Alfonso Maruccia

eBay e PayPal verso la separazione

Il portale di aste online ha confermato di voler fare a meno di PayPal, scendo piuttosto un piccolo player europeo per la gestione "nativa" dei pagamenti degli utenti. PayPal perderà il sonno?

Nel prossimo futuro eBay farà a meno di PayPal come canale di pagamento per gli utenti, un fatto già noto da tempo che ora viene confermato dalla corporation statunitense e dall'annuncio del suo nuovo partner. Un partner che permetterà una gestione integrata delle transazioni a tutto vantaggio dell'esperienza di acquisto.

Stando a quanto comunica eBay, infatti, nel prossimo futuro gli utenti potranno usare in maniera nativa il sito delle aste on-line per spedire o ricevere denaro per aste o acquisti; a occuparsi del backend sarà Adyen, società per il processing deipagamenti con sede ad Amsterdam che tra i suoi clienti può vantare colossi come Uber, Netflix, Etsy, Spotify, EasyJet e altri.

La separazione tra eBay e PayPal è ovviamente cominciata negli anni passati, con la quotazione indipendente di PayPal in borsa e accordi che fissavano al 2020 circa la fine del periodo di transizione. In questi mesi PayPal è stato infatti il metodo di pagamento predefinito sul sito di aste, ma la partnership terminerà in via definitiva entro il 2023.
Il nuovo servizio di pagamento nativo gestito da Adyen arriverà per una piccola parte degli utenti nordamericani nella seconda metà dell'anno, ha comunicato eBay, prima di espandersi ulteriormente nel 2019. Entro il 2021 la transizione dovrebbe essere completa.

eBay sottolinea i vantaggi per gli utenti derivanti da un servizio di pagamento integrato, con costi di gestione inferiori, una gestione semplificata del business e una migliore "conversazione" tra venditore e acquirente. Di certo l'addio di PayPal farà piacere a quanti considerano il servizio come ostile ai venditori.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinesseBay e l'indipendenza di PayPalIl sito delle aste sarà separato dal servizio per le transazioni online acquisito nel 2002: vista la nuova concorrenza nel settore, PayPal avrebbe bisogno di più spazio di manovra
30 Commenti alla Notizia eBay e PayPal verso la separazione
Ordina
  • eBay è un po' declinato facendo guadagnare quote ad Amazon ed anche ad Alibaba/Aliexpress, però penso che la separazione eBay/PayPal, al tempo del divorzio fosse razionale (eBay scendeva, PayPal pareva il solo broker affidabile e diffuso del caso), ma oggi penso diventi una perdita per ambito le piattaforme.

    eBay con un nuovo player diventerà ancora meno attraente e PayPal non più usato su eBay diverrà meno "di primo piano" rispetto a qualsiasi futuro concorrente.
    non+autenticato
  • da ebay, i truffaldini sono li ad aspettarvi.Con la lingua fuori

    Nostalgia del wecchio anarchico web? Ebay il vero ed unico e-commerce anarchico. Volete essere bidonati? Comprate da ebayz.

    Vi aspettano con una certa ansia....
    non+autenticato
  • Compro da 8 anni su eBay e non ho mai beccato una truffa. Le poche volte che non arrivava qualcosa i venditori sono stati disponibilissimi ad aiutarmi. Non facciamo di tutta l'erba un fascio. E adesso mi raccomando dai l'ennesima riposta del menga che fa figo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Compro da 8 anni su eBay e non ho mai beccato una
    > truffa. Le poche volte che non arrivava qualcosa
    > i venditori sono stati disponibilissimi ad
    > aiutarmi. Non facciamo di tutta l'erba un fascio.
    > E adesso mi raccomando dai l'ennesima riposta del
    > menga che fa
    > figo.

    forse perché hai comperato solo roba maistream e profumatamente italiota. cioè voglio dire fuffa da quattro soldini, evidentemente in quel modo sono sicuro che non ne hai subite grattate.

    ti garba come risposta del minchio, o no?

    Altrimenti posso riprovare!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fuddo
    > forse perché hai comperato solo roba maistream e
    > profumatamente italiota. cioè voglio dire fuffa
    > da quattro soldini, evidentemente in quel modo
    > sono sicuro che non ne hai subite grattate.
    > Altrimenti posso riprovare!

