Microsoft, i perché della decisione UE

In un rapporto di circa 300 pagine vengono spiegate le motivazioni che hanno portato alla scelta dell'Antitrust europeo di imporre a Microsoft un nuovo Windows e una multa stellare

Bruxelles - Sono più di 300 le pagine che contengono le motivazioni che hanno spinto le autorità antitrust europee ad erogare a Microsoft una multa senza precedenti e a obbligarla, tra le altre cose, a produrre una versione di Windows priva del proprio Media Player.

Nel documento si afferma che "la condotta generale posta in essere" dal big di Redmond avrebbe avuto come obiettivo quello di negare ai propri concorrenti la possibilità di accedere ad informazioni fondamentali per consentire ai propri prodotti di funzionare al meglio all'interno di Windows.

"Integrare il Media Player in Windows - scrive tra le altre cose l'Antitrust - rischia di impedire la competizione nel mercato dei media player e questo ha un effetto a cascata sulla concorrenza per quanto riguarda prodotti collegati come i software di encoding o di gestione ma anche sui sistemi operativi per PC".
Nelle pagine delle motivazioni vengono anche citate le comunicazioni interne di Microsoft, da email scambiate tra i suoi dirigenti a comunicazioni ufficiali ed altro ancora, che, come successe nel caso antitrust negli Stati Uniti, hanno consentito all'accusa di riscontrare i reclami su cui erano basate le indagini.

Poche ore prima dell'annuncio delle motivazioni UE, in un documento di sette pagine (qui in formato.pdf), Microsoft ha commentato la posizione della UE affermando, tra le altre cose, che "viviamo in un mondo nel quale la maggior parte dei prodotti sono il frutto della combinazione di una varietà di singoli componenti. L'innovazione del prodotto dunque risulta in misura non indifferente da tale integrazione. La decisione apre le porte a regolamentazioni invasive sul design dei prodotti, per non menzionare una multa senza precedenti, basate sui reclami di un singolo fornitore di componenti, anche quando questa integrazione è la norma sul mercato e altri fornitori continuano a crescere".

"Un tale risultato - ha affermato Microsoft - se venisse confermato (in appello, ndr.), si tradurrebbe senz'altro in cattive notizie per le economie europee e globali".

Entro la fine di quest'anno ci si aspetta che la Corte di Giustizia europea decida se sospendere le sanzioni previste in attesa dell'appello già annunciato da Microsoft contro la condanna dell'Antitrust europeo.
TAG: mercato
105 Commenti alla Notizia Microsoft, i perché della decisione UE
Ordina
  • Belle le alternative a Windows però!! A parole Linux è incredibile, nei fatti però tutto il mondo open e un marasma di grandiosi progetti, mai finiti, sempre in alfa e beta ( che poi vanno a finire in omega) e se per installare un semplice programma di elaborazione testo devo avere il nobel per destreggiarmi tra disto, librerie e incompatibilità di tutti i generi vi lascio tutto il divertimento e torno a fare l'utonto di windows! Almeno li tutto funziona discretamente. Io sono medico e ai miei pazienti spiego con parole chiare e semplici le cause e le cure della loro malattia. Non faccio l'oscuro e il misterioso e non tratto con sufficenza considerandolo un utono il paziente solo perchè non si è preso una laurea in medicina. Mentre se non sei un mago dei computer e usi windows perchè Linux non è abbastanza semplice e pratico allora sei utonto. Però sotto Windows ho ad esempio Acces che con la lettura di qualche manuale ho imparato ad usarlo per tutte le mie esigenze con un rapporto tempo/risultati soddisfacente. Con il suo presunto concorrente Rekall tanto annunciato open source non ho trovato quasi nulla sui siti di sedicenti integralisti della GPL se non la solita notizia clonata sulla sua facilità d'uso una parvenza di come installarlo. Sul sito originale c'è poi una tale confusione!!! Risultato: mi tengo il mio Access. Se questo è il futuro che ci prospettano i paladini (o integralisti ) di Linux, continuo a fare l'utonto piuttosto che il parolaio!!
    non+autenticato
  • Per un programma di elaborazione testo? infili i cd di mandrake(ad esempio) e installi il sistema oparativo, quando ti chiede che ci vuoi fare col tuo computer gli dici di installarti gli applicativi per ufficio.... toh ecco che hai openoffice...con word excel powerpoint ecc ecc.....
    per quanto riguarda rekall non so aiutarti, non ne ho mai avuto bisogno.... ma certo che dire che qualsiasi cosa su linux manchi di documentazione in rete e che manchino utenti pronti a darti una mano mi sembra un po' folle.....irc è pieno di canali apposta, esistono gli user groups per ogni problema che hai c'è sicuramente qualcuno che in un forum o una mailing list che l'ha avuto prima, ha chiesto e gli hanno risposto.....per ogni comando ci sono centinaia di righe di documentazione.....
    Io agli utenti windows chiedo solo di fare attenzione a come usano il pc.... per evitarmi tonnellate di virus nelle mie mailboxes e noiosi log di scansioni di porte del mio pc da questo o quel altro worm installato sui loro computers.... poi se vogliono usare win 3.11 a me non cambia nulla....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Belle le alternative a Windows però!!
    > A parole Linux è incredibile, nei
    > fatti però tutto il mondo open e un
    > marasma di grandiosi progetti, mai finiti,
    > sempre in alfa e beta ( che poi vanno a
    > finire in omega)

