Dimmi che font usi e ti dirò chi sei

Uno studio finanziato da Lexmark sembra indicare una relazione tra la scelta dei font per le email e i testi elettronici e la propria personalità. Se ne dice sicuro il professorone autore dello studio

Roma - C'era una volta la grafologia. Una volta, appunto, perché ora i segni di testo da interpretare sono segni elettronici. Lo sa bene Aric Sigman, il professore assunto da Lexmark International, una delle principali case di produzione nel mondo dell'hi-tech, per studiare i font.

Secondo Sigman, e stando a quanto pubblicato dal quotidiano britannico The Daily Telegraph, esiste una chiara relazione tra la scelta di un font e la personalità di un individuo.

Secondo Sigman chi utilizza caratteri che ricordano le vecchie macchine da scrivere, come Courier, è rimasto "bloccato nel passato", mentre chi utilizza Helvetica dimostra una maggiore apertura verso le questioni contemporanee. Chi invece si trova a scegliere Times New Roman o Palatino appartiene al vecchio e al nuovo e ad entrambi i "mondi" dà il meglio di sé.
Individui particolarmente sensibili tendono ad utilizzare Arial o Sans serif mentre sarebbe proprio di ragazzine e giovani donne "ossessionate dalla moda" ricorrere al Georgia. Chi utilizza font come Comic Sans dimostra di volersi mettere al centro dell'attenzione mentre sfruttare corsivi di vario genere può indicare un rapportarsi "familiarmente".

Sulle "scoperte" di Sigman non tutti i giudizi convergono. A TechWeb, l'artista grafico Milton Glaser ha confidato un'opinione durissima: "Probabilmente è più facile scoprire qualcosa di una persona in base al dessert che sceglie piuttosto che con questa ricerca. La mente umana è più complessa di tutto questo".
TAG: mondo
24 Commenti alla Notizia Dimmi che font usi e ti dirò chi sei
Ordina
  • Un tempo esistevano i tipografi!!

    Loro sapevano perfettamente che fon utilizzare per ogni tipo di testo.

    Ma questa è preistoria!!

    Nei giornali esistevano i "Titolatori".
    Giornalisti che conoscevano a menadito il loro mestiere ed erano coloro che, dopo anni e anni di gavetta, "creavano" il titolo di un articolo con il carattere; il tono; il contenuto; adatto al contesto dell'articolo.

    Ma questa è preistoria!!

    Al giorno d'oggi l'importante è che il messaggio passi. Perciò il numero di errori è esponenzialmente proporzionale alla velocità con cui il messaggio viaggia.
    E tra gli errori c'è anche il tipo di carattere.
    non+autenticato
  • Questo signore forse ignora che le persone che sanno un minimo di Internet e di netiquette non mandano mail formattate in HTML ma in solo testo.
    Mandare mail con font strani ed in HTML non è indice di originalità, ma di ignoranza, arroganza e bifolcaggine. Le mail devono essere mandate in formato "solo testo", per cui tutto il suo studio è una perdita di tempo.
    Forse era meglio se avesse studiato il contenuto delle e-mail, non la loro forma.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Carcarlo, Firenze

    I ltuo è un provlema su 2 verbi: andare e venire

    > Questo signore forse ignora che le persone
    > che sanno un minimo di Internet e di
    > netiquette non mandano mail formattate in
    > HTML ma in solo testo.

    Cioè? il 14% del totale?


    > Le mail devono
    > essere mandate in formato "solo testo", per
    > cui tutto il suo studio è una perdita di
    > tempo.

    OK: le mail VANNO mandate in solo testo.
    Ma VENGONO mandate in mime, RTF o HTML

    Questa, purtroppo, e' la realtà



    > Forse era meglio se avesse studiato il
    > contenuto delle e-mail, non la loro forma.

    Mi sa che lo ha fatto.



    e... BTW... non mi risulta che la netiquette sulle email sia cosi' rigida.
    Credo che madare mail formattate sia una violazione assolutamente veniale della N.



    non+autenticato


  • - Scritto da: Salkaner
    [snip]
    > e... BTW... non mi risulta che la netiquette
    > sulle email sia cosi' rigida.
    > Credo che madare mail formattate sia una
    > violazione assolutamente veniale della N.

    Ma cerrrto...
    Tanto che importa se con una mail html puoi spedire del codice pericolosissimo nascosto all'interno della mail stessa...
    Non ci credi?
    http://www.attivissimo.net
    all'interno c'è una rubrica ad hoc che ti fa vedere cosa si può fare con un'"innocua" pagina html...
    E chi la netiquette l'ha "scritta" (se mi si passa il termine) questo lo sa molto bene, per questo è scorretto spedire mail che non siano di puro testo.
    Purtroppo Microsoft come al solito fa di testa propria e così guardafuori (outlook) spedisce di default le mail in html...
    non+autenticato


  • - Scritto da: palomar29

    > Ma cerrrto...
    > Tanto che importa se con una mail html puoi
    > spedire del codice pericolosissimo nascosto
    > all'interno della mail stessa...

    Tanto è pericoloso solo X chi usa Outlook & OE ;-P
    ed io non ci penso nemmeno, ad usarlo! Con la lingua fuoripp

    > Non ci credi?
    > http://www.attivissimo.net

    Infatti: VBscript, ovvero il linguaggio + fuori standard che esista.

