Alfonso Maruccia

Google News tra personalizzazioni e IA

La conferenza I/O porta in dote un servizio di "ricerca notizie" tutto rinnovato, basato sull'uso massiccio dell'intelligenza artificiale sia in formato app che Web. C'è anche la sezione contro le fake news.

Google ha sfruttato il palco di I/O 2018 per presentare al mondo la nuova veste di Google News, il discusso sistema di aggregazione delle notizie in circolazione sul Web che, come buona parte delle ultime novità in arrivo da Mountain View, sfrutta gli algoritmi di intelligenza artificiale per "curare" i feed delle news e personalizzare l'esperienza in base alle abitudini di ogni utente.

Il "nuovo" Google News a base di Material Design è accessibile (o sarà presto accessibile) sia in formato app su gadget mobile che direttamente su Web, e tra le novità immediatamente visibili ci sarà appunto una nuova scheda "Per te" contenente un mix di notizie globali e locali.

Le notizie verranno ora presentate con un nuovo formato definito newscasts, un sistema che sfrutta le capacità della IA di Google di comprendere il linguaggio naturale per raccogliere articoli, video e citazioni su un singolo argomento.
https://images.firstpost.com/wp-content/uploads/2018/05/google-news.png

Qualora l'utente scegliesse di approfondire una notizia, News offrirà una nuova "Copertura Totale" in cui verranno raccolti approfondimenti e informazioni in grado di offrire - almeno in teoria - una visione complessiva su quella data notizia.

Un'altra novità riguarda poi le sottoscrizioni a pagamento ai servizi di informazione e quotidiani "premium", un business che Google si offre di gestire in prima persona con il pagamento a "singolo click" veicolato direttamente dall'interfaccia di News. E le fake news? Non potevano ovviamente mancare con una nuova sezione di "verifica fatti", presumibilmente in grado di mettere a frutto i molti milioni di investimento annunciati dalla corporation di Mountain View nelle recenti settimane.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle investe milioni contro le fake newsLa nuova iniziativa del colosso dell'advertising è pensata per aumentare l'alfabetismo digitale tra giornalisti e protagonisti dei media, con l'obiettivo finale di contrastare efficacemente il fenomeno delle "fake news"
20 Commenti alla Notizia Google News tra personalizzazioni e IA
Ordina
  • Slanciato, agile, come Zoff nell'82. Maruccia non delude mai.Ficoso
    non+autenticato
  • Eh, questo è l'ultimo della specie, te l'assicuro.
  • Che vuoi dire?! Smetti di scrivere per questo sito?! Allora per me non ha più senso leggere Punto Informatico!Triste
    Tienici informati sulle tue avventure!
    non+autenticato
  • Più che altro "mi hanno smesso"Con la lingua fuori

    http://kingofgng.com
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 maggio 2018 21.55
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > Più che altro "mi hanno smesso"Con la lingua fuori
    >
    > http://kingofgng.com
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 11 maggio 2018 21.55
    > --------------------------------------------------

    :( Allora Punto Informatico va proprio verso l'evaporazione totale.

    Continuerò a seguirti sul tuo sito.Ficoso
    non+autenticato
  • ecco, raggiungilo e levati dai coglioni pure tuRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • E se non lo facesse, che gli fai? Lui almeno ha due siti da freuqentare, tu invece vivi virtualmente solo qui, e fisicamente in quel tugurio di piazzale medaglie d'oro. Due faccine che rotolano, due neuroni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > Più che altro "mi hanno smesso"Con la lingua fuori
    >
    > http://kingofgng.com
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 11 maggio 2018 21.55
    > --------------------------------------------------

    finalmente buttato via! Ma quanta poca soddisfazione in una notiza da lungo attesa.
    avrebbero dovuto cacciarti a pedate nel culo nel 2012, ai tempi della cosmica figura di merda con la serie di articoli alla cazzo di cane sulla sonda Grunt, ricordi? ma no che non ricordi, di figure di merda ne hai collezionate a decine. Comunque era li' che avrebbero dovuto buttarti via per manifesta incompetenza e assenza di professionalita' nella realizzazione di articoli. Allora PI era gia' sulla via del degrado, ma forse ancora qualcosa si poteva salvare.
    Ma ti hanno tenuto, non voglio sapere se per una mera questione di convenienza economica o per le oscure alchimie che ti legavano ad Annunziata, il quale ti difendeva a spada tratta, sempre e comunque... ma lasciamo perdere.

