L'FBI chiede l'intercettazione totale

Esige che tutti i servizi forniti su IP, come il VoIP o l'instant messaging, possano essere facilmente intercettati e rispondano alle regole della telefonia. Backdoor di massa. Preoccupati gli esperti

Washington (USA) - Si alza l'allarme terrorismo e alzano la posta anche le richieste della polizia federale americana. Nelle scorse ore l'FBI ha chiesto formalmente alla Commissione americana sulle comunicazioni di obbligare i produttori di tecnologie di comunicazione su internet ad inserire backdoor di accesso alle comunicazioni stesse.

In particolare, lo strumento scelto dall'FBI è quello di chiedere l'equiparazione di tutti i servizi forniti su IP, come l'instant messaging, il Voice-over-IP (VoIP) o il gaming online, a servizi di telefonia, con il risultato che dovrà essere garantita l'intercettabilità di questi strumenti. La sensazione dei tutori dell'ordine, che hanno presentato una proposta dettagliatissima in 85 pagine, è quella di non riuscire a star dietro alle necessità della sicurezza.

Se la proposta verrà accettata dalla Commissione, l'Authority di settore, verranno messi fuorilegge tutti i sistemi di comunicazione che non consentissero l'intercettazione. Dal momento dell'approvazione passeranno 15 mesi entro i quali le aziende produttrici dei sistemi di comunicazione dovranno mettersi in regola.
L'approvazione della proposta non è scontata ma è probabile, visto l'appoggio esplicito di cui gode da parte della Casa Bianca, ed è destinata a porre non pochi problemi a quei servizi che già oggi offrono sistemi di comunicazione cifrati. In più, ai provider verrebbe chiesto di aiutare in modo più sostanziale le attività di intercettazione quando ve ne fosse bisogno.

Sebbene le preoccupazioni dell'FBI non siano cosa nuova, la proposta viene criticata dai sostenitori delle libertà digitali perché va in una direzione ritenuta pericolosa ed è molto più estesa della sola "questione VoIP" fin qui sollevata dalla polizia federale. Secondo la Electronic Frontier Foundation non si tratta di una "richiesta ragionevole". "Crediamo - hanno dichiarato i legali dell'associazione - che la Commissione debba chiedersi dove l'FBI ritenga che finisca la propria autorità di regolamentare le nuove tecnologie. Che cosa dire di Bluetooth o USB?"

Nella proposta dell'FBI alla Commissione si chiede di procedere con urgenza all'approvazione. Vista la delicatezza della questione, però, è probabile che una decisione non arrivi in tempi rapidissimi.
TAG: cybercops
75 Commenti alla Notizia L'FBI chiede l'intercettazione totale
Ordina
  • ciao secondo me, l'america dovrebbe mandare in Iraq ogni volta che ucidono un americano, altri 100 soldati, perche gli arabi sono un popolo testadro e tanto rischioso, non ha avuto mai preoccupazioni di perdere, il metodo sarebbe di fargli capire che l'america non ha paura e non ritorna in dietro..
    credo che capiranno presto che inutile continuare ad ucidere gli americani perche tanto non finiranno mai.
  • vi rendete conto che guadagni faranno potendo sapere le notizie prima di tyutti >?
    rissultati societari ,fusioni e acquisizioni, variazioni sui tassi di interesse,..etc..etc..
    spiando tutti giocano in borsa con notizie riservato e giadagni sicuri...
    non+autenticato
  • Secondo l'fbi i produttori di software che usufruiscono della tecnologia VoIP o dell'instant messaging dovrebbero inserire una backdoor in modo che si possa controllare meglio questo servizio in caso che venga usato da organizzazioni terroristiche..
    Di conseguenza se io dovessi scrivere un software opensource e non inserissi la loro backdoor cosa succederebbe ??

                                                                                            Francesco
    non+autenticato
  • Verresti bombardato.
    3518

  • - Scritto da: Anonimo
    > Secondo l'fbi i produttori di software che
    > usufruiscono della tecnologia VoIP o
    > dell'instant messaging dovrebbero inserire
    > una backdoor in modo che si possa
    > controllare meglio questo servizio in caso
    > che venga usato da organizzazioni
    > terroristiche..
    > Di conseguenza se io dovessi scrivere un
    > software opensource e non inserissi la loro
    > backdoor cosa succederebbe ??
    >
    >        &nb

    Soprattutto non capisco chi o cosa impedisca a qualunque utente di rimuovere la backdoor dal codice sorgente.....

