Mirko Zago

WhatsApp e il nuovo servizio dedicato alle aziende

Al momento si declina in una spunta verde affianco a contatti appartenenti ad aziende. Un domani aprirÓ le porte ai contatti commerciali anche su WhatsApp per la gioia di chi fa business e un po' meno degli utenti

Roma - WhatsApp sta per lanciare i nuovi account business. L'azienda lo comunica con una nota apparsa tra le FAQ del servizio, dove viene chiarito che la presenza di un'eventuale spunta verde affianco al contatto è per l'appunto associata ad un'attività commerciale riconosciuta. Nel momento in cui si inizia a digitare un messaggio indirizzato ad un account business, inoltre, appaiono messaggi evidenziati in giallo a beneficio di maggior chiarezza. "Non c'è modo di cancellare questi messaggi dalla chat" - specifica WhatsApp, che aggiunge che qualora nella rubrica non sia già presente il numero di telefono associato ad un specifico nome, apparirà quello scelto in fase di iscrizione dall'azienda.

Whatsapp-business

╚ evidente che questa nuova introduzione (al momento in test su un numero limitato di account), darà vita a nuove opportunità di business ma anche a possibili fastidi per gli utenti che potrebbero vedersi contattare con finalità commerciali anche attraverso il servizio di messaggistica. Per questo WhatsApp corre ai ripari chiarendo che è sempre possibile bloccare un contatto non gradito con l'apposita funzione, oltre a poter cancellare definitivamente tale contatto agendo sulla rubrica del telefono.

Con questa mossa WhatsApp intende concretizzare la sua volontà di monetizzare, già avanzata alcuni mesi fa, stuzzicando l'interesse delle aziende alla ricerca di nuovi mezzi di contatto dei clienti, superando la necessità di ricorrere a fornitori esterni. Già oggi esistono alcune società che vendono servizi di messaggeria via WhatsApp vestendo la comunicazione come una newsletter gestita su un circuito differente rispetto alla tradizionale email. La nuova feature era già stata preannunciata nel 2016 da parte del CEO Jan Koum vagliando una collaborazione con la Bank of America e altre aziende statunitensi: "Vogliamo costruire cose che siano utili, permettendo a un'azienda come American Airlines o Bank of America di comunicare efficacemente attraverso app di messaggistica come WhatsApp.
╚ probabile che in futuro il servizio permetterà anche di ricercare aziende da contattare con una funzione direttamente integrata con l'app stessa. Rimane da capire invece quali siano i limiti previsti per i contatti commerciali o dall'altra faccia della medaglia quali sono le opportunità offerte alle aziende per raggiungere un possibile bacino di oltre 1 miliardo di utenti al giorno, come da record recentemente raggiunto.

L'impegno con cui l'azienda sta guardando al mondo business è evidente anche dagli investimenti che sta compiendo nell'acquisizione di nuove risorse umane ad orientamento tecnico. La ricerca cita nello specifico la volontà di formare un nuovo esperto dell'app WhatsApp Business. Che stiano bollendo altre novità in pentola?

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
  • BusinessWhatsApp, un messaggio per il business?La piattaforma di comunicazione sta studiando le strategie per monetizzare: le indiscrezioni si addensano intorno a servizi per le aziende, rivolti in particolare ai paesi emergenti
  • TecnologiaWhatsApp è anche un client desktopDisponibile per Windows e Mac OS X, la versione desktop del sistema di messaggistica si affianca alla versione Web rilasciata oltre un anno fa. A favore degli utenti, ma anche delle aziende
  • SicurezzaWhatsApp, pericolo per la privacyI ricercatori hanno scavato nel protocollo della popolare app di messaggistica individuando potenziali pericoli per la privacy dell'utente. WhatsApp e simili, poi, sono a rischio soprattutto su connessioni LTE
7 Commenti alla Notizia WhatsApp e il nuovo servizio dedicato alle aziende
Ordina
  • Bene.

    Era il pezzo che ci mancava per poter comunicare legalmente direttamente via whatsapp ai Soci della nostra associazione, invece di avere il Presidente che in modo ufficioso rilanciava le comunicazioni con il suo account Whatsapp personale.

    Ora però come gestisco il fatto che Whatsapp è in California, non è sotto Privacy Shield, non collabora con i Garanti della Privacy Europei?

    Perché io devo fare un archivio dei numeri di cellulare di tutti quelli a cui voglio mandare un messaggio. E Whatsapp mi chiede di archiviare questo archivio negli USA e di dichiarare che io sono autorizzato ad autorizzarli a trattare quell'archivio. Cosa impossibile senza Privacy Shield: solo la persona singola può autorizzare un trattamento in una nazione non adeguata.

    Oppure semplicemente il servizio non verrà offerto in EU?

    Vediamo.
    non+autenticato
  • Cosa c'è che non va nelle mails? Magari su mailserver personale? Oramai chi ha WA le riceve tanto sullo smart* quanto sul desktop (dove di solito non riceve WA) e può rispondere con analoga naturalezza e molte cose in più.
    non+autenticato
  • Panta rei....
    Quando sarà, gli utenti passeranno ad altro.
    non+autenticato
  • che WA voglia essere "la nuova mail" con il grave minus di essere un prodotto proprietario senza alcun protocollo pubblico? Se si signori vi invito a riscoprire le vecchie mail. Certo sono un po' complesse, ci s'è sviluppato un universo intorno, ma sono libero, interoperabili e potete farci quel che volete coi *vostri* contenuti sulle *vostre* macchine. E un MUA à-la-sms (ovvero niente oggetto/oggetto automatico) non è tanto complesso da realizzare eh!
    non+autenticato
  • Non so come funziona whatsapp, ma vedo che troppe aziende iniziano a fornire assistenza via whatsapp chat.
    Se quello che dice il giornalista è vero alla fine gli utenti si troveranno di fronte al dilemma: bloccare l'account ripulendo lo spam, ma rinunciando al customer care o tenersi lo spam e l'accesso al customer care?
    non+autenticato
  • - Scritto da: 3f2fdac79e5
    > Non so come funziona whatsapp, ma vedo che troppe
    > aziende iniziano a fornire assistenza via
    > whatsapp chat.
    >
    > Se quello che dice il giornalista è vero alla
    > fine gli utenti si troveranno di fronte al
    > dilemma: bloccare l'account ripulendo lo spam, ma
    > rinunciando al customer care o tenersi lo spam e
    > l'accesso al customer
    > care?

    Il problema non è l'accesso al customer care, basta che metti un account in blacklist e lo rimuovi quando ti serve, oltre al fatto che dubito che le aziende si faranno contattare per il customer così facilmente, dallo stesso account che manderà pubblicità o consulenze pre-vendita.
    Il problema è che whatsapp è di facebbok, questo vuol dire ti profilano al millimetro prima di mandarti pubblicità, potrà essere personalizzata perfino nel linguaggio che usaranno (ad esempio se è indirizzata ad un pubblico più o meno giovane), oltre al fatto che possono vedere cosa comprano o usano i tuoi amici (caso tipico, la gente si compra una roba e mette subito la foto su facebook). Bene, sarà possibile usare il tuo amico come leva per proporti la stessa merce.
    Ci stiamo mettendo tutti in una brutta situazione
    non+autenticato