Il Grande Drago sputa fuoco sulla rete

Gli artigli delle agenzie di controllo del regime stritolano sempre più la libertà di milioni d'utenti internet. Si inaspriscono la censura e il controllo cinesi. Shangai nel mirino

Roma - L'ultimo passo compiuto dai burocrati comunisti per imbavagliare i cittadini è stato di sistemare microcamere di sorveglianza e software specialistici negli internet-cafe di Shangai, in grado di rintracciare chiunque infranga le severissime norme governative sulla fruibilità delle informazioni sul web.

Le regole d'oro da non infrangere sono semplici ed appartengono ad un ben noto clichè: è proibita la consultazione di informazioni provenienti da fonti religiose (con riferimenti espliciti al proibitissimo movimento spirituale del Falun Gong) nonché qualsiasi altro tipo di materiale digitalizzato non esplicitamente approvato dal governo.

Entrando in un internet cafe si viene immediatamente schedati, permettendo così l'uso dei filtri software installati su ogni macchina connessa. Nel caso di cittadini cinesi si tratta semplicemente di inserire il proprio codice personale d'identificazione, nel caso di stranieri si è costretti a depositare il proprio passaporto.
I controlli sono rigidissimi e si estendono pressoché ad ogni aspetto della rete. La lista nera in pugno ai persecutori delle libertà personali comprende videogiochi, forum ad accesso libero e persino siti web personali.

Gli Internet cafè nell'occhio del mirino anche perché sono il luogo preferito di accesso dagli oltre ottanta milioni di navigatori cinesi e nella sola zona metropolitana di Shangai ammontano a 1325: con il diffondersi dei nuovi strumenti di controllo e considerando l'intero territorio cinese, è facile ipotizzare che i punti d'accesso ipersorvegliati saranno molte migliaia.

Dati allarmanti che non hanno mancato di preoccupare enti internazionali come Reporters Sans Frontieres e Human Rights Watch sin dal 2001, quando la nomenklatura cinese approvò le prime, timide leggi liberticide sull'uso della rete. Proprio l'11 luglio di quell'anno il Presidente Jiang Zemin apostrofò come inadeguata la legislatura cinese riguardo l'universo telematico, temendo che fosse un nuovo veicolo per la diffusione di idee pericolose che potrebbero far crollare il sistema della Repubblica Popolare.

Adesso, a distanza di tre anni, la Cina pretende che i propri "netcitizen" siano completamente conformi ai dettami del Partito Comunista. Violare le rigide norme del regime può tramutarsi in pesantissime sanzioni persino per i giovanissimi. Infatti non vengono risparmiati neanche i minori: se un giovane con meno di 16 anni entra in un Internet-cafè e malcapitatamente butta l'occhio su informazioni proibite, deve pagare un'ammenda amministrativa equivalente a 1600 euro. La situazione è addirittura peggiore per i gestori dei servizi di connettività, che rischiano il ritiro della ambitissima certificazione governativa già a partire dalla seconda infrazione registrata.

Ma, alla fine dei conti, la Cina vive una contraddizione lacerante tra l'inevitabilità di internet per la crescita economica e la sua sostanziale anarchia.

Il sistema di controllo cibernetico della Cina comunista è sicuramente efficiente e non risparmia davvero nessuno. Si muove sopratutto grazie al controllo totale dell'opinione pubblica, forgiando minacce di ampio spessore mediatico che equiparano l'uso di Internet ad una malattia mentale, sopratutto per quanto riguarda i più giovani, forse gli unici in grado di intravedere tra i flussi di bit un futuro di maggiore libertà per il proprio paese.

Scenari già conosciuti nella Russia sovietica, dove i cosidetti "dissidenti" non conformi all'ortodossia comunista venivano talvolta addirittura lobotomizzati, per poi essere internati nelle celle degli istituti psichiatrici, bollati mediaticamente dalla terribile etichetta di malati mentali.
(Tommaso Lombardi)
TAG: censura
47 Commenti alla Notizia Il Grande Drago sputa fuoco sulla rete
Ordina
  • direi che la situazione di proibizione della Cina non sia nemmeno paragonabile a quella vissuta nel medioevo...in cui stavano sicuramente meglio...
    non+autenticato
  • UNA CORRENTE DESTABILIZZANTE CHE LEGA TUTTE LE GRANDI CRISI FINANZIARIE

    Marcello Pili *
    (l?Opinione 5.11.94)
    http://www.isegretidelleconomia.it

    L?AZIONE destabilizzante effettuata sulla lira nei giorni scorsi ha fatto protestare esatte relazioni tra la situazione politica interna italiana e la situazione finanziaria interna e internazionale. In un precedente articolo avevamo detto, a proposito della reclamata "autonomia" della Banca d'Italia, che non era in discussione l?autonomia, ma la fedeltà e l?affidabilità si. Ciò perché da molto tempo e con operatori ben esperti è in atto la destabilizzazione ?anticapitalistica? e questo strumentario corrotto, fatto di persone e di mezzi, è ben presente tuttora e gestisce fatti come quelli dei giorni passati a Londra, come quelli dalla svalutazione della lira di due anni fa (1992), ed è arroccato all?interno del nostro paese con un tasso di interesse elevato, che ?paga? la partecipazione al poker di finanza e di paesi da distruggere.

