MandrakeSoft, mai più bancarotta

Un tribunale francese accetta il piano di risanamento dell'azienda, ora pronta a proseguire quella strada che le sta consentendo di generare i primi profitti dopo più di quattro anni

Parigi (Francia) - Lasciandosi alle spalle l'incubo della bancarotta, MandrakeSoft è finalmente pronta ad uscire dal regime di amministrazione controllata in cui operava da ormai 14 mesi.

Il Tribunale del Commercio francese ha infatti approvato il piano di risanamento presentato dalla società parigina negli scorsi mesi, un piano che permetterà a quest'ultima di pagare i propri debiti, dell'ammontare di 4,1 milioni di euro, nell'arco dei prossimi nove anni.

L'accettazione del piano è stata resa possibile dal ritorno di MandrakeSoft alla profittabilità. Nell'ultimo trimestre dello scorso anno, infatti, l'azienda ha registrato il suo primo profitto dal 1999: 270.000 euro su 1,42 milioni di ricavi.
"Durante il periodo di osservazione - si legge in un comunicato di MandrakeSoft - l'azienda ha normalizzato le proprie attività rifocalizzando il proprio core business su Linux, riducendo drasticamente i costi, ottimizzando le attività d'affari, e sviluppando linee di prodotto ad alto margine di guadagno".

Le azioni della società francese sono già tornate in contrattazione sia sulla borsa francese che su quella statunitense.

Sebbene il quartier generale di MandrakeSoft si trovi a Parigi, l'azienda ha una forte presenza anche in Nord America, un mercato da cui provengono buona parte dei suoi introiti.

Ad agevolare il risanamento economico di MandrakeSoft potrebbe intervenire una recente partnership con HP per la distribuzione di alcuni modelli di PC desktop con Mandrake Linux preinstallato.

A maggio la società francese commercializzerà la nuova release 10 di Mandrake Linux, al momento disponibile nella versione Community.
146 Commenti alla Notizia MandrakeSoft, mai più bancarotta
Ordina
  • 13. Quale dei seguenti programmi non è un sistema operativo?
    a) FreeBSD
    b) Gentoo/Linux
    c) Mandrake

    ????
    non+autenticato
  • Ah...ehm..... giro la ruota e compro una vocale!
    non+autenticato
  • Ce ne sono di idioti che scrivono vaccate tra le domande dell'ECDL...A bocca storta

    Una domanda voleva sapere ogni quanto tempo bisogna fare il backup dei file in un piccolo ufficio.... Che cretinata... E' una cosa che dipende da tantissimi fattori ma probabilmente loro non lo sannoPerplesso

    Fan LinuxFan Linux
    non+autenticato
  • Linux per smanettoni?

    Gli unici confronti che vedo qui si basano su quanto facile ed intuitiva e' l'intefaccia di un OS rispetto a quella dell'altro.

    E' come confrontare due automobili discutendo puramente sul quanto sono belli i teppetini di una rispetto a quelli dell'altraA bocca aperta

    L'unica pecca di Linux e che il caro Bill ha capito subito come ammaliare gli utonti Linux invece ha dovuto recuperare.

    Ma gli sviluppatori di Linux vogliono davvero che questo SO operativo rivolto ai professionisti venga utilizzato dalla utontomassa?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Linux per smanettoni?
    >
    > Gli unici confronti che vedo qui si basano
    > su quanto facile ed intuitiva e'
    > l'intefaccia di un OS rispetto a quella
    > dell'altro.
    >
    > E' come confrontare due automobili
    > discutendo puramente sul quanto sono belli i
    > teppetini di una rispetto a quelli
    > dell'altraA bocca aperta
    >
    > L'unica pecca di Linux e che il caro Bill ha
    > capito subito come ammaliare gli utonti
    > Linux invece ha dovuto recuperare.
    >
    > Ma gli sviluppatori di Linux vogliono
    > davvero che questo SO operativo rivolto ai
    > professionisti venga utilizzato dalla
    > utontomassa?


    se la utontomassa ricevesse qualche controllo della GdF a casa per vedere se windows e office sono originali o no, rimarrebbe massa non utonta... la necessità aguzza l'ingegno, il lassismo aiuta il Bill di turno...
    non+autenticato

  • > se la utontomassa ricevesse qualche
    > controllo della GdF a casa per vedere se
    > windows e office sono originali o no,
    > rimarrebbe massa non utonta... la
    > necessità aguzza l'ingegno, il
    > lassismo aiuta il Bill di turno...

    Però la registrazione da XP in poi sta sulle balle ai linuxari, non va bene mai niente, è questa la verità
    non+autenticato
  • EH?
    non+autenticato
  • > Ma gli sviluppatori di Linux vogliono
    > davvero che questo SO operativo rivolto ai
    > professionisti venga utilizzato dalla
    > utontomassa?

    Se voi vendere devi conoscere i tuoi "polli".

