Torvalds: i brevetti possono fermarci

Non sono gli ostacoli tecnici a preoccupare il papà di Linux quanto invece le minacce di natura legale, prime fra tutte quelle legate a brevetti e copyright

Salt Lake City (USA) - Linus Torvalds, il creatore di Linux, ha ammesso che che le battaglie legali sono la più grande minaccia al futuro di Linux e del software open source.

Intervenendo alla conferenza BrainShare di Novell, Torvalds ha affermato che "come sviluppatore sono convinto che tutti i problemi tecnici di Linux possano essere risolti. Ciò che mi preoccupa di più sono i brevetti software".

"La cosa davvero spaventosa è che i problemi di natura non tecnologica possono impedirci di portare avanti ciò che siamo capaci di fare", ha infine detto Torvalds.
Il papà del Pinguino non è sceso nei dettagli ma è facile immaginare come i suoi foschi pensieri siano ispirati, oltre che dalle normative sulla brevettabilità del software, anche dalle cause legali con cui SCO Group sta tentando di rivendicare diritti sul kernel di Linux.

Proprio negli scorsi giorni SCO ha annunciato l'avvio, in Australia, di una campagna legale con cui intende esortare le aziende che usano Linux ad acquistare la sua licenza.

"La mia scelta di non fare Linux un software proprietario - ha continuato Torvalds - è stata giusta, ed è quella che ha reso possibile tutto questo". Grazie alla sua natura di software libero, il kernel di Linux è infatti riuscito a dar vita ad una delle più grandi comunità di sviluppatori al mondo, la stessa che gli ha poi consentito di diventare, in un arco di tempo relativamente breve, uno dei sistemi operativi attualmente più diffusi sui server.

La chiave di questo successo, ha detto Torvalds, è il risultato di un continuo processo di adattamento ed evoluzione che, al contrario di quanto succede con i software proprietari, consente ai prodotti open source di non fossilizzarsi in una nicchia del mercato.

"Credo che anche i governi - ha poi aggiunto il "chief architect" di Linux - trovino tutto questo molto importante". Su tutto, la possibilità di poter visionare il codice sorgente.

Durante il proprio discorso, Torvalds ha definito quello di Novell un sostegno molto importante per il futuro di Linux. E ha poi incoraggiato gli utenti a passare quanto prima al nuovo kernel 2.6 e contribuire alla sua diffusione di massa.
87 Commenti alla Notizia Torvalds: i brevetti possono fermarci
Ordina
  • .....secondo me, ma dalle legislazione sulla brevettabilità presente e potenzialmete futura che le multinazionali del SW Closed tenteranno di imporre e rafforzare x assicurarsi sempre più posizione dominanti a scaèito della libera circolazione anche delle idee.
    SCO sono solo deo pagliacci parassiti che tentano di mangiare a sbafo denunciando a destra e a manca chiunque gli posso venire a tiro secondo i loro balzani calcoli.
    SCO sparirà presto sgonfiandosi come un pallone, la legislazione sulla brevettabilità del SW invece darà del filo da torcere finchè non si cacceranno le lobbies dai parlamenti.
    non+autenticato
  • ... forse ... semplice:
    "tutto ciò che è in linux o che è stato rilasciato come open source o che è oggi di pubblico dominio in termini di tecnologia della rete (es. il link) NON può più essere oggetto di brevetto alcuno"

    firmato: USA e UE.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... forse ... semplice:
    > "tutto ciò che è in linux o
    > che è stato rilasciato come open
    > source o che è oggi di pubblico
    > dominio in termini di tecnologia della rete
    > (es. il link) NON può più
    > essere oggetto di brevetto alcuno"

    Forse non hai ancora capito come funzionano i brevetti....
    O meglio... sicuramente non hai capito come funzionano....

