Pierluigi Sandonnini

Kaspersky: antivirus gratis per tutti

Kaspersky Free è stato appena lanciato in USA, Canada e alcuni Paesi asiatici. Offre una protezione di base per email e navigazione Web ed è dotato di aggiornamenti automatici e funzione di quarantena. A ottobre anche in Italia

Roma - Arriva una versione completamente gratuita di quello che, a dispetto dei sospetti di implicazione nel caso Russiagate), è considerato il miglior software antivirale al mondo: Kaspersky. L'annuncio è stato dato da Eugene Kaspersky in persona sul suo blog ufficiale. Si tratta di un versione ridotta rispetto a quella Premium, ma con tutte le carte in regola: "l'indispensabile di cui nessuno sul pianeta dovrebbe fare a meno", ha scritto Kaspersky.


Kaspersky Free è stato lanciato inizialmente negli USA, in Canada e in molti Paesi dell'area asiatico-pacifica, in occasione del ventesimo anniversario della società.
Nei prossimi mesi arriverà nel resto del mondo. A settembre in India, Hong Kong, Medio Oriente, Africa, Turchia e America Latina. A ottobre in Europa, Giappone e Corea del Sud. A novembre in Vietnam e Tailandia. Lo scorso anno il software antivirus è stato testato con successo in Russia, Ucraina e Bielorussia, in Cina e anche in alcuni Paesi scandinavi. La versione Free è stata installata su milioni di computer.

Secondo Kaspersky, la mossa di rendere gratuita la versione base del proprio software antivirus non avrebbe come obiettivo quello di aumentare la quota di mercato della società, sottraendo utenti ai competitor, bensì quella di rendere Internet un luogo più sicuro. "Grazie agli utenti di Kaspersky Free per aiutarci a salvare il mondo!", scrive il fondatore dell'azienda.
Come spiegato in una pagina del sito, la versione essenziale dell'antivirus Kaspersky protegge file, email e
web; dispone di aggiornamenti automatici, auto-difesa, quarantena e altro ancora
. "Un arsenale che assicura una navigazione gradevole e sicura del Web", afferma Kaspersky, "operando con chiavette USB e altri dispositivi portatili di memoria, protezione da phishing e file infetti". Kaspersky Free è anche più leggero e veloce rispetto al fratello maggiore, di cui ricalca però la medesima tecnologia, basata sul ricorso alle tecniche di machine learning, intelligenza artificiale.

La versione Premium, denominata Kaspersky Total Security, al costo di circa 50 dollari comprende anche il Parental Control, la protezione per i pagamenti online e la connessione sicura VPN, che non sono invece presenti nella versione gratuita.

Pierluigi Sandonnini

fonte immagine
Notizie collegate
38 Commenti alla Notizia Kaspersky: antivirus gratis per tutti
Ordina
  • Antivirus problemi dei winari
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • ma chi è questa in foto ? che c'entra ??
    user_
    1029
  • - Scritto da: user_
    > ma chi è questa in foto ? che c'entra ??

    ti do un altro indizio, anzi due eh


    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • penso che si riferisca al fatto che Debian da il nome alle release seguendo i nomi dei personaggi di toy story. Jessie (nella foto) è il nome di oldstable, la vecchia debian. Poi non so' che voglia dire con questo... forse che è deluso da stretch o che non l'ha ancora installato Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: ben10
    > penso che si riferisca al fatto che Debian da il
    > nome alle release seguendo i nomi dei personaggi
    > di toy story.

    E' colpa di Punto (dis)informatico che non ha dedicato neanche un artitolo a Jessie
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mago
    > Antivirus problemi dei winari

    Boiata assurda. Anche linux e mac hanno i loro bei virus.

    Ma a parte questa dovuta precisazione, nel mio caso non faccio uso di nessun anti-virus su win. Com'è possibile, ti chiederai? Semplice, l'anti-virus è la mia testa. Basta un'occhiata ogni tanto al task-manager per vedere se ci sono processi con nomi strani che non ci dovrebbero essere, o processi con nomi conosciuti ma che si ciucciano un quantitativo di risorse che non dovrebbero ciucciarsi. Già adottando questo semplice e banale accorgimento si è apposto contro la stragrande maggioranza delle schifezze. Il tutto condito da una passata di adw-cleaner quando si ha il dubbio di essere passati per qualche sito poco raccomandabile.

    Applico questa strategia ormai da anni, e non ho mai avuto problemi. Anzi, ne ho semmai tratto il vantaggio di non vedermi più le prestazioni ridotte da quei bloat-wares inutili chiamati anti-virus. Più ram libera, minor uso di cpu e disco, e avvio di win più rapido.
    non+autenticato
  • Avrai una bella collezione di rootkit :=)
    non+autenticato
  • Una bella passata di HijackThis nel caso si abbia il sospetto di rootkit, e passa la paura.
    non+autenticato
  • ah be , allora sei al sicuro ! Peccato che un rootkit non sia un hijack , anche se a volte fa anche l'hijack .
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lorenzo
    > ah be , allora sei al sicuro ! Peccato che un
    > rootkit non sia un hijack , anche se a volte fa
    > anche l'hijack.