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Soprattutto non capisco chi o cosa impedisca
    > a qualunque utente di rimuovere la backdoor
    > dal codice sorgente.....

    Qualunque utente proprio no, visto che in genere scaricano i binari già compilati... saranno invece i terroristi a compilarsi la propria versione dopo aver eliminato la backdoor.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Soprattutto non capisco chi o cosa
    > impedisca
    > > a qualunque utente di rimuovere la
    > backdoor
    > > dal codice sorgente.....
    >
    > Qualunque utente proprio no, visto che in
    > genere scaricano i binari già
    > compilati... saranno invece i terroristi a
    > compilarsi la propria versione dopo aver
    > eliminato la backdoor.


    Si infatti perche' a tutti piace farsi controllare il computer dalla finanza vero ?
    Ma va la', troll.

    non+autenticato
  • Semplice... l'open source sarà il prossimo bersaglio dell'FBI e sarà banditoSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Semplice... l'open source sarà il
    > prossimo bersaglio dell'FBI e sarà
    > banditoSorride

    Ehm, veramente parlavo sul serio...scherzi a parte...che sensa ha questa notizia ?

    non+autenticato
  • ahah. Perché te la prendi con l'opensource? O meglio, perché *dovrebbero* prendersela loro?
    Esistono 2^99 altri modi diversi di comunicare in modo crypted... indi sarebbe solo tempo sprecato tentare di monitorare uno o più canali di comunicazione.
    Punto.
    non+autenticato
  • Proprio per questo ho fatto quell'affermazione, non capisco tutto questo grande movimento quando si possono usare mille modi per comunicare senza essere "monitorati", e per raggirare la ipotetica "backdoor" che l'FBI vorrebbe inserire nei vari software.
                                                                                           Francesco
    non+autenticato
  • Nello specifico, l'FBI operera' in diverse direzioni contemporaneamente:

    Lato produttori di software, obbligandoli a mettere una backdoor riservata, pena la non commerciabilita' o divulgazione in Usa e stati controllati.

    Lato provider, obbligandoli a monitorare le connessioni dei singoli client, intrecciando gli Ip coinvolti e ottenendo un quadro chiaro di tutti i collegamenti tra persone. Oltre che facendosi spedire i log ogni sera.

    In questo modo non e' solo il software a fare la differenza, ma anche lo stato di connessione.

    Chissa' cosa succede se provo a collegarmi ad un provider francese o africano... la connessione verrebbe monitorata da Telecom poiche' internazionale?

    Ma tra i tanti fini che l'FBI persegue, c'e' anche la distruzione dell'opensource e la consacrazione di Microsoft?:@

    Edoardo73
    www.bloggers.it/edoardo73
    non+autenticato
  • dopo ke avete sputato al cielo per decenni,ora cercate un rimedio disperato per evitare ke tutta la VOSTRA saliva vi ritorni in testa!
    non+autenticato
  • (a parte che icq gira anche con gpg/pgp)
    un domani (ma è così da ieri) per scambiarsi dati riservati basterà mettere su un blog un immagine jpg con all'interno un bel messaggio pgp nel canale chessò del rosso o del verde o del blu...
    ma che poca fantasia che hanno i capi...

  • - Scritto da: sathia
    > (a parte che icq gira anche con gpg/pgp)
    > un domani (ma è così da ieri)
    > per scambiarsi dati riservati basterà
    > mettere su un blog un immagine jpg con
    > all'interno un bel messaggio pgp nel canale
    > chessò del rosso o del verde o del
    > blu...
    > ma che poca fantasia che hanno i capi...

    E che credi che non ci abbiano pensato?
    basterà spiare i blog, verificare che i jpg non contengano messaggi pgp, e se li trovano arrestare chi ce li ha messi, a prescindere dal contenuto che NON riusciranno a leggere (che gli frega a quelli di cosa dice il messaggio, se ha usato la steganografia vuol dire che ha qualcosa da nascondere!!! "arrestiamolo e torchiamolo finché non confessa...")
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)