Alfonso Maruccia

Warren Buffet: le criptomonete finiranno male!

Il magnate della finanza americana avverte: investire in Bitcoin e simili significa rischiare grosso. Poi ammette: non ne capisco granché. E in Cina i miner guadagnano grazie alle tariffe energetiche

Roma - Nel grande gioco delle criptomonete c'è chi scommette e chi guarda la "bolla" da lontano e a quest'ultimo gruppo appartiene certamente Warren Buffet: un un'intervista recente, uno degli uomini più ricchi del pianeta ha formulato una previsione a dir poco fosca sul futuro (prossimo?) di Bitcoin, Ethereum e strumenti tecnologici affini.

Parlando alla CNBC, infatti, Buffet si è detto "quasi certo" del fatto che le criptomonete "finiranno male". Già in passato Buffet aveva espresso preoccupazione sull'assenza di valore intrinseco delle monete virtuali, anche se nella sua ultima uscita pubblica non fornisce ragioni particolari in grado di giustificare la presunta (pessima) fine delle criptomonete.

Il magnate statunitense dice di non avere una posizione specifica su una materia di cui non sa "nulla", quindi la sua squalifica senza appello delle monete virtuali non sarebbe granché degna di nota se non arrivasse dalla bocca di un uomo che vale più di ottanta miliardi di dollari - e che alla Berkshire Hathaway è conosciuto come il "Mago" (o l'Oracolo) per la sua capacità di azzeccare le previsioni finanziarie.
Se Buffet dice che Bitcoin e compagnia finiranno male, insomma, val la pena soffermarsi sulle sue parole e magari pensarci due, tre o anche quattro volte prima di investire qualche euro in speculazioni a base di criptomoneta.

Chi invece continua senza problemi a speculare è la community dei miner cinesi, perché nel paese asiatico i prezzi dell'energia elettrica sono talmente convenienti da permettere ai super-cluster macina-calcoli crittografici di incamerare profitti su Bitcoin anche se la moneta perdesse la metà del suo attuale valore. Difatti, un Bitcoin a circa 7.000 dollari - meno della metà della quotazione attuale - continuerebbe a essere un "ottimo business" per i miner cinesi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàGoldman Sachs, un futuro in BitcoinIl colosso finanziario sarebbe quasi pronto a lanciare una nuova location per il trading di criptovalute, un fatto potenzialmente destinato a cambiare radicalmente il futuro di Bitcoin, Ethereum e tecnologie similari
  • AttualitàMicrosoft, stop ai pagamenti in BitcoinRedmond non accetta più le transazioni in BTC sul proprio store, una situazione temporanea dovuta all'estrema instabilità della criptomoneta più popolare. Un problema che affligge molti colossi di Rete
17 Commenti alla Notizia Warren Buffet: le criptomonete finiranno male!
Ordina
  • Per chi è interessato a guadagnare bitcoin gratis consiglio l'utilizzo di questo sito:

    https://tinyurl.com/ottienibitcoinora

    Si può guadagnare fino a 0.02749128 BTC (200€!) ogni ora. Inoltre ai primi tre che si registrano con il link qui sopra manderò un bonus di 0.001 bitcoin. Il sito è molto affidabile, uno dei più famosi nel suo settore.

    Inoltre consiglio anche questo sito, simile al precedente ma con il quale è possibile ottenere dogecoins, una criptovaluta simile ai bitcoin che sta avendo molto successo:

    https://tinyurl.com/ottienidogecoinora

    Per entrambi i siti è sufficiente registrarsi e cliccare sul pulsante "ROLL!" ogni ora per ottenere i bitcoin!
    non+autenticato
  • ...voleva semplicemente comprare btc e non gli piaceva il prezzo d'acquisto. Ha dichiarato "le cryptocurrencies moriranno" e se ne è comprate un po' a basso prezzo.
  • "...Già in passato Buffet aveva espresso preoccupazione sull'assenza di valore intrinseco delle monete virtuali".

    Meno male che invece le monete nazionali sono garantite dalle riserve auree degli stati e... ops!Imbarazzato
    Izio01
    4744
  • le criptomonete a mio avviso sono un tentativo da parte di qualcuno nell'area della silicon valley di scalzare il sistema bancario classico: pensateci; tutti abbiamo bisogno del denaro, quindi chi lo controlla sostanzialmente controlla il mondo. Orbene, oggi ogni cosa è informatizzata o quasi => chi controlla l'informatica controlla il mondo. Ora se ci pensate, anche col software libero a produrre ram, cpu, schede madri ecc sono di fatto 4 gatti e farciscono i loro prodotti di fw proprietari che anche usandoci sopra un software libero non possiamo esser veramente "certi" di quel che fa il nostro ferro, dalla tastiera al router alla centralina dell'auto passando per lo smart* ed il server. Perché non aumentare quindi il proprio potere emettendo anche valuta?
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > le criptomonete a mio avviso sono un tentativo da
    > parte di qualcuno nell'area della silicon valley
    > di scalzare il sistema bancario classico:
    > pensateci; tutti abbiamo bisogno del denaro,
    > quindi chi lo controlla sostanzialmente controlla
    > il mondo. Orbene, oggi ogni cosa è informatizzata
    > o quasi => chi controlla l'informatica controlla
    > il mondo. Ora se ci pensate, anche col software
    > libero a produrre ram, cpu, schede madri ecc sono
    > di fatto 4 gatti e farciscono i loro prodotti di
    > fw proprietari che anche usandoci sopra un
    > software libero non possiamo esser veramente
    > "certi" di quel che fa il nostro ferro, dalla
    > tastiera al router alla centralina dell'auto
    > passando per lo smart* ed il server. Perché non
    > aumentare quindi il proprio potere emettendo
    > anche valuta?

    Puoi pure aggiungere che due o tre imprenditori della Silicon Valley hanno fatto pubblicità a bitcoin vantando enormi guadagni, ma comunque non ci sono prove per una simile tesi.
    Google wallet/Android Pay, PayPal, Amazon, Payments, Stripe, Apple Wallet/Pay, Square. I fatti provano il contrario, i pesi massimi della Silicon Valley stanno puntando su tutt'altro.
    non+autenticato
  • Solita tesi complottista tanto per cambiare. Ormai dove ti volti volti siamo assediati da questi complottari che non hanno nente di meglio da fare. A mio avviso la criptomoneta è nata per caso o per meglio dire è il frutto di una tecnologia già matura che semplicemente prevedeva questa possibilità, come la polvere da sparo il cannocchiale il parafulmine e la sedia a dondolo.
    non+autenticato
  • Prendi qualsiasi progetto FOSS, anche quelli "anonimi/controversi": ce n'è uno solo che non si sappia da dove sia nato? Ce n'è uno solo che appare "dal nulla" con un repo completo? Per quanto mi consta no.

    Questo è sufficiente a farmi dubitare. Poi senza bisogno di complotti, espongo solo fatti: non è forse il bitcoin una teorica alternativa al sistema bancario? Per usarla non hai forse bisogno di hw e questo non è in effetti prodotto a 4 gatti? Per usarla non hai forse bisogno di connessioni che non sono forse gestite da 4 gatti? Non è forse il bitcoin per sua natura poco "controllabile" dai singoli governi nazionali? Se concordi puoi trarre tutte le conclusioni che vuoi, ma resta un fatto: è teoricamente un'alternativa al sistema bancario in salsa iper-liberista, fuori dai controlli normativi pubblici.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)