                Il primo episodio di questo fenomeno fu la crisi del 1929. Crisi di idiozia e tecnicamente stupida, basata sull?infedeltà e sulla inaffidabilità di alcuni banchieri centrali dell?Occidente.

                La banca centrale aveva da sempre fatto fronte a crisi di liquidità, mediante offerta di mezzi monetari e, quindi, per i secoli precedenti non c?era nessuna crisi possibile, né della borsa, né dei conseguenti effetti distruttivi nel sistema bancario e poi produttivo in genere.

                Ma si sa che la moneta è per taluni ?strumento del diavolo? e ancor più se dà un ?diabolico? benessere, come quello che si aveva negli Stati Uniti negli anni ?20, quelli della belle èpoque. Questo ?diabolico? benessere nel mondo faceva ombra di fico ad un ?nuovo progetto di società? comunista, che derivava dritto dritto dalle esperienze di gestione gesuitiche dell?Uruguay del ?600. Tale esperienza si presentava fallimentare e perciò si suggerì, se non si poteva far sviluppare l?economia comunista, che si potesse distruggere almeno l?anello economia-benessere-diabolico-consumista del capitalismo.

                Appena installato il comunismo in Russia, per l?ambizione dei comunisti a confrontarsi con le cose importanti (USA), fu installato negli Stati Uniti un vibrione chiamato malavita, appoggiato alla comunità italiana, che beneficiava del tradizionale uso del brigantaggio e dalla emarginazione, a vantaggio dell?antistato di quel momento.

                Già dal 1921 si installa negli USA il fenomeno delinquenziale, noto alla storia per la malavita di Chicago, che, dopo la seconda guerra mondiale, diventa ufficialmente e organicamente la mafia, vera ?malattia del capitalismo? procurata. Verso la fine degli anni ?20, visto che l?azione di disturbo ottenuta dalla squadra di Chicago era ridicola e scompariva nel largo benessere americano che si diffondeva all?Europa, come succede oggi in Italia, si cercò un?altra azione facile-facile, che è stata quella del punire uno strumento del benessere, quale quello della Borsa di New York, trascinando poi il sistema bancario, che forse in un primo momento aveva partecipato al ?gioco?, rassicurato che il gioco aveva una portata limitata, ad una ?lezione storica? sulla ?diabolicità? della Borsa.

                Quello che successe dopo fu causa dell?infedeltà dei banchieri centrali e di loro funzionari, che invocarono il non intervento per manifestare la loro infedeltà.

                Si sa, l?economia senza la guida umana, come la vita umana stessa, va alla morte che sola è condizione immanente. Ma qui si voleva colpire quella libertà dell?uomo nei comportamenti dell?economia, che erano stati fruttuosi di benessere e che avevano fatto uscire il mondo dal Medio Evo. Questa libertà fu colpita pesantemente e indicata come causa colpevole, procurando un danno all?umanità enorme: la crisi economica del ?29 prima e la guerra mondiale poi, dove il comunismo si trovò invece spalleggiato.

                Fecero dire ai corrotti che essi agivano secondo le regole del ?laissez-faire?, come oggi ci dicono che ciò che vediamo è il libero-operare del mercato di Londra, dove le regole di controllo monetario delle valute sono state fatte saltare con la crisi valutaria del 1992.

                Chi sostiene la giustezza di quelle operazioni del 1992 fa da base di appoggio per le provocazioni di oggi e di quelle di domani, giacchè il meccanismo non opera solo contro l?Italia, ma opera, anche, offrendo guadagni e distribuendo danni, a livello mondiale. L?aver accreditato il comunismo come ?teoria sociale?, accettandolo come interlocutore, come modo di organizzare l?economia, anziché come antistato capace di distruggere lo Stato, la vita sociale e il benessere, fa sì che questo suoni il flauto magico che porta i topi al fiume. Se noi non vogliamo fare la fine dei tipi di fronte al flauto magico, dobbiamo contare su quella differenza di cervello che la natura ci ha dato, per vedere che la vita è faticosa e fruttuosa e che la vita beata predicata dai comunisti è ed è soltanto la morte.