    Non direi... Vedi Apache, OpenOffice, MySQL e tanti altri software utilizzatissimi, specialmente per le reti...

    > e se per installare un
    > semplice programma di elaborazione testo
    > devo avere il nobel per destreggiarmi tra
    > disto, librerie e incompatibilità di
    > tutti i generi

    Beh... Non ci vuole un nobel per fare
    ./configure
    make
    make install

    se manca qualche libreria si installa... Se vuoi giocare Windows non ti chiede di installare le DirectX?

    > vi lascio tutto il
    > divertimento e torno a fare l'utonto di
    > windows!

    Nessuno sta sindacando su questo! Fortunatamente il tuo lavoro non è direttamente di tipo informatico, quindi te lo puoi permettere... Ma oggi nell'informatica Linux sta prendendo piede, quindi è bene conoscerlo per gli addetti ai lavori... Già molte aziende lo chiedono come requisito per un assunzione.

    > Almeno li tutto funziona
    > discretamente.

    Beh... Sorvoliamo...Occhiolino

    > Io sono medico e ai miei
    > pazienti spiego con parole chiare e semplici
    > le cause e le cure della loro malattia. Non
    > faccio l'oscuro e il misterioso e non tratto
    > con sufficenza considerandolo un utono il
    > paziente solo perchè non si è
    > preso una laurea in medicina.

    Lodevole. Ma c'è una piccola differenza, i tuoi pazienti se non si trovano bene con te vanno da un altro medico, ce ne sono tantissimi. Ma gli utenti di PC spesso sono forzati a usare Windows... Non c'è libertà di scelta, oggi si sta affermando questa validissima alternativa gratuita... E la cosa fa molta paura ai giganti.

    > Mentre se non
    > sei un mago dei computer e usi windows
    > perchè Linux non è abbastanza
    > semplice e pratico allora sei utonto.

    Io non l'ho mai detto e non lo condivido, l'utontismo non si stabilisce dal SO che usi, ci sono anche utenti windows che stanno attenti a virus e dialer, ma purtroppo la maggioranza no, cliccano a destra e a manca e poi vanno a piangere dall'authority quando gli arrivano 5000euro di bolletta telecom perchè il figlio adolescente si è scaricato le donnine nude chiamando un server in Papuasia... E non è colpa di Windows se uno è idiota... Con linux anche l'idiota non può far danno, a meno di non entrare come root...

    > Però sotto Windows ho ad esempio
    > Acces che con la lettura di qualche manuale
    > ho imparato ad usarlo per tutte le mie
    > esigenze con un rapporto tempo/risultati
    > soddisfacente. Con il suo presunto
    > concorrente Rekall tanto annunciato open
    > source non ho trovato quasi nulla sui siti
    > di sedicenti integralisti della GPL se non
    > la solita notizia clonata sulla sua
    > facilità d'uso una parvenza di come
    > installarlo. Sul sito originale c'è
    > poi una tale confusione!!! Risultato: mi
    > tengo il mio Access.

    Penso che tu internet non si trovi documentazione su qualche argomento in tale abbondanza come quella su Linux. Basta saper cercare!

    > Se questo è il
    > futuro che ci prospettano i paladini (o
    > integralisti ) di Linux, continuo a fare
    > l'utonto piuttosto che il parolaio!!