    Mica tanto, ho pure trovato dei libri rari per mio padre fuori stampa da anni. O cose per mia madre che da noi non esistono affatto...
    non+autenticato
  • Probabilmente il soggetto è stioso perché è stato truffato diverse volte, comprando cazzate da venditori cinesi
    non+autenticato
  • Ho avuto solo due problemi in oltre un decennio, entrambi risolti uno tramite il venditore, l'altro tramite PayPal. A ben vedere in effetti non ho mai preso fregature sulle piattaforme che ho scelto. Le sole semi-perdite le ho avute quando stavo ancora in Italia e compravo dalla Cina, e la colpa era delle Poste che perdevano pezzi a Lonate Pozzolo. In Francia ho ripreso a comprare dalla Cina senza problemi.
    non+autenticato
  • Io ho avuto 2 problemi ma sono stati risolti, una volta un articolo non è arrivato (non l'hanno mandato) e con la contestazione su paypal ho riavuto i miei soldi, e un 'altra volta un articolo non è arrivato (non l'hanno mandato) e il venditore mi ha ridato i soldi.
    Poi per piccoli oggetti cinesi rotti se trovi un venditore truffatore (napoli) non ti fa valere la garanzia, ma altri problemi no non ce ne sono .Basta comprare da venditori che hanno molti feedback positivi in percentuale.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 febbraio 2018 16.44
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 febbraio 2018 16.45
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1140
  • allora sono l'unico ad avere coolio con Napoli, ci comprai una PS3 e lo smartphone per mio padre, più diversi videogiochi usati. paradossalmente le cose non arrivate dall'italia venivano dal nord... e io abito al nord.
    non+autenticato
  • - Scritto da: user_
    > Io ho avuto 2 problemi ma sono stati risolti, una
    > volta un articolo non è arrivato (non l'hanno
    > mandato) e con la contestazione su paypal ho
    > riavuto i miei soldi, e un 'altra volta un
    > articolo non è arrivato (non l'hanno mandato) e
    > il venditore mi ha ridato i
    > soldi.
    > Poi per piccoli oggetti cinesi rotti se trovi un
    > venditore truffatore (napoli) non ti fa valere la
    > garanzia, ma altri problemi no non ce ne sono
    > .Basta comprare da venditori che hanno molti
    > feedback positivi in
    > percentuale.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 06 febbraio 2018 16.44
    > --------------------------------------------------
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 06 febbraio 2018 16.45
    > --------------------------------------------------

    io continuo nel truffare le bepipede, finchè ciò il feedback positivo, vado alla grande a menar mattoni. oH sono mattoni di terra rossa eh, mica di terreno argilloso. Ne! tutto positivo è!
    non+autenticato
  • di solito non metto feedback ma per gravi mancanze lo metto il feedback negativo. con descrizione.
    user_
    1140
  • Si passa da un operatore all'altro, ma non cambia il problema. Un unico operatore che centralizza i pagamenti di milioni di persone diventa facilmente un bersaglio per hackers o leaks da dipendenti tentati dal valore del database che controllano. Se qualcuno si fa un account a PayPal il minimo che puo succedere è che dopo un po' arriva l'attacco di phishing.

    Quello che serve è uno standard di pagamento aperto a diversi gestori, la frammentazione è la migliore protezione per la privacy dei cittadini.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ad5736a1cc8
    > Si passa da un operatore all'altro, ma non cambia
    > il problema. Un unico operatore che centralizza i
    > pagamenti di milioni di persone diventa
    > facilmente un bersaglio per hackers o leaks da
    > dipendenti tentati dal valore del database che
    > controllano. Se qualcuno si fa un account a
    > PayPal il minimo che puo succedere è che dopo un
    > po' arriva l'attacco di phishing.

    Esistono forse utenti dotati di cervello che abboccano al phishing?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ad5736a1cc8
    > > Si passa da un operatore all'altro, ma non
    > cambia
    > > il problema. Un unico operatore che
    > centralizza
    > i
    > > pagamenti di milioni di persone diventa
    > > facilmente un bersaglio per hackers o leaks
    > da
    > > dipendenti tentati dal valore del database
    > che
    > > controllano. Se qualcuno si fa un account a
    > > PayPal il minimo che puo succedere è che
    > dopo
    > un
    > > po' arriva l'attacco di phishing.
    >
    > Esistono forse utenti dotati di cervello che
    > abboccano al
    > phishing?

    Io non sono mai stato phischato! E pure a detta di tutti voi, essendo ignolante avrei dovuto abbocconare tante ma tante di quelle volte.A bocca storta
    non+autenticato
  • E anche oggi hai starnazzato.

    Puoi andare.
    non+autenticato
  • > Esistono forse utenti dotati di cervello che
    > abboccano al phishing?


    Non ho mai abboccato al phishing, però mi da fastidio, soprattutto quando mi rendo conto che chi ha mandato il phishing non l'ha fatto ha caso quindi alcune mie informazioni personali sono state consegnate a dei criminali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 8f70e46438b
    > > Esistono forse utenti dotati di cervello che
    > > abboccano al phishing?
    >
    >
    > Non ho mai abboccato al phishing, però mi da
    > fastidio, soprattutto quando mi rendo conto che
    > chi ha mandato il phishing non l'ha fatto ha caso
    > quindi alcune mie informazioni personali sono
    > state consegnate a dei
    > criminali.

