SCO azzanna due utenti di Linux

Passando dalle parole ai fatti, SCO denuncia i primi due utenti commerciali di Linux, due colossi del settore automobilistico. E il boss di SCO avverte tutti gli altri: questo è soltanto è l'inizio

SCO azzanna due utenti di LinuxLindo (USA) - Il can che abbaia... questa volta ha morso. Dopo averlo minacciato più volte, e aver lanciato, lo scorso novembre, un ultimatum di 90 giorni, ieri SCO Group ha deciso di intentare le prime due cause contro altrettanti utenti commerciali di Linux: il più grande rivenditore americano di accessori e ricambi per auto, AutoZone, e il famoso gruppo automobilistico DaimlerChrysler.

L'accusa lanciata nei confronti di AutoZone è di "violazione del copyright su UNIX", mentre la motivazione è "l'utilizzo di versioni del sistema operativo Linux che contengono codice, strutture, sequenza e/o organizzazione appartenenti al sistema operativo UNIX System V di proprietà di SCO".

La causa, intentata presso la corte distrettuale del Nevada, chiede l'emanazione di un decreto ingiuntivo che impedisca ad AutoZone l'"ulteriore uso o copia di qualsiasi porzione di materiale di proprietà di SCO" e un risarcimento danni per un ammontare che verrà definito da SCO in sede giudiziale.
AutoZone, che ha sede a Memphis, in Tennessee, possiede circa 3.000 punti vendita sparsi in tutti gli Stati Uniti e in Messico. L'azienda, che oltre ad accessori e parti di ricambio vende anche software diagnostici per le auto, è quotata nella borsa di New York e genera un fatturato annuo intorno ai 4,5 miliardi di dollari. AutoZone è stata cliente di SCO fino al 2002, dopodiché ha migrato la propria infrastruttura informatica verso le soluzioni Linux di Red Hat e IBM, due aziende con cui ha intessuto rapporti commerciali molto stretti.

La denuncia che SCO ha presentato contro DaimlerChrysler, annunciata a distanza di poche ore dalla prima, ha motivazioni meno chiare di quella precedente. L'azienda ha fatto sapere di aver denunciato il gruppo automobilistico al tribunale della contea di Oakland, nello stato del Michigan, per "violazione dell?accordo di licenza relativo a UNIX". La motivazione è che DaimlerChrysler "ha violato l?articolo 2.05 del Software Agreement (accordo per l?uso del software) siglato con SCO rifiutandosi di fornire la certificazione di conformità con quanto previsto in quell?accordo". Nella causa SCO chiede che il colosso venga diffidato dal violare ancora il contratto, che venga emanato un decreto ingiuntivo perché DaimlerChrysler ponga rimedio agli effetti delle passate violazioni del Software Agreement, e che venga infine stabilito un risarcimento dei danni per un ammontare da determinarsi in sede giudiziaria.

A differenza della causa intentata contro AutoZone, incentrata sulla violazione di copyright, quella contro DaimlerChrysler si basa su capi d'accusa di natura puramente contrattuale. La ragione, secondo alcuni, andrebbe ricercata nel fatto che DaimlerChrysler, a differenza di AutoZone, è ancora cliente di SCO. La violazione del contratto si riferisce invece al fatto che, essendo DaimlerChrysler fra i maggiori utilizzatori di Linux, avrebbe dovuto comunicare la sua "violazione" a SCO e acquistare da quest'ultima la relativa licenza d'uso. Come AutoZone, anche il colosso automobilistico intrattiene fitti rapporti commerciali con IBM.

DaimlerChrysler, il cui quartier generale è a Stuttgart, in Germania, è una multinazionale con sedi in USA e Giappone che possiede marchi come Mercedes-Benz, Smart, Jeep e Maybach. Nel 2002 il gruppo, che ha 365.000 dipendenti, ha fatturato quasi 150 miliardi di euro.
409 Commenti alla Notizia SCO azzanna due utenti di Linux
Ordina
  • Nel software c'è parecchio caos. E' cresciuto in fretta, in un modo (quello odierno) dove l'etica e' considerata in secondo ordine. Non importo se Bill Gates ha dato i soldi a SCO o se SCO distribuiva LINUX: ci sono le "regole" del Copyright !!!. Oppure vogliamo vivere in una giungla, in combattimenti senza regole dove il più forte vince (o ha già vinto a priori, visto ... che è il più forte!).
    E le regole vanno rispettate anche se sono scomode da rispettare!.
    non+autenticato
  • Nel software c'è parecchio caos. E' cresciuto in fretta, in un modo (quello odierno) dove l'etica e' considerata in secondo ordine. Non importo se Bill Gates ha dato i soldi a SCO o se SCO distribuiva LINUX: ci sono le
    non+autenticato
  • Bellissima questa FAQ trovata proprio nel sito SCO (http://www.thescogroup.com/scosource/linuxlicensef...):