    Ripeto: non sei utonto perchè usi Windows e non è vero che ci vuole una laurea per usare Linux, basta un po' di volontà e intelletto, io insegno in una piccola scuola di informatica e sto coltivando una mia piccola campagna pro-linux ai miei allievi e... Sono sbalordito dagli insospettabili risultati! Ho già "convertito" due persone in due settimane e posso confermarti che c'è un anti-microsoftismo diffusissimo che non mi aspettavo!!! E non sto insegnando a ingegneri, ma a ragazzi dai 15 ai 25 anni. Un allievo a cui ho consigliato di provare Mandrake 10.0 per iniziare oggi mi è venuto a dire che non solo lui, ma suo padre ora sono felici di usare Linux e già in uno dei due PC di casa hanno sradicato totalmente Windows...

    TAD


  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    >
    > Non direi... Vedi Apache, OpenOffice, MySQL
    > e tanti altri software utilizzatissimi,
    > specialmente per le reti...

    Infatti esistono solo software per le reti o comunque come nel caso di MySQL potentissimi ma complicati da usare e non certo alla portata di chi voglia usare un database tipo Access ed essere operativo in 1 ora con risultati discreti!
    Per quanto riguarda OPEN OFFICE anche i bambini sanno che deriva da un prodotto commerciale nato su Windows e per questo è probabilmente l'unico che è ad un certo livello!
    Bello sforzo! E per fortuna che prima era commercilale!

    >
    > Beh... Non ci vuole un nobel per fare
    > ./configure
    > make
    > make install
    >

    e poi trovarsi che spesso il programma non gira perchè quella distro non ha le libreriecompatibili e altre cavolate del genere!! E poi scusa visto che è tutto così facile perchè non una bella iconcina da cliccare e tutto parte e si installa?????
    Non ci vorrà mica un nobel tra i programmatori per fare tutto questo!

    > se manca qualche libreria si installa... Se
    > vuoi giocare Windows non ti chiede di
    > installare le DirectX?
    >

    Rimane sempre il discorso che mi basta cliccare su un altra iconcina!!!

    > > vi lascio tutto il
    > > divertimento e torno a fare l'utonto di
    > > windows!
    >
    > Nessuno sta sindacando su questo!
    > Fortunatamente il tuo lavoro non è
    > direttamente di tipo informatico, quindi te
    > lo puoi permettere... Ma oggi
    > nell'informatica Linux sta prendendo piede,
    > quindi è bene conoscerlo per gli
    > addetti ai lavori... Già molte
    > aziende lo chiedono come requisito per un
    > assunzione.
    >

    Piu' di tanto non ribatto ma di Linux ne vedo assai pochi! In america forse, ma l'america e grande e ci si fa per far fortuna! Puo darsi anche con Linux

    >
    > Beh... Sorvoliamo...Occhiolino

    Con un anti virus aggiornato e una normale manutenzione non si pianta mai e tutto gira senza dover reistallare mai nulla!
    >

    >
    > Lodevole. Ma c'è una piccola
    > differenza, i tuoi pazienti se non si
    > trovano bene con te vanno da un altro
    > medico, ce ne sono tantissimi. Ma gli utenti
    > di PC spesso sono forzati a usare Windows...
    > Non c'è libertà di scelta,
    > oggi si sta affermando questa validissima
    > alternativa gratuita... E la cosa fa molta
    > paura ai giganti.
    >

    Mi stupisce il paragone che fai, visto che sei un programmatore e quindi la logica dovresti conoscerla, ma forse difetti in filosofia! Comunque per chiarire le aporie del tuo ragionamento semplicemente il paragone non devi farlo tra un sistema operativo e un medico ma tra un sistema operativo e un tipo di medicina! Spiego meglio: Windows è come la medicina occidentale mentre Linux e come la medicina cinese. Il medico è come un programmatore windows o linux.
    Capito il concetto? Vedi che se ora ragioni correttamente trovi che per quanto interessante possa essere la medicina cinese (così come Linux) questa ha per ora un campo limitato di cura, mente quella occidentale offre un numero di cure maggiori!


    >
    > Io non l'ho mai detto e non lo condivido,
    > l'utontismo non si stabilisce dal SO che
    > usi, ci sono anche utenti windows che stanno
    > attenti a virus e dialer, ma purtroppo la
    > maggioranza no, cliccano a destra e a manca
    > e poi vanno a piangere dall'authority quando
    > gli arrivano 5000euro di bolletta telecom
    > perchè il figlio adolescente si
    > è scaricato le donnine nude chiamando
    > un server in Papuasia... E non è
    > colpa di Windows se uno è idiota...
    > Con linux anche l'idiota non può far
    > danno, a meno di non entrare come root...
    >
    Se Linux fosse stato il SO che copre un 95% del mercato mi risulta difficile credere che i maghi della truffa non si sarebbero inventati qualcosa ad hoc !!!!