    Invece tutti i tentativi di phishing che ho ricevuto io sono tutti rigorosamente casuali.
    Informazioni sensibili che mi riguardano non escono certo dalle mie macchine.
  • > Invece tutti i tentativi di phishing che ho
    > ricevuto io sono tutti rigorosamente
    > casuali.

    Credici !!!!

    > Informazioni sensibili che mi riguardano non
    > escono certo dalle mie
    > macchine.

    Quindi non hai un conto in banca, non hai utenze gas/luce/telefono a tuo nome, non hai mai fatto acquisti online ....
    non+autenticato
  • - Scritto da: 8f70e46438b
    > > Invece tutti i tentativi di phishing che ho
    > > ricevuto io sono tutti rigorosamente
    > > casuali.
    >
    > Credici !!!!
    >
    > > Informazioni sensibili che mi riguardano non
    > > escono certo dalle mie
    > > macchine.
    >
    > Quindi non hai un conto in banca, non hai utenze
    > gas/luce/telefono a tuo nome, non hai mai fatto
    > acquisti online
    > ....

    Certo che ho conti in banca e utenze di luce e gas.
    Ma quando tutti i giorni mi scrivono 10 banche diverse chiedendo di collegarmi al sito per cambiare la password, non vado a sospettare che sia phishing mirato perche' casualmente una di quelle 10 banche e' proprio quella in cui ho il conto.
  • > Certo che ho conti in banca e utenze di luce e
    > gas.
    > Ma quando tutti i giorni mi scrivono 10 banche
    > diverse chiedendo di collegarmi al sito per
    > cambiare la password, non vado a sospettare che
    > sia phishing mirato perche' casualmente una di
    > quelle 10 banche e' proprio quella in cui ho il
    > conto.

    Certo. Se prendi l'approccio "non vedo non sento e non parlo", poi non guardi con attenzione il contenuto del phishing e i dettagli usati. E' ovvio che non ti puoi rendere conto di quale phishing è mirato e di quale è casuale. Però poi sostenere che siccome tu tieni gli occhi chiusi il problema non esiste è un altro discorso.
    non+autenticato
  • Da molto tempo ho smesso di utilizzare eBay per acquisti importanti. La maggior parte dei venditori non onora la garanzia e le truffe sono rampanti. Il sito eBay Abuse spiega molto chiaramente le dinamiche in gioco: eBay lascia "lavorare" i truffatori perché contrastarli costerebbe soldi e perché comunque prende le sue commissioni anche per le aste truffaldine. I finti conti correnti che sono in realtà punti di ricarica per tessere prepagate, nonché il mancato obbligo per le banche di verificare la coerenza tra beneficiario di un bonifico e IBAN rendono ancora più facile la vita ai delinquenti di professione.

    Ok comprare su eBay cinesate o materiale di seconda mano dal prezzo contenuto, troppo alta la probabilità di prendere fregature su tutto il resto, a meno di non rivolgersi a venditori professionali ultra collaudati.
    Izio01
    4765
  • - Scritto da: Izio01
    > Da molto tempo ho smesso di utilizzare eBay per
    > acquisti importanti. La maggior parte dei
    > venditori non onora la garanzia e le truffe sono
    > rampanti. Il sito eBay Abuse spiega molto
    > chiaramente le dinamiche in gioco: eBay lascia
    > "lavorare" i truffatori perché contrastarli
    > costerebbe soldi e perché comunque prende le sue
    > commissioni anche per le aste truffaldine. I
    > finti conti correnti che sono in realtà punti di
    > ricarica per tessere prepagate, nonché il mancato
    > obbligo per le banche di verificare la coerenza
    > tra beneficiario di un bonifico e IBAN rendono
    > ancora più facile la vita ai delinquenti di
    > professione.
    in realta tutto il giro della truffa a base di iban (inventata dai veri truffatori del pianeta cioe l'ABI e i suoi accoliti) e' proprio per saltare "l'incaglio" di paypal fatto in-site.... che,nonostante tutto, resta ancora la migliore garanzia per il povero compratore.. poi i professionisti della truffa sono bravini (in particolare per una certa 'banda' si sospettava l'appoggio di un uff.postale di napoli -ma va-)
    non+autenticato
  • "Il portale di aste online ha confermato di voler fare a meno di PayPal, scendo piuttosto un piccolo player europeo per la gestione "nativa" dei pagamenti degli utenti"Sorride
    Izio01
    4765
  • - Scritto da: Izio01
    > "Il portale di aste online ha confermato di voler
    > fare a meno di PayPal, scendo piuttosto un
    > piccolo player europeo per la gestione "nativa"
    > dei pagamenti degli utenti"
    >Sorride

    maruccia qui sopra ha scritto le peggio vaccate: per un refuso non perdera' certo il sonno.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)