Claudio Tamburrino

Da Industria 4.0 a Impresa 4.0

Si parte da un 9 per cento in più di investimenti registrato grazie agli incentivi per chi ha puntato sull'innovazione e sul digitale e su nuovi investimenti per la formazione nel settore

Roma - Industria 4.0, il piano lanciato dal governo per spingere le aziende all'innovazione, entra in una nuova fase chiamata Impresa 4.0: nel 2018 si punterà ancora alla modalità degli incentivi cercando di promuovere l'innovazione all'interno delle piccole e medie imprese italiane, facendo tesoro di quanto fatto finora e cercando di costruire una vera e propria cultura dell'innovazione.

Come spiega Elio Catania, presidente di Confindustria Digitale: "Serve innovare l'intera economica" e per farlo occorre "ancora tantissimo. Siamo soltanto agli inizi". Insomma, un buon inizio (la collaborazione imprese-istituzioni porta dei risultati sottolinea Confindustria), ma su cui bisogna ancora lavorare: "Questa serie di ottime iniziative che il governo ha messo in campo devono avere logica strutturale e continua, a supporto della trasformazione delle imprese e dell'economia".

Quel che è certo è che lo spirito Industria 4.0 è stato promosso dalle istituzioni: chi investe in tecnologia pur operando nei servizi o nel terziario avanzato può avere diritto alle risorse messe a disposizione come incentivi, e in questo modo è spinto a investire in tecnologie necessarie a competere nel nuovo mercato globale.
A tirare le fila di quanto fatto finora, fotografare la situazione su cui intervenire e delineare i prossimi passi è il ministro Carlo Calenda, che ha presieduto ieri la Cabina di regia su Industria 4.0 insieme a Valeria Fedeli (Ministro dell'Istruzione e ricerca) e Giuliano Poletti (Ministro del Lavoro): il principale dato da cui si vuole ripartire riguarda gli investimenti nel settore che hanno registrato un più 9 per cento grazie agli incentivi per chi ha puntato sull'innovazione e sul digitale.

Niente dati ufficiali invece per quanto riguarda l'attività di ricerca e sviluppo delle imprese sostenuta dal credito di imposta e dal "patent box" che premiava brevetti e marchi: le informazioni riportate sono legate solo a un'indagine di Unioncamere secondo cui 24mila imprese sulle 68mila intervistate spendono in ricerca e innovazione, con quasi la metà di queste con una crescita media della spesa tra il 10 e il 15 per cento e una valutazione sostanzialmente positiva (all'80 per cento) degli incentivi, considerati "molto utili".

Meno positivi i risultati degli incentivi agli investimenti in capitale di rischio e quelli collegati alle startup che hanno invece raccolto sul mercato privato meno di quanto previsto.

Aspetto che sembra interessante riguarda infine il Mezzogiorno: è vero che alla Cabina di regia ha partecipato solo l'assessore regionale alle Attività produttive della Campania Amedeo Lepore, ma buona parte dei Contratti di sviluppo sottoscritti dalle multinazionali che operano nelle regioni del sud sembrano muoversi in quella direzione.

Insomma, si è trattato anche di un lavoro quasi di incentivazione culturale all'ammodernamento delle imprese: con Industria 4.0 il Governo italiano sta cercando di intervenire sul tessuto delle imprese italiane (in gran parte piccole e medie) attraverso un sistema di incentivi che ha l'obiettivo di ampliare la platea di quelle cosiddette "moderne" e tecnologicamente avanzate, in modo da finire per contribuire all'innovazione e all'ammodernamento dell'intero sistema Paese.

Per questo, oltre al rifinanziamento delle principali misure previste nel primo anno, caposaldo di Impresa 4.0 sarà il credito d'imposta per la "formazione 4.0", che con la legge di Bilancio 2018 sarà a disposizione delle imprese che effettueranno una spesa incrementale in formazione. Tale credito, ha chiarito il ministro, si applicherà "solo alle spese relative ai costi del personale che ha sostenuto corsi di formazione con focus su almeno una tecnologia Industria 4.0 e pattuiti attraverso accordi sindacali sulle seguenti tematiche (vendita e marketing, informatica, tecniche e tecnologie di produzione)".