    La gente cerca soprattutto auto-graficazione in quello che compra mentre studio e impegno sono anche fonte di fatica e frustrazione.

    Inoltre la gente capisce quello che vede, in questo caso un bel desktop e' difficile che capisca il "tecnichese" e si sforzi di imparare qualcosa di nuovo.

    Le automobili ormai sono tutte uguali e sono anni che non hanno miglioramenti sostanziali a livello di motore o tecnologia ed ecco che il design o qualche nuovo accessorio possono fare la differenza.

    Probabilmente la MDK vuole conquistare il settore desktrop e scontrarsi contro Windows... sara' una lotta epicaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Mi rivolgo a chi ha utilizzato/installato nell'ultimo periodo mdk/lndows/fedora/suse.

    Mi spiegate perchè la mdk sarebbe così enormemente più semplice rispetto alle altre?

    Spiegatemelo, perchè per me sono tutte facili alla stesa sa maniera, anzi, se dovessi consigliarne una ad un neofita, la mdk sarebbe l'ultima della lista.
    non+autenticato
  • Perchè magari un'installazione grafica, in italiano, dettagliata, praticamente automatica, che al primo avvio hai la maggior parte dell'hardware non esotico riconosciuto, in cui la cosa più difficile è settare la password, può spaventare di meno un nuovo utente GNUbbo abituato a Windows, con poca voglia di documentarsi, o con poco tempo, rispetto ad un'installazione testuale, in inglese, eccetera eccetera...

    Che poi uno sia smanettone dalla nascita e gli viene bene iniziare con Debian, Slackware o Gentoo o quello che ti pare è un altro discorso. Io penso che un cambiamento graduale per chi non è allenato mentalmente sia migliore di un pungo nei denti.

  • - Scritto da: Shuren
    > Perchè magari un'installazione
    > grafica, in italiano, dettagliata,
    > praticamente automatica, che al primo avvio
    > hai la maggior parte dell'hardware non
    > esotico riconosciuto, in cui la cosa
    > più difficile è settare la
    > password, può spaventare di meno un
    > nuovo utente GNUbbo abituato a Windows, con
    > poca voglia di documentarsi, o con poco
    > tempo, rispetto ad un'installazione
    > testuale, in inglese, eccetera eccetera...
    >
    > Che poi uno sia smanettone dalla nascita e
    > gli viene bene iniziare con Debian,
    > Slackware o Gentoo o quello che ti pare
    > è un altro discorso. Io penso che un
    > cambiamento graduale per chi non è
    > allenato mentalmente sia migliore di un
    > pungo nei denti.

    Mi sembra di aver parlato di mdk, fedora, suse e lindows e non di debian o slackware; tutte con installazione grafica ultra semplice (quella della mdk è quella che pone più domande all'utente e la meno automatica).

    Però non capisco perchè la più semplice sia sempre la mdk...nessuno che mi spiega?
    non+autenticato
  • Per quanto mi riguarda Fedora, SuSe, MDK, Lindows sono sullo stesso piano. La preferenza qui cade sul colore non sulla difficoltà. E per ogni cosa entra in gioco il lato soggettivo. Per esperienza personale ti posso dire che MDK la ritengo facile. Queste discussioni come al solito non portano a niente: è come dire che è più buono il gelato al cioccolato o quello alla vaniglia, i gusti son gusti.

    Se proprio vuoi ti dico che la MDK non è la più facile, se vuoi ti dico che Yast è il migliore tra i tool di amministrazione e installazione, ma il concetto non cambia. Però se uno vuole iniziare con Linux, IHMO è meglio MDK che segue un po' gli standard, invece di giocare subito con Fedora/RedHat che è assai più congestionato nella configurazione/gestione.

  • - Scritto da: Shuren
    > Per quanto mi riguarda Fedora, SuSe, MDK,
    > Lindows sono sullo stesso piano. La
    > preferenza qui cade sul colore non sulla
    > difficoltà. E per ogni cosa entra in
    > gioco il lato soggettivo. Per esperienza
    > personale ti posso dire che MDK la ritengo
    > facile. Queste discussioni come al solito
    > non portano a niente: è come dire che
    > è più buono il gelato al
    > cioccolato o quello alla vaniglia, i gusti
    > son gusti.
    >
    > Se proprio vuoi ti dico che la MDK non
    > è la più facile, se vuoi ti
    > dico che Yast è il migliore tra i
    > tool di amministrazione e installazione, ma
    > il concetto non cambia. Però se uno
    > vuole iniziare con Linux, IHMO è
    > meglio MDK che segue un po' gli standard,
    > invece di giocare subito con Fedora/RedHat
    > che è assai più congestionato
    > nella configurazione/gestione.

    Oh! Se parli di "colore" sono d'accordo, quindi convienti con me che è un luogo comune che la mdk sia più facile.

    Però poi mi parli di aderenza agli standard...cosa vuoi dire?
    E in che cosa la fedore sarebbe più "congestionata"?

