Alfonso Maruccia

API Java, Google ha violato il copyright di Oracle

La causa legale che non muore mai torna a far danni, e questa volta Google si trova dalla parte del torto: la giustificazione del "fair use" non regge, hanno deciso i (nuovi) giudici. Oracle pronta a ricevere un assegno più che sostanzioso

Roma - L'annoso caso del copyright sulle API Java usate in Android sembrava concluso nel 2016, con la decisione della giuria di dar ragione alla difesa (Google) e respingere le esose richieste di risarcimento di Oracle. Ma ora i giudici federali hanno rianimato una delle cause legali più discusse dell'hi-tech, dando questa volta torno a Mountain View e spianando la strada al pagamento di una multa miliardaria a vantaggio di Oracle.

La sentenza di due anni fa aveva stabilito che l'uso delle 37 API incriminate - usate per la virtual machine di Android - rientrava di diritto nelle regole del "fair use", e Google aveva quindi agito nel pieno rispetto della legge con la reimplementazione del codice per uno dei componenti essenziali del suo sistema operativo mobile.

Ma a sorpresa arriva ora una decisione di ordine contrario a opera della Corte di Appello del Circuito Federale in quel di Washington D.C., una sentenza che ha messo in dubbio la natura "non commerciale" di Android parlando di un utilizzo illegittimo di API protette dal copyright di Sun (poi acquisito da Oracle).
Il fatto che gli utenti non paghino per usare Android, hanno stabilito i giudici, non significa che Android - e quindi le sue API - non rappresenti un uso commerciale del codice. Google è quindi colpevole di violazione del copyright, e spetterà ora a una corte di livello inferiore stabilire l'esatta entità del danno economico subito da Oracle.

Il colosso dei database ha ovviamente accolto con favore la decisione dei giudici di Washington, e ora si prepara a far valere le sue richieste mirando a incassare un assegno da almeno 9 miliardi di dollari. Google si dice altresì "deluso" dalla sentenza, e paventa un incremento dei prezzi di app e servizi on-line per gli utenti finali.

Per quanto riguarda il possibile effetto della nuova sentenza sull'interno mercato del software, le opinioni sono come al solito contrastanti: la corte non sembra aver messo in dubbio la validità del principio del fair use ("invalido" nel caso in oggetto perché Android è un prodotto commerciale), ma Electronic Frontier Foundation (EFF) ha commentato la condanna di Google come una decisione che "dovrebbe terrorizzare gli sviluppatori di software".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
30 Commenti alla Notizia API Java, Google ha violato il copyright di Oracle
Ordina
  • chi-ava, chi-ava, chi-ava, chi-ava, chi-ava! il motto di chi chiava!!

    Al bando java, si chiama iava. chi-ava!
    non+autenticato
  • avessere deciso di usare un linguaggio meno noioso, verboso, e rindondante, e lungo come le palle mosce di un nono centenaro. Gli stà bene!

    Ora tornate indietro ed usate un linguaggio serio come il C.
    non+autenticato
  • Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi saprebbe dire qualche progetto di successo recente in cui viene usato il linguaggio C
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mr.
    > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi saprebbe
    > dire qualche progetto di successo recente in cui
    > viene usato il linguaggio
    > C

    il kernel linux testa di c4zz0
    non+autenticato
  • - Scritto da: per esempio
    > - Scritto da: Mr.
    > > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi saprebbe
    > > dire qualche progetto di successo recente in
    > cui
    > > viene usato il linguaggio
    > > C
    >
    > il kernel linux testa di c4zz0

    Bastava fermarsi al kernel linux senza tirare in ballo la tua testa, tuttavia se non sai rispondere senza offendere pesantemente la gente capisco e mi adeguo.
    mura
    1792
  • - Scritto da: Mr.
    > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi saprebbe
    > dire qualche progetto di successo recente in cui
    > viene usato il linguaggio
    > C

    Mezzo mondo open source viene scritto in C così come un sacco di progetti in ambiti embedded, certo che ad oggi personalmente non lo userei per un progetto nuovo in ambito desktop ma il mondo è bello perchè vario.
    mura
    1792
  • - Scritto da: mura
    > - Scritto da: Mr.
    > > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi saprebbe
    > > dire qualche progetto di successo recente in
    > cui
    > > viene usato il linguaggio
    > > C
    >
    > Mezzo mondo open source viene scritto in C così
    > come un sacco di progetti in ambiti embedded,
    > certo che ad oggi personalmente non lo userei per
    > un progetto nuovo in ambito desktop ma il mondo è
    > bello perchè vario.