In ogni caso sarà necessario che si continui a investire nel tempo su queste politiche, al netto dei problemi che ci sono, sia dal punto di vista strutturale che da quello economico: in ritardo sia l'esecuzione dei lavori per la posa della fibra ottica, sia i "competence center", terribile denominazione inglese che identifica i centri di competenza che dovranno mettere in sinergia università e imprese, e per cui manca il decreto attuativo (atteso ormai in extremis a novembre per non perdere i 20 milioni di finanziamento pubblico previsto per il 2017), mentre il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan parla di non trascurabili vincoli di bilancio.

Anche per questo mancano ancora i dettagli e i numeri che il Governo potrà permettersi di continuare a garantire: mentre gli ammortamenti e superammortamenti per i beni industriali tradizionali rischiano una parziale decurtazione, dovrebbe certamente trovare posto nella legge di bilancio il credito di imposta per le attività di formazione legate a Industria 4.0, con un meccanismo che andrà a premiare fiscalmente - si dice fino al 50 per cento - l'incremento di spesa tra il triennio 2018-2020 e il triennio 2015-2017.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
18 Commenti alla Notizia Da Industria 4.0 a Impresa 4.0
Ordina
  • Solo incentivi economici?
    Banda larga e altre infrastrutture? Formazione professionale? Burocrazia?
    Revisione del funzionamento dei BIC ed eventualmente un po più di pubblicità visto che quasi nessuno sa che esistono?
    https://it.wikipedia.org/wiki/Business_Innovation_...

    Un bel decreto con un po di finanziamenti serve solo a fare scena, per incoraggiare l'innovazione vera di serve molto di più.
    non+autenticato
  • e nel frattempo la gente viene licenziata tramite messaggino sms e gli esodati continuano a prenderla nel cul*. La realtà è questa.
    non+autenticato
  • ogni industriale sapeva che la sua forza era:
    - competenza tecnica
    - competenza commerciale
    - macchinari
    Oggi la prima si dice non serva più (le sacre (e fumose) leggi dell'economia di scuola inglese si dice sian in grado di governare ogni cosa al meglio, ed in effetti si vede come andiamo); la seconda è ridotta al mero teatro di scuola anglo-partenopea ed il terzo non si considera più.

    Il punto è che meno competenze si han in casa più si dipende da chi le ha (che son sempre di meno, sempre più concentrati in pochi colossi) quindi si è sia a rischio sia dipendenti da terzi. I macchinari siam messi anche peggio: un tempo, e non parlo di 50 anni fa ma solo qualche decennio, era normale dal chimico che si faceva il vetro che gli serviva all'industria meccanica che con le sue macchine produceva macchine nuove per nuovi prodotti. Oggi si "robotizza" ovvero si compra macchine in modalità "scatola chiusa e inapribile per contratto" da 4 colossi dipendendo poi *completamente* da questi ultimi. Stesso discorso sui CAD/CAE/CAM/PLM/... per il meccanico-manifatturiero praticamente ci son solo tre vendor di livello e pochi di più "per chi non può permettersi soluzioni più complete", anche loro scatole chiuse e inapribili.

    Andiamo oltre: impresa "digitalizzata in cloud" ovvero dopo aver messo le competenze e le macchine in mano a terzi oligarchici e gigantici, per di più, adesso mettiamoci anche tutta la parte amministrativa.

    Poi quando non si sarà più proprietari di nulla, solo licenziatari d'uso di tutto, e si dipenderà da 4 gatti di numero per tutto non ci sarà manco bisogno di chiamarla dittatura: sarà semplicemente la "normale" fondamenta della "società moderna".

    'Siori lancio una raccolta fondi per una novella arca di Noè, astronave in grado di evacuare dal pianeta abbastanza bipedi senzienti e specie per terraformare Marte o altro abbandonando la massa di macachi della gleba e macachi "maschi α" (con aiuti chimici, ovvio) al loro preistorico ritorno. I pagamenti, a tema, si accettano solo in progetti, macchinari e materie prime necessarie a questo scopo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > 'Siori lancio una raccolta fondi per una novella
    > arca di Noè, astronave in grado di evacuare dal
    > pianeta abbastanza bipedi senzienti e specie per
    > terraformare Marte o altro abbandonando la massa
    > di macachi della gleba e macachi "maschi α"
    > (con aiuti chimici, ovvio) al loro preistorico
    > ritorno. I pagamenti, a tema, si accettano solo
    > in progetti, macchinari e materie prime
    > necessarie a questo
    > scopo.

