Rilasciato OpenBSD 3.5

Molte le novitÓ

Internet - OpenBSD.org ha rilasciato la versione 3.5 dell'omonimo Unix open source. Molte le novitÓ, fra cui il supporto nativo all'architettura AMD64 e ARM.

OpenBSD 3.5 pu˛ essere scaricato o ordinato su CD da qui.
14 Commenti alla Notizia Rilasciato OpenBSD 3.5
Ordina
  • è roba che si può installare su pc?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > è roba che si può installare
    > su pc?

    si
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > è roba che si può installare
    > su pc?

    BSD __E'__ UNIX. OpenBSD è LO UNIX SICURO PER DEFAULT.
    E sì, gira anche su PC "wintel" x86.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > è roba che si può
    > installare
    > > su pc?
    >
    > BSD __E'__ UNIX. OpenBSD è LO UNIX
    > SICURO PER DEFAULT.
    > E sì, gira anche su PC "wintel" x86.

    E' anche il sistema Unix più lento di default. Ma non lento, dico ***LENTO***. E se usato con pppoe arranca.
    non+autenticato
  • Questo passa il convento... o te magni sta minestra, o salti dalla finestra.
    non+autenticato
  • L'unico difetto consistente dei *BSD è la mancanza di un FS journaled come XFS. Non ci farei un file/print server senza un solido HW (tipo Compaq RAID-array), ma per *net sono imbattibili, linuzzo in confronto non esiste. NetBSD gira su un 30% di piattaforme in più rispetto a linuzzo, gli advisories (solo LOCAL) per OpenBSD vanno cercati col lanternino sul sito del CERT contro le migliaia di vulnerabilità di altri sistemi. Dire che "BSD è lento" è una affermazione da bar sport inconsistente e gratuita, che andrebbe dimostrata con delle misure metodologicamente corrette e valutata nel quadro complessivo di costi e benefici.

    La filosofia di sviluppo BSD è la più sensata che si abbia sulla piazza dell'opensource: pochissimi developers sono ammessi a contribuire (grande Theo !), tutti ultraqualificati, non esiste "release often, release early" e c'è una progettualità SOLIDA. Ma va bene così, la massa può e deve continuare a ignorare i *BSD pensando che siano una cagata per pochi snob.
    non+autenticato
  • non i *BSD in generale ma OpenBSD e' lento e scala male (al contrario di FreeBSD); se non ci credi la rete e' piena di benchmark, se ancora non ci credi prova tu stesso
    non+autenticato
  • > Ma va bene
    > così, la massa può e deve
    > continuare a ignorare i *BSD pensando che
    > siano una cagata per pochi snob.

    Quoto.

  • - Scritto da: Shuren
    > > Ma va bene
    > > così, la massa può e deve
    > > continuare a ignorare i *BSD pensando
    > che
    > > siano una cagata per pochi snob.
    >
    Quoto anche io al 100% e aggiungo: quando (se mai) la massa sarà sui *BSD com'è andata su linux, gli "snob" lungimiranti saranno già da un pezzo su HURD o altro.
    non+autenticato

  • > Quoto anche io al 100% e aggiungo: quando
    > (se mai) la massa sarà sui *BSD
    > com'è andata su linux, gli "snob"
    > lungimiranti saranno già da un pezzo
    > su HURD o altro.ù

    HURD

    ahuahauhauha

    ma c'è qualcuno che ancora lo sviluppa?
    20 anni di sviluppo e siamo in fase alpha.... i miei più sentiti complimenti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > L'unico difetto consistente dei *BSD
    > è la mancanza di un FS journaled come
    > XFS.

    Su FreeBSD gli sviluppatori sostengono che 'loro' hanno le soft-updates e quindi non hanno alcun bisogno di un FS journaled... contenti loro.

    > Non ci farei un file/print server senza
    > un solido HW (tipo Compaq RAID-array),

    un print-server con un raid? Hai paura di perdere una stampa...Con la lingua fuori

    > NetBSD gira su un 30%
    > di piattaforme in più rispetto a
    > linuzzo, gli advisories (solo LOCAL) per
    > OpenBSD vanno cercati col lanternino sul
    > sito del CERT contro le migliaia di
    > vulnerabilità di altri sistemi.

    Ahem... questi sono i pregi: d'altra parte NetBSD non e' particolarmente ottimizzato per nessuna piattaforma e le prestazioni di OBSD non sono esattamente 'stellari'.
    Tra l'altro, nessuno dei due attualmente supporta il SMP su x86.

    > Dire che "BSD è lento" è una
    > affermazione da bar sport inconsistente e
    > gratuita, che andrebbe dimostrata con delle
    > misure metodologicamente corrette e valutata
    > nel quadro complessivo di costi e benefici.

    Imparare a leggere: l'affermazione era "OBSD e' lento", ed e' innegabile... d'altra parte il focus e' sulla sicurezza, non sulle prestazioni.

    > La filosofia di sviluppo BSD è la
    > più sensata che si abbia sulla piazza
    > dell'opensource: pochissimi developers sono
    > ammessi a contribuire (grande Theo !), tutti
    > ultraqualificati, non esiste "release often,
    > release early" e c'è una progettualità SOLIDA.

    Si, e' questo elitarismo che ha spinto la massa (degli sviluppatori!) su Linux...

    > Ma va bene così, la massa può e deve
    > continuare a ignorare i *BSD pensando che
    > siano una cagata per pochi snob.

    Bisogna riconoscere che almeno una parte degli utilizzatori un certo snobismo lo dimostrano.
    non+autenticato
  • ovvio