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    [Cut]
    > Oh! Se parli di "colore" sono d'accordo,
    > quindi convienti con me che è un
    > luogo comune che la mdk sia più
    > facile.

    Si, penso di essermi spiegato.

    > Però poi mi parli di aderenza agli
    > standard...cosa vuoi dire?

    Non uso RedHat dalla 6.2, parlo per esperienze di altri, parlo perchè ho visto girare RedHat in pc di amici. Vuol dire che tante cose in RedHat non sono dove dovrebbero essere, non a caso c'è una certificazione per RedHat, e le altre ti suggeriscono di fare affidamento a guide ortodosse (howto, appunti, eccetera).

    > E in che cosa la fedore sarebbe più
    > "congestionata"?

    Nelle configurazioni. Nel fatto che se voglio una certa tabella di routing non mi va che al prossimo riavvio venga resettata o vengano aggiunte altre regole che non centrano.

    Comunque ribadisco. Non sono utente RedHat e le cose che a me possono sembrare strane per qualcunaltro sono le più normali di questo mondo.


  • - Scritto da: Shuren

    > Nelle configurazioni. Nel fatto che se
    > voglio una certa tabella di routing non mi
    > va che al prossimo riavvio venga resettata o
    > vengano aggiunte altre regole che non
    > centrano.

    se imposti le static routes correttamente, puoi riavviare tutte le volte che vuoi che non cambiano.
    Non e' che hai dato semplicemente i comandi da console e poi hai riavviato?


    > Comunque ribadisco. Non sono utente RedHat e
    > le cose che a me possono sembrare strane per
    > qualcunaltro sono le più normali di
    > questo mondo.

    non succede niente di strano su una redhat/fedora

    Anonymous

  • - Scritto da: Anonymous
    >
    > - Scritto da: Shuren
    >
    > > Nelle configurazioni. Nel fatto che se
    > > voglio una certa tabella di routing non
    > mi
    > > va che al prossimo riavvio venga
    > resettata o
    > > vengano aggiunte altre regole che non
    > > centrano.
    >
    > se imposti le static routes correttamente,
    > puoi riavviare tutte le volte che vuoi che
    > non cambiano.
    > Non e' che hai dato semplicemente i comandi
    > da console e poi hai riavviato?
    >
    >
    > > Comunque ribadisco. Non sono utente
    > RedHat e
    > > le cose che a me possono sembrare
    > strane per
    > > qualcunaltro sono le più normali
    > di
    > > questo mondo.
    >
    > non succede niente di strano su una
    > redhat/fedora
    >


    Infatti, quindi avevo ragione: dire che la mdk è la più facile tra mdk,suse,fedore,lindows è solo un altro stramaledetto luogo comune FALSO.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi rivolgo a chi ha utilizzato/installato
    > nell'ultimo periodo mdk/lndows/fedora/suse.
    >
    > Mi spiegate perchè la mdk sarebbe
    > così enormemente più semplice
    > rispetto alle altre?
    >

    Non saprei: io ho usato solo Mandrake (e una volta RH, forse ancora la 6).

    La trovo semplice, le altre nn so....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi rivolgo a chi ha utilizzato/installato
    > nell'ultimo periodo mdk/lndows/fedora/suse.
    >
    > Mi spiegate perchè la mdk sarebbe
    > così enormemente più semplice
    > rispetto alle altre?
    >
    > Spiegatemelo, perchè per me sono
    > tutte facili alla stesa sa maniera, anzi, se
    > dovessi consigliarne una ad un neofita, la
    > mdk sarebbe l'ultima della lista.
    Ho installato la Suse 9.0 e non mi ha riconosciuto la Epson 84 nuova di zecca.
    Per il resto e' una distribuzione bomba e credo che la 9.1 con il supporto di Novell rischia di diventare una distro mostruosa.
    Yast e' fantastico e semplice e la distribuzione nel suo insieme da l'impressione di non fermarsi mai.
    Ho tolto la Suse per la MDK 10.0 Community e mi ha riconosciuto tutto e subito ed inoltre la trovo piu' morbida nell'aggiornamento del sistema.
    Globalmente e' una buona distribuzione, tecnicamente, forse, non a livello della Suse ma immediata nella installazione e nella scelta del software.
    E' sicuramente perfettibile ma parte sempre, mi riconosce tutte le periferiche e l'ho installata e sono partito immediatamente.
    Mai una noia.
    Ti ripeto non e' la migliore distribuzione ma per persone come me che provengono da anni di win98 e similari rimane una scelta per cominciare a lavorare immediatamente.

    Grunch
    non+autenticato

  • ma cosa pretendete da gente che sviluppa win e poi usa il mac per fare documenti pdf...

    hihihihihiihihiih
    non+autenticato
  • Evitiamo le trollate su...
  • 1- a trollare ha iniziato quello sotto
    2 - http://punto-informatico.it/p.asp?i=47617
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 1- a trollare ha iniziato quello sotto

    Se si buttava giù da un ponte lo facevi anche tu?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)