    Arrivi tardi. Ci sta già pensando Elon Musk.
    Prozac
    5083
  • Ma a me interessa per me medesimo, quel che fa Mr Elon è affar suo, non mio... Non ho mica intenzione di scappare su un'astronave progettata sul modello inglese eh! Sarebbe come volere gli F35.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > Ma a me interessa per me medesimo, quel che fa Mr
    > Elon è affar suo, non mio... Non ho mica
    > intenzione di scappare su un'astronave progettata
    > sul modello inglese eh! Sarebbe come volere gli
    > F35.


    Tu dettaglia il progetto, magari ci investo pure ioOcchiolino
    Prozac
    5083
  • Incredibile! Sei sempre il solito scemo.
    non+autenticato
  • ma non erano arrivati alla 3.0? adesso sono alla 4.0? e la 5.0 quando arriva?

    cambia governo e cambiano numero di versione? funziona cosi'?
    non+autenticato
  • - Scritto da: sono confuso
    > ma non erano arrivati alla 3.0? adesso sono alla
    > 4.0? e la 5.0 quando
    > arriva?
    >
    > cambia governo e cambiano numero di versione?
    > funziona
    > cosi'?

    Non hai studiato storia alle medie?

    1a rivoluzione industriale: ?
    2a rivoluzione industriale: ?
    3a rivoluzione industriale: ?

    La quarta è, in realtà, una buzzword. A differenza delle prime tre, la quarta è una "rivoluzione" industriale pre-costruita ("nata" in Germania nel 2011).
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: sono confuso
    > > ma non erano arrivati alla 3.0? adesso sono
    > alla
    > > 4.0? e la 5.0 quando
    > > arriva?
    > >
    > > cambia governo e cambiano numero di versione?
    > > funziona
    > > cosi'?
    >
    > Non hai studiato storia alle medie?
    >
    > 1a rivoluzione industriale: ?
    > 2a rivoluzione industriale: ?
    > 3a rivoluzione industriale: ?
    >
    > La quarta è, in realtà, una buzzword. A
    > differenza delle prime tre, la quarta è una
    > "rivoluzione" industriale pre-costruita ("nata"
    > in Germania nel
    > 2011).


    dove sta scritto rivoluzione industriale?

    io sono fermo alla seconda, la terza si chiama scappa dove poi schiavizzare meglio e laa quarta scappa con il bottino, ma di rivoluzione neanche l'ombra
    non+autenticato
  • - Scritto da: sono confuso
    > > Non hai studiato storia alle medie?
    > >
    > > 1a rivoluzione industriale: ?
    > > 2a rivoluzione industriale: ?
    > > 3a rivoluzione industriale: ?
    > >
    > > La quarta è, in realtà, una buzzword. A
    > > differenza delle prime tre, la quarta è una
    > > "rivoluzione" industriale pre-costruita ("nata"
    > > in Germania nel
    > > 2011).
    >
    >
    > dove sta scritto rivoluzione industriale?

    Vedi che ti ostini a non studiare!
    Mi tocca metterti un altro -... Al prossimo devo darti 3 in storia.

    Industria 4.0 è la trasposizione in italiano di "Industrie 4.0" termine inventato nel 2011 in Germania e che significa la 4 rivoluzione industriale.


    > io sono fermo alla seconda

    Elementare?

    La terza rivoluzione industriale è quella che ha come cause scatenanti ciò che, in teoria, riguarda questo portale d'informazione.

    Studia e poi torna che ti interrogo sulle differenze tra le prime tre rivoluzioni industriali e quella che fa riferimento alla buzzword "Industria 4.0".
    Prozac
    5083
  • lascia che siano gli storici nel prossimo futuro a chiamarla rivoluzione a scuola mi hanno insegnato questo, tu al massimo la puoi chiamarla cambiamento, noi facciamo la storia del nostro tempo ma non possiamo analizzarla magari i figli dei tuoi figli
    non+autenticato
  • - Scritto da: sono confuso
    > lascia che siano gli storici nel prossimo futuro
    > a chiamarla rivoluzione a scuola mi hanno
    > insegnato questo, tu al massimo la puoi chiamarla
    > cambiamento, noi facciamo la storia del nostro
    > tempo ma non possiamo analizzarla magari i figli
    > dei tuoi
    > figli

    Quindi hai studiato e hai capito quello che ho detto?
    Bene.