    *Università di Roma ?La Sapienza?.
    http://www.isegretidelleconomia.it
  • Speriamo che dopo avere realizzato di essere andato leggermente fuori tema forse causa bevanda alcolica troppo forte, tu rilegga l'articolo con attenzione ed accetti una verità che purtroppo riguarda un miliardo e passa di esseri umani ... Spero nella "inevitabilità" di Internet. Ciao
    non+autenticato
  • Ma li vedevate sventolare il loro libretti rossi e adorare il loro dio Mao.... che bello queste gioie di libera democrazia ed idee, ma che bello, quando anche in Italia ???
    non+autenticato
  • Non te ne sei accorto? E' già così in Italia.... sventolate i libretti degli assagni difronte al Dio Berlusconi e alla sua casa delle libertà e alla sua democrazia... Pagate, ingoiate stronXXXe col sorriso, siete sempre più poveri, ma convinti di essere imprenditori,appoggiate guerre che uccidono i vostri fratelli senza che siano le vostre guerre, applaudite la censura della satira politica e chiedete di avere informazione unilaterale..... chiedete a gran voce il totalitarismo e lo state ottenendo da un malfattore.... Tanti auguri

    SXM
    non+autenticato
  • gli arabi saranno poi tuoi fratelli
    non+autenticato
  • Parlavo di carabinieri morti e dell'ultimo morto italiano....

    Caro il mio burattino, gli arabi sono miei fratelli checchè la propaganda filoamericana ne dica....

    SXM
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Parlavo di carabinieri morti e dell'ultimo
    > morto italiano....

    pulisciti bene la bocca quando parli dei morti, soprattutto di certi morti

    >
    > Caro il mio burattino, gli arabi sono miei
    > fratelli checchè la propaganda
    > filoamericana ne dica....

    allora perchè non te ne torni in famiglia?? qui da noi ci sei di troppo

    >
    > SXM

    non+autenticato
  • AHAHAHAHAHAH sei il mio eroe!!!
    Pensavo che esempi di tale ottusità esistessero solo nei film... invece tragicamente vedo che esistono davvero..... e va beh!
    La mia bocca è pulita, e la mia coscenza pure! Non ho votato io chi li ha mandati a morire, non ho appoggiato io il loro massacro per fare gli scudieri degli USA. Ma tu preferisci fare l'idealista, nasconderti dietro alla versione delle cose più rassicurante per te.... sentirti buono contro i cattivi non ti nasconde la realtà sodomizzante della cosa.... l'italia è pedina in un invasione per soldi e petrolio.... e vedrai che dopo essere stati sfuttati ci spetterà, forse, solo un grazie.... ma è meglio pensare di combattere contro i cattivi che pensare di essere presi per stupidi.

    Poi il fatto che tu sia solo un ignorante razzista...beh mi mette tanta tistezza.... ma non è colpa tua..... l'ignoranza è molto diffusa...

    SXM
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > AHAHAHAHAHAH sei il mio eroe!!!
    > Pensavo che esempi di tale ottusità
    > esistessero solo nei film... invece
    > tragicamente vedo che esistono davvero.....
    > e va beh!
    > La mia bocca è pulita, e la mia
    > coscenza pure! Non ho votato io chi li ha
    > mandati a morire, non ho appoggiato io il
    > loro massacro per fare gli scudieri degli
    > USA. Ma tu preferisci fare l'idealista,
    > nasconderti dietro alla versione delle cose
    > più rassicurante per te.... sentirti
    > buono contro i cattivi non ti nasconde la
    > realtà sodomizzante della cosa....
    > l'italia è pedina in un invasione per
    > soldi e petrolio.... e vedrai che dopo
    > essere stati sfuttati ci spetterà,
    > forse, solo un grazie.... ma è meglio
    > pensare di combattere contro i cattivi che
    > pensare di essere presi per stupidi.
    >
    > Poi il fatto che tu sia solo un ignorante
    > razzista...beh mi mette tanta tistezza....

    anche a me mette tanta tristezza il fatto di essere considerato razzista, ma mi passa pensando che è da uno come te che viene il giudizioA bocca aperta

    > ma non è colpa tua..... l'ignoranza
    > è molto diffusa...

    già hai proprio ragione.... e tu sei il primo esempio veroA bocca aperta

    >
    > SXM
    non+autenticato
  • Quante argomentazioni!! Adesso sì che mi sento di darti ragione e di avere torto, grazie, mi hai convinto.....come ho fatto a pensare in una maniera tanto illogica.....