    > Penso che tu internet non si trovi
    > documentazione su qualche argomento in tale
    > abbondanza come quella su Linux. Basta saper
    > cercare!
    >
    BELLA RISPOSTA!!!! COMPLIMENTI!!!!
    SE NON SAI USARE LINUX E' COLPA TUA PERCHE' NON SAI CERCARE!!! DOVRO' USALA CON I MIEI PAZIENTI! SE LEI NON GUARISCE E' PERCHE' NON CERCA LA GUARIGIONE!

    Questo è un altro mito di Linux!!!!!!!!! Infatti trovi km di guide ma nessuna realmente utile o completa per i programmi + semplici e usatissimi dall'utente medio!
    Per fare un esempio in campo automobilistico trovi di tutto per quanto riguarda come costruire ed ottimizzare un motore, ma nulla sul come cambiare l'olio! Per l'automobilista normale serve moltissimo saper calcolare i giusi rapporti di alesatura!!!!!!!!!!!

    > Ripeto: non sei utonto perchè usi
    > Windows e non è vero che ci vuole una
    > laurea per usare Linux, basta un po' di
    > volontà e intelletto, io insegno in
    > una piccola scuola di informatica e sto
    > coltivando una mia piccola campagna
    > pro-linux ai miei allievi e... Sono
    > sbalordito dagli insospettabili risultati!
    > Ho già "convertito" due persone in
    > due settimane e posso confermarti che
    > c'è un anti-microsoftismo
    > diffusissimo che non mi aspettavo!!! E non
    > sto insegnando a ingegneri, ma a ragazzi dai
    > 15 ai 25 anni. Un allievo a cui ho
    > consigliato di provare Mandrake 10.0 per
    > iniziare oggi mi è venuto a dire che
    > non solo lui, ma suo padre ora sono
    > felici di usare Linux e già in uno
    > dei due PC di casa hanno sradicato
    > totalmente Windows...
    >
    > TAD
    >
    Mi sembra molto una guerra di religione non per nulla diversa dagli integralisti islamici! Mi aspetto ora degli attentati suicidi nel nome di Linux.
    Quello che vedo è semplicemente questo: MS ha un SO che con tutti i suoi difetti in pochissimo tempo lo impari, se appena appena vuoi farti un programmino puoi sceglierti Visual Basic o Delphi e tutto sommato ti puoi arrangiarti senza doverti prendere un nobel!
    Se vuoi farti un piccolo database personalizzato anche a livello aziendale hai Access. Open Office si è perso per stada Adabas chissa perchè!
    Insomma con Linux rimangono tante parole e pochi fatti dove lo sbaglio piu' grande è che non si è ancora entrati nella mentalità che non è l'utente che deve adattarsi al SO ma SO deve essere semplice ed immediato! Ma questo è difficile da realizzare!!!! Più facile sputare sentenze su chi ci è riuscito!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: TADsince1995

    > Se Linux fosse stato il SO che copre un 95%
    > del mercato mi risulta difficile credere che
    > i maghi della truffa non si sarebbero
    > inventati qualcosa ad hoc !!!!

    Probabilmente perche' non ci sono riusciti, probabilmente perche' e' intrinsecamente piu' sicuro, poiche' non e' stato progettato come un giocattolo ma come un sistema complesso.

    > Quello che vedo è semplicemente
    > questo: MS ha un SO che con tutti i suoi
    > difetti in pochissimo tempo lo impari, se
    > appena appena vuoi farti un programmino puoi
    > sceglierti Visual Basic o Delphi e tutto
    > sommato ti puoi arrangiarti senza doverti
    > prendere un nobel!
    > Se vuoi farti un piccolo database
    > personalizzato anche a livello aziendale hai
    > Access.