    Pero' adesso che te ne vai dopo tutti gli altri... insomma, hai vinto tu, sei resistito piu' di tutti. mi sarebbe piaciuto vederti sparire nel 2012, massimo nel 2013 e invece niente... #maiunasoddisfazione
    non+autenticato
  • Non so cosa cazzo sia la sonda Grunt, ma tu devi avere proprio una vita triste per rallegrarti se cacciano un giornalista da un sito d'informatica che frequenti tutti i giorni. Semmai potevi tu smettere di leggere PI dal 2012, no? Che ci fai qui?Annoiato
    non+autenticato
  • >Non so cosa cazzo sia la sonda Grunt,
    se ti bei della tua ignoranza, io non so che farci

    >ma tu devi avere proprio una vita triste
    abbastanza, grazie.

    >per rallegrarti se cacciano un giornalista da un sito d'informatica
    >che frequenti tutti i giorni. Semmai potevi tu smettere di leggere
    >PI dal 2012, no? Che ci fai qui?Annoiato
    dopo la sentenza passata in giudicato, (ma avevano cominiato gli altri due, io mi sono solo difeso! colpa mia se avevano la testa piu molle del muro?) il giudice e' stato chiaro: o internamento in manicomio criminale con bombe di spicofarmaci che mi avrebbero ridotto a una larva, oppure terapia farmacologica di conteminemto (molto piu' leggera) e giornaliere sessioni di "hating", cioe' sfogare in modo non violento l'aggressivita' su internet.
    PI e' perfetto e un autentico toccasana a costo zero per queste necessita'.
    non+autenticato
  • demonescimmia sei tu?
    non+autenticato
  • Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a causa di una legge medievale che il legislatore spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli editori, l'aggregatore di news di google non e' accessibile.

    La prima conseguenza di questo e' stata la chiusura di tutti i siti di informazione indipendente in spagna.

    E qui si parla di evoluzioni futuribili quando nella comunita' europea ci sono paesi sprofondati nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e dei balzelli.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a causa
    > di una legge medievale che il legislatore
    > spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli
    > editori, l'aggregatore di news di google non e'
    > accessibile.
    > La prima conseguenza di questo e' stata la
    > chiusura di tutti i siti di informazione
    > indipendente in
    > spagna.

    Si, è quello che ti si dice da sempre: le cose gratuite uccidono i piccoli, non i grossi....tipo...non so....gli mp3 e i video pirata.
    Adesso hai fatto anche tu questa grande scoperta dell'acqua calda. Speriamo che ti comporti in modo coerente...ops....dimenticavo...sei panda rossa...come non detto...

    > E qui si parla di evoluzioni futuribili quando
    > nella comunita' europea ci sono paesi sprofondati
    > nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e dei
    > balzelli.

    Ma per fortuna adesso in italia ci sono Lega e il M5S, di cui tu sei un grande sostenitore, che porteranno modernità al nostro paese, o no ?
    Aboliranno corporazioni, dazi e balzelli e poi tutti in pista a ballare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: giusto
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a
    > causa
    > > di una legge medievale che il legislatore
    > > spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli
    > > editori, l'aggregatore di news di google non
    > e'
    > > accessibile.
    > > La prima conseguenza di questo e' stata la
    > > chiusura di tutti i siti di informazione
    > > indipendente in
    > > spagna.
    >
    > Si, è quello che ti si dice da sempre: le cose
    > gratuite uccidono i piccoli, non i
    > grossi....tipo...non so....gli mp3 e i video
    > pirata.