    Per definizione _NON_ si può brevettare un'idea già utilizzata...
    non+autenticato
  • Allora non capisco cosa teme Torvalds, o meglio capisco che teme in futuro di non poter progredire perchè ingabbiato dai brevetti che nel frattempo saranno emessi.
    Allora bisognerebbe essere "più avanti" che so, di IBM ... ecc...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Allora non capisco cosa teme Torvalds, o
    > meglio capisco che teme in futuro di non
    > poter progredire perchè ingabbiato
    > dai brevetti che nel frattempo saranno
    > emessi.
    > Allora bisognerebbe essere "più
    > avanti" che so, di IBM ... ecc...

    il privato non brevetterebbe mai cose assurde come "un metodo per fare la fila alla toilette" (ci hanno tentato quelli dell'ibm, poi hanno avuto un improvviso aumento di buonsenso).

    L'azienda specie se grossa può permettersi di brevettare di tutto. Anche cose che un privato o una piccola azienda non brevetterebbe mai, in quanto nessuno si immaginerebbe di doverne reclamare i diritti.

  • - Scritto da: Anonimo

    > Allora non capisco cosa teme Torvalds,

    Teme che gli uffici brevetti concedano brevetti troppo laschi, che coprono cose che non sono state effettivamente scoperte, ma magar procedure generiche, idee di altri ma allargate, e cose simile.

    E` gia` successo diverse volte in USA e potrebbe succedere anche in Europa.

    Cosi` magari viene brevettato "l'ordinamento alfabetico" (faccio per dire, lo so che non si puo` brevettare) e poi non si puo` brevettare o usare il Quicksort perche` rientra nel caso generale.

    Shu
    1232
  • Ha parlato chi non è stato capace di sviluppare un sistema in proprio, chi ha sfruttato (gratis) il lavoro intellettuale di una intera comunità di visionari e chi non si è mai posto in vita sua il problema di dovere pagare lo stipendio ai dipendenti.... meno male che è intorno a quota 3%, come rifondazione.
    Viva Bill !!!!
    Adesso offendete pure...
    non+autenticato
  • Vedi...mi sono sempre chiesto come sia possibile che nel mondo esistono certe "storture"...bene tu sei la prova vivente e senziente di come ciò sia possibile...

    Quello che ti auguro è di trovarti, tuo malgrado, a vivere in un sistema come quello della Germania nazionalsocialista degli anni '30 e di essere ebreo...auguri...
    non+autenticato
  • E adesso non venitemi a dire che esagero...perchè l'atteggiamento verso la libertà ha varie sfumature ma sui principi non si discute...a qualunque livello...e la gente che li condanna perchè gli fa comodo è poi quella che consente ai sistemi liberticidi di manifestrsi nei modi più spregevoli...
    non+autenticato

  • Fammi capire:
    Bill Gates avrebbe sviluppato un sistema in proprio?
    Se non ricordo male l'ha comprato da un cantinaro sottopangandolo a poi l'ha fatto rivendere a Ballmer ad IBM.
    Non mi sembra che Linus sia ricco sfondato quindi non ha sfruttato il lavoro di nessuno azni secondo me Linux ha creato ricchezza non mi risulta che in RH, IBM, Suse, Novell la gente lavori aggratis!

  • - Scritto da: kpanzer
    > Ha parlato chi non è stato capace di
    > sviluppare un sistema in proprio, chi ha
    > sfruttato (gratis) il lavoro intellettuale
    > di una intera comunità di visionari e
    > chi non si è mai posto in vita sua il
    > problema di dovere pagare lo stipendio ai
    > dipendenti.... meno male che è
    > intorno a quota 3%, come rifondazione.

        ... e chissa' perche' non fa dormire sonni
            tranquilli al tuo bill .    

    > Viva Bill !!!!
    > Adesso offendete pure...

            ... non ne vale la pena

    non+autenticato
  • Guarda un po', uno tifoso del "libero" mercato che vuole "imprigionarlo" con i brevetti ... ma un libero mercato imprigionato che libertà dà?

