Mirko Zago

Agcom, multe per tariffe a 28 giorni

La delibera di marzo dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni imponeva che gli operatori telefonici si adeguassero al divieto di applicare la tariffazione con cadenza a 28 giorni. Nei 3 mesi a disposizione le Telco non l'hanno fatto e ora dovranno pagare una sanzione

Roma - All'Agcom la fatturazione della bolletta telefonica tarata sui 28 giorni proprio non piace. L'Autorità ha raccolto informazioni fin dal momento della prima adozione di questa pratica (era il 2015) lanciata da Wind, e alla quale Vodafone e TIM si sono rapidamente adeguate. Dopo averci visto chiaro ha deliberato nuove regole volte ad evitare tariffazioni inferiori al mese, dando avvio in questi giorni alla fase sanzionatoria. E se lo ha fatto significa che gli operatori hanno ignorato le richieste di adeguamento nei termini previsti (90 giorni). Colpite dal provvedimento per "il mancato rispetto delle disposizioni relative alla cadenza delle fatturazioni e dei rinnovi delle offerte di comunicazioni elettroniche" vi sono TIM, Wind Tre, Vodafone e Fastweb.

Telefonia

A marzo scorso, l'autorità  aveva stabilito con la delibera 121/17/CONS "che per la telefonia fissa e per le offerte convergenti l'unità temporale per la cadenza delle fatturazioni e del rinnovo delle offerte dovesse avere come base il mese o suoi multipli". Agcom aveva già da tempo criticato il meccanismo dei 28 giorni che avrebbe provocato "problemi in termini di trasparenza e comparabilità delle informazioni in merito ai prezzi vigenti, nonché di controllo dei consumi e della spesa, determinati anche dal venir meno di un parametro temporale certo e consolidato per la cadenza del rinnovo delle offerte e della fatturazione".

A poco è servito il ricorso di Asstel, che fin da subito aveva espresso perplessità circa l'intromissione dell'autorità su un tema (quello dei cicli di fatturazione) che poco avrebbe avuto a che vedere con la trasparenza informativa di cui Agcom è garante. L'associazione anche in quest'ultimo caso si oppone alla decisione sostenendo che la decisione "è del tutto priva di basi giuridiche di riferimento".
Confermando di voler proseguire con lesanzioni (dal momento che sono trascorsi i 90 giorni per l'adeguamento) Agcom ha specificato che sta anche portando avanti ulteriori controlli e verifiche volte ad evitare che una condotta simile possa estendersi a servizi non telefonici, ma caratterizzati da simili modalità di fruizione. In tal senso il messaggio è rivolto in particolare agli operatori che vendono servizi di pay tv. Nel periodo estivo, Sky ha informato gli utenti che da ottobre adotterà una tariffazione "ridotta" pari ad un aumento dell'8,6 per cento dell'abbonamento. Nonostante in questo caso la comunicazione ai clienti sia stata fornita in maniera completa e nel rispetto della normativa in merito alla gestione delle modifiche contrattuali, l'Unione Nazionale dei Consumatori è insorta presentando un esposto proprio all'Agcom.

A poche settimane dall'introduzione della nuova legge sulla concorrenza, sembrano dunque vivere vecchi retaggi di una gestione poco propensa alla trasparenza, a cui le Telco ci hanno abituato. A questo punto Agcom dovrà tenere in considerazione, nel garantire tutela all'utente, anche l'impatto della nuova legge che tra le altre cose prevede che il consumatore dia l'espresso consenso circa l'addebito dei costi dei servizi in abbonamento forniti da terzi (con riferimento alle utility). A tal proposito, la cosiddetta "Bolletta 2.0" (gas e luce) prevede un meccanismo di gestione più corretto degli abbonamenti ai servizi premium da realizzarsi mediante un meccanismo di doppio click, una corretta gestione della pagina informativa e la tracciatura dei click sui pulsanti che permettono di abbonarsi al prodotto. Iniziative su cui Agcom sta effettuando ulteriori approfondimenti.

