Le DDR vanno giù, in tutti i sensi

Le tanto osannate memorie DDR, insieme ai chipset che le supportano, continuano a scendere di prezzo, ma il mercato non pare curarsene. I produttori attendono che Intel porti il supporto DDR al P4; nel frattempo le Rambus volano

Taipei (Taiwan) - I prezzi dei moduli di memoria DDR continuano a scendere e, con loro, i relativi chipset di supporto prodotti da Via, ALi e SiS.

Nonostante questo, il mercato legato alle memorie DDR non decolla. Se infatti fra le motivazioni di questa discesa dei prezzi si possono di certo mettere in conto la forte concorrenza e l'imminente arrivo di un chipset DDR firmato Intel, sono gli stessi chipmaker ad ammettere che la prima ragione è la scarsità della domanda.

Proprio in questi giorni alcuni importanti produttori di schede madri, fra cui Asus, Gigabyte e MSI, hanno annunciato il loro temporaneo disinteresse verso il mercato DDR. Queste aziende confermano come la vendita di schede madri DDR sia in stato comatoso, superata nel mercato di fascia alta dalla rapida ascesa dei sistemi Pentium4/Rambus e soffocata, nel mercato di massa, dall'ancor salda presa delle memorie SDRAM PC133.
Fra i principali motivi di questo insuccesso sembrano esserci gli scarsi benefici che le memorie DDR portano agli utenti di Pentium III, l'esclusivo supporto del P4 alle memorie RDRAM e il costo ancora più elevato dei sistemi AMD rispetto a quelli Intel.

I chipmaker taiwanesi confidavano nel fatto che nel momento in cui il prezzo delle DDR si fosse avvicinato a quello delle PC133, il mercato legato alle prime sarebbe decollato. In realtà le cose stanno andando in modo ben diverso e seguendo un percorso del tutto opposto: le tanto bistrattate memorie Rambus, che molti analisti non esitarono a dare per spacciate già parecchi mesi or sono, fanno invece registrare una buona progressione.

Pare infatti che il calo di prezzo del P4 stia stimolando la domanda di RDRAM e, secondo gli analisti, la loro produzione dovrebbe quadruplicare già entro la fine dell'anno.

I produttori di DDR attendono con fiducia che Intel rilasci il suo chipset i845, conosciuto anche come Brookdale, che porterà la compatibilità DDR sul Pentium 4, ma questo non prima del 2002: una prima versione del chipset è infatti attesa per il terzo trimestre, ma si limiterà al supporto delle sole SDRAM PC133.

Per i produttori di chipset DDR l'arrivo di Brookdale rappresenta però anche l'arrivo di un avversario alquanto "ingombrante" come Intel, ragion per cui in questo lasso di tempo tenteranno di conquistare più quote di mercato possibile. Tuttavia i produttori di schede madri sembrano scettici sul fatto che i chipmaker possano iniziare entro il quarto trimestre la produzione in volumi di chipset DDR per il P4.
TAG: hw
18 Commenti alla Notizia Le DDR vanno giù, in tutti i sensi
Ordina
  • Tutti a sbattersi per l'ultimo processore da 27 TeraHerz e relative ram.
    Ho visto programmi bestiali scritti in linguaggio macchina girare su PC giudicati ridicoli.
    Ma ormai chi sa cos'è il linguaggio macchina??
    non+autenticato


  • - Scritto da: SuperChip
    > Tutti a sbattersi per l'ultimo processore da
    > 27 TeraHerz e relative ram.
    > Ho visto programmi bestiali scritti in
    > linguaggio macchina girare su PC giudicati
    > ridicoli.
    > Ma ormai chi sa cos'è il linguaggio
    > macchina??
    Hai ragione .........
    ...........mi accontenterei di buoni .......programmatori "C"

    ma "questi" vogliono mettere Windows pure sul cellulare .............

    microcontroller forerever
    appliance ..............ultima frontiera
    se arriva Microsoft pure qui è la fine ............
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino Pallino
    > > Ma ormai chi sa cos'è il linguaggio
    > > macchina??
    > Hai ragione .........
    > ...........mi accontenterei di buoni
    > .......programmatori "C"
    >
    > ma "questi" vogliono mettere Windows pure
    > sul cellulare .............
    lo fate voi un browser in assembler ?

    ma avete mai programmato in vita vostra ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: samu
    > lo fate voi un browser in assembler ?
    >
    > ma avete mai programmato in vita vostra ?
    Io sì. Da diciotto anni, probabilmente prima che tu nascessi.
    Noi facevamo cose, con 64 kb di RAM e processori a otto bit, UN MHz, che voi arrivati ieri non potete neppure immaginare senza usare un Silicon Graphics...

