungo termine. Motivi per i quali
    > si predilige oggi l'utilizzo delle TNW e/o delle
    > bombe
    > neutroniche.
    > Un coltello, invece, ha molteplici scopi. Alcuni
    > palesemente offensivi, altri del tutto innocui,
    > come affettare o sfilettare il cibo. Ergo, è
    > neutrale proprio perché se ne possono fare sia
    > utilizzi positivi che
    > negativi.

    Consiglio caldamente la visione di film del tipo Armageddon, dove l'ordigno nucleare viene usato per deviare la traettoria di asteroidi altrimenti destinati a far scomparire la vita sulla terra.

    La bomba nucleare non e' necessariamente uno strumento di morte.
    Puo' essere tenuta li' in attesa dell'asteroide, e nel frattempo fa la sua bella figura come oggetto d'arredamento dell'hangar.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: g8rfd8g1q32
    > > - Scritto da: 1320an356286
    > >
    > > > Riguardo l'esempio sull'atomica, la
    > tecnologia
    > > > (la bomba) è neutrale perché non
    > sceglie per
    > chi
    > > > combattere. E' il possesso di tale
    > tecnologia
    > > che
    > > > non è neutrale (perché non ce l'hanno
    > entrambi),
    > > > dunque una caratteristica estrinseca
    > alla
    > > > tecnologia stessa.
    > >
    > > > Porto un esempio differente. Il
    > coltello
    > è
    > > > un'arma di difesa e di attacco, ma può
    > essere
    > > > usato solo da chi ha le mani. Dunque
    > chi non
    > ha
    > > > le mani è svantaggiato. Ma non è la
    > tecnologia
    > a
    > > > non essere neutrale, quanto la
    > possibilità
    > o
    > > meno
    > > > di utilizzarla, e, quindi, la non
    > neutralità
    > è
    > > > causata dall'utilizzatore, non dallo
    > > > strumento.
    > >
    > > No, è lo scopo a determinarne la neutralità o
    > > meno.
    > > Un'atomica ha un solo ed unico scopo:
    > distruggere
    > > tutto ciò che si trova nel suo raggio
    > d'azione,
    > > con la ciliegina sulla torta di lasciare
    > danni
    > > ambientali (sul territorio) e sanitari (sui
    > > sopravvisuti) a lungo termine. Motivi per i
    > quali
    > > si predilige oggi l'utilizzo delle TNW e/o
    > delle
    > > bombe
    > > neutroniche.
    > > Un coltello, invece, ha molteplici scopi.
    > Alcuni
    > > palesemente offensivi, altri del tutto
    > innocui,
    > > come affettare o sfilettare il cibo. Ergo, è
    > > neutrale proprio perché se ne possono fare
    > sia
    > > utilizzi positivi che
    > > negativi.
    >
    > Consiglio caldamente la visione di film del tipo
    > Armageddon, dove l'ordigno nucleare viene usato
    > per deviare la traettoria di asteroidi altrimenti
    > destinati a far scomparire la vita sulla
    > terra.
    >
    > La bomba nucleare non e' necessariamente uno
    > strumento di morte.
    > Puo' essere tenuta li' in attesa dell'asteroide,
    > e nel frattempo fa la sua bella figura come
    > oggetto d'arredamento dell'hangar.


    non sapevi che venere ha una pressione da 90 atmosfere, e va bene.
    hai sparato cazzate sulla raspberry, e va bene.

    e ora ecco che sei ricaduto nella fase "povero coglione". l'esplosione di una testata nucleare non sposterebbe un cazzo nello spazio. i film tipo armageddon servono per "INTRATTENERE" non per "INFORMARE".

    diocristo come fai ad essere cosi ignorante?!?!?

    va, informati e poi torna qui a chiedere scusa, dimostra un minimo di umilta' una volta tanto.