    Cla!
    cla
    397

  • - Scritto da: kpanzer
    > Ha parlato chi non è stato capace di
    > sviluppare un sistema in proprio, chi ha
    > sfruttato (gratis) il lavoro intellettuale
    > di una intera comunità di visionari e
    > chi non si è mai posto in vita sua il
    > problema di dovere pagare lo stipendio ai
    > dipendenti.... meno male che è
    > intorno a quota 3%, come rifondazione.
    > Viva Bill !!!!
    > Adesso offendete pure...

    Allora, punto primo siamo ai soliti appaiamenti di Linux al comunismo, e vabè, diciamo che la consideriamo una... "simpatica trollata" visto che oramai si sa che questo SO viene usato da molta gente che è all'opposto di questa idea politica (io ad esempio lo uso da alcuni anni e sono di destra, e ne conosco molti altri!).

    Ma lasciando perdere il resto dei contenuti del tuo messaggio che a me interessano poco, oltretutto io Linux lo compro, questo per la precisione, ma il tuo "Viva Bill!" significa che saresti contento ad avere (o ritornare) in un mercato monopolistico dove o fai quello che dice MS o... fai quello che dice MS?
    Sai Kpanzer, se vedo sul panorama mondiale qualcuno che ha dei metodi totalitari da comunismo estremo (non me ne vogliano gli amici di sinistra in quanto sto parlando di estremismo) è proprio MS con il suo comportamento!

    Il giorno che vedrò MS cercare di sconfiggere Linux con la qualità e con strategie che puntino all'elevazione dei propri prodotti anzichè puntare sull'allarmismo nei confronti di ciò che gli fa paura (sempre per il proprio monopolio che vedono pedere sempre di più ogni giorno che passa, vedi le varie PA di oramai moltissimi paesi), come dovrebbe essere in un libero mercato, sarò il primo a dire "brava MS", ma sino ad ora vedo dei trucchetti che sarebbero degni dei miglior film di gangster!

    Rispondimi, per favore....Sorride
  • Una curiosità:
    sei di destra ma Italia riesci a votare per qualcuno?
    Ad esempio a me Forza Italia sembra quanto di più vicino ci sia mai stato ad un partito stalinista dalla morte di Togliatti: leader autoproclamato e cieco culto della personalità da parte degli adepti.
    Hai mai sentito qualcuno di FI in dissenso con Berlusconi?
    Dal punto di vista dell'imbarazzo elettorale anche ci è a sinistra comunque non è messo molto meglio ....


  • - Scritto da: doppiaemme
    > Una curiosità:
    > sei di destra ma Italia riesci a votare per
    > qualcuno?
    > Ad esempio a me Forza Italia sembra quanto
    > di più vicino ci sia mai stato ad un
    > partito stalinista dalla morte di Togliatti:
    > leader autoproclamato e cieco culto della
    > personalità da parte degli adepti.
    > Hai mai sentito qualcuno di FI in dissenso
    > con Berlusconi?
    > Dal punto di vista dell'imbarazzo elettorale
    > anche ci è a sinistra comunque non
    > è messo molto meglio ....
    >

    Come ho scritto le mie idee sono di destra (preciso, non di estrema destra), però sinceramente non saprei chi votare attualmente in Italia, la parte che ho votato è stata una delusione, sempre sinceramente voterei anche qualcuno della parte opposta se portasse delle idee anzichè delle polemiche (votare l'uomo e non il partito), ma purtroppo vedi anche tu come va....
    Il governo precedente ha fatto decisamente male, questo sta facendo anche peggio, e credimi che ci sarebbero motivazioni a vagonate sia per l'uno che per l'altro.
    Per quanto si possa parlare male di Berlusconi & Co. (ma anche dalla parte opposta, i vari Fassino, Bertinotti, Rutelli, ecc, ecc) ritengo che ce ne voglia ancora molto a raggiungere l'infamia di Togliatti!