    Non farti ingannare dal nome, HijackThis scova anche i rootkits.
    E comunque rimane il fatto che rootkits e compagnia bella non vengono dal nulla. Te li devi andare a prendere, per così dire.
    Tenendo sotto controllo processi e utilizzo delle risorse (rete inclusa), navigando quasi esclusivamente su siti conosciuti e affidabili, non inserendo mai chiavette non tue, etc. E' alquanto improbabile che uno si becchi qualche schifezza.
    L'anti-virus alla fine è solo uno specchietto per le allodole. Se uno presta la dovuta attenzione ad ogni operazione che compie sulla propria macchina, le probabilità di beccarsi qualcosa si approssimano allo zero. Senza bisogno dell'anti-virus.
    non+autenticato
  • Devi anche evitare di inserire cd/dvd protetti da rootkitSorride
    non+autenticato
  • Ma non avete ancora capito? A fare i virus sono quelli che fanno gli antivirus, creano continuamente domanda e allargano il loro giro d'affari
    non+autenticato
  • - Scritto da: Poveri ingenui
    > Ma non avete ancora capito? A fare i virus sono
    > quelli che fanno gli antivirus, creano
    > continuamente domanda e allargano il loro giro
    > d'affari

    E' il complotto che incartava la marmotta che pensava d'incartare la cioccolata.
  • Poi ci sei te che compri gli antivirus.
    non+autenticato
  • Mai compratiA bocca aperta
  • Quando MS ha provato ad implemantare un nuovo sistema di firme sui file i primi ad opporsi sono stati propio i produttori di antivirus

    Come lo spieghi? eh?
    non+autenticato
  • Sarebbe l'annichilimento di un'azienda se venisse scoperta. Ma foss'anche vero paradossalmente cambierebbe poco. Mi baserei sempre sui test AV per scegliere quale antivirus utilizzare.
    non+autenticato
  • in realtà microsoft ha provato a fare le peggiori porcate (file eseguibili solo con firma) con la scusa di proteggere il sistema e voi pecoroni tutti dietro a questa idea da dementi, così la massaia di voghera non si prenderà il virusse.


    ma andate a gacare!
    non+autenticato
  • Fare una constatazione su un'ipotesi non significa avvalorarla.
    E riguardo Microsoft, se per assurdo ci fosse una competizione tra case antivirus basata anche su tale fantasia complottista, la figura più barbina spetterebbe proprio a lei.
    non+autenticato
  • di antivirus anche loro avranno una versione Free. Era "anomalo" che non l'avessero.
    non+autenticato
  • Pochi utenti passano da versione free a versione premium quando ci sono queste iniziative, viste poi le differenze tra la versione free e quella premium gli utenti che faranno l'upgrade saranno troppo pochi per per giustificare i costi.
    Quindi non sappiamo come intendono pagare l'iniziativa a meno che non ci siano sussidi sottobanco.
    non+autenticato
  • - Scritto da: f72cd252609
    > Quindi non sappiamo come intendono pagare
    > l'iniziativa a meno che non ci siano sussidi
    > sottobanco.

    L'iniziativa se la ripagano a livello aziendale, dove per ovvi motivi non si può certo accontentarsi della versione free.
    Come credi che facciano altrimenti i concorrenti di kaspersky a rilasciarti le loro versioni free?
    non+autenticato
  • >
    > L'iniziativa se la ripagano a livello aziendale,

    Ci credo.

    > Come credi che facciano altrimenti i concorrenti
    > di kaspersky a rilasciarti le loro versioni
    > free?

    Bella domanda.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > L'iniziativa se la ripagano a livello aziendale,
    > dove per ovvi motivi non si può certo
    > accontentarsi della versione
    > free.

    ah si? quali sarebbero i motivi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: burla
    > ah si? quali sarebbero i motivi?

    I motivi sono essenzialmente riconducibili al fatto che se a livello aziendale si subiscono danni relativi alla sicurezza, e si viene poi a scoprire che si affidavano esclusivamente a software-free per la protezione, sono grane legali e pecuniarie a non finire.
    Mentre nel caso si abbia sottoscritto un abbonamento pro o enterprise, si ha già il culo un po' più parato.
    non+autenticato
  • Più che altro gli AV free hanno solitamente un EULA che ne permette l'uso solo personale.

    A livello aziendale servono poi strumenti di gestione e reportistica centralizzati.
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > Più che altro gli AV free hanno solitamente un
    > EULA che ne permette l'uso solo personale.

    E questa è più che suff come rispota. Il 99% del sw free è per uso non commerciale

    > A livello aziendale servono poi strumenti di
    > gestione e reportistica centralizzati.

    Dipende dal livello della tua azienda, se hai solo 1 macchina (PC) potrebbe non essere indispensabile, ma ricadi sicuramente nel punto precedente
    non+autenticato
  • da nessuna parte nell'annuncio di eugene kaspersky leggo free for non-commercial use
    non+autenticato
  • Devi leggerti l'EULA, non l'annuncio.
    non+autenticato
  • > ...bensì quella di rendere Internet un luogo più sicuro. "Grazie agli
    > utenti di Kaspersky Free per aiutarci a salvare il mondo!"
    Il caso Russiagate deve averlo stressato assai.

    >La versione Premium, denominata Kaspersky Total Security
    Antivirus e Internet Security le hannno abolite? L'EULA probabilmente sarà la stessa delle versioni a pagamento (se non peggio) ma perlomeno è free e rimane sempre uno dei migliori antivirus.
    non+autenticato
  • Non esistono antivirus migliori, esistono virus migliori!
    Chissà cosa ci hanno messo come ingrediente segreto...
    non+autenticato
  • La vita del complottista.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > La vita del complottista.

    Le solite risposte da scemo quale sei.Sorride
    non+autenticato
  • Scusa, non passo la vita ad inventarmi storie di fanta politica ed informatico pensando che esiste una oscura organizzazione pronta nello sterminio della razza umana.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Scusa, non passo la vita ad inventarmi storie di
    > fanta politica ed informatico pensando che esiste
    > una oscura organizzazione pronta nello sterminio
    > della razza
    > umana.

    e fai bene, però un pochino di tempo per imparare 'sto cazzo di italiano trovalo !!
    non+autenticato