    e si, le bombe nucleari sono pensate proprio per essere strumenti di morte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: g8rfd8g1q32
    > > > - Scritto da: 1320an356286
    > > >
    > > > > Riguardo l'esempio sull'atomica, la
    > > tecnologia
    > > > > (la bomba) è neutrale perché non
    > > sceglie per
    > > chi
    > > > > combattere. E' il possesso di tale
    > > tecnologia
    > > > che
    > > > > non è neutrale (perché non ce l'hanno
    > > entrambi),
    > > > > dunque una caratteristica estrinseca
    > > alla
    > > > > tecnologia stessa.
    > > >
    > > > > Porto un esempio differente. Il
    > > coltello
    > > è
    > > > > un'arma di difesa e di attacco, ma può
    > > essere
    > > > > usato solo da chi ha le mani. Dunque
    > > chi non
    > > ha
    > > > > le mani è svantaggiato. Ma non è la
    > > tecnologia
    > > a
    > > > > non essere neutrale, quanto la
    > > possibilità
    > > o
    > > > meno
    > > > > di utilizzarla, e, quindi, la non
    > > neutralità
    > > è
    > > > > causata dall'utilizzatore, non dallo
    > > > > strumento.
    > > >
    > > > No, è lo scopo a determinarne la
    > neutralità
    > o
    > > > meno.
    > > > Un'atomica ha un solo ed unico scopo:
    > > distruggere
    > > > tutto ciò che si trova nel suo raggio
    > > d'azione,
    > > > con la ciliegina sulla torta di lasciare
    > > danni
    > > > ambientali (sul territorio) e sanitari (sui
    > > > sopravvisuti) a lungo termine. Motivi per i
    > > quali
    > > > si predilige oggi l'utilizzo delle TNW e/o
    > > delle
    > > > bombe
    > > > neutroniche.
    > > > Un coltello, invece, ha molteplici scopi.
    > > Alcuni
    > > > palesemente offensivi, altri del tutto
    > > innocui,
    > > > come affettare o sfilettare il cibo. Ergo,
    > è
    > > > neutrale proprio perché se ne possono fare
    > > sia
    > > > utilizzi positivi che
    > > > negativi.
    > >
    > > Consiglio caldamente la visione di film del tipo
    > > Armageddon, dove l'ordigno nucleare viene usato
    > > per deviare la traettoria di asteroidi
    > altrimenti
    > > destinati a far scomparire la vita sulla
    > > terra.
    > >
    > > La bomba nucleare non e' necessariamente uno
    > > strumento di morte.
    > > Puo' essere tenuta li' in attesa dell'asteroide,
    > > e nel frattempo fa la sua bella figura come
    > > oggetto d'arredamento dell'hangar.
    >
    >
    > non sapevi che venere ha una pressione da 90
    > atmosfere, e va
    > bene.
    > hai sparato cazzate sulla raspberry, e va bene.
    >
    > e ora ecco che sei ricaduto nella fase "povero
    > coglione". l'esplosione di una testata nucleare
    > non sposterebbe un cazzo nello spazio.

    In quale facolta' hai detto di insegnare fisica?
    O piu' verosimilmente ti hanno cannato nonostante 4 tentativi di CEPU e adesso scarichi le casse di pesce al mercato?

    > i film
    > tipo armageddon servono per "INTRATTENERE" non
    > per
    > "INFORMARE".

    Questo non toglie che una spinta laterale anche minima, sufficiente a far deviare di pochi centesimi di grado una trattoria, a milioni di km di distanza, sono sufficienti a impedire l'impatto col pianeta a qualsivoglia asteroide.

    > diocristo come fai ad essere cosi ignorante?!?!?

    Devi sapere che il 99% dell'intelligenza e' detenuto dall'1% della popolazione e tu appartieni all'altro 99%.

    > va, informati e poi torna qui a chiedere scusa,
    > dimostra un minimo di umilta' una volta
    > tanto.

    Vado a bere una coca cola e poi torno qui a ruttarti in faccia, cialtrone.

    > e si, le bombe nucleari sono pensate proprio per
    > essere strumenti di
    > morte.

    Che povera mente limitata.
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: panda rossa
    > > In quale facolta' hai detto di insegnare fisica?
    >
    > In quella dove non hai studiato tu.
    >
    > https://phys.org/news/2012-08-armageddon-looming-b
    > https://www.seeker.com/armageddon-asteroid-splitti
    > http://www.giantfreakinrobot.com/sci/armageddon-wr
    > http://www.businessinsider.com/nuking-killer-aster

    Hai ragione.
    Dove ho studiato io non stupiscono mica con effetti speciali facendo esplodere gli asteroidi, ma come ti avevo gia' detto, e tu hai manifestato i tuoi soliti problemi di comprensione del testo, gli asteroidi vanno DEVIATI!