    Esatto, Windows e' un giocattolo con cui puoi fare alcune cose a basso livello; in fondo e' nato per il largo pubblico e non offre alti standard di sicurezza ed affidabilita' (basta guardare dei tempi medi di uptime).
    Del resto aprendo una quasiasi rivista di videogiochi si vede solo Windows, se invece devi gestire sistemi piu' complessi o desideri maggiori garanzie e' ovvio che devi rivolgelti a sistemi piu' comlpessi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: TADsince1995
    >
    > > Se Linux fosse stato il SO che copre un
    > 95%
    > > del mercato mi risulta difficile
    > credere che
    > > i maghi della truffa non si sarebbero
    > > inventati qualcosa ad hoc !!!!
    >
    > Probabilmente perche' non ci sono riusciti,
    > probabilmente perche' e' intrinsecamente
    > piu' sicuro, poiche' non e' stato progettato
    > come un giocattolo ma come un sistema
    > complesso.

    Ma certo che sei di coccio! SE LINUX avesse il 95% del mercato ci sarebbero grane anche per lui, ma allo stato attuale e futuro rimane un sistema di nicchia tra i PC
    I server non centrano (lo dico tanto perchè altrimenti ti viene la geniale idea di dire che ha la maggioranza tra i server)

    > > Quello che vedo è semplicemente
    > > questo: MS ha un SO che con tutti i suoi
    > > difetti in pochissimo tempo lo impari,
    > se
    > > appena appena vuoi farti un programmino
    > puoi
    > > sceglierti Visual Basic o Delphi e tutto
    > > sommato ti puoi arrangiarti senza
    > doverti
    > > prendere un nobel!
    > > Se vuoi farti un piccolo database
    > > personalizzato anche a livello
    > aziendale hai
    > > Access.
    >
    > Esatto, Windows e' un giocattolo con cui
    > puoi fare alcune cose a basso livello; in
    > fondo e' nato per il largo pubblico e non
    > offre alti standard di sicurezza ed
    > affidabilita' (basta guardare dei tempi
    > medi di uptime).
    > Del resto aprendo una quasiasi rivista di
    > videogiochi si vede solo Windows, se invece
    > devi gestire sistemi piu' complessi o
    > desideri maggiori garanzie e' ovvio che devi
    > rivolgelti a sistemi piu' comlpessi.

    E ripeto sei di coccio e nella tua genialità pure cerchi di dimostrare il contrario di quello che sto affermando ma riesci solo a darmi ragione visto che affermi che Linux non è adatto alla maggioranza! Che mi interessa a me il fantasmagorico mondo del basso livello quando non ci sono degli equivalenti di programmi come Access, Visual Basic ....... insomma è come paragonare (con tutti gli immensi distinguo del caso) Linux ad un prototipo automobilistico che corre ai 300 km/h, ma che l'automobilista medio non si sognerebbe di guidare!
    Insomma sarebbe ora di piantarla di dire che l'utente di Windows è tonto solo perchè si rifiuta di guidare un prototipo. Dubito che molti geni di Linux guiderebbero una F1 con tempi non dico da Schiumi, ma restando in pista! E non per questo non sono automobilisti! Quindi invece di replicare a parole cercate di rendere questo SO + fruibile. E non venitemi a raccontare la storia che in 3 giorni il vostro amico, papà, nonno che prima non aveva mai visto un PC ora usi LINUX. Anche a me se danno una F1 faccio i 300 basta che sia sempre dritta la strada! E se non riuscite nell'intento di renderlo alla portata di tutti non incavolatevi con Windows! Lui non ne ha colpa!
    non+autenticato
  • > semplice programma di elaborazione testo
    > devo avere il nobel per destreggiarmi tra
    > disto, librerie e incompatibilità di
    > tutti i generi vi lascio tutto il
    > divertimento e torno a fare l'utonto di
    > windows!

    In molti casi ti do ragione, pero' ogni tanto cercare di capire qualcosa non farebbe male, anzi potrebbe insegnare a non prendere cantonate anche economiche e magari insegna ad usare meglio i prodotti che si hanno a disposizione

    > Almeno li tutto funziona
    > discretamente. Io sono medico e ai miei
    > pazienti spiego con parole chiare e semplici
    > le cause e le cure della loro malattia. Non
    > faccio l'oscuro e il misterioso e non tratto
    > con sufficenza considerandolo un utono il
    > paziente solo perchè non si è
    > preso una laurea in medicina.

    Questo meriterebbe un discorso a parte, una volta si diceva sangue dal naso ora si dice epistassi.
    Il sangue non deve smettere di uscire, deve coabulare.

    Quanti termini nuovi sono stati inseriti e sono complicati.