    Guarda che e' proprio il contrario.
    In spagna i piccoli hanno chiuso da quando per legge l'aggregatore gratuito di news e' stato dichiarato illegale.

    Sono i colossi e i mastodonti che non possono sopravvivere in un mercato in cui tutto e' aggratis.

    I piccoli ci sguazzano benissimo e ci fanno pure il grano.

    > Adesso hai fatto anche tu questa grande scoperta
    > dell'acqua calda. Speriamo che ti comporti in
    > modo coerente...ops....dimenticavo...sei panda
    > rossa...come non
    > detto...

    Io sono sempre coerente con le mie idee: se tu non sei in grado di fornire gratuitamente i servizi, per quanto mi riguarda puoi benissimo fallire.

    > > E qui si parla di evoluzioni futuribili
    > quando
    > > nella comunita' europea ci sono paesi
    > sprofondati
    > > nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e
    > dei
    > > balzelli.
    >
    > Ma per fortuna adesso in italia ci sono Lega e il
    > M5S, di cui tu sei un grande sostenitore, che
    > porteranno modernità al nostro paese, o no
    > ?

    Sai che cosa significa essere sconfitti e irrilevanti nel panorama politico?
    Significa che quello che pensi tu non frega piu' un cazzo a nessuno.
    Hai perso piddino, e adesso puoi solo sukare!

    > Aboliranno corporazioni, dazi e balzelli e poi
    > tutti in pista a
    > ballare.

    Io a ballare di sicuro.
    Tu invece dovrai rosikare amaramente.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Sono i colossi e i mastodonti che non possono
    > sopravvivere in un mercato in cui tutto e'
    > aggratis.
    Terra chiama Panda...
    Non so dove tu viva, ma sicuramente non vivi in questo pianeta Terra, a differenza degli altri panda.
    Solo ed esclusivamente i colossi possono sopravvivere in un mercato in cui qualcuno offre servizi gratuiti.
    Guarda il caso degli sms: ormai soppiantato da Whatsapp, sopravvive in qualche modo iMessage, Skype, Telegram e poco più. Tutto di colossi, tutto di servizi gratuiti.

    Guarda il caso delle mappe, dove da quando nasce Google Maps, gratuito, ora abbiamo solo i servizi di Microsoft Maps e Apple Maps, il resto è come se non esistesse più. Di nuovo servizi gratuiti, di pochissime aziende-colosso.

    Guarda il caso dei sistemi operativi mobili, dove oltre il pandaOS che ci fornisci tu, esistono solo Android e iOS, di nuovo gratuiti e di nuovo di colossi.

    > I piccoli ci sguazzano benissimo e ci fanno pure
    > il grano.
    Questo sempre nel tuo piccolo mondo incantato.

    > Io sono sempre coerente con le mie idee
    Non discuto la coerenza delle tue idee con le idee del grande panda, qui si discute la coerenza fra il pandaMondo e il mondo reale.

    > se tu
    > non sei in grado di fornire gratuitamente i
    > servizi, per quanto mi riguarda puoi benissimo
    > fallire.
    La regola anche per il tuo lavoro, che devi necessariamente offrire gratuitamente?
    Come sopravvivi? Ricevi la paghetta da mamma e papà?
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a causa
    > di una legge medievale che il legislatore
    > spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli
    > editori, l'aggregatore di news di google non e'
    > accessibile.
    >
    > La prima conseguenza di questo e' stata la
    > chiusura di tutti i siti di informazione
    > indipendente in
    > spagna.
    >
    > E qui si parla di evoluzioni futuribili quando
    > nella comunita' europea ci sono paesi sprofondati
    > nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e dei
    > balzelli.

    quando apri www.pandarossa.it? cosi' verremo li a leggere e postare. come?
    non ti passa neppure per l'anticamera del cervello? ah gia', che tu sei bravissimo a fare il frocio col culo degli altri....
    non+autenticato