    E comunque sono qua per discutere più che altro di informatica, ho già abbandonato determinati forum per degli estremismi politici, spero di non doverlo fare anche qua, questo non perchè sia una persona "che si tira indietro", tutt'altro, sino a prova contraria non mi sono mai tirato indietro di fronte a niente e a nessuno nei miei quasi quarant'anni di vita, ma prendersi rabbia per delle persone che magari ti insultano ma che non le puoi nemmeno guardare negli occhi ritengo che sia una cosa piuttosto sterile.
    Ho molti amici nella vita "non virtuale" che hanno un'idea politica di sinistra, se dovessi essere estremista dovrei perdere una buona fetta di questi, e la cosa mi dispiacerebbe molto in quanto sono delle ottime persone, però penso che ci sia un posto e un momento per ogni cosa, tutto qua.Sorride

    Ciao
  • Beh, in effetti non sono un grande esperto in informatica, mi limito solo ad utilizzare tutti i sistemi, provarli a casa e sul lavoro.
    Ho voluto estremizzare o meglio provocare un pò ed ho ottenuto l'effetto desiderato poiché su 8 risposte al post l'unica di buon senso è la tua, ergo gli altri sono solo estremisti in una guerra di religione che non comprendo. Lunga sarebbe l'analisi sotto il profilo commerciale (MS ha portato il PC in tutte le case (ho detto case, non centri sociali)) e non voglio annoiare nessuno. Solo ribadire che non possiamo paragonare Bill Gates ad un Linus per i motivi che ognuno è libero di pensare. Così come non si possono mettere a confronto due sistemi che hanno caratteristiche e targets diversi. Quanto al monopolio apriamo gli occhi: neanche Apple ha saputo fare di meglio. Non c'è monopolio se c'è libera scelta: c'è chi vende e chi rincorre chi vende. Chi riesce e chi non riesce, dai tempi del duello MS DOS - DR DOS fino ad oggi. Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: kpanzer
    > Beh, in effetti non sono un grande esperto
    > in informatica, mi limito solo ad utilizzare
    > tutti i sistemi, provarli a casa e sul
    > lavoro.
    > Ho voluto estremizzare o meglio provocare un
    > pò ed ho ottenuto l'effetto
    > desiderato poiché su 8 risposte al
    > post l'unica di buon senso è la tua,
    > ergo gli altri sono solo estremisti in una
    > guerra di religione che non comprendo. Lunga
    > sarebbe l'analisi sotto il profilo
    > commerciale (MS ha portato il PC in tutte le
    > case (ho detto case, non centri sociali)) e
    > non voglio annoiare nessuno. Solo ribadire
    > che non possiamo paragonare Bill Gates ad un
    > Linus per i motivi che ognuno è
    > libero di pensare. Così come non si
    > possono mettere a confronto due sistemi che
    > hanno caratteristiche e targets diversi.
    > Quanto al monopolio apriamo gli occhi:
    > neanche Apple ha saputo fare di meglio. Non
    > c'è monopolio se c'è libera
    > scelta: c'è chi vende e chi rincorre
    > chi vende. Chi riesce e chi non riesce, dai
    > tempi del duello MS DOS - DR DOS fino ad
    > oggi. Ciao

    Ti ringrazio di quanto dici sulla mia risposta KpanzerSorride, ritengo che gli estremismi fanno sempre il gioco opposto di chi li mette in atto, e questo vale anche e sopratutto per Linux, molto spesso mi sono trovato pure io, utilizzatore di tale SO, a dover fronteggiare questi atteggiamenti.
    Devo anche dire che certi modi di porsi nei confronti di distribuzioni commerciali (che poi devo ancora capire quali sarebbero quelle "non commerciali", io uso Slackware, che dovrebbe essere una di queste, ma l'ho pagata, per mia volontà ovviamente, e lo stesso avrei potuto fare con Debian), di demonizzarle, l'ho visto fare da ragazzini abituati a vivere ancora con i soldi di papà e che non hanno provato ancora a gudagnarsi la michetta, io faccio parte di un LUG (Linux User Group), e ti posso assicurare che la maggior parte dei soci non è assolutamente così, molti sono dei professionisti IT che prediligono Linux e i sistemi open, ma non sputano su tutto quanto è MS.

