Open source/Plex86 virtualizza Windows

Grazie al progetto Plex86 è possibile disporre di un software open source in grado di far girare più sistemi operativi in modo concorrente sulla stessa macchina

Far girare sistemi operativi differenti su di una stessa macchina sta diventando un'esigenza molto diffusa, soprattutto con l'ascesa dei sistemi operativi "alternativi" come Linux, BeOS, ecc. Da qualche tempo, grazie ad un software commerciale di nome VMWare, è possibile non solo disporre di più sistemi operativi sullo stesso computer, ma anche farli girare contemporaneamente.

VMWare è un progetto ormai maturo e supporta in pieno anche Windows 2000: il suo unico difetto è quello di essere commerciale! Ma il mondo dell'open source poteva forse stare a guardare? Niente affatto, ed infatti da alcuni mesi è disponibile quello che originariamente si chiamava FreeMWare, ma che oggi ha dignitosamente cambiato il suo nome in "plex86".

Come si può leggere sul sito del progetto l'obiettivo del team che sta dietro a plex86 è quello di dar vita ad "un programma di virtualizzazione di PC, espandibile ed open source, che permetta agli utenti di PC e workstation di utilizzare più sistemi operativi in maniera concorrente sulla stessa macchina. Freemware girerà come codice nativo quanto più possibile del sistema operativo e del software applicativo; il resto verrà emulato dal monitor di virtualizzazione PC."
La possibilità di poter far girare due o più sistemi operativi in modo concorrente sulla stessa macchina diventa uno strumento utilissimo, oltre che per sfruttare un parco software più vasto, anche per lo sviluppo, per il debugging, per la strumentazione e per il profiling di sistemi operativi. E poi, diciamocelo: poter far vedere ad amici o colleghi Windows che gira in una finestra di Linux è una bella soddisfazione!
TAG: sw