    Sottoscrivo. C è il mio pane e ha dei grandi vantaggi in termini di efficienza, ma conosco gente che ci lavora da vent'anni e ancora ha dei dubbi assurdi sui puntatori.
    Dove vince su Java è in cose come la manipolazione di semplici vettori di byte, ma la facilità di combinare disastri inenarrabili emerge inevitabilmente, nei progetti di una certa dimensione.
    Non credo che esista un linguaggio migliore in assoluto. Dipende tutto da cosa si deve sviluppare, ma C e C++ non li userei se non fosse strettamente necessario.

    "If C gives you enough rope to hang yourself, then C++ gives you enough rope to bind and gag your neighborhood, rig the sails on a small ship, and still have enough rope to hang yourself from the yardarm"
    Izio01
    4765
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: mura
    > > - Scritto da: Mr.
    > > > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi
    > saprebbe
    > > > dire qualche progetto di successo
    > recente
    > in
    > > cui
    > > > viene usato il linguaggio
    > > > C
    > >
    > > Mezzo mondo open source viene scritto in C
    > così
    > > come un sacco di progetti in ambiti embedded,
    > > certo che ad oggi personalmente non lo
    > userei
    > per
    > > un progetto nuovo in ambito desktop ma il
    > mondo
    > è
    > > bello perchè vario.
    >
    > Sottoscrivo. C è il mio pane e ha dei grandi
    > vantaggi in termini di efficienza, ma conosco
    > gente che ci lavora da vent'anni e ancora ha dei
    > dubbi assurdi sui
    > puntatori.

    Per fortuna non sono obbligatori.
    Chi non li sa usare, non li usa.

    > Dove vince su Java è in cose come la
    > manipolazione di semplici vettori di byte, ma la
    > facilità di combinare disastri inenarrabili
    > emerge inevitabilmente, nei progetti di una certa
    > dimensione.

    Qualunque progetto di qualunque dimensione e' scomponibile in micro progetti ciascuno alla portata di un singolo programmatore.

    > Non credo che esista un linguaggio migliore in
    > assoluto. Dipende tutto da cosa si deve
    > sviluppare, ma C e C++ non li userei se non fosse
    > strettamente
    > necessario.

    Spesso non c'e' margine di scelta.
    L'applicazione da mantenere e' scritta in un certo modo e puoi solo correggere/evolvere, non ti lasciano riscrivere da zero in altro linguaggio.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Izio01
    > > - Scritto da: mura
    > > > - Scritto da: Mr.
    > > > > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm..
    > mi
    > > saprebbe
    > > > > dire qualche progetto di successo
    > > recente
    > > in
    > > > cui
    > > > > viene usato il linguaggio
    > > > > C
    > > >
    > > > Mezzo mondo open source viene scritto
    > in
    > C
    > > così
    > > > come un sacco di progetti in ambiti
    > embedded,
    > > > certo che ad oggi personalmente non lo
    > > userei
    > > per
    > > > un progetto nuovo in ambito desktop ma
    > il
    > > mondo
    > > è
    > > > bello perchè vario.
    > >
    > > Sottoscrivo. C è il mio pane e ha dei grandi
    > > vantaggi in termini di efficienza, ma conosco
    > > gente che ci lavora da vent'anni e ancora ha
    > dei
    > > dubbi assurdi sui
    > > puntatori.
    >
    > Per fortuna non sono obbligatori.
    > Chi non li sa usare, non li usa.
    >

    Oddio, dai, se non sai usare i puntatori è meglio che stia lontano dal C Sorride

    > > Dove vince su Java è in cose come la
    > > manipolazione di semplici vettori di byte,
    > ma
    > la
    > > facilità di combinare disastri inenarrabili
    > > emerge inevitabilmente, nei progetti di una
    > certa
    > > dimensione.
    >
    > Qualunque progetto di qualunque dimensione e'
    > scomponibile in micro progetti ciascuno alla
    > portata di un singolo
    > programmatore.
    >

    Sì, ma se il costo per sviluppare un certo progetto in C è il triplo del costo per sviluppare lo stesso progetto in Java e soprattutto i costi di manutenzione sono dieci volte tanto, è meglio valutare se sia necessario procedere in questa direzione.