Mirko Zago

fonte immagine

Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia Agcom, multe per tariffe a 28 giorni
Ordina
  • Perchè la telefonia mobile è autorizzata a fatturare 28gg e la fissa no?
    Cioè, lo so AGCOm ha stabilito cosi o lo ha permesso....ma perchè?
    Motivo che il mobile si e fisso no? (compresi servizi tipo Sky, gas e luce penso)
    non+autenticato
  • Perché sì. Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Mobile
    > Perché sì. Arrabbiato

    ah bè...Ok..allora è tuto chiaro!
    SorrideSorride
    non+autenticato
  • la motivazione sta nelle regole per poterl attuare la tariffazione a 28 giorni.
    sul mobile puoi/devi essere avvertito tramite SMS dell'imminente addebito.
    siccome per il fisso non è possibile avvertirti, e dunque perdi il conto di quando verrà addebitata la tariffa, si è deciso di vietare la pratica per maggiore trasparenza.
    per lo stesso motivo se hai l'addebito del moble slla bolletta del fisso, deve prevalere l'addebto mensile per tutte e due le linee.

    sinceramente trovo che la pratica più scorretta la sta mettendo in pratica SKY: la publbicità (in TV, ma anche nei chioschetti dei centri commerciali) parla ancora di "prezzo mensile". peccato che da ottobre è gia deciso il passaggio a quatto settimane.... in pratica con la prima bolletta "mensile" ti arriva anche la notifica del cambio fatturazione..
  • CoopVoce che ha la stessa copertura di TIM utilizzandone la rete:

    1) Fattura mensile da sempre
    2) La sim rimane attiva 2 anni dall'ultima ricarica
    3) Servizi di base gratis
    4) Altra roba che adesso non ricordo ma a me basta e avanza questo.

    Fanculo a tutti gli altri
    non+autenticato
  • - Scritto da: FasoTutoMiD ioCan
    > CoopVoce che ha la stessa copertura di TIM
    > utilizzandone la rete:
    >
    >
    > 1) Fattura mensile da sempre
    > 2) La sim rimane attiva 2 anni dall'ultima
    > ricarica
    > 3) Servizi di base gratis
    > 4) Altra roba che adesso non ricordo ma a me
    > basta e avanza
    > questo.
    >
    > Fanculo a tutti gli altri

    Io ho la sim postemobile solo per le telefonate e sms, non per internet mobile e rimane attiva 12 mesi +30 giorni dopo l'ultima ricarica. ogni anno per farla rimanere attiva, sposto 1 solo euro da poste pay a postemobile usando l'app dallo smartphone android ed è l'unica ricarica che faccio in un anno perchè lo uso poco. non conosco la tariffa per internet mobile 4g.

    Te usi internet mobile con quella sim Coopvoce ? Ne sei soddisfatto ?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 settembre 2017 17.31
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1054
  • Si, internet funziona bene.
    Io uso il 3G, il 4G è disponibile ma, al momento, a me non interessa.

    Mio suocero, che usa il cell praticamente solo per ricevere, aveva TIM e buttava 10 euro al mese.
    Da quando l'ho fatto passare a CoopVoce senza nessuna opzione attiva si tiene in tasca 120 euro l'anno.
    Adesso anche mia suocera vuole sapere come funziona 'sta CoopVoce... (le donne arrivano sempre dopo)A bocca aperta
    In culo alla TIM
    non+autenticato
  • In culo alla Tim mica tanto: guadagnano sia con il proprio "parco clienti" che con quello degli operatori virtuali.
    non+autenticato
  • L'articolo non lo dice.
    Ma è importante in quanto se la multa è di un importo ridicolo (e ridicolo per queste entità, può essere anche qualche centinaia di migliaia di euro), il guadagno di mantenere la tariffazione a 28gg supera la multa irrogata.
    Un po' come la pubblicità ingannevole: fare uno spot che poi verrà sanzionato porta molti più introiti della multa stessa.

    PS: che bella la funzione di refresh automatica della pagina che ti cancella ciò che stai scrivendo.
    Ma PI ha solo utenti che scrivono 3 righe?
    BAH!
  • - Scritto da: interceptor

    > PS: che bella la funzione di refresh automatica
    > della pagina che ti cancella ciò che stai
    > scrivendo.
    > Ma PI ha solo utenti che scrivono 3 righe?
    > BAH!

    Ecco, adesso nonostante tu sia riuscito a scriverlo ti censureranno il messaggio perché ti sei lamentato del refresh.
    non+autenticato
  • prima clicca su
    Forum (visualizzazione classica)
    user_
    1054
  • - Scritto da: interceptor

    > PS: che bella la funzione di refresh automatica
    > della pagina che ti cancella ciò che stai
    > scrivendo.
    > Ma PI ha solo utenti che scrivono 3 righe?
    > BAH!

    No, PI ha solo utenti che sanno configurarsi il browser.
  • Hai chiesto a Beppe cosa ne pensa prima di scrivere questa risposta, almeno?
    non+autenticato
  • Alla fine dei giochi i miei soldi per queli 2 o 3 giorni non goduti chi se li pappa?
    Io no di certo!
    Sarebbe stato più giusto dire: o restituisci i soldi o ogni 28 giorni la cifra da restituire ai tuoi clienti si raddoppia.
    Vedi come filavano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Sarebbe stato più giusto dire: o restituisci i
    > soldi o ogni 28 giorni la cifra da restituire ai
    > tuoi clienti si raddoppia.
    > Vedi come filavano.

    Filare? Col cavolo... avrebbero semplicemente aspettato che l'entità della multa raggiungesse quella dei profitti derivanti dai 28 giorni, il che potrebbe anche significare anni viste le cifre in ballo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carletto
    > Filare? Col cavolo... avrebbero semplicemente
    > aspettato che l'entità della multa raggiungesse
    > quella dei profitti derivanti dai 28 giorni, il
    > che potrebbe anche significare anni viste le
    > cifre in ballo.

    Poco pratico delle potenze di due, eh ? Dopo otto mesi già dovevano restituire 256 volte il rimborso iniziale...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hisashi
    > Poco pratico delle potenze di due, eh?
    > Dopo otto mesi già dovevano restituire
    > 256 volte il rimborso iniziale...

    E quindi? Tutto dipende sempre dall'entità della multa iniziale in rapporto ai profitti finali.
    Se, per esempio, i profitti sono 1.000.000.000 e la multa è 10. Poco cambia che dopo 8 raddopi sia diventata 10*256=2560. I profitti sono ancora ben lungi dall'essere intaccati.

    Andrebbe poi anche chiarito quale tipo di raddoppio mensile s'intendeva. Ogni mese si raddoppia a partire sempre dalla stessa multa iniziale, oppure dal risultato del raddoppio mensile precedente? Perché non sono ovviamente la stessa cosa...
    non+autenticato
  • Stai fuori? Se consideri un introito di 1.000.000.000 questo viene realizzato partendo da un certo numero di clienti. Se consideri un media di 10 euro pagati ogni 28 giorni hai 10 euro per 13 rate ottieni un numero di clienti pari a 7.692.300 e rotti. Una multa di 10 euro raddoppiata per 8 menislità fa 1.280 euro non 2.560 ma che moltiplicate per i 7.962.300 clienti fa 10.191.744.000. Conviene ancora come dici tu?
  • Più leggo articoli in merito e più mi convinco che non si capisce una cosa...
    Si parla di telefonia in genere o solo telefonia fissa, lasciando fuori il mobile?
    Perché a me sembrqa che il mobile, sia assodato e vada bene così...
  • - Scritto da: Epoch
    > Più leggo articoli in merito e più mi convinco
    > che non si capisce una
    > cosa...
    > Si parla di telefonia in genere o solo telefonia
    > fissa, lasciando fuori il
    > mobile?
    > Perché a me sembrqa che il mobile, sia assodato e
    > vada bene così...

    https://www.agcom.it/documents/10179/7141047/Delib...


    10. Per la telefonia fissa la cadenza di rinnovo delle offerte e della fatturazione deve essere su base mensile o suoi multipli. Per la telefonia mobile la cadenzapuò essere inferiore a quattro settimane. In caso di offerte convergenti contelefonia fissa, prevale la cadenza relativa a quest’ultima.

    11. Gli operatori di telefonia mobile che adottano una cadenza di rinnovo delle offerte e della fatturazione su base diversa da quella mensile, informano prontamente l’utente, tramite l’invio di un SMS, dell’avvenuto rinnovo dell’offerta.
    non+autenticato