    > E chi la netiquette l'ha "scritta" (se mi si
    > passa il termine) questo lo sa molto bene,
    > per questo è scorretto spedire mail che non
    > siano di puro testo.

    Il motivo vero credo sia che in HTML sono molto + grosse

    > Purtroppo Microsoft come al solito fa di
    > testa propria e così guardafuori (outlook)
    > spedisce di default le mail in html...

    Infatti Triste((((


    ====

    e, BTW, ho detto che sia corretto scrivere mail in HTML, sto solo dicendo che non e' una cosa grave.




    non+autenticato

  • > Cioè? il 14% del totale?

    Cioè 1 programma su tutti.
    La posta è la posta. Cosa cambia mandarla in HTML visto che il messaggio è lo stesso?
    Postare in HTML porta a non essere compatibile con molti mailreader.
    Se pensi cosa hanno fatto su OutLook:
    Posta di DEFAULT in HTML.
    Risposta ai messaggi con R: invece di RE:
    sembra una cosa veniale, peccato che tutti i newsreader accodano i thread che hanno RE: sotto il corretto subject, mentre interpretano i messaggi con R: come nuovi messaggi.
    Non è che bisognava essere dei geni programmatori per sistemare le cose. Non si perdevano funzionalità ad aderire agli standard. Magari bastava inserire il posting in HTML non come default.

    non+autenticato


  • - Scritto da: l <MCfc>

    > La posta è la posta. Cosa cambia mandarla in
    > HTML visto che il messaggio è lo stesso?

    Nulla, IMHO.

    > Se pensi cosa hanno fatto su OutLook:
    > Posta di DEFAULT in HTML.

    uno degli n motivi X cui non lo uso

    > Risposta ai messaggi con R: invece di RE:

    Questo era infinitamente più grave. E non lo dico solo perchè uso FreeAgent

    > sembra una cosa veniale,


    Altro che veniale! questo è molto grave!

    Penso che tutti quelli che capiscono qualcosa di informatica siano concordi nel ritenere OE deleterio come newsreader...
    ..perche' tra l'altro ha altri 2 difetti (anche se meno grafi del R: che peraltro hanno finalmente sistemato)

    - timeout di defaule al minimo (che porta a mex a raffica sui server lenti)
    - sign sopra il mex quotato


    non+autenticato

  • - Scritto da: Carcarlo, Firenze
    > Questo signore forse ignora che le persone
    > che sanno un minimo di Internet e di
    > netiquette non mandano mail formattate in
    > HTML ma in solo testo.
    > Mandare mail con font strani ed in HTML non
    > è indice di originalità, ma di ignoranza,
    > arroganza e bifolcaggine. Le mail devono
    > essere mandate in formato "solo testo", per
    > cui tutto il suo studio è una perdita di
    > tempo.
    Caro omonimo, hai perfettamente ragione. La posta in formato ASCII puro è un obbligo implicitamente accettato e rispettato da chiunque, fin dai tempi di FIDOnet.

    Sfortunatamente, però, il numero di cafoni e parvenu aumenta in modo esponenziale, così come il numero di mail in HTML. Per non parlare di certi mailer per certi sistemi operativi, che prevedono HTML come formato di default.

    Rimane il fatto che questa pratica non va certo incoraggiata, ma stroncata alla radice !
    non+autenticato
  • > Sfortunatamente, però, il numero di cafoni e
    > parvenu aumenta in modo esponenziale, così
    > come il numero di mail in HTML.

    lasciamo stare i mailer ecc... perche' anche le nuove interfacce grafiche di Linux non scherzano
    :(
    non si tratta di cafoni o parvenu ma di insensibili e grossolani IGNORANTI! anche chi, per esempio, non sa quotare. pensa che oggi mi e' arrivata una email html senza cose strane (sfondi o altri orrori simili), solo con testo colorato. con due messaggi precedenti quotati (non proprio piccolissimi) e un altro messaggio (originale). sono stato fortunato: 24 kb... ma non sono altrettanto fortunato con il mio modem 33.6 che al massimo raggiunge prestazioni da 28.8...Triste((

    > Rimane il fatto che questa pratica non va
    > certo incoraggiata, ma stroncata alla radice

    credi sia facile, vero? ah! beata ingenuita' ;P
    io sono praticamente quattro anni (da quando sono collegato, insomma) che cerco di spiegarlo a tutti e soprattutto ho fatto non pochi cazziatoni a chi mi mandava email html e questi persistono!
    non solo persistono ma dicono anche che cosi' l'email e' piu' bella e carina da leggere!!! ORRORE MAXIMO!!!

    torno nel mio letargo...
    non+autenticato
  • ma vai a lavorare!
    non+autenticato
  • eccheè ?
    io faccio e-mail in ascii.
    In fondo il contenuto c'è lo stesso.
    In fondo in fondo sono MOLTO più leggere.
    E se proprio vogliamo vedere... TUTTI le aprono indifferentemente da S.O.
    non+autenticato
  • ASCII è un protocollo non un carattere!!!!

    - Scritto da: pressplayontape
    > eccheè ?
    > io faccio e-mail in ascii.
    > In fondo il contenuto c'è lo stesso.
    > In fondo in fondo sono MOLTO più leggere.
    > E se proprio vogliamo vedere... TUTTI le
    > aprono indifferentemente da S.O.
    non+autenticato
  • è che sto dragasaccocce lo pagano.
    porcozio, ma se non catalogano tutto vanno in crisi metabolica?!?!?!?!?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)