    https://www.tomshw.it/esplosioni-nucleari-proietti...
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: g8rfd8g1q32
    > > > > - Scritto da: 1320an356286
    > > > >
    > > > > > Riguardo l'esempio
    > sull'atomica,
    > la
    > > > tecnologia
    > > > > > (la bomba) è neutrale perché
    > non
    > > > sceglie per
    > > > chi
    > > > > > combattere. E' il possesso di
    > tale
    > > > tecnologia
    > > > > che
    > > > > > non è neutrale (perché non ce
    > l'hanno
    > > > entrambi),
    > > > > > dunque una caratteristica
    > estrinseca
    > > > alla
    > > > > > tecnologia stessa.
    > > > >
    > > > > > Porto un esempio differente.
    > Il
    > > > coltello
    > > > è
    > > > > > un'arma di difesa e di
    > attacco, ma
    > può
    > > > essere
    > > > > > usato solo da chi ha le mani.
    > Dunque
    > > > chi non
    > > > ha
    > > > > > le mani è svantaggiato. Ma
    > non è
    > la
    > > > tecnologia
    > > > a
    > > > > > non essere neutrale, quanto la
    > > > possibilità
    > > > o
    > > > > meno
    > > > > > di utilizzarla, e, quindi, la
    > non
    > > > neutralità
    > > > è
    > > > > > causata dall'utilizzatore,
    > non
    > dallo
    > > > > > strumento.
    > > > >
    > > > > No, è lo scopo a determinarne la
    > > neutralità
    > > o
    > > > > meno.
    > > > > Un'atomica ha un solo ed unico
    > scopo:
    > > > distruggere
    > > > > tutto ciò che si trova nel suo
    > raggio
    > > > d'azione,
    > > > > con la ciliegina sulla torta di
    > lasciare
    > > > danni
    > > > > ambientali (sul territorio) e
    > sanitari
    > (sui
    > > > > sopravvisuti) a lungo termine.
    > Motivi per
    > i
    > > > quali
    > > > > si predilige oggi l'utilizzo delle
    > TNW
    > e/o
    > > > delle
    > > > > bombe
    > > > > neutroniche.
    > > > > Un coltello, invece, ha molteplici
    > scopi.
    > > > Alcuni
    > > > > palesemente offensivi, altri del
    > tutto
    > > > innocui,
    > > > > come affettare o sfilettare il
    > cibo.
    > Ergo,
    > > è
    > > > > neutrale proprio perché se ne
    > possono
    > fare
    > > > sia
    > > > > utilizzi positivi che
    > > > > negativi.
    > > >
    > > > Consiglio caldamente la visione di film
    > del
    > tipo
    > > > Armageddon, dove l'ordigno nucleare
    > viene
    > usato
    > > > per deviare la traettoria di asteroidi
    > > altrimenti
    > > > destinati a far scomparire la vita sulla
    > > > terra.
    > > >
    > > > La bomba nucleare non e'
    > necessariamente
    > uno
    > > > strumento di morte.
    > > > Puo' essere tenuta li' in attesa
    > dell'asteroide,
    > > > e nel frattempo fa la sua bella figura
    > come
    > > > oggetto d'arredamento dell'hangar.
    > >
    > >
    > > non sapevi che venere ha una pressione da 90
    > > atmosfere, e va
    > > bene.
    > > hai sparato cazzate sulla raspberry, e va
    > bene.
    > >
    > > e ora ecco che sei ricaduto nella fase
    > "povero
    > > coglione". l'esplosione di una testata
    > nucleare
    > > non sposterebbe un cazzo nello spazio.
    >
    > In quale facolta' hai detto di insegnare fisica?
    > O piu' verosimilmente ti hanno cannato nonostante
    > 4 tentativi di CEPU e adesso scarichi le casse di
    > pesce al mercato?

    tu sei quello del "facciamo andare il mondo col solare" e ti ho gia spiegato che le tue seghe mentali non funzionano quando c'e' da applicarle al mondo reale.

