Mirko Zago

Microsoft Ignite 2017, tutte le novitÓ

In occasione dell'annuale convention tecnologica, Microsoft presenta tante nuove soluzioni che mirano tutte in un'unica direzione: la conquista del mondo professionale

Roma - I primi due giorni di Microsoft Ignite si sono conclusi con un record di presenze: oltre 25mila tra curiosi, partner e professionisti. L'attesa conferenza tecnica organizzata dalla corporation di Redmond ha l'intento di presentare le innovazioni tecnologiche che "innescheranno" nuove opportunità di business e quest'anno ruota attorno a temi ben definiti: l'importanza dei dati, la necessità di migliorare i flussi di lavoro, la sicurezza (specie quando si parla di cloud) e ovviamente intelligenza artificiale e realtà virtuale. Attorno a questi temi Microsoft ha saputo tessere un'agenda ricca di approfondimenti, alternata da lanci di grandi novità; una di queste è l'aggiornamento di SQL Server 2017 tanto per Windows quanto per Linux.

L'AI è intrisa ormai nella maggior parte dei prodotti della corporation. ╚ così che Microsoft 365 (già presentato in occasione di Inspire), che da oggi contempla le nuove versioni Education e F1, si arricchisce di funzionalità di ricerca intelligente, una visione per le comunicazioni intelligenti centrate su Microsoft Team e miglioramenti per la sicurezza e l'IT che aiutano i clienti a restare sicuri e conformi, incluso il rispetto del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), cui le aziende che trattano dati degli utenti dovranno conformarsi entro maggio 2018. Agli inizi del 2018 Microsoft ha già confermato di lanciare anche Office 365 Usage Analytics, in grado di fornire preziosi dati sull'utilizzo della sua piattaforma, mentre ha già avviato partnership con Lenovo e HP per quanto riguarda Microsoft Autopilot, in grado di migliorare e rendere più semplice il setup di più dispositivi.


La soluzione F1 rappresenta un innovativo sistema volto a migliorare la produttività dei lavoratori in prima linea (Firstline Workers) offrendo capacità e strumenti in grado di trasformare le loro idee in azione. E lo fa migliorando l'idea di comunità e condivisione grazie a Skype Meeting Broadcast e con Yammer per condividere le best practice. Microsoft StaffHub, integrata nella soluzione, permette di organizzare la giornata di lavoro in maniera agevole mentre Microsoft PowerApps e Flow permettono di automatizzare le attività quotidiane.
La versione dedicata agli studenti si presenta invece come uno strumento arricchito di app in grado di migliorare l'apprendimento divertendosi, come Minecraft, ma anche di organizzare il lavoro delle classi aprendo a lavori di coproduzione, come permette di fare Microsoft Teams. Una soluzione perfetta per il mondo scolastico con grandi opportunità di controllo per gli insegnanti che, attraverso una console dedicata, possono abilitare i ruoli e gestire gli accessi.


"La tecnologia digitale sta influenzando tutti gli aspetti della società e dell'economia, creando opportunità senza precedenti per organizzazioni di tutte le dimensioni", ha affermato Satya Nadella, CEO di Microsoft. "Sono ottimista e ispirato dall'ingegno di clienti, partner e sviluppatori che stanno spostando le frontiere di ciò che è possibile fare con realtà miste e intelligenza artificiale infuse attraverso Microsoft 365, Dynamics 365 e Azure, trasformando il mondo". Nelle parole di Nadella si percepisce l'importanza dell'innovazione tecnologica, ma anche del fondamentale lavoro di squadra necessario per arrivare all'obiettivo. Ed è per questo che Microsoft ha pensato di riprogettare la sua soluzione per il lavoro di gruppo Microsoft Teams, che oggi mette in comunicazione colleghi da tutte le parti del mondo consentendo loro di condividere documenti, videoregistrare le conversazioni, effettuare trascrizioni e indicizzarle per facilitare la ricerca. Per Microsoft è iniziata la migrazione da Skype business a questo nuovo prodotto, molto più performante e in grado di integrarsi con altre soluzioni dell'azienda.

Microsoft

In tutto ciò, Microsoft non poteva lasciare da parte il suo motore di ricerca Bing che ora cresce in intelligenza e matura nella sua versione professionale. "Bing for business è una nuova esperienza di ricerca intelligente per Microsoft 365 che utilizza l'AI e Microsoft Graph per fornire risultati di ricerca più pertinenti in base al contesto organizzativo. Questa nuova esperienza di Bing per la vostra impresa, la vostra scuola o l'organizzazione aiuta gli utenti a risparmiare tempo salvando in modo intelligente e sicuro le informazioni provenienti da risorse aziendali, quali dati aziendali, persone, documenti, siti e località, nonché i risultati pubblici sul Web, visualizzandoli in una singola esperienza" - si legge nel sito di presentazione. Questo si traduce nella possibilità di interrogare Bing affinché fornisca risultati di ricerca pertinenti anche tramite comando vocale, ma soprattutto che riesca a gestire richieste che prevedono la risoluzione di un problema "frugando" se necessario nella Intranet aziendale. Ciò significa che se si stanno cercando informazioni sul piano sanitario inerente al lavoro, Bing sarà capace di indirizzare l'utente verso i documenti più consoni. E in assoluta sicurezza grazie ad un sistema di protezione dalle minacce del Web.

Al mondo professionale Microsoft propone poi la ciliegina sulla torta: l'integrazione di LikedIn con Office 365. E in questo caso le nuove opportunità fornite da questa "fusione" sono presentate direttamente nel blog del social network lavorativo: "dopo aver collegato l'account LinkedIn all'account Microsoft, scopri ulteriori informazioni all'interno della scheda di profilo nella casella Posta in arrivo, nel calendario e negli elenchi dei contatti. Spostandosi sul nome di un contatto verranno visualizzate le informazioni dal loro profilo LinkedIn: dove lavorano, cosa fanno e che scuola hanno frequentato". Effettuare l'integrazione è semplice "basta aprire la scheda del profilo di una persona e cliccare sul link LinkedIn. Ti verrà chiesto di accedere al tuo account LinkedIn. Fai clic su Yes, let's go e sarai pronto a visualizzare informazioni utili sulle persone con cui stai interagendo".

Microsoft

E per il futuro? Microsoft inizia a tendere la mano alla rivoluzione economica, industriale, accademica e sociale che può essere innescata dalla massiva diffusione del calcolo quantistico, una tecnologia con potenza computazionale tale da consentire la risoluzione di problemi complessi in poche ore o giorni (rispetto alle migliaia di anni che richiederebbe l'elaborazione tradizionale). E lo fa con il progetto Quantum Computing, i cui tempi di implementazione sono però ancora lontani.

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaMicrosoft, nuova app Outlook e tanta AIOutlook meritava una svecchiata nella versione per smartphone e finalmente Redmond accontenta i suoi utenti. Sul fronte dell'AI proseguono gli investimenti che si concretizzano in una valida app per non vedenti
  • AttualitàMicrosoft: Windows 10 e tanto cloudLa corporation di Redmond presenta le ultime novitÓ per il suo OS universale e i servizi cloud a base di container, mentre sul fronte sicurezza arrivano nuove possibilitÓ di guadagno per gli hacker "white hat"
  • TecnologiaMicrosoft per le aziende a 365 gradiNel corso dell'annuale conferenza Microsoft Inspire dedicata ai partner, il colosso di Redmond ha presentato i prodotti per le aziende a colpi di system integration e cloud. Microsoft 365 e Azure Stack tra i pi¨ promettenti
6 Commenti alla Notizia Microsoft Ignite 2017, tutte le novitÓ
Ordina