Alfonso Maruccia

Cortana, Alexa e l'integrazione mancata

I due assistenti digitali avrebbero dovuto cominciare a "collaborare" entro la fine dell'anno appena passato. L'integrazione arriverà presto, dicono le aziende interessate

Roma - Scadenza non rispettata per la collaborazione tra Cortana e Alexa, le due intelligenze artificiali di Microsoft e Amazon destinate a invocare l'una l'aiuto dell'altra a beneficio dell'utente. L'estate scorsa le due corporation avevano annunciato l'avvio della partnership entro il 2017, ora siamo al 2018 e i diretti interessati continuano a promettere novità in arrivo "a breve".

Stando alle ultime dichiarazioni ufficiali, Amazon dice di essere "al lavoro" sull'integrazione tra Cortana e Alexa con novità in arrivo quanto prima; altrettanto positive le dichiarazioni di Microsoft, che promette di condividere "presto" nuove informazioni con il pubblico.

In occasione dell'annuncio originario, gli alti papaveri di Microsoft e Amazon avevano sottolineato i "benefici reciproci" derivanti dall'integrazione fra Cortana e Alexa, un modo per permettere agli utenti di accedere alle abilità specifiche delle due IA in relazione alle singole richieste.
Semplicità di utilizzo, interessi dell'utente, disponibilità estesa delle tecnologia della IA: nulla di tutto questo si è al momento concretizzato nonostante le dichiarazioni di alto profilo sulla partnership. Per chi crede ancora alle promesse delle aziende di rete, il futuro è luminoso.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Cortana, Alexa e l'integrazione mancata
Ordina