    E poi il browser non è certo il programma rappresentativo di tutta la ICT, e l'informatica professionale non si ferma certo a "la rete, windows e linux". Oggi non conoscete altro e vi permettete anche di aggredire gli altri con la vostra ignoranza.
    Quando ho iniziato io, era normale programmare per 7/8 macchine totalmente diverse come HW ed SO, anche nella stessa giornata: C64, C128, Spectrum, TRS80, Atari ST, Amiga, PC XT... l'esperienza fa la ricchezza del programmatore, il low level forgia veri esperti.
    Oggi vi lamentate se dovete testare le pagine HTML con due browser diversi o piangete perchè sotto linux non esiste il visualbasic.

    In ogni caso, se vuoi vedere un browser da 40 kb, prendi Lynx e stupisci.
    Se poi vuoi vedere anche un completo SO con interfaccia grafica, server per una dozzina di servizi TCP/IP e browser+mailer, prenditi il demo di QNX. Sta tutto su un floppy da 1.44.

    Ed impara cosa vuol dire davvero programmare.
    non+autenticato


  • - Scritto da: @cid£&@d
    > - Scritto da: samu
    > > lo fate voi un browser in assembler ?
    > >
    > > ma avete mai programmato in vita vostra ?
    > Io sì. Da diciotto anni, probabilmente prima
    > che tu nascessi.
    > Noi facevamo cose, con 64 kb di RAM e
    > processori a otto bit, UN MHz, che voi
    > arrivati ieri non potete neppure immaginare
    > senza usare un Silicon Graphics...
    >
    > E poi il browser non è certo il programma
    > rappresentativo di tutta la ICT, e
    > l'informatica professionale non si ferma
    > certo a "la rete, windows e linux". Oggi non
    > conoscete altro e vi permettete anche di
    > aggredire gli altri con la vostra ignoranza.
    >
    > Quando ho iniziato io, era normale
    > programmare per 7/8 macchine totalmente
    > diverse come HW ed SO, anche nella stessa
    > giornata: C64, C128, Spectrum, TRS80, Atari
    > ST, Amiga, PC XT... l'esperienza fa la
    > ricchezza del programmatore, il low level
    > forgia veri esperti.
    > Oggi vi lamentate se dovete testare le
    > pagine HTML con due browser diversi o
    > piangete perchè sotto linux non esiste il
    > visualbasic.
    >
    > In ogni caso, se vuoi vedere un browser da
    > 40 kb, prendi Lynx e stupisci.
    > Se poi vuoi vedere anche un completo SO con
    > interfaccia grafica, server per una dozzina
    > di servizi TCP/IP e browser+mailer, prenditi
    > il demo di QNX. Sta tutto su un floppy da
    > 1.44.
    >
    > Ed impara cosa vuol dire davvero
    > programmare.

    Hai ragione @cid..., QUESTI IMBECILLI NON CAPISCONO UN CAZZO E SONO PURE DEI PRESUNTUOSI.
    TANTO DI CAPPELLO AI PROGRAMMATORI COME TE.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alien
    >
    >
    > - Scritto da: @cid£&@d
    > > - Scritto da: samu
    > > > lo fate voi un browser in assembler ?
    > > >
    > > > ma avete mai programmato in vita
    > vostra ?
    > > Io sì. Da diciotto anni, probabilmente
    > prima
    > > che tu nascessi.
    > > Noi facevamo cose, con 64 kb di RAM e
    > > processori a otto bit, UN MHz, che voi
    > > arrivati ieri non potete neppure
    > immaginare
    > > senza usare un Silicon Graphics...
    > >
    > > E poi il browser non è certo il programma
    > > rappresentativo di tutta la ICT, e
    > > l'informatica professionale non si ferma
    > > certo a "la rete, windows e linux". Oggi
    > non
    > > conoscete altro e vi permettete anche di
    > > aggredire gli altri con la vostra
    > ignoranza.
    > >
    > > Quando ho iniziato io, era normale
    > > programmare per 7/8 macchine totalmente
    > > diverse come HW ed SO, anche nella stessa
    > > giornata: C64, C128, Spectrum, TRS80,
    > Atari
    > > ST, Amiga, PC XT... l'esperienza fa la
    > > ricchezza del programmatore, il low level
    > > forgia veri esperti.
    > > Oggi vi lamentate se dovete testare le
    > > pagine HTML con due browser diversi o
    > > piangete perchè sotto linux non esiste il
    > > visualbasic.
    > >
    > > In ogni caso, se vuoi vedere un browser da
    > > 40 kb, prendi Lynx e stupisci.
    > > Se poi vuoi vedere anche un completo SO
    > con
    > > interfaccia grafica, server per una
    > dozzina
    > > di servizi TCP/IP e browser+mailer,
    > prenditi
    > > il demo di QNX. Sta tutto su un floppy da
    > > 1.44.
    > >
    > > Ed impara cosa vuol dire davvero
    > > programmare.
    >
    > Hai ragione @cid..., QUESTI IMBECILLI NON
    > CAPISCONO UN CAZZO E SONO PURE DEI
    > PRESUNTUOSI.
    > TANTO DI CAPPELLO AI PROGRAMMATORI COME TE.