    > > i film
    > > tipo armageddon servono per "INTRATTENERE"
    > non
    > > per
    > > "INFORMARE".
    >
    > Questo non toglie che una spinta laterale anche
    > minima, sufficiente a far deviare di pochi
    > centesimi di grado una trattoria, a milioni di km
    > di distanza, sono sufficienti a impedire
    > l'impatto col pianeta a qualsivoglia
    > asteroide.


    esatto, peccato pero che tali spostamenti debbano realizzarsi tramite razzi di spinta applicati all'astreroide e non tramite testate nucleari lanciate alla cazzo di cane.
    una testata nucleare nello spazio genera calore e radiazioni, mentre qauello che serve apporto di energia cinetica. farebbe di piu in tal senso un razzo a mo' di "ariete".
    le testate nucleari fanno danni meccanici sulla terra perche c'e' l'onda d'urto trasmessa dall'aria, che nello spazio NON C'E'.

    per tua cultura, qui trovi quanto vale scientificamente Armageddon https://www.youtube.com/watch?v=Nyq2SSxUA0I (te lo anticipo io: zero)

    >
    > > diocristo come fai ad essere cosi
    > ignorante?!?!?
    >
    > Devi sapere che il 99% dell'intelligenza e'
    > detenuto dall'1% della popolazione e tu
    > appartieni all'altro 99%.

    mi sa che dei due insiemi, tu non appartieni a nessuno dei due.

    >
    > > va, informati e poi torna qui a chiedere
    > scusa,
    > > dimostra un minimo di umilta' una volta
    > > tanto.
    >
    > Vado a bere una coca cola e poi torno qui a
    > ruttarti in faccia, cialtrone.

    mi raccomando, bevine tanta il gas serve per mantenerti alla giusta pressione del pallone gonfiato che sei.

    >
    > > e si, le bombe nucleari sono pensate proprio
    > per
    > > essere strumenti di
    > > morte.
    >
    > Che povera mente limitata.

    tu per cosa li usi, come fermaporte? ma vaffanculo coglione.

    hai perso il contatto con la realta', limitati a battibeccare con bertuccia che fai meno cattive figure, se esci dal recinto "apple linux windows" spari piu cazzate che cose giuste.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > per tua cultura, qui trovi quanto vale
    > scientificamente Armageddon
    > https://www.youtube.com/watch?v=Nyq2SSxUA0I (te
    > lo anticipo io:
    > zero)

    Ahaha, stavo pensando esattamente a Lui quando ha tirato fuori Armageddon A bocca aperta

    By(t)e
  • Beh stavolta difendo panda zoppa perchè non hai considerato il caso della cometa dove una esplosione vaporizzando parte del ghiaccio genererebbe grandi quantità di gas e une spinta bella forte.

    Comunque un'esplosione nello spazio genera spinta anche in assenza di aria perché è il materiale stesso della bomba a vaporizzarsi sparando in tutte le direzioni plasma ad una velocità molto elevata, tanto che hanno pure progettato una propulsione ad esplosioni nucleari:

    https://en.wikipedia.org/wiki/Nuclear_pulse_propul...
    non+autenticato
  • Due dei punti che contesti sono falsi:

    - una carica termonucleare si può usare in funzione di difesa anti-meteorite, sia pur piuttosto teorica, perché può alterare la distribuzione di massa e quindi la traiettoria dello stesso

    - la bomba nucleare strategica (per capirci la H, i tagli nella scala dei megaton sino ai gigaton) sono strumenti di morte che garantiscono la vita, non pensate per essere usate ma come deterrente

    Forse è meglio informarsi prima di dar dell'ignorante a terzi eh!
    non+autenticato
  • la tecnologia non è né neutrale né di parte. Il punto è in quante mani è.

    Se ad oggi a far CPU "mainstream" son rimasti 4 gatti la tecnologia è in mano ai 4 gatti e tutti son legati a loro. Se oggi si cerca di trasformare i desktops in "cellulari" con ferro e software legati, incollati, rivettati e saldati insieme e con tutto ovviamente "cloud-backed" la tecnologia è in mano ai 4 gatti che la gestiscono e sian buoni o cattivi l'utente è loro schiavo.

    Questo è il *solo* punto. Sino a quando siamo tutti indipendenti poco importa se c'è un Edison che vuole la corrente continua ed un Tesla che la vuole alternata, quel che conta è che tutti siamo in grado di realizzare, comprendere ed usare quel che vogliamo.

    Sino a quando il contate è libero (e già da tempo non lo è più) il denaro elettronico non è un problema, sino a che l'auto la possiamo guidare noi *escludendo* ogni altro sistema autonomo/connesso i sistemi autonomi/connessi non sono un problema ecc. Il problema arriva quando non ci sono alternative.
    non+autenticato
  • In questo sono d'accordo: le forzature e i privilegi sono deleteri.

    Cassandra li vede e cerca di inutilmente (?) di difendersi.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)