DL Urbani, dichiarazione di Cortiana

Roma

Roma - Oggi al Senato della Repubblica c'è stato un coro unanime di contrarietà al DL Urbani. Nel corso della conferenza stampa, organizzata dal senatore dei Verdi Fiorello Cortiana, presidente dell'intergruppo bicamerale per l'Innovazione Tecnologica, l'intera filiera dell'innovazione tecnologica, rappresentata dai provider, dalle aziende di software fino alle associazioni degli utenti, ha segnalato come il decreto Urbani sia un pastrocchio.

"Questo provvedimento - ha dichiarato Cortiana - rischia di comminare a chiunque scarichi un file protetto dal diritto d'autore, anche senza rivenderlo, ma con il solo utilizzo, e, quindi, con un risparmio economico, una sanzione penale. In pratica l'assurdo è che un ragazzino che scarica un file MP3 rischia la galera come qualsiasi camorrista che gestisce il racket della pirateria informatica: fino a 4 anni di reclusione e fino a 15000 euro di sanzione".

"Questo è un Decreto nato male - ha spiegato il senatore - senza una concertazione tra le parti. Per questo abbiamo chiesto ai soggetti coinvolti, alle imprese, alle organizzazioni dei cittadini e ai produttori di contenuti di discutere con noi di questi passaggio che rischia di modificare profondamente la realtà di internet. Se la maggioranza non correggerà questo banale, ma terribile errore, siamo già pronti a depositare centinaia di emendamenti scritti da noi, ma anche da più di 10 mila utenti del sito http://www.fiorellocortiana.it".
"Tra l'altro - ha concluso Cortiana - è assolutamente incredibile che oggi, dopo che anche il Ministro ha riconosciuto in Commissione la delicatezza del tema, il DL Urbani venga incardinato senza la dovuta attenzione e senza la relazione che lo illustra".
TAG: italia
339 Commenti alla Notizia DL Urbani, dichiarazione di Cortiana
Ordina
  • Egregio sig. Mazza,

    nella sua lettera lei lamenta un netto calo delle vendite di CD musicali, ma nello stesso tempo ritiene opportuna la modifica apportata dal decreto Urbani alla locuzione "a fine di lucro" sostituita con "per trarne profitto". Lei quindi ritiene che si possano invogliare i vostri potenziali clienti ad acquistare CD con una legge che può avere effetti devastanti sulla vita e il lavoro di migliaia di persone? Le ricordo che sanzione penale significa sequestro di computer, evento che può mettere in crisi qualsiasi attività, nonchè conseguenze per il singolo del tutto sproporzionate alla gravità dell'illecito commesso. E' attraverso questa forma di ingiustizia che sperate di guadagnare consensi?

    Nella sua lettera, inoltre, lei mi sembra del tutto all'oscuro di ciò che il termine "condivisione" implica. Con la maggior parte dei programmi di file sharing un brano scaricato viene automaticamente condiviso, ovvero gli stati di "uploader" e di "downloader" coincidono perfettamente quindi, secondo il decreto Urbani, non ci sarebbe via di scampo neppure per il ragazzino che scarica un singolo brano, a differenza di ciò che lei sostiene.

    Nel complesso, a mio parere, lei non solo non si rende conto delle conseguenze che il suo appoggio a questo decreto può causare, ma di quelle che sta già provocando in questo momento, ovvero un danno d'immagine gravissimo che vanificherà del tutto gli effetti deterrenti che lei si augura. Anche questo è uno scenario nuovo sig. Mazza, non solo quello della condivisione che lei biasima: in passato sarebbe stato probabilmente possibile far passare un provvedimento come questo senza provocare fenomeni di aggregazione e dissenso degni di nota, ma Internet ha cambiato anche questo stato di cose e ora c'e' una consapevolezza superiore.

    cordiali saluti

    Alessandro Glaviano

    non+autenticato
  • Simpatici questi tentativi di dialogo.

    Ma lui il decreto lo conosce ... LO SA !

    Evidentemente, ancora non è chiaro.

    E poi, per favore, smettetela di mostrare referenza con il lei a questi papaveri in giacca e cravatta !

    Saluti,
    Piwi

    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Simpatici questi tentativi di dialogo.
    >
    > Ma lui il decreto lo conosce ... LO SA !
    >
    > Evidentemente, ancora non è chiaro.

    Evidentemente non hai chiaro tu che quello che il dott. Mazza non sa è che anche *noi* sappiamo che cosa è questo decreto... E che nessuno si farà fregare dalle sue interpretazioni all'acqua di rose... Del dialogo con il reverendissimo dott. Mazza non me ne importa nulla, le mie cose non le ho scritte per farmi rispondere (certo sarebbe un onore...) e credo anche questo lettore.

    > E poi, per favore, smettetela di mostrare
    > referenza con il lei a questi papaveri in
    > giacca e cravatta !

    Ahi ahi ahi, l'ironia questa sconosciuta...

    > Saluti,
    > Piwi

    Saluti, e, se ti va, meno esibizione di arguzia e più impegno.

    Qui

    http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/...

    c'è un mondo che ti aspetta!
  • Eh, scusa lo sfogo, ma non ce la si fa più !

    Ogni volta che si parla di questo signore c'è un mucchio di gente che le si rivolge utilizzando la terza persona ... lei di qua ... lei di là ... mica son tutti ironici !

    Le belle parole, poi, non incantano nessuno. Hai idea di quanti amici vengono a chiedermi se "possono ancora scaricare" ? O di quanti si sentono minacciati dal decreto ? La spada di Damocle della sanzione penale spaventa tutti; finirà con una confusa e difficilmente applicabile legge concepita per intimorire più che per far male, tanta gente impaurita limiterà od eviterà l'utilizzo dei programmi P2P, le fonti inizieranno a scarseggiare, e si tornerà ai tempi di Napster, quando c'era uno che scaricava e venti che campavano di ciò che ha prelevato quell'uno.

    'Notte

    Piwi







    non+autenticato
  • poi danno un'importante notizia!!! Attenzione... la terza arrivata del Grande Fratello vuole rifarsi il seno..... stiamo messi male!! VERAMENTE male!:@
    non+autenticato
  • la musica è cambiata, si deve cambiare musica.Occhiolino
    non+autenticato
  • I love Cortiana e lo votero' pure Ole'!:p
    non+autenticato
  • ANCH'IO OLE'
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ANCH'IO OLE'

    Io non lo amo, ma lo stimo...di sicuro lo voto. Trallalà!
    non+autenticato
  • Una domanda che mi sorge tutto sommato centrato con il problema del DL Urbani.

    Sono un italiano residente all'estero, con che diritti o obblighi lo streaming di Rosso Alice è riservato solo agli ip italiani ?

    Non mi risultano altri casi di streaming mondiali dove l'accesso sia limitato ad una nazione.

    Un altra stortura come il bollino blu ?



    non+autenticato
  • Evidentemente hanno preso i diritti per la commercializzazione
    solo in Italia.Vale per tutti iservizi a pagamento anche itune e compagnia bella funzionano allo stesso modo. Idem x le trasmissioni satellitari. ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Evidentemente hanno preso i diritti per la
    > commercializzazione
    > solo in Italia.Vale per tutti iservizi a
    > pagamento anche itune e compagnia bella
    > funzionano allo stesso modo. Idem x le
    > trasmissioni satellitari. ciao
    con la differenza che ad esempio su itunes ti dice che il servizio non e' disponibile ma non e' che il sito ti sbatte la porta in faccia.
    questione di educazione.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | Successiva
(pagina 1/13 - 64 discussioni)