    SXM
    non+autenticato
  • www.davidicke.com

    leggete leggete.... e meditate.
    :|
    non+autenticato
  • SXM...visto che tu credi che il nostro sistema democratico è comparabile a quello cinese e visto che hai espresso liberamente le tue idee, sei condannato a pagare una multa di 1600 EuroA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non te ne sei accorto? E' già
    > così in Italia.... sventolate i
    > libretti degli assagni difronte al Dio
    > Berlusconi e alla sua casa delle
    > libertà e alla sua democrazia...
    > Pagate, ingoiate stronXXXe col sorriso,

    beh, quando c'era ancora il comunismo in russia, succedevano le stesse cose anche lì.....

    > siete sempre più poveri, ma convinti
    > di essere imprenditori,

    lì erano convinti di essere veri "comunisti"A bocca aperta

    appoggiate guerre che
    > uccidono i vostri fratelli senza che siano
    > le vostre guerre,

    in effetti la cecoslovacchia del 68 non gli ha insegnato nulla, c'è voluto l'afganistanTriste

    applaudite la censura
    > della satira politica e chiedete di avere
    > informazione unilaterale.....

    che era poi quel che succedeva lì..... mai sentito parlare di samizdat??

    chiedete a
    > gran voce il totalitarismo e lo state
    > ottenendo da un malfattore.... Tanti auguri

    loro invece il totalitarismo lo hanno ottenuto da uno psicopatico (stalin), che li ha giustiziati a milioni con una palla nella nuca o facendoli morire di fame o di fatica nei gulag..... o forse non conosci nemmeno questo termine??

    ma già voi vedete le cose fedeli alla linea del partito, e chi non è con voi è contro di voi....

    caro sxm, tutto considerato posso dirti che preferisco di molto il berlusca che ci ritroviamo mio malgrado, che non gli incompetenti che ci volete affibbiare voi.....
    non+autenticato
  • per gli internet point NON PRESIDIATI (chioschi alle stazioni) no, ma per quelli presidiati (internet café) la legislazione italiana prevederebbe l'obbligo di identificazione dell'utente

    mi piacerebbe poi ogni volta che si vede citato RSF si accennasse al fatto che è un'associazione con legami accertati ed ammessi con i servizi segreti americani e sotto inchiesta in spagna per aver depistato le responsabilità delle truppe usa nella morte dei giornalisti durante l'assalto all'hotel dove risiedeva la stampa "non embedded"

    inoltre sono d'accordo sul fatto che è inumano condannare a morte la gente e addebitargli la pallottola per motivi pretestuosi, esattamente come bombardare le nazioni con motivi ancor più pretestuosi e addebitargli le bombe sugli export petroliferi, anche se meno all'ingrosso
    non+autenticato
  • ......
    > mi piacerebbe poi ogni volta che si vede
    > citato RSF si accennasse al fatto che
    > è un'associazione con legami
    > accertati ed ammessi con i servizi segreti
    > americani....

    Dove posso trovare informazioni su codesti legami?


    ==================================
    Modificato dall'autore il 23/04/2004 11.37.28

  • - Scritto da: w00binda
    > ......
    > > mi piacerebbe poi ogni volta che si vede
    > > citato RSF si accennasse al fatto che
    > > è un'associazione con legami
    > > accertati ed ammessi con i servizi
    > segreti
    > > americani....
    >
    > Dove posso trovare informazioni su codesti
    > legami?
    >

    dal momento che usare un motore di ricerca con le chiavi RSF e CIA sembra così faticoso, per cominciare direi

    www.wolvestuc.org.uk/upload/ROBERT.doc

    amsterdam.nettime.org/Lists-Archives/ nettime-fr-0304/msg00047.html


    spero che mettere dei links non violi qualche policy, nel caso scusate


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > per gli internet point NON PRESIDIATI
    > (chioschi alle stazioni) no, ma per quelli
    > presidiati (internet café) la
    > legislazione italiana prevederebbe l'obbligo
    > di identificazione dell'utente

    Concordo su molte cose, solo una osservazione:
    da noi nessuno ti mette in galera perche' cerchi informazioni sul significato di democrazia e liberta'.

  • - Scritto da: Anonimo
    > per gli internet point NON PRESIDIATI
    > (chioschi alle stazioni) no, ma per quelli
    > presidiati (internet café) la
    > legislazione italiana prevederebbe l'obbligo
    > di identificazione dell'utente
    >

    e mi sembra anche giusto, altrimenti uno potrebbe mandare messaggi minatori e far ricadere la colpa sul gestore del servizio.

  • A poco a poco ci stiamo avvicinando a quel regime.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A poco a poco ci stiamo avvicinando a quel
    > regime.

    ti prego, torna a lavorare..A bocca storta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A poco a poco ci stiamo avvicinando a quel
    > regime.


    Olè! Il primo vero malato di mente.

    Curati.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)