    Hasn?t SCO already indicated that it?s okay for its code to be distributed by distributing this code itself that is now in question? Haven?t they essentially GPLed their code?
    During the period that SCO distributed Linux (2001 to 2003), SCO was unaware of the copyright violations. Once it became aware of the alleged infringements, it ceased all distributions of Linux to new customers. Copyrights cannot be given up by unintentional or illegal inclusion in a GPL product.
    (...)

    In pratica tra il 2001 e il 2003 SCO distribuiva anch'essa Linux, poi però si è "improvvisamente" accorta che Linux violava un suo copyright...Deluso

    Forse hanno trovato un modo migliore per speculare su Linux piuttosto che limitarsi a distribuirlo? Fan Linux
    non+autenticato
  • in pratica a quale codice si riferiscono?

    kernel ?

    moduli del kernel ?

    libreria standard c ?

    design del kernel ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > in pratica a quale codice si riferiscono?
    >
    > kernel ?
    >
    > moduli del kernel ?
    >
    > libreria standard c ?
    >
    > design del kernel ?

    Non lo sanno neppure loro.... infatti vogliono i sorgenti di AIX per cercare le prove....
    non+autenticato
  • La liberalizzazione del sw è, al pari della democratizzazione e dalla conquista della libertà di pensiero e di espressione, un processo cosiddetto "dissipativo": l'entropia aumenta e indietro non si torna, a meno che?

    ? A meno che non venga somministrata energia dall'esterno, come potrebbe fare una svolta autoritaria, liberticida e proibizionista (vedi le leggi sui brevetti).

    In questo caso, però, al trascorrere del tempo aumenterebbero le probabilità che l'ordine così costituito crolli, come avviene in tutte le dinamiche dei sistemi. Sarebbe solo una questione di tempo, e il free sw tornerebbe a esistere, magari anche in altre forme, derivate dalle sperimentazioni clandestine dipiche dei periodi di oscurantismo e di caccia alle streghe.

    Nel Medio Evo si puniva il demonio, ma in realtà era la sperimentazione a essere punita, venivano repressi i modi nuovi di guardare alle cose.
    La gente doveva avere paura, possibilmente più paura di quanta ne avesse ? ed era tanta ? chi deteneva il potere. Nelle dinamiche tra i gruppi non è cambiato nulla, oggi è come allora.

    Prima della democratizzazione gli assolutismi (in tutte le loro forme) erano la regola. Una volta conquistate le libertà politiche e civili, è molto improbabile che queste vengano revocate. Per il controllo dei processi dissipativi ci vuole energia. Nei sistemi sociali, per la loro aleatorietà e caoticità, reversibilità e controllo sono ancora più dispendiosi.

    Il free software è un processo di democratizzazione della tecnologia, le nuove leggi sui brevetti sono l'Inquisizione. Arriveranno le cause di Adobe contro Gimp, di MS contro OpenOffice, delle Major contro tutti. L'entropia può solo aumentare. Sono sforzi inutili che mostrano solo la forza del "lione". L'astuzia della "golpe" non s'è ancora vista? Managerucoli da 4 soldi!

    Oltretutto il metodo architettato dagli inquisitori (i brevetti delle idee) comincia a fare acqua: le grandi case sono bersagliate dalle piccole che pretendono royalties e risarcimenti per "esserci arrivati prima loro" e aver brevettato idee oggi implementate sulle principali piattaforme proprietarie: streaming e trasmissione dati, e-commerce, pubblicità interstiziale "transrettale" ecc.

    Processi dissipativi.

    Le previsioni di alcuni utenti che inquadrano Linux, l'open source e il free software come un fenomeno passeggero saranno a mio avviso disattese. E lo saranno indipendentemente dall'esito delle vicende giudiziarie tra Sco e Linux.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | Successiva
(pagina 1/12 - 56 discussioni)