    > > Non credo che esista un linguaggio migliore
    > in
    > > assoluto. Dipende tutto da cosa si deve
    > > sviluppare, ma C e C++ non li userei se non
    > fosse
    > > strettamente
    > > necessario.
    >
    > Spesso non c'e' margine di scelta.
    > L'applicazione da mantenere e' scritta in un
    > certo modo e puoi solo correggere/evolvere, non
    > ti lasciano riscrivere da zero in altro
    > linguaggio.

    E ha perfettamente senso. Io non parlo di riscrivere da zero nulla (anche se più o meno ogni progetto che si evolva abbastanza a lungo, prima o poi raggiungerà la saturazione e l'ingestibilità).
    Nemmeno sto dicendo che Java sia "meglio" in assoluto. Dico che il miglior linguaggio per un certo progetto va valutato con attenzione, in base alle necessità specifiche. Io ho scritto un pacco di simulatori per poter fare debug senza l'hardware, e l'utilizzo di .net mi ha permesso di creare programmi potenti e facili da utilizzare, in tempi veramente ristretti. Per altre finalità, non è detto che non userei qualcos'altro.
    Izio01
    4765
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Izio01

    > Nemmeno sto dicendo che Java sia "meglio" in
    > assoluto. Dico che il miglior linguaggio per un
    > certo progetto va valutato con attenzione, in
    > base alle necessità specifiche. Io ho scritto un
    > pacco di simulatori per poter fare debug senza
    > l'hardware, e l'utilizzo di .net mi ha permesso
    > di creare programmi potenti e facili da
    > utilizzare, in tempi veramente ristretti. Per
    > altre finalità, non è detto che non userei
    > qualcos'altro.
    E hai fatto davvero bene.
    L'importante è ricevere il timbro del panda.
    Senza non si va da nessuna parte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mr.
    > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi saprebbe
    > dire qualche progetto di successo recente in cui
    > viene usato il linguaggio
    > C

    IcedTea for OpenJDKSorride

    ah... ma dici proprio "di successo"? Allora quell'esempio non va beneA bocca aperta A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ben10
    > - Scritto da: Mr.
    > > Il C ? Lei suggerisce il C! Uhm.. mi saprebbe
    > > dire qualche progetto di successo recente in
    > cui
    > > viene usato il linguaggio
    > > C
    >
    > IcedTea for OpenJDKSorride
    >
    > ah... ma dici proprio "di successo"? Allora
    > quell'esempio non va beneA bocca aperta
    >A bocca aperta

    Maledetto Fuddaro che parla sempre a sproposito!! Invece del C non poteva magari pensare ad una coca cola ligth??? Si addice pure rosso coca cola al verde robottino! Hum hum.. rumble rumbleeee......
    non+autenticato
  • la guggle ha fatto violenza su l'oracolo che non sapeva. Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: al Fuddo
    > la guggle ha fatto violenza su l'oracolo che non
    > sapeva.
    > Rotola dal ridere

    E che minchia di oracolo E?? L'oracollo, quello che si usa per gingillarsi il collo?ImbarazzatoSorpresa
    non+autenticato
  • Ok, quindi si può brevettare il prototipo di una funzione.
    D'accordo con EFF: applicato in ogni contesto, questo principio causerebbe la fine dell'informatica così come la conosciamo.
    Izio01
    4765
  • - Scritto da: Izio01
    > Ok, quindi si può brevettare il prototipo di una
    > funzione.
    > D'accordo con EFF: applicato in ogni contesto,
    > questo principio causerebbe la fine
    > dell'informatica così come la
    > conosciamo.

    Invece no! così l'infoiatica rimmarebbe ad esclusiva uso e consumo di pochi squali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Izio01
    > Ok, quindi si può brevettare il prototipo di una
    > funzione.
    > D'accordo con EFF: applicato in ogni contesto,
    > questo principio causerebbe la fine
    > dell'informatica così come la
    > conosciamo.

    speriamo di si il concetto di programmazione alla base dell'informativa va completamente rivisto , io pensavo a macchine autoprogrammanti in modo da licenziare tutti i programmatori ed aumentare i profitti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Izio01
    > Ok, quindi si può brevettare il prototipo di una
    > funzione.
    > D'accordo con EFF: applicato in ogni contesto,
    > questo principio causerebbe la fine
    > dell'informatica così come la
    > conosciamo.
    L'informatica scomparirà solo quando il Grande Panda avrà terminato di diffondere il suo verbo ai comuni mortali.
    Il momento giunto non è ancora, ma dobbiamo affidarci alle sue parole e vivere giorno dopo giorno con l'amore nel cuore e le dita nella miele.
    Solo così giungeremo alla pienezza dello spirito e alla consapevolezza informatica che oggi ci manca.