    bello lynx
    non+autenticato
  • > bello lynx
    Ce n'è uno anche più bello. Scritto apposta per il DOS, col look&feel del Norton/Volkov Commander, basato completamente sul WatTCP.
    Non ho sottomano l'URL ma se lo ritrovo lo posto qui.
    non+autenticato


  • - Scritto da: @cid£&@d
    > > bello lynx
    > Ce n'è uno anche più bello. Scritto apposta
    > per il DOS, col look&feel del Norton/Volkov
    > Commander, basato completamente sul WatTCP.
    > Non ho sottomano l'URL ma se lo ritrovo lo
    > posto qui

    grazie.
    non+autenticato


  • - Scritto da: @cid£&@d
    > Ce n'è uno anche più bello. Scritto apposta
    > per il DOS, col look&feel del Norton/Volkov
    > Commander, basato completamente sul WatTCP.
    > Non ho sottomano l'URL ma se lo ritrovo lo
    > posto qui.

    Credo sia Arachne, vero? http://www.arachne.cz/
    L'ho provato, niente male, tenendo conto che e' per DOS Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: @cid£&@d
    > - Scritto da: samu
    > > lo fate voi un browser in assembler ?
    > >
    > > ma avete mai programmato in vita vostra ?
    > Io sì. Da diciotto anni, probabilmente prima
    > che tu nascessi.
    > Noi facevamo cose, con 64 kb di RAM e
    > processori a otto bit, UN MHz, che voi
    > arrivati ieri non potete neppure immaginare
    > senza usare un Silicon Graphics...
    >
    > E poi il browser non è certo il programma
    > rappresentativo di tutta la ICT, e
    > l'informatica professionale non si ferma
    > certo a "la rete, windows e linux". Oggi non
    > conoscete altro e vi permettete anche di
    > aggredire gli altri con la vostra ignoranza.
    >
    > Quando ho iniziato io, era normale
    > programmare per 7/8 macchine totalmente
    > diverse come HW ed SO, anche nella stessa
    > giornata: C64, C128, Spectrum, TRS80, Atari
    > ST, Amiga, PC XT... l'esperienza fa la
    > ricchezza del programmatore, il low level
    > forgia veri esperti.
    > Oggi vi lamentate se dovete testare le
    > pagine HTML con due browser diversi o
    > piangete perchè sotto linux non esiste il
    > visualbasic.
    >
    > In ogni caso, se vuoi vedere un browser da
    > 40 kb, prendi Lynx e stupisci.
    > Se poi vuoi vedere anche un completo SO con
    > interfaccia grafica, server per una dozzina
    > di servizi TCP/IP e browser+mailer, prenditi
    > il demo di QNX. Sta tutto su un floppy da
    > 1.44.
    >
    > Ed impara cosa vuol dire davvero
    > programmare.

    Cristo di un dio...quello che hai detto non è sacrosanto...ma MOLTO di piu'!!! ^_^

    Muzero
    non+autenticato
  • per Rambus ennesima sconfitta presso il Tribunale di Monza. I Particolari sul Messaggero di Oggi/paginalocale di Rieti/locale di Avezzano
    non+autenticato
  • allora siamo proprio sistemati. Una tecnolgia perdente come rambus alla fine riesce a stare a galla grazie al marketing intel che l'accompagna all'altrettanto perdente pentium4 per farne, magicamente, una un prodotto vincente. Mi chiedo quando i consumatori smetteranno di farsi prendere in giro da questi trucchi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alessio Di Domizio
    > allora siamo proprio sistemati. Una
    > tecnolgia perdente come rambus alla fine
    > riesce a stare a galla grazie al marketing
    > intel che l'accompagna all'altrettanto
    > perdente pentium4 per farne, magicamente,
    > una un prodotto vincente. Mi chiedo quando i
    > consumatori smetteranno di farsi prendere in
    > giro da questi trucchi.
    non+autenticato
  • Non è affato detto che prevarrà.