    E anche qui, se i pazienti dovessero seguire qualche regola, magari interessarsi meglio alla salute non ci sarebbero dei giovamenti, stesso discorso (con relative proprorzioni) per tutti gli altri settori.

    non bisogna essere dei maghi in tutto, ma imparare qualcosa di varie materie ogni tanto non farebbe male (purtroppo non sempre lo faccio neanche io, anzi.....).

    ciao

  • - Scritto da: pippo75
    > Questo meriterebbe un discorso a parte, una
    > volta si diceva sangue dal naso ora si dice
    > epistassi.
    > Il sangue non deve smettere di uscire, deve
    > coabulare.

    Coagulare, semmai.

    > Quanti termini nuovi sono stati inseriti e
    > sono complicati.
    Non sono affatto "nuovi". La stragrande maggioranza dei termini medici, in anatomia come nello studio delle patologie, è di origine greca e latina, trattandosi di scienza antichissima... quindi "una volta" si diceva esattamente epistassi, mentre "sangue dal naso" è un modo impreciso e popolare di definire il fenomeno, e via così. Esattamente il contrario di quello che affermi tu !

    Imparare l'ABC di qualche scienza o disciplina significa, innanzi tutto, impadronirsi del vocabolario di base. Il "coso accanto alla tastiera" si chiama mouse, che si fa anche prima... questo nell'ottica di imparare qualcosa, non c'è bisogno di imparare a memoria il dizionario medico Larousse o gli handbook della CRC per l'informatica e la matematica.
    non+autenticato
  • sono un utente di windows da lungo tempo, ed ho provato, per la scuola dei miei figli, ad installare ed usare eduknoppix, una distribuzione di linux specializzata.
    è stato molto più semplice che installare, aggiornare e configurare windows, office, e l'antivirus.
    Inoltre, sebbene tra le centinaia di applicazioni installate in totale automatismo, molte siano immature, altrettante non lo sono affatto.
    non+autenticato
  • quello sì che dovrebbero levarcelo di torno!
    non se ne può più, è un vero e proprio sopruso che debba tenere su il messanger solo perchè sto navigando o scaricando posta e una grossa presa per il c*lo che quello sia necessario agli altri programmi!!!
    non+autenticato
  • E l'MSN Explorer??? cos'è? ce l'ho installato io? o c'è sempre stato???? che me ne faccio? chi gliel'ha chiesto e soprattutto....perchè???
    Non bastava MS Intrnet Explorer??? devo avere pure MSN EXplorer?
    O,se ce l'ho messo io, perchè l'ho fatto? Potreste consigliarmi un buon psicologo?

    SXM
    non+autenticato
  • ...mi lascia un po' perplesso in questo punto:

    "Integrare il Media Player in Windows" - scrive tra le altre cose l'Antitrust - "rischia di impedire la competizione nel mercato dei media player"

    Forse, ma cosiderare l'aggiunta di programmi al "pacchetto" di utility del sistema come un reato, mi sembra piuttosto opinabile. La multa puo` avere molte ragioni di esistere, ma davvero per quello? Insomma: fatto bene a punirla, ma ho migliaia di diverse motivazioni migliori di quella:

    - mancanza di specifiche pubbliche sui formati proprietari;
    - trust effettivo coi produttori di periferiche (driver solo x Win, e niente specifiche tecniche qualora qualcuno volesse scrivere un driver per un altro sistema);
    - limitazione delle liberta` dell'utente con vari approcci "duri" al DRM (dal BIOS alle signatures del .wma al futuro Palladium);
    - negligenza in sicurezza di base (tutte quelle porte aperte inutilmente, componenti di sistema difettosi e pericolosamente automatizzati come l'RPC)...

    insomma, di imputazioni ce ne sono. Idealmente questa e` solo una precisazione, ma sebbene fastidiosa e aggressiva, la semplice integrazione non riesco ancora a considerarla come un vero e proprio reato...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alex¸tg
    > - mancanza di specifiche pubbliche sui
    > formati proprietari;
    > - trust effettivo coi produttori di
    > periferiche (driver solo x Win, e niente
    > specifiche tecniche qualora qualcuno volesse
    > scrivere un driver per un altro sistema);
    > - negligenza in sicurezza di base (tutte
    > quelle porte aperte inutilmente, componenti
    > di sistema difettosi e pericolosamente
    > automatizzati come l'RPC)...