    Viva il panda.
    non+autenticato
  • Che in questo sito ogni argomento porti quei 4 o 5 a commentare e che ogni discussione finisca in offese e paginate di commenti utili?

    Avete scassato o cazz se siete repressi dalla vita moderna trovate un'altra valvola di sfogo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio
    > Che in questo sito ogni argomento porti quei 4 o
    > 5 a commentare e che ogni discussione finisca in
    > offese e paginate di commenti
    > utili?
    >
    > Avete scassato o cazz se siete repressi dalla
    > vita moderna trovate un'altra valvola di
    > sfogo

    dimenticavo PI togli il codice antispam così i post di sti 4/5 spariscono fra migliaia di post dal contenuto sicuramente più interessante
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio
    > Che in questo sito ogni argomento porti quei 4 o
    > 5 a commentare e che ogni discussione finisca in
    > offese e paginate di commenti
    > utili?
    >
    > Avete scassato o cazz se siete repressi dalla
    > vita moderna trovate un'altra valvola di
    > sfogo

    Grazie per il contributo.
    Adesso si' che la qualita' dei commenti e' aumentata.
  • - Scritto da: Fabrizio
    > Che in questo sito ogni argomento porti quei 4 o
    > 5 a commentare e che ogni discussione finisca in
    > offese e paginate di commenti utili?

    PI e' il collettore di noi frustrati. Svolge una ottima funzione sociale, se non fossimo qui, saremmo altrove a far danni.

    > Avete scassato o cazz se siete repressi dalla
    > vita moderna trovate un'altra valvola di sfogo

    tua mamma (se sotto i 63 anni) e/o sorella (se sopra i 18 anni) sono libere stasera?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Fabrizio
    > > Che in questo sito ogni argomento porti quei 4 o
    > > 5 a commentare e che ogni discussione finisca in
    > > offese e paginate di commenti utili?
    >
    > PI e' il collettore di noi frustrati. Svolge una
    > ottima funzione sociale, se non fossimo qui,
    > saremmo altrove a far
    > danni.
    >
    > > Avete scassato o cazz se siete repressi dalla
    > > vita moderna trovate un'altra valvola di sfogo
    >
    > tua mamma (se sotto i 63 anni) e/o sorella (se
    > sopra i 18 anni) sono libere
    > stasera?

    non sono attrezzate per voi casi sociali, provato alla cazzitas?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio
    > Che in questo sito ogni argomento porti quei 4 o
    > 5 a commentare e che ogni discussione finisca in
    > offese e paginate di commenti
    > utili?
    >
    > Avete scassato o cazz se siete repressi dalla
    > vita moderna trovate un'altra valvola di
    > sfogo

    questo e come il bruppo di sostegno dei malati di cancro alle palle, capisci? Qui è il posto adatto per tutti i asociali dissociati dalla realtà.

    Se siete 'normali' che poi normali e tutto da definire, non ci venite su la sancta santorum dei cerebrolesi!

    A conferma vedrai quanti verranno a dirmi che sono pure io cerebroleso, e come conferma che sono tutti uguali su PI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: al Fuddo
    > - Scritto da: Fabrizio
    > > Che in questo sito ogni argomento porti quei 4 o
    > > 5 a commentare e che ogni discussione finisca in
    > > offese e paginate di commenti
    > > utili?
    > >
    > > Avete scassato o cazz se siete repressi dalla
    > > vita moderna trovate un'altra valvola di
    > > sfogo
    >
    > questo e come il bruppo di sostegno dei malati di
    > cancro alle palle, capisci? Qui è il posto adatto
    > per tutti i asociali dissociati dalla
    > realtà.
    >
    > Se siete 'normali' che poi normali e tutto da
    > definire, non ci venite su la sancta santorum dei
    > cerebrolesi!
    >
    > A conferma vedrai quanti verranno a dirmi che
    > sono pure io cerebroleso, e come conferma che
    > sono tutti uguali su
    > PI.

    ma va, io prima ero normale. ma dopo anni di frequentazione... sbang. c'e' anche da dire che ho avvertito i sintomi del degrado mentale hma ofatto l'errore di non mollare, ero ormai dipendente come un eroinomane: se non mi faccio di PI almeno quattro volte al giorno vado in crisi. quindi se siete normali state lontani finche' potete.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)