    -
    T^

    - Scritto da: Alessio Di Domizio
    > allora siamo proprio sistemati. Una
    > tecnolgia perdente come rambus alla fine
    > riesce a stare a galla grazie al marketing
    > intel che l'accompagna all'altrettanto
    > perdente pentium4 per farne, magicamente,
    > una un prodotto vincente. Mi chiedo quando i
    > consumatori smetteranno di farsi prendere in
    > giro da questi trucchi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alessio Di Domizio
    > allora siamo proprio sistemati. Una
    > tecnolgia perdente come rambus alla fine
    > riesce a stare a galla grazie al marketing
    > intel che l'accompagna all'altrettanto
    > perdente pentium4 per farne, magicamente,
    > una un prodotto vincente. Mi chiedo quando i
    > consumatori smetteranno di farsi prendere in
    > giro da questi trucchi.

    Ha parlato l'Ing. Palletta

    perdente qua .........perdente là .........
    nemmeno 8 mesi per passare da 1G a 2G
    una montagna di istruzioni in più che aspettano
    solo di essere sfruttate ........
    anche l'Athlon è un bell'oggetto .....
    io non sono fondamentalista come te ........

    Ai consumatori (la massa), servirebbero buoni libri e farsi ricoglionire meno dalle riviste e un pò di umiltà (rompere meno i coglioni ai piccoli rivenditori onesti ,per poi comprare presso la grossa distribuzione).
    Il collo di bottiglia di questi sistemi
    oramai non lo sà nessuno
    forse le Ram sono uno di questi
    le Rambus forse sono le più scalabili FSB 400Mhz

    Un sistema ottimizzato Pentium 4 per certe applicazioni è senzaltro migliore di Athlon
    e viceversa .........

    Altra questione è l'affidabilità .........
    sinceramente meno WATT = MENO STRESS TERMICI =MAGGIORE AFFIDABILITA
    si sà benissimo quanti athlon si rompono a causa
    dello stress termico ............

    Io sinceramente sono uno che per fare piccoli server usa il Celeron perchè meno megaerz sulla MB
    meno consumo = più basse temperature di esercizio = più affidabilità


    in definitiva a ogniuno la sua CPU
    e speriamo che il PC rimanga una Architettura Aperta

    di due Architetture proprietarie non saprei che farmene.........

    ........a quel punto mi comprerei un Mac
    non+autenticato
  • > perdente qua .........perdente là .........
    > nemmeno 8 mesi per passare da 1G a 2G
    > una montagna di istruzioni in più che
    > aspettano
    > solo di essere sfruttate ........
    > anche l'Athlon è un bell'oggetto .....
    > io non sono fondamentalista come te ........

    Il pentium4 NON e' un bell'oggetto.
    Prova a leggere questo articolo:
         http://www.emulators.com/pentium4.htm
    Tra l'altro penso sia stato segnalato proprio da punto informatico...

    > Il collo di bottiglia di questi sistemi
    > oramai non lo sà nessuno
    > forse le Ram sono uno di questi
    > le Rambus forse sono le più scalabili FSB
    > 400Mhz

    Il problema e' proprio quello. Se per incrementare i Mhz devi fare piu' cicli, alla fine cosa ci guadagni?!?

    > Un sistema ottimizzato Pentium 4 per certe
    > applicazioni è senzaltro migliore di Athlon
    > e viceversa .........

    Esatto. La differenza e' che Athlon ha bisogno di meno ottimizzazioni. Un codice general purpose e' piu' veloce su Athlon (a parita' di prezzo del sistema. Forse la cosa cambiera' col calare dei prezzi del P4). Il perche' e' spiegato nell'articolo sopracitato.

    > Altra questione è l'affidabilità .........
    > sinceramente meno WATT = MENO STRESS TERMICI
    > =MAGGIORE AFFIDABILITA
    > si sà benissimo quanti athlon si rompono a
    > causa
    > dello stress termico ............

    ... che sarebbe benissimo evitato con un'accoppiata radiatore-ventolina adeguata...

    > in definitiva a ogniuno la sua CPU
    > e speriamo che il PC rimanga una
    > Architettura Aperta

    Gia'. Altrimenti ci tocca migrare ad un'altra. Sicuramente migliore.

    Ciao
    Marco
    non+autenticato
  • A leggere con quanta veemenza molta gente si esprime devo dedurre che il numero di Ingegneri Elettronici e' in aumento, o almeno lo e' in questi forum.

    Da totale ignorante in materia, potrei chiedervi qual'e' il motivo di tanto astio verso Intel, e piu' precisamente il Pentium 4 ?

    A me non piace leggere la prima rivista e poi strillare ai 4 venti che questa cosa e' meglio di quella. Non essendo un tecnico di elettronica mi piace sentire diverse opinioni da gente che ha studiato e che si e' informata direttamente dalla sorgente.

    Grazie a tutti.
    non+autenticato
  • Ma come si fa a parlare sempre di una tecnologia e NON darci l'opportunita di comprare/montare ste benedette DDR!!! Il mio Athlon 1.1Ghz le sogna di notte!" LOL

    PZ_Sniper
    non+autenticato