    Il discorso MS invece, guarda, dopo questa verrò... crocefisso!!!A bocca aperta
    Però a me Bill come persona è pure simpatico, io non ho niente contro MS che si è imposta sul mercato come azienda con delle strategie vincenti, però quello che non sopporto sono delle porcherie che fanno perchè stanno perdendo una posizione monopolistica, così personalmente, nonostante avessi sempre preso una posizione "Linus Torvalds - like", te la riassumo quando dice "I'm just an engineer", chiamandosi fuori da indotrinamenti o politicizzazioni di Linux e dell'open source, così adesso sono arrivato anch'io ad un punto di forte intolleranza nei confronti dell'azienda di Redmond per i motivi che ti ho detto.
    Il problema Kpanzer è proprio che una volta c'era libera scelta, ma da quando MS ha conquistato il monopolio questa è sparita, c'era solo in apparenza, attualmente Linux e l'open source stanno riuscendo a fare quello che non sarebbe mai riuscito ad una singola azienda, che sarebbe stata stroncata sul nascere dallo strapotere di MS, bloccare l'open source per MS è come picchiare contro dell'acqua che è di tutti e non è di nessuno, al contrario di un muro che, per quanto spesso, sarebbe comunque molto più facile da abbattere, non so se ti ho reso l'idea.

    Diciamo, per fare un paragone, che MS è come un politico che riesce a conquistare il potere per delle buone idee, che magari inizialmente, dopo essere stato eletto, continua a fare bene, poi a qualcuno può piacere o meno, ma le idee sono vincenti e positive, ma una volta che conquista il potere poi instaura un regime dove mette a tacere qualsiasi altra voce che non sia la sua!
    E questa non è.... libera scelta!Occhiolino

    CiaoSorride
  • La Commissione europea ha formalmente deciso oggi di condannare Microsoft per abuso di posizione dominante. Il colosso dell'informatica dovrà pagare una maxi-multa da 497 milioni di euro.... che dire..... si parla sempre di SCO e Linux, ma per il momento chi viene costantemente condannata è Microsoft.

    http://www.repubblica.it/2003/h/sezioni/scienza_e_...

    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La Commissione europea ha formalmente deciso
    > oggi di condannare Microsoft per abuso di
    > posizione dominante. Il colosso
    > dell'informatica dovrà pagare una
    > maxi-multa da 497 milioni di euro.... che
    > dire..... si parla sempre di SCO e Linux, ma
    > per il momento chi viene costantemente
    > condannata è Microsoft.
    >
    > www.repubblica.it/2003/h/sezioni/scienza_e_te
    >
    > Ciao

    e in effetti a MS non fa paura più di tanto la multa, pur rispettabile come cifra ma è assorbibile tranquillamente per un'azienda di quelle dimensioni, ma è "il precedente", specialmente in un momento dove sul mercato c'è un concorrente che gli fa veramente paura!Occhiolino

    CiaoSorride
  • Se mai la multa sarà pagata speriamo che i soldi non vengano investiti in sw MS!:|

  • - Scritto da: eagleone

    > > posizione dominante. Il colosso
    > > dell'informatica dovrà pagare una
    > > maxi-multa da 497 milioni di euro....

    > e in effetti a MS non fa paura più di
    > tanto la multa, pur rispettabile come cifra

    La multa sono bruscolini per un'azienda come MS che mi pare guadagni 100 dollari al secondo.
    La cosa forse piu` importante e` che hanno imposto a MS di rendere disponibile come OEM una versione di Windows senza il Media Player.
    Avrebbero dovuto fare lo stesso con IE, col PWS, con IIS e con altre parti del SO, ma almeno qualcosa hanno fatto.

    Bye.
    Shu
    1232
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)