    aggiungerei anche altri reati gravi: sovraccarico ingiustificato del sistema con animazioni e grafica assolutamente inutili, spregio reiterato del sacro concetto "small is beautiful", totale dimenticanza dell'idea di efficienza e ottimizzazione, dissipazione delle risorse di sistema.

    quanto a palladium, mi chiedo solo una cosa: sarà implementato solo sui PC wintel SOHO/home ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > aggiungerei anche altri reati gravi:
    > sovraccarico ingiustificato del sistema con
    > animazioni e grafica assolutamente inutili,
    > spregio reiterato del sacro concetto "small
    > is beautiful", totale dimenticanza dell'idea
    > di efficienza e ottimizzazione, dissipazione
    > delle risorse di sistema.

    Baci & abbracci!
    (in senso platonico)

    Perfettamente perfetto und giustissimo.
    Purtroppo non sono reati... se alla gente piace cosi`...ma visto il numero di persone che rimarcano questi fatti oggi, comincio a pensare che alla gente questo non piaccia piu` come una volta... o forse lo spero e basta...

    > quanto a palladium, mi chiedo solo una cosa:
    > sarà implementato solo sui PC wintel
    > SOHO/home ?

    Io spero che non venga proprio implementato tout-court, e che anche gli esistenti conspecifici vengano abbandonati per sempre. Il computer e` mio e me lo gestisco io.

    *fa una faccia molto inquietante*
    non+autenticato
  • " ... Microsoft ha commentato la posizione della UE affermando, tra le altre cose, che "viviamo in un mondo nel quale la maggior parte dei prodotti sono il frutto della combinazione di una varietà di singoli componenti. L'innovazione del prodotto dunque risulta in misura non indifferente da tale integrazione. La decisione apre le porte a regolamentazioni invasive sul design dei prodotti, per non menzionare una multa senza precedenti, basate sui reclami di un singolo fornitore di componenti, anche quando questa integrazione è la norma sul mercato e altri fornitori continuano a crescere". ...


    SBAGLIATO!
    Noi utenti NON vogliamo l'IMPOSIZIONE dei FORMATI PROPRIETARI come WMP

    Vogliamo i formati aperti (wmp? no grazie, preferisco mpg), i lettori possono essere indifferentemente proprietari od open source, ma vogliamo che venga rispettato il FORMATO APERTO in modo da garantire l'aperta concorrenza sui mezzi sw
    (devo usare solo il Windows Media Player? no grazie, voglio un formato che mi consenta di scegliere qualsiasi lettore)
    Con il formato proprietario si SOFFOCA la concorrenza.

    NON VOGLIAMO IL MONOPOLIO
    Microsoft non ingannarci!

    ... "Un tale risultato - ha affermato Microsoft - se venisse confermato (in appello, ndr.), si tradurrebbe senz'altro in cattive notizie per le economie europee e globali". ...

    Altroche'!!
    Si garantirebbe la LIBERA concorrenza!

    Mario Monti è un GRANDE eroe europeo
    che apre il futuro verso la sana concorrenza!




  • MPEG formato aperto??
    Semmai diffuso....
    Non so se hai presente l'MPEG2: è superprotetto da copyright.
    non+autenticato
  • Ciao a Tutti,
    uno fa un Sistema Operativo e non ci puo` buttare dentro quello che vuole?
    Io domani apro una SOftware House che fa File di Sistema e denuncio Microsoft perche` nel suo Sistema Operativo c'e` incluso un File "Config.sys" e mi impedisce cosi` di distribuire il mio...
    Ma andiamo, a me non piace affatto il Media Player, sopratutto perche` integra in modo spudorato i DRM, ma e` cosa buona e giusta che Microsoft possa schiaffarli dentro al suo Sistema, e poi, cosa si voleva di piu` di mettere assieme a Windows anche i CD degli altri Software?
    Suvvia, l'UE da un Colpo all'incudine ed uno al Martello, fa vincere Microsoft su cavolate come la somiglianza tra nomi (Windows - Lindows) e dopo va a stracciare le scatole sul Media Player che lei stessa produce ed include nel Sistema come da sempre fa con Explorer...
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945
  • AH sì, c'era proprio bisogno di un intervento del genere che dava una smossa alla discussione..... in risposta hai tonnellate di risposte già in questo thread... se poi le hai lett e non le hai capite.... beh io ci ho provato a farti risvegliare dal tuo torpore mentale.... ma non sempre è possibile...

    SXM
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)