    Ora non sarai più confuso sui numeri delle varie rivoluzioni industrialiOcchiolino

    P.S.
    Rispondendo seriamente al tuo pensiero, con Industrie 4.0 (Industria 4.0, Quarta rivoluzione industriale, ecc...) gli stati stanno cercando di provocarla la quarta rivoluzione industriale.

    Questo la differenzia dalle altre tre. Le prime tre sono state definite così dopo che, analizzando fatti e cause, si è capito che erano avvenute delle rivoluzioni.

    La quarta, invece, è pianificata a tavolino: gli stati vorrebbero modificare (in meglio) tessuto socio-economico e struttura produttiva, innescando "artificialmente" una quarta rivoluzione industriale.

    Che questa, poi, avvenga allo stesso modo nei vari stati è tutto da vedere.
    Pure io penso che in Italia, più che rivoluzione industriale, avremo un'evoluzione industriale.
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: sono confuso
    > > lascia che siano gli storici nel prossimo
    > futuro
    > > a chiamarla rivoluzione a scuola mi hanno
    > > insegnato questo, tu al massimo la puoi
    > chiamarla
    > > cambiamento, noi facciamo la storia del
    > nostro
    > > tempo ma non possiamo analizzarla magari i
    > figli
    > > dei tuoi
    > > figli
    >
    > Quindi hai studiato e hai capito quello che ho
    > detto?
    > Bene.
    >
    > Ora non sarai più confuso sui numeri delle varie
    > rivoluzioni industriali
    >Occhiolino
    >
    > P.S.
    > Rispondendo seriamente al tuo pensiero, con
    > Industrie 4.0 (Industria 4.0, Quarta rivoluzione
    > industriale, ecc...) gli stati stanno cercando di
    > provocarla la quarta rivoluzione
    > industriale.
    >
    > Questo la differenzia dalle altre tre. Le prime
    > tre sono state definite così dopo che,
    > analizzando fatti e cause, si è capito che erano
    > avvenute delle
    > rivoluzioni.
    >
    > La quarta, invece, è pianificata a tavolino: gli
    > stati vorrebbero modificare (in meglio) tessuto
    > socio-economico e struttura produttiva,
    > innescando "artificialmente" una quarta
    > rivoluzione
    > industriale.
    >
    > Che questa, poi, avvenga allo stesso modo nei
    > vari stati è tutto da
    > vedere.
    > Pure io penso che in Italia, più che rivoluzione
    > industriale, avremo un'evoluzione
    > industriale.


    sei duro la terza rivoluzione non esiste insieme alla quarta e alla quinta
    sei tu che impropiamente hai tirato fuori la terza rivoluzione che non esiste

    Torna tu a scuola
    non+autenticato
  • - Scritto da: sono confuso
    > sei duro la terza rivoluzione non esiste insieme
    > alla quarta e alla quinta

    Niente...
    Non hai studiato e non vuoi studiare.

    > sei tu che improp r iamente hai tirato fuori la
    > terza rivoluzione che non
    > esiste
    >
    > Torna tu a scuola

    Visto che siamo a scuola, ti ho corretto anche un errore di grammatica...

    Per ovviare alle tue lacune sulla storia, puoi iniziare da qui:

    https://www.skuola.net/storia-contemporanea/terza-...
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: sono confuso
    > > sei duro la terza rivoluzione non esiste
    > insieme
    > > alla quarta e alla quinta
    >
    > Niente...
    > Non hai studiato e non vuoi studiare.
    >
    > > sei tu che improp r
    >
    iamente hai tirato fuori
    > la
    > > terza rivoluzione che non
    > > esiste
    > >
    > > Torna tu a scuola
    >
    > Visto che siamo a scuola, ti ho corretto anche un
    > errore di
    > grammatica...
    >
    > Per ovviare alle tue lacune sulla storia, puoi
    > iniziare da
    > qui:
    >
    > https://www.skuola.net/storia-contemporanea/terza-

    se ti bevi tutto quello che dicono non e' colpa mia
    non+autenticato
  • - Scritto da: sono confuso
    > se ti bevi tutto quello che dicono non e' colpa
    > mia

    Che